Acciaio (Silvia Avallone)

Immagini della community

Acciaio (Silvia Avallone)

Nei casermoni di via Stalingrado a Piombino avere quattordici anni è difficile. E se tuo padre è un buono a nulla o si spezza la schiena nelle acciaie...

> Vedi le caratteristiche

71% positiva

36 opinioni degli utenti

Opinione su "Acciaio (Silvia Avallone)"

pubblicata 16/09/2011 | welle765
Iscritto da : 12/09/2011
Opinioni : 99
Fiducie ricevute : 42
Su di me :
Sto perdendo entusiasmo e voglia..quando torneranno, tornerò anche io...
Soddisfacente
Vantaggi cosa c'è dietro la quotidianità di due adolescenti
Svantaggi la fine
utile

"un'amicizia d'acciaio?"

Niente di straordinario!Una storia semplice, una storia che avrebbe potuto essere di tutti e perciò piacevole...La partenza sembra interessante, ti cattura e ti dona la voglia di riaprire il romanzo per seguire nuovi sviluppi, i numeri per fare un buon romanzo c'erano tutti, ma sembra sia stato concluso senza tirare le giuste somme, in modo superficiale e frettoloso!Alla fine, secondo me, è stato sprecato un pò il potenziale investito. La storia all'inizio mi ha preso e incuriosito, ma qualcosa non mi ha convinto e tutto sembra lasciato un pò in sospeso, peccato!cmq cm romanzo d'esordio non è male, ma non capisco perchè romanzi, in definitiva, mediocri riescano ad ottenere mille premi, riconoscimenti etc (altri casi: non vi lascerò orfani, canale mussolini...). Sono sicura che se io avessi scritto un libro così non sarei divenatta famosa come l'avallone

Valutazione della community

Questa opinione è stata letta 467 volte e valutata
100% :
> Capire la valutazione di quest’Opinione
utile

La tua valutazione su questa opinione

Commenti su questa Opinione

  • Pistixeddu pubblicata 10/10/2012
    Carina, ma un po' scarna. Non è all'altezza delle tue più recenti eccellenti opinioni.
  • melymiluna pubblicata 15/06/2012
    purtroppo non fai nessun accenno alla trama o altro quindi mi resta impossibile capire se sia una valida lettura o un libro troppo sopravvalutato come tu affermi!!!!
  • Alienna pubblicata 21/09/2011
    anch'io non capisco come abbia potuto avere tanto successo. Ciao e grazie
  • Sei d’accordo con quest’Opinione? Hai qualche domanda? Effettua il log-in con il tuo account Ciao per poter lasciare un commento all’autore Connettersi

Prodotti simili più popolari

Informazioni sul prodotto : Acciaio (Silvia Avallone)

Descrizione del fabbricante del prodotto

Nei casermoni di via Stalingrado a Piombino avere quattordici anni è difficile. E se tuo padre è un buono a nulla o si spezza la schiena nelle acciaierie che danno pane e disperazione a mezza città, il massimo che puoi desiderare è una serata al pattinodromo, o avere un fratello che comandi il branco, o trovare il tuo nome scritto su una panchina. Lo sanno bene Anna e Francesca, amiche inseparabili che tra quelle case popolari si sono trovate e scelte. Quando il corpo adolescente inizia a cambiare, a esplodere sotto i vestiti, in un posto così non hai alternative: o ti nascondi e resti tagliata fuori, oppure sbatti in faccia agli altri la tua bellezza, la usi con violenza e speri che ti aiuti a essere qualcuno. Loro ci provano, convinte che per sopravvivere basti lottare, ma la vita è feroce e non si piega, scorre immobile senza vie d'uscita. Poi un giorno arriva l'amore, però arriva male, le poche certezze vanno in frantumi e anche l'amicizia invincibile tra Anna e Francesca si incrina, sanguina, comincia a far male. Silvia Avallone racconta un'Italia in cerca d'identità e di voce, apre uno squarcio su un'inedita periferia operaia nel tempo in cui, si dice, la classe operaia non esiste più.

Caratteristiche Tecniche

EAN: 9788817037631

Tipologia del prodotto: Libro rilegato

Autore: Silvia Avallone

Numero totale di pagine: 357

Alice Classification: Letteratura Italiana: Testi

Editore: Rizzoli

Data di pubblicazione: 2010

Origine del record: Il copyright dei dati bibliografici e catalografici e delle Immagini fornite è di Informazioni Editoriali I.E. Srl o di chi gliene ha concesso l’autorizzazione. Tutti i diritti sono riservati.

Ciao

Su Ciao da: 18/03/2010