Opinione su

Alice nel paese delle meraviglie (Dvd)

Valutazione complessiva (4): Valutazione complessiva Alice nel paese delle meraviglie  (Dvd)

1 offerte a partire da EUR 19,99 a EUR 19,99  

Tutte le opinioni su Alice nel paese delle meraviglie (Dvd)

 Scrivi la tua opinione


 


ALICE NEL PAESE DELLE MERAVIGLIE, il capolavoro DISNEY

5  10.03.2010

Vantaggi:
un capolavoro Disney

Svantaggi:
nessuno

Consiglio il prodotto: Sì 

Dettagli:

Trama

Attori

continua


nateriver87

Su di me: Recupero letture avviato, abbiate fede (e pazienza).

Iscritto da:21.12.2009

Opinioni:54

Fiducie ricevute:40

Condividi questa opinione su Google+
In media l'opinione è' stata valutata Eccellente da 27 utenti Ciao

Alice nel Paese delle Meraviglie (Alice in Wonderland)
Anno: 1951
Genere: Animazione Disney
Regia: Clyde Geronimi
Durata: 72 minuti


In questo periodo si sente spesso parlare della favola di Alice visto il nuovo film di Tim Burton, ma anche il cartone animato Disney è decisamente un capolavoro e l’ho rivisto volentieri. Anche se non proprio fedelissimo alla favola originale di Lewis Carroll questo film dovrebbe essere fatto vedere a tutti i bambini in quanto appartiene al periodo d’oro della Disney, quando i suoi capolavori lo erano di nome e di fatto.

TRAMA


La piccola Alice si distrae durante una lezione di letteratura e mentre parla al gatto Oreste vede correre con molta fretta un coniglio vestito elegante che controlla sempre un orologio preoccupatissimo di essere in ritardo. Alice lo segue all’interno di una grotta ma cade in un burrone dal qualche precipita lentamente. Si ritrova in una stanza dove una porta parlante le dice che deve diventare più piccola per passare oltre. Alice si rimpicciolisce con una pozione che la porta gli fornisce ma senza chiave non può andare oltre. La porta quindi gli fornisce anche un biscotto per tornare grande e prendere la chiave, ma quando Alice si accorge di essere troppo grande comincia a piangere e inonda la stanza. Ribevendo la pozione di prima Alice torna piccola e riparandosi dentro la bottiglietta riesce a passare attraverso la serratura. Attraverso la porta c’è il mare da lei creato con le lacrime e un gabbiano marinaio, Capitan Libeccio, che usa due uccelli come se fossero una barca e poco dopo è lui stesso a dirigere la Maratonda, un girotondo a cui si partecipa per asciugarsi, ma asciugarsi è impossibile perché le onde continuano a bagnare i partecipanti. Alice prosegue arrivando alla riva e si inoltra in una foresta, qui incontra due strambi personaggi, Pincopanco e Pancopinco che si muovono a ritmo delle loro strambe filastrocche. I due tozzi personaggi le raccontano la storia delle Ostrichette, una triste storia dove delle piccole ostriche vengono imbrogliate e poi mangiate da un tricheco. I due cantastorie le offrono altri racconti, ma lei di soppiatto si allontana. Dopo un po’ Alice trova la casa del Bianconiglio che in preda al panico sta cercando i suoi guanti. Quando il Bianconiglio la vede la chiama Marianna e le ordina di andare a prendere i guanti. Alice entra in casa e mangia un biscotto, diventando nuovamente gigante. Il Bianconiglio si spaventa ma in quel momento arriva Capitan Libeccio che sprona la lucertola Biagio a far uscire il mostro (Alice) dal camino. Con uno starnuto Alice fa volare via la lucertola ma Libeccio non demorde e decide di bruciare la casa nonostante le crisi isteriche del Bianconiglio. Alice compresa la mala parata mangia una carota dal campo del coniglio e torna piccola. Intanto il coniglio fugge perché troppo in ritardo lasciando Capitan Libeccio a cercare di dar fuoco alla casa nonostante il mostro non ci fosse più. Alice prosegue il suo viaggio e si ritrova nel campo dei fiori. I fiori inizialmente sono amichevoli con lei ma quando scoprono che Alice non è un fiore la allontanano furiosamente. E’ a questo punto che Alice incappa nel Brucaliffo, un bruco blu che fuma e pone continuamente alla ragazzina
Fotografie per Alice nel paese delle meraviglie (Dvd)
Alice nel paese delle meraviglie  (Dvd) alice1 - Alice nel paese delle meraviglie  (Dvd)
Alice nel paese delle meraviglie
la domanda “Chi esser tu?” quando la ragazzina cerca di dire la sua. Il Brucaliffo in seguito ad una sfuriata diventa farfalla e dice ad Alice che i funghi possono farla divenire più grande o più piccola. Alice ne prende 2 pezzi e ne assaggia uno, diventando gigantesca e causando le ire di un uccello che crede sia un serpente venuto a mangiare le sue uova. Alice mangia l’altra parte e torna piccola. Proseguendo Alice, sempre più in difficoltà in quel mondo assurdo incontra per la prima volta lo Stregatto, un gatto che appare e scompare a pezzi anche lui pazzo come qualsiasi essere di quel mondo. Lo Stregatto le consiglia di andare dal Cappellaio Matto e dal Leprotto Bisestile perché potrebbero darle delle indicazioni. Alice giunge da questi due personaggi e si accorge che stanno festeggiando il loro non-compleanno. L’enorme follia e insensatezza dei due personaggi convince Alice che loro non possono assolutamente aiutarla e fugge rabbiosa per il loro comportamento. Ma in quel momento arriva il Bianconiglio. Il Cappellaio Matto sfila l’orologio al coniglio supponendo che ha 2 venerdì di ritardo. Il Cappellaio cerca di aggiustare l’orologio con burro, marmellata e zucchero, ma ovviamente l’orologio è distrutto. Il Bianconiglio viene scagliato via dai due folli per festeggiare il suo non-compleanno e Alice corre via cerandolo. Si ritrova quindi alla Foresta Tulgey, dove stranissimi esseri mezzo animali e mezzo oggetti conducono la loro vita assurda. Alice si mette a piangere e a qual punto arriva nuovamente lo Stregatto. Alice lo implora di dirle qual è la sua strada, ma il gatto le risponde che non ha una strada sua, perché tutte le strade sono della regina, propone quindi alla ragazzina di andare dalla regina. Alice attraversa la scorciatoia che le indica lo Stregatto e arriva ad un punto dove 3 carte stanno dipingendo di rosso delle rose bianche, infatti per errore avevano piantato rose bianche anziché rosse come loro ordinato dalla Regina di Cuori. Ma prima della fine del lavoro la regina arriva e le tre carte vengono decapitate. Alice e la Regina fanno conoscenza e la sovrana la sfida ad una partita di Crocket dove le mazze sono fenicotteri e le palle dei furetti. Durante la partita (truccata) la regina ha un incidente per colpa dello Stregatto e viene data la colpa ad Alice che viene messa sotto processo. Anche il processo è assurdo, vengono ascoltati come testimoni il Leprotto Bisestile, il Cappellaio Matto e il loro topolino. La Regina, nuovamente incappata in uno scherzo dello Stregatto, sentenzia la decapitazione di Alice. Alice allora ricorda il fungo e mangiando un pezzo diventa grande. Purtroppo l’effetto dura poco e ad Alice non resta che scappare. Ripercorre tutto il paese e si ritrova davanti alla porta dove tutto era iniziato implorando di farla uscire. Ma la porta le dice che lei è già fuori e che sta facendo un sogno. Alice cerca di svegliarsi e lo fa proprio nel momento in cui viene raggiunta dalla folla imbestialita dei personaggi del paese capeggiata dalla Regina.

IL VIAGGIO DI ALICE E LA SUA CRESCITA

Riguardando questo bellissimo film mi sono accorto quanto questo cartone sia molto simile ad una sorta di Divina Commedia. Mi spiego.
Dante nel suo immortale capolavoro descrive il mondo dell’Inferno per capire quali sono i comportamenti scorretti e qual è la loro punizione. Allo stesso modo, Alice, attraversa un mondo assurdo che rappresenta la difficoltà della crescita e tutti i personaggi sono i pericoli in cui si incorre durante la crescita, ognuno di loro rappresenta qualcosa di negativo dal quale difendersi o comunque da cui non prendere esempio.
Dante cercava la “diritta via” nei gironi infernali, Alice cerca “la sua strada”, cerca la sua ragione in questo paese pieno di insensatezze.

Ecco quindi che i personaggi assurdi del Paese delle Meraviglie possono essere ricondotti a stereotipi o a comportamenti che bisognerebbe evitare perché trovare la strada di crescita corretta:
  • Ciarlatani : sono rappresentati da Capitan Libeccio, un marinaio che è convinto di avere la soluzione per tutto, inventa la Maratonda e cerca di dare fuoco alla casa per far scappare il “mostro”.
    Sono persone che sembrano avere la risposta in tasca per tutto, hanno un’autostima spropositata di sé e non si mettono mai in discussione. Sono certamente persone da evitare e un fulgido esempio di come non bisogna essere, perché parlare senza sapere può causare dei dani a chi ci ascolta (come alla lucertola Biagio)
  • Chiacchieroni : sono rappresentati da Pincoponco e Pancopinco. Questi due strani personaggi vanno in giro a cercare persone che gli ascoltino per raccontare le loro storie.
    Non so se è giusto classificare questo comportamento come negativo, ma a lungo andare queste sono persone noiose, che non lasciano spazio all’interlocutore, persone a cui interessa solo essere ascoltate senza pensare a chi sta di fronte. Anche in questo caso è bene evitare questo comportamento per essere educati e quindi accettati.
  • Imbroglioni e Traditori : queste due spregevoli figure sono certamente rappresentate dalla triste storie delle ostrichette, raccontata da Pincopanco e Pancopinco. Il tricheco racconta le ostrichette racconta loro una bugia su una festa e ne approfitta invece per mangiarsele. Il tricheco è la figura più crudele del film perché oltre a ingannare le piccole ostriche, tradisce il suo amico Carpentiere, con cui doveva dividerle.
  • Ingenui : le ostrichette di cui appena sopra, invece rappresentano una categoria meno vile ma di cui è sempre meglio non far parte: gli ingenui.
    Sono le persone disposte a credere a tutto e la loro fine è in genere metaforicamente simile a quelle delle ostrichette: vengono mangiati dai furbi.
  • Altezzosi : sono rappresentati dai fiori. I fiori che all’inizio accettano Alice, la cacciano quando scoprono che non è una di loro.
    Sono persone che si pongono ad un gradino superiore alle altre persone, si sentono casta e non amano sporcarsi le mani con la gente che non appartiene al loro livello. Senza dubbio poso affermare che rappresentano anche il razzismo.
  • Boriosi e Superbi : sono rappresentati entrambi dal Brucaliffo. Il Brucaliffo dispensa ad Alice consigli che lui per primo non riesce a seguire.
    Sono persone che facendosi scudo con la loro posizione o con il loro potere si sentono in grado di dispensare perle si saggezza quando sono persone assolutamente normali e magari solo più fortunate. La domanda chiave che fa intuire la natura del Brucaliffo è: “chi esser tu?”, che sta ad indicare che dato che Alice non era nessuno, non sapeva chi era, non aveva diritto di parola.
  • Esaltati e Fanatici : sono rappresentati dal Cappellaio Matto e dal Leprotto Bisestile, due personaggi che usano come scusa il non-compleanno per fare festa ogni giorno.
    Sono quelle persone che evadono da ogni responsabilità, a loro interessa solo fare festa, fare casino, soddisfare ogni piacere della vita. Con la scusa che ogni giorno va vissuto al massimo evadono ogni dovere non capendo che il riposo e la festa hanno un valore solo se nella vita c’è anche l’impegno.
  • Iracondi e Lunatici : sono rappresentati dalla Regina di Cuori, una sovrana rabbiosa che decapita tutti quelli che non le vanno a genio. Anche in questo caso sono esempi a cui non attingere e persone che è meglio evitare perché incapaci di intrattenere un rapporto pacifico con una persona.

In mezzo a queste figure e comportamenti con cui Alice si confronta per trovare la sua strada, ci sono due figure diverse, che rappresentano stavolta qualcosa di positivo:
  • Il Dubbio : il dubbio, o la coscienza, è rappresentato dallo Stregatto. Questo misterioso e ambiguo personaggio non da mai risposte alle domande che Alice gli rivolge, si limita a indirizzarla di qua e di là per la ricerca della sua strada. Apparentemente non è di nessuna utilità ad Alice, ma è proprio grazie ai suoi giochetti che Alice arriva in fondo al suo viaggio.
  • La Curiosità e l’Inesperienza : sono rappresentate da Alice, immersa in questo mondo così strano alla ricerca delle risposte per la sua crescita, alla ricerca della sua strada.
  • La Crescita : è rappresentata dal Bianconiglio. Questo personaggio, sempre in ritardo, deve arrivare in tempo per proclamare l’arrivo della Regina di Cuori. Alice lo insegue proprio come l’adolescente insegue la sua strada per andare in contro alla sua età della ragione. Anche il suo motto “E tardi, è tardi” sembra un incitamento al ragazzo che sta crescendo “E’ tardi, è ora di crescere”.

AUDIO E ANIMAZIONE

Questo è il capolavoro Disney che vanta più canzoni in assoluto, anche se quasi tutte abbastanza brevi. Le più importanti sono Meriggio d’Oro (cantata dai fiori), il canto di Alice nella Foresta di Tulgey e la canzone delle carte durante la verniciatura delle rose bianche “Di rosso le tingerem”. Sono canzoni simpatiche e orecchiabili, ottimo il lavoro dei traduttori. Anche le musiche di sottofondo sono molto buone.
Cosa dire sull’animazione, più che ottima, come era solita fare la Disney in quegli anni. I personaggi disegnati e interpretati dalla penna Disney rappresentano abbastanza bene quelli della favola di Lewis Carroll, fra tutti spicca lo Stregatto, allucinato e stravagante proprio come è solito essere raffigurato da chi ha disegnato Alice prima della Disney.

CURIOSITA' E CONCLUSIONI


Alice in Wonderland, come uscì negli USA non riscontrò assolutamente successo, dovette essere ritirata la sua esibizione nei cinema visto il completo fallimento. In compenso passò breve tempo prima che fosse trasmesso in televisione. Oggi il film è stato rivalutato e questo classico Disney, anche se non figura ai primi posti delle preferenze, è un capolavoro più che rispettato. Un vero peccato che al tempo del lancio questo lavoro non abbia avuto i riconoscimenti che meritava e che oggi gli sono dati.

Non posso che consigliare questo bellissimo film d’animazione adatto a tutti, grandi e piccoli. In attesa di vedere (o come post-visione) del fiom di Tim Burton, credo sia bello riscoprire questa bellissima favola attraverso gli occhi della Disney.
Condividi questa opinione su Google+
Link Sponsorizzati
Valuta questa Opinione

Che utilità avrà questa Opinione per una persona che sta prendendo una decisione d'acquisto?

Istruzioni su come votare

Commenti su questa Opinione
Reed

Reed

03.11.2010 20:15

Eccomi ^________^

Reed

Reed

01.11.2010 20:04

Ottima recensione, ripasso.

TATA04

TATA04

20.10.2010 11:43

Visto tantissime volte...sempre bellissimo!!!

Pubblica commento

max. 2000 caratteri

  Pubblica il tuo commento
Compara i prezzi ordinate per Prezzo
Alice Nel Paese Delle Meraviglie (SE) (DVD)

Alice Nel Paese Delle Meraviglie (SE) (DVD)

Su Amazon.it dal: 2005-01-10

€ 19,99 amazon.it marketplace dvd 19 Valutazioni

Costi di sped.: EUR 9,9...

Disponibilità: Generalmente spedito in 1-​2 giorni lavorativi.​.​.

     Al negozio  

amazon.it marketplace dvd



Le valutazioni dell'Opinione
Questa Opinione su Alice nel paese delle meraviglie (Dvd) è stata letta 1356 volte ed è stata così valutata dagli iscritti:

"Eccellente" per (79%):
  1. Reed
  2. TATA04
  3. Opiate
e ancora altri 23 iscritti

"molto utile" per (21%):
  1. valeriona82
  2. opinionedisimone
  3. Melina2811
e ancora altri 4 iscritti

La valutazione generale di questa Opinione non si basa solo sulla media delle singole valutazioni.
Prodotti interessanti per te
Uno Zoo in fuga (Dvd) Uno Zoo in fuga (Dvd)
Nazione: USA - Durata: 79' - Regia: Steve 'Spaz' Williams
7 Opinione
Acquista a soli € 5,00
I Simpson - Stagione 06 box set  (Dvd) I Simpson - Stagione 06 box set (Dvd)
Numero dischi: 4 - Nazione: USA - Cast: Matt Groening
1 Opinioni
Acquista a soli € 15,90
Boog & elliot - a caccia di amici (Dvd) Boog & elliot - a caccia di amici (Dvd)
Nazione: USA - Durata: 87' - Regia: Anthony Stacchi, Jill Culton, Roger Allers
2 Opinione
Acquista a soli € 3,89