ACAB. All cops are bastards (Carlo Bonini)

Immagini della community

ACAB. All cops are bastards (Carlo Bonini)

"ACAB". All Cops Are Bastards. Il refrain di un celebre motivo skin anni Settanta diventa richiamo universale alla guerra nelle città, nelle strade. M...

> Vedi le caratteristiche

67% positiva

3 opinioni degli utenti

Opinione su "ACAB. All cops are bastards (Carlo Bonini)"

pubblicata 01/03/2012 | Lorgigi
Iscritto da : 20/02/2012
Opinioni : 16
Fiducie ricevute : 0
Su di me :
Accettabile
Vantaggi approccia una persona alla realtà
Svantaggi è un libro ricco di storie reali, certo, ma crude.
molto utile
Contenuti
Reperibilità
Layout:
Qualità Materiale

"La gran brutta fine dei Celerini"

Io ho sia letto il libro sia visto il film. All'inizio del film abbiamo qualcosa come 30 secondi di espressioni veramente volgari, e la cosa più stupida è che i celerini si offendono da soli! A me non è assolutamente piaciuta l'idea (libro) che dei poliziotti siano effettivamente così maltrattati, perché in realtà molti pensano semplicemente a creare disordini...invece mi è piaciuto moltissimo vedere questa fratellanza fra colleghi di lavoro, perché in realtà c'è sempre della competizione fra colleghi, invece qui abbiamo una forza unita, un unico gruppo.
Nel libro ci sono moltissimi episodi che descrivono la vita dei celerini, che a volte passano per "cani" e altre per "diavoli"; mi è rimasto impresso quando la folla gli sputava addosso e li coprivano di insulti, ma anche quando si sono messi a picchiare dei marocchini perché non avevano il permesso di soggiorno, e si può dire senza dubbio che i marocchini erano quasi morti... righe orribili quelle!
Ho notato anche che tutti i poliziotti non hanno una famiglia vera, le loro relazioni coi famigliari sono molto disturbate e tutti sono terribilmente violenti con tutte le persone che incontrano. Personalmente come libro non mi è piaciuto e nemmeno il film l'ho gradito molto, anche se devo ammettere che in fondo c'è uno specchio che ritrae la vita reale...

Valutazione della community

Questa opinione è stata letta 688 volte e valutata
100% :
> Capire la valutazione di quest’Opinione
molto utile

La tua valutazione su questa opinione

Commenti su questa Opinione

  • kamu pubblicata 05/03/2012
    interessante
  • peppe0786 pubblicata 01/03/2012
    grazie per le info!
  • IlMarsigliese pubblicata 01/03/2012
    Esprimo la mia più totale simpatia per i celerini...
  • Sei d’accordo con quest’Opinione? Hai qualche domanda? Effettua il log-in con il tuo account Ciao per poter lasciare un commento all’autore Connettersi

Offerte "ACAB. All cops are bastards (Carlo Bonini)"

Prodotti simili più popolari

Informazioni sul prodotto : ACAB. All cops are bastards (Carlo Bonini)

Descrizione del fabbricante del prodotto

"ACAB". All Cops Are Bastards. Il refrain di un celebre motivo skin anni Settanta diventa richiamo universale alla guerra nelle città, nelle strade. Michelangelo, "Drago" e "lo Sciatto" sono tre "celerini bastardi". Sono odiati e hanno imparato a odiare. Basta leggere l'impressionante e inedita chat del loro reparto per capirlo. Cresciuti nel culto della destra fascista, si scoprono disillusi al termine di una parabola di violenza che è la loro "educazione sentimentale". Nella narrazione di Bonini si svela, attraverso l'occhio e il linguaggio degli "sbirri" e una lunga inchiesta sul campo, la trama occulta dei più sconcertanti episodi di violenza urbana accaduti in Italia negli ultimi due anni. Che collega in un ritmo serrato e una scrittura emozionante episodi accaduti in tempi e luoghi diversi come l'assalto militare degli ultras a una caserma di Roma e la caccia al romeno nelle periferie, i Cpt per immigrati clandestini e gli scontri della discarica di Pianura. La catena dell'odio e delle impunità.

Ciao

Su Ciao da: 04/04/2012