Zitto e nuota, nuota e nuota!

5  22.04.2007 (23.02.2008)

Vantaggi:
100 minuti colorati

Svantaggi:
boh !

Consiglio il prodotto: Sì 

Lunita

Su di me: sul mio profilo sto riproponendo le opinioni sui giocattoli... se siete in cerca di idee regalo, pas...

Iscritto da:04.11.2005

Opinioni:602

Fiducie ricevute:97

Condividi questa opinione su Google+
In media l'opinione è' stata valutata molto utile da 18 utenti Ciao

"Coral? Coral? Coooraaal?"
Questo è l'urlo disperato di Marlin quando al risveglio dopo essere stato stordito dalla coda di un barracuda esce dal suo anemone per cercare la sua amata pesciolina ma non trova nè lei nè le sue uova. Solo una se ne salva anche se si è rovinata nel cadare dalla tana.
"Ti prometto che non ti succederà mai niente, Nemo".
Nemo è il nome che aveva scelto Coral.

*** *** *** *** *** *** *** *** *** *** *** *** *** *** *** *** *** *** ***

"Primo giorno di scuola papà sveglia, è il primo giorno d scuola"
Urla Nemo al cercando di svegliare il suo papà assopito all'interno del loro anemone.
Marlin è un padre molto apprensivo, preoccupato che Nemo non possa farcela ad affrontare le cose da solo a causa della sua pinna atrofica che loro chiamano "La pinna fortunata".
Per Nemo è il primo giorno di scuola e si avvia insieme al maestro e ai suoi compagni al "Salto ne blu". Marlin terrorizzato li segue; "Salto nel blu, vanno al salto nel blu? Ma cosa, ma siete impazziti, perchè non li friggiamo direttamente e li serviamo con le patatine"

*** *** *** *** *** *** *** *** *** *** *** *** *** *** *** *** *** *** ***

La storia vera inizia qui
Nemo, per dimostrare al padre di essere in grado di cavarsela da solo si spinge in mare aperto ma viene catturato da un sub. Marlin corre incontro al figlio ma un'altro sub lo fotografa lasciandolo in confusione qualche secondo. Quando si lancia all'inseguimento della barca è ormai troppo tardi e....

*** *** *** *** *** *** *** *** *** *** *** *** *** *** *** *** *** *** ***

"O mi scusi non l'avevo vista? Tutto bene? Posso aiutarla?" "NO no non va bene, hanno rapito mio figlio devo trovarlo, ha visto una barca?" "Io l'ho vista una barca, Ciao sono Dory" "Dove dove?" "E' passata d qui un attimo fa è andata… di là… seguimi"

Questo l'incontro tra Marlin e Dory. Mentre nuotano nell'oceano e ad un certo punto Dory accelera guardinga "Ehi, cosa c'è? L'oceano non è abbastanza grande per tutti e due eh?" "Ma cosa stai dicendo, mi hai detto tu di seguirti" "Eh eh" "Sto cercando una barca" "Una barca! Io l'ho vista una barca, è passata di qui un attimo fa,, è andata… di là… seguimi!" "ehi fermati, ma cosa stai facendo, me l'hai già detto dove è andata la barca" "Già detto? O mi dispiace, io soffro di perdita di memoria a breve termine, tutti così in famiglia… almeno credo!" "Oh, mi fai solo perdere tempo e io devo trovare mio figlio…"

*** *** *** *** *** *** *** *** *** *** *** *** *** *** *** *** *** *** *** ***

Potrei continuare così fino alla fine e raccontarvi parola per parola tutto il film ma non voglio togliervi il piacere di vivere questa fantastica e divertentissima avventura.

Da qui inizia il viaggio di Marlin alla ricerca di Nemo in compagnia di Dory, con la quale affronterà gli squali, esplosioni, strani animali marini che vivono nel profondo blu, lotteranno per uscire da un banco di meduse, faranno amicizia con le tartarughe e finiranno nella bocca di una balena. Il tutto condito da momenti toccanti in cui Marlin ripensa a suo figlio, o a momenti di straordinaria amicizia che si verrà a creare con il tempo tra lui e la smemorata Dory. Non mancano però i passaggi esilaranti dovuti alla smemoratezza di Dory che rasentano il ridicolo come il fatto che non riesce a ricordare il nome di Nemo, chiamandolo Remo, Ugo… Oppure quando un branco di pesci li avverte di un pericolo imminente "Quando incontrate il crepaccio passatelo sul fondo non in superficie" "Crepaccio sul fondo, non in superficie, lo terrò a mente" Il commento di Dory, 2 secondi più tardi raggiunto Marlin di fronte al crepaccio è "Wow, bel crepaccio!"
In ogni caso Marlin non ce l'avrebbe mai fatta senza Dory, capace di dargli coraggio nei momenti più bui al ritmo di: "Zitto e nuota, nuota e nuota". Straordinario l'accostamento tra Marlin, dal carattere pessimistico, guardingo e sempre prevenuto, e quello di Dory, ingenuo e solare, ottimista e fiduciosa. Un unione che li porterà a raggiungere lo scopo finale, quello di trovare Nemo.

In assoluto contrasto all'avventura oceanica c'è la vita in acquario di Nemo. Il piccolo pesciolino si trova totalmente spaesato, gli manca il suo papà e vuole tornare da lui. Inoltre scopre che andrà in regalo una pestifera bambina che i suoi compagni d'acquario hanno soprannominato "pescicida"
In quanto i pesci che le sono stati regalati in precedenza sono morti. Qui Nemo trova un grande alleato in Branchia, anche lui proveniente dall'oceano, ed insieme iniziano ad elaborare piani di fuga con lo scopo principale di salvare Nemo dalle grinfie di Darla e farlo ricongiungere con il suo papà. Branchia sarà per Nemo nel breve periodo di permanenza in acquario una sorta di figura paterna e dai loro dialoghi nasceranno i momenti più toccanti. Anche qui non mancano i passaggi esilaranti creati dagli altri abitanti dell'acquario.
Non vi dico oltre, un cartone animato sicuramente da vedere. A Giorgia piace tantissimo, probabilmente perché è molto colorato, e nonostante ormai io lo abbia imparato a memoria a forza di vederlo con le non mi stanca mai, mi diverte sempre tantissimo, e poi è bello vedere che ogni volta Giorgia lo apprezza sempre di più, con nuove espressioni e nuove reazioni a seconda delle varie scene. Le piace poi tantissimo la sigla dei titoli di coda cantata da Robbie Williams "Beyond the sea", dal ritmo swing, che lei balla felice e sorridente.

In conclusione, Alla ricerca di Nemo, è la storia di un padre apprensivo, timoroso del mondo esterno che pensa che il figlio non sia in grado di affrontare da solo la vita al di fuori del loro anemone. A dimostrazione che "l'amore smuove le montagne" vedrete un Marlin che andrà contro tutti e tutti, tuffandosi in pieno oceano (da cui è terrorizzato) e che affronterà diversi pericoli pur di ritrovare suo figlio che alla fine gli dimostrerà di sapersela cavare. La "morale della favola" stavolta è rivolta più a noi che ai bimbi, facendoci riflettere su come molto spesso siamo troppo apprensivi mentre dovremmo avere più fiducia nei nostri figli.

Condividi questa opinione su Google+
Link Sponsorizzati
Valuta questa Opinione

Che utilità avrà questa Opinione per una persona che sta prendendo una decisione d'acquisto?

Istruzioni su come votare

Commenti su questa Opinione
SWILCH83

SWILCH83

28.03.2008 12:29

un animazione fantastica

LUMATENA

LUMATENA

28.12.2007 11:17

bellissimo Nemo!

delfinabizantina

delfinabizantina

02.05.2007 12:36

quando lo vidi al cinema pensai: "questo NON è un film per bambini!" troppo emozionante, ma realizzato troppo bene. Adesso il mio cucciolo se lo guarda spesso entusiasta e quando non vede il dvd, si legge il libro

Pubblica commento

max. 2000 caratteri

  Pubblica il tuo commento


Le valutazioni dell'Opinione
Questa Opinione su Alla ricerca di Nemo è stata letta 3510 volte ed è stata così valutata dagli iscritti:

"Eccellente" per (12%):
  1. SWILCH83
  2. LUMATENA
  3. diavoletta84

"molto utile" per (88%):
  1. delfinabizantina
  2. patty1979
  3. eleonorazocc
e ancora altri 19 iscritti

La valutazione generale di questa Opinione non si basa solo sulla media delle singole valutazioni.