Amway

Opinione su

Amway

Valutazione complessiva (189): Valutazione complessiva Amway

 

Tutte le opinioni su Amway

 Scrivi la tua opinione

L'unico modo per farvi largo intorno (completato)

2  12.11.2007 (22.02.2008)

Vantaggi:
in fin dei conti non ci sono

Svantaggi:
vi odieranno tutti

Consiglio il prodotto: No 

Silviarimembriancor

Su di me:

Iscritto da:07.05.2006

Opinioni:20

Fiducie ricevute:7

Condividi questa opinione su Google+
In media l'opinione è' stata valutata molto utile da 36 utenti Ciao

Undici anni fa sentii parlare per caso di un'attività chiamata "Amway" e, dato che mi sembrava di aver trovato il modo di fare un sacco di soldi, con l'inesperienza e la "voglia di fare" di chi ha 18 anni mi sono buttata a capofitto nell'opportunità che mi era stata proposta.

I prodotti offerti sono (erano) veramente di ottima qualità, questo bisogna riconoscerlo. Ciò non toglie che non se ne trovino di migliori sul mercato. Benchè i prodotti (es. pulizia della casa) siano concentrati e dunque un flacone da un litro corrisponde ad una soluzione di quantità maggiore, i prezzi sono (erano) davvero alti. Mi ricordo, ad esempio, che un flacone da 1lt di sapone per piatti, nel 1997, costava la bellezza di 10.000 lire. Per quanto mi si voglia dire che quel flacone duri un anno intero di lavate di piatti, se mi sbaglio a diluirlo, azichè risparmiare, spreco un sacco di soldi!!!!!!!
Ho provato, di recente, ad acquistare dei prodotti on line, dato che in passato mi avevano soddisfatto. Risultato: impossibile acuistare nulla se non si contatta un affiliato che presenta il prodotto direttamente a casa. Peraltro, i prodotti sono presentati sul sito in maniera grossolana, proprio per far sì che si inviti a casa propria qualcuno munito di catalogo dettagliato.

Lasciando da parte la questione sulla convenienza dei prodotti, passiamo alla parte inerente "l'Attività".

Se, vostro malgrado, siete curiosi e volete passare un paio d'ore in compagnia di qualcuno che chiama per nome i saponi (non sapone generico ma "LOC", non sapone per panni ma "SA8", ...) e gli brillano gli occhi come se avesse fra le mani la soluzione per salvare il mondo, allora bisogna che vi avverta che costui cercherà di promuovervi quella che in gergo Amwayano viene definita "ATTIVITA'".

State bene attenti perchè tutti parlano alla stessa maniera: frasi fatte a sfondo morale e provocatorio come a dire che se non fate l'attività è solo perchè siete dei codardi.
Innazitutto vi diranno che si tratta di un'attività e non di vendita (ma in realtà si vende e come!!!! Cosa ci sarebbe, poi, di male nel vendere me lo dovranno spiegare.).
Vi diranno che farete una tessera che vi da diritto all'acquisto dei prodotti Amway con lo sconto (e dunque non vi fornirete più da lui) e che, promuovendo la stassa attività ai vostri amici, guadagnerete in proporzione.
Vi diranno che bisogna prima acquistare un kit con all'interno alcuni prodotti da usare e provare e del materiale informativo. Entro tre mesi potete decidere di non iniziare l'attività e la cifra spesa vi verrà resa per intero. Tutto vero.
Nessuno vi obbliga a fare nulla, anche i prodotti acquistati, se non si è soddisfatti, possono essere spediti indietro e si otterrà il rimborso totale della cifra spesa. Personalmente ho rimandato in dietro un pacco di roba consumata a metà e mi hanno reso la cifra del costo per intero. Tutto vero.

Problema n°1:
Il complesso piano di marketing spiega che se si fa spesa alla Amway, oltre allo sconto, si ha diritto a dei "bonus" percentuale. Pensate ai bollini del supermecato coi quali ti regalano piatti, tovaglie,... L'azianda, anzichè gingilli, vi rende i soldi in percentuale alla spesa che avete fatto, maggiore è la spesa, maggiore è la percentuale. L'idea sembra allettante ma in men che non si dica vi troverete a sbrigarvi a finire i flaconi per poterne acquistare altri per poter arrvare almeno alla soglia minima del 3%. Userete tutti i vostri soldi per acquistare prodotti che neanche vi servono (come integratori alimentari) solo per poter dire di aver raggiunto il 3%. Il che corrispondeva nel 1997 ad una spesa mensile di circa 500.000 lire. Vi diranno che quella cifra la si raggiunge facendo spesa per la propria famiglia e per gli amici (quelli che ancora non hanno la loro tessera). Obbiettivamente devo dire per esperienza che TUTTI comprano cose solo per loro stessi quindi tutti spendevano 500 mila lire al mese per avere in dietro un assegno di 15.000 lire.

Problema n°2:
Amway riconosce il vostro merito di aver procurato nuovi clienti (i vostri amici a cui avete proposto l'attività) e dunque la percentuale del vostro guadagno aumenta con l'aumentare della spesa dei vostri amici. In poche parole: più gente portate dentro, più guadagnate. Lo schema è a piramide (ma non si può dire). Facendo un esempio concreto: se io ho portato dentro dieci persone che "fatturano" ognuna il 3% vuol dire che in un mese ho procurato ad Amway la vendita di merce per 500.000 per 10 più me, il totale sarebbe di cinque milioni e mezzo, cifre di dieci anni fa quando lo stipendio di un operaio era di 1.200.000 lire. Sto cercando di essere il più precisa possibile, dato che non ho possibilità di fornire questi dettagli con cifre aggiornate. Come dicevo, siccome il giadagno maggiore all'azienda gliel'ho procurato io, mi viene riconosciuta non più una percentuale del 3% su 500.000 lire, ma (non ricordo bene) una percentuale maggiore fino ad un massimo di un 21%. Poniamo il caso che la cifra che ho detto fosse quella corrispondente al raggiungimento del famosissimo 21%, Amway mi corrisponderebbe un assegno di 1.155.000 lire. Non male per, come dicono loro, fare la spesa e qualche chiacchierata con gli amici. Devo precisare che la soglia del 21%, ovviamente, si raggiungeva fatturando molto di più, inoltre, i calcoli fatto devono essere considerati alla luce della premessa che tutti, tutti i mesi fatturino minimo 500.000 lire! Cosa alquanto improbabile.

Problema n°3:
Parlando di cose pratiche bisogna dire che ci sono molte cose che non quadrano. In primis quando mia nonna compra la lacca, io la pago con lo sconto ma a lei gliela dò (ma attenzione: secondo loro non vendo!!!! ) al prezzo pieno di listino. Ma non dovrei rilasciarle una ricevuta? Dunque devo aprire la partita IVA e pagare giustamente le tasse sul mio guadagno, cosa che NON FA NESSUNO!
Inoltre, ammesso e non concesso che, avendo fatto tanta pubblicità col passa parola all'azienda lei mi voglia regalare il 21% del fatturato (che lei ha fatturato, non io) e che corrispondeva, se non ricordo male, a qualcosa come 3.300.000 lire, come lo spiego alla finanza? Come spiego, ammesso che tutto funzioni come un orologio, che ho un compenso mensile del genere da parte di Amway, solo perchè faccio la spesa? E visto che sono un cittadino onesto e VOGLIO pagare le tasse, come faccio?

DULCIS IN FUNDO:
Per quante cose a primo acchitto allettanti ci siano in ciò che vi viene proposto, messi da parte i piccoli problemucci fiscali, la cosa più importante da dire è questa:
NELLA SPASMOTICA RICERCA DI PERSONE A CUI "VENDERE" I PRODOTTI E A CUI PROMUOVERE "L'ATTIVITA'" PERDERETE TUTTI I VOSTRI AMICI. DIVENTERETE PEDANTI E PRESUNTUOSI E COGLIERE TUTTE LE OCCASIONI POSSIBILI SOLO PER APPICCICARE PRODOTTI.
VI RITROVERETE A FREQUENTARE SOLO QUELLI DELLA SETTA E A FARVI FARE LAVAGGI DEL CERVELLO MASCHERATI DA SEMINARI. VI DIRANNO COSA LEGGERE, COSA ASCOLTARE, COSA MANGIATRE, MA NON VI COSTRINGERANNO, VI DIRANNO CHE TUTTO è RIMESSO AL VOSTRO CORAGGIO.

Quelli di Amway dicono che facendo l'attività si trovano i veri amici.... vero, sono quelli ai quali hai rotto le scatole per vendere saponi, profumi e quant'altro, sono quelli a cui hai raccontato di guadagnare tanto mentendo spudoratamente solo per dimostrar loro che si sbagliavano quando ti dicevano che non vedevano Amway di buon occhio... Sono quelli che, dopo tutto, dopo le discussioni, non ti dicono "te l'avevo detto" ma ti vogliono ancora bene.

Spiegando bene cos'è un seminario....

Due volte l'anno, parlo sempre di 11 anni fa, i diamanti, rubini,.. (i capoccia, insomma, solo che si chiamano col nome di pietre, che carini!) organizzavano delle trasferte di tre giorni in Austria. Il viaggio, l'alloggio ed il vitto ammontavano ad una cifra che si aggirava sulle 450.000 lire dell'epoca, che, ovvio, ognuno sborsava per sé.

- Cosa si faceva?
A parte saltare sui tavoli ed applaudire ad ogni cosa? Nulla. Si ascoltavano chiacchiere a vuoto per otto ore con pausa pranzo. Sono anadata a quasti incontri due volte e non mi sono state mai date informazioni su ciò che è il marketing, non ho mai sentito una lezione di economia, nessuno mi ha mai parlato di mercato. Dov'è, dunque la formazione? Considerate che la stragrande maggioranza della gente che fa parte di Amway non è composta da scienziati (non è una critica, non fraintendetemi). Io per prima avevo solo18 anni, non avevo finito il liceo, lavoravo in fabbrica,.... direi che una lezioncina di economia non mi avrebbe fatto affato male....almeno, visto che ci si spacciava per imprenditori, per non ripetere a pappagallo parole dette da altri.
Non so quante vole mi avranno detto che BISOGNA AVERE IL CORAGGIO DI METTERSI IN GIOCO, tipica risposta a chi mostra perplessità.
Compresi nel prezzo del corso di formazione/aggiornamento/lavata di cervello c'erano dei quaderni d'appunti, delle cartoline raffiguranti la faglia Swarz (i grandi guru dell'epoca) e delle cassette audio da ascoltare con su incisi gli interventi del seminario precedente.... con le solite chiacchiere a vuoto....

Ora come ora, che non sono nessuno, ma che un filino di spirito critico credo di averlo, accompagnato da un tantino di cultura.... mi domando se gli speakers si rendessero davvero conto dell'assoluta insensatezza delle loro espressioni...A mio avviso erano talmente sciroccati che non si rendevano neanche conto che le loro frasi mancavano addirittura di struttura logica, non realizzavano che alla domanda "Come faccio a pagare le tasse?" non si può rispondere con: "Devi trovare il coraggio di guardare dentro te stesso".

-Perchè in Austria?
Più che in Austra si andava a pochi kilometri dal confine italiano, in pratica dall'altra parte del fosso. Per la precisione il paese che ci ospitava si chiama Mayrhofen, andate su goolge maps e guardate la distanza dal confine! Questo era il modo più semplice per fare in modo che tutti i partecipanti al seminario parlasserco solo con gli altri partecipanti.... indovinate di cosa..? Del seminario, è ovvio! Mi spiego meglio...
All'epoca le persone in grado di parlare tedesco erano davvero poche (eccezion fatta per gli amici aloatesini). Trovarsi in un'ambiente in cui tutti parlano una lingua che tu non conosci ti obbliga a partlare con i tuoi conterranei, dunque l'argomento è scontato. Quest serviva a fare in modo che non ci fossero distrazioni di sorta e che il lavaggio del cervello, pardon, volevo dire formazione, continuasse h 24, anche al di fuori dei grandi capannoni sotto i quali sedevano migliaia di persone. In pratica per tre giorni e tre notti si sentiva solo parare di Amway: a pranzo (si cercava di essere vicino a quello più bravo per farsi rivelare i trucchi del mestiere), a cena, la sera nel paio di locali (il paesino che ci ospitava credo li avesse costruiti appositamente). Martellamento garantito per tre giorno di fila più viaggio in pullman di andata e ritorno.

-Perchè ho iniziato l'attività?
Perchè ero giovane, avevo vogliadi fare, avevo fiducia in tutto ma soprattutto avevo ciò che avevano tutti: voglia di uscire da quella dannata fabbrica!

-Perchè ho smesso?
Ero al secondo seminario (scusate ma per capire le cose una fregatura sola non mi basta mai) e, durante una pausa stavano trasmettendo delle immagini. Ad una certo punto proiettano l'immagine del flacone di "LOC" e vedo qualcosa come 5000 persone saltare sui tavoli ed applaudire. Giudicate voi.

Condividi questa opinione su Google+
Link Sponsorizzati
Valuta questa Opinione

Che utilità avrà questa Opinione per una persona che sta prendendo una decisione d'acquisto?

Istruzioni su come votare

Commenti su questa Opinione
bozena1

bozena1

25.07.2014 12:53

Prima di parlare cosi bisogna davvero provare e vedere-sia prodotti e tutto resto-non soltanto superficiale ma profondo-il prodotti sono ottimi e costano poco-basta fare due conti-sono naturali,buoni-universali-15 anni fà ho cominciato usarli e resto sempre di stessa oppinione-con 1 loc o dish drops io lavo piatti per un anno e spendo soltanto 9 euro-ma bisogna sapere fare i conti-bisogna essere anche brave casalinge che si intendono bene nelle pulizie e che oltre di avere un prodotto che pulisce subito bene sanno anche come risparmiare.tutta questa gente negativa che non sà altro che parlare male e diffamare non ha davvero conosciuto la attività amway e nenache i prodotti-

michela975

michela975

19.12.2013 13:38

Ci sono alcuni errori nel tuo post. Primo: le tasse si pagano eccome perchè le provvigioni vengono pagate il 21 del mese GIA' DECURTATE del 23% sul 78% che corrisponde al regime fiscale imposto a chi percepisce provvigioni come IVD. Secondo: se ti riempi la casa di cose che non ti servono sei un po' tordo. Terzo: perchè mai dovresti ossessionare le persone? Io lo dico una volta, due, al massimo tre dopodichè basta. Qual è il problema? Mi sa davvero che non hai proprio capito come funziona il sistema Amway. Vero anche che non è un'attività adatta a tutti si tratta di un lavoro di natura imprenditoriale, lo sai anche prima di iscriverti perchè non credo che qualcuno te lo abbia tenuto nascosto. Ciao!!

tiemme70

tiemme70

19.09.2013 14:14

brava nel raccontare quello che altri non vogliono mai dire (amway venditori)

Pubblica commento

max. 2000 caratteri

  Pubblica il tuo commento


Le valutazioni dell'Opinione
Questa Opinione su Amway è stata letta 20530 volte ed è stata così valutata dagli iscritti:

"Eccellente" per (39%):
  1. tiemme70
  2. masi89
  3. franciafabio
e ancora altri 19 iscritti

"molto utile" per (46%):
  1. GIOGIO80
  2. mediterraneo76
  3. Maria_Elena_Soldani
e ancora altri 23 iscritti

"utile" per (4%):
  1. Tyrinthos
  2. patina

"poco utile" per (2%):
  1. edda

"inutile" per (4%):
  1. michela975
  2. rosaria25

"Fuori tema" per (7%):
  1. bozena1
  2. davide1228
  3. RiccardoDiGasparro
e ancora un altro iscritto

La valutazione generale di questa Opinione non si basa solo sulla media delle singole valutazioni.