Bardahl XT-4 C60 Racing

Immagini della community

Bardahl XT-4 C60 Racing

Olio 4 Tempi

> Vedi le caratteristiche

100% positiva

1 opinioni degli utenti

La tua offerte non ha dato alcun risultato

Opinione su "Bardahl XT-4 C60 Racing"

pubblicata 04/07/2011 | mariobusy
Iscritto da : 28/04/2005
Opinioni : 23
Fiducie ricevute : 62
Su di me :
"Ecco, vedi, io mi sono innamorato due volte nella vita, ma sul serio, e tutt'e due le volte ero sicuro che sarebbe stato per sempre e fino alla morte, e tutt'e due le volte è finita e non sono morto." (Hermann Hesse)
Ottimo
Vantaggi Ottima lubrificazione, raffreddamento, detersione. Affidabile per usi estremi in estate.
Svantaggi Difficile reperibilità. Costo elevato. Non adatto per uso invernale con basse temperature.
Eccellente
Vestibilità
Qualità dei tessuti

"Rina & Bruty"

Bardahl XT-4 C60 Racing

Bardahl XT-4 C60 Racing

Opinione sintetica:

ho scelto quest'olio perchè è uno dei pochi a offrire specifiche tecniche tali da garantire alla moto una perfetta lubrificazione insieme all'azione di raffreddamento e detersione delle parti meccaniche interne.
Per ora ne sono già rimasto molto soddisfatto, non tanto per migliori prestazioni (impercettibili e irrilevanti), quanto piuttosto per la sensazione di sicurezza che ho quando sfrutto al massimo la moto o nei lunghi viaggi, specialmente nelle giornate più calde. Sapere di poter disporre di un mezzo affidabile non ha prezzo e poco importa se quest'olio costa quasi il doppio di altri più economici.

VANTAGGI:
  • olio a base sintetica 100%;
  • additivi esclusivi di eccellente qualità;
  • affidabile per un utilizzo sportivo (ad alte temperature) o per lunghi viaggi sotto il sole cocente;
  • proprietà detergente, prevenzione di formazione di morchie e di residui che potrebbero dar problemi alle delicate parti meccaniche;
  • la formula esclusiva "Bardahl Polar Plus Fullerene" offre un triplo strato di protezione (un film di lubrificante superficiale, uno strato di molecole polari in grado di formare una pellicola lubrificante molecolare in grado di aderire meglio alle superfici metalliche ed infine lo strato di molecole Fullerene C60 che agiscono come una sorta di microcuscinetti a sfera).

SVANTAGGI:
  • purtroppo questo olio è difficilmente reperibile nei vari negozi e persino nelle officine specializzate, è più facile acquistarlo on line e farselo spedire tramite corriere (di contro on line lo si può acquistare a prezzi relativamente più bassi di altri oli di qualità più bassa: con simili gradazioni SAE, ma peggiori specifiche API);
  • il costo è forse troppo alto (24,60€ per ogni litro: vedi la ricevuta d'acquisto tra le foto allegate qua sotto), ma la qualità c'è tutta e comunque si deve pagare qualcosa anche per il marchio Bardahl che dà ulteriore garanzia per la veridicità delle specifiche dichiarate. Del resto è meglio spendere 40€ in più per ogni tagliando/cambio d'olio, ogni 6000Km, anzichè rischiare di spendere migliaia di euro per rifare il motore;
  • quest'olio è ottimo per l'estate, ma non è consigliabile in inverno quando la temperatura scende molto sotto i 10°C, ma questa è una precisazione superflua per i motociclisti, considerando che sono rare le uscite in moto in pieno inverno quando c'è rischio di trovare del ghiaccio dietro ogni curva.
Opinione estesa:

è sempre piacevole, con l'arrivo delle belle stagioni, riprendere a fare qualche bel giro in moto in mezzo alla natura che si risveglia; ovviamente prima, per non rischiare spiacevoli inconvenienti, bisogna eseguire la manutenzione ordinaria: cambio olio e filtri vari, gomme e controlli vari.
Un ruolo importantissimo per la buona salute di una moto 4 tempi lo gioca l'olio lubrificante (paragonabile al sangue nel corpo umano) sul quale non bisogna badare a spese.
Finora mi ero limitato a seguire le indicazioni del manuale d'uso e manutenzione, ma quest'anno, visto che la "famiglia" si è allargata (dopo "Rina" abbiamo adottato un'altra bambina birichina: "Bruty"), ho voluto provare qualcosa di meglio.
Purtroppo nell'officina di mia fiducia non potevano soddisfare questa mia richiesta, non avendo questo prodotto specifico che avevo scelto (anzi, volevano rifilarmene uno che pur della stessa marca aveva qualità nettamente inferiore seppur ad un prezzo maggiore!) quindi ho dovuto ordinarlo on line e farmelo spedire per posta.
A questo punto qualcuno si chiederà come fare ad esser sicuri che il prodotto scelto abbia effettivamente ottime caratteristiche e che l'alto prezzo non sia solo dovuto al marchio o a un'abile operazione di marketing? Con quali criteri posso confrontare un olio con altri simili?
Innanzitutto, quel che bisogna tenere in considerazione sono le specifiche SAE e API (per questo mio olio sono SAE: 10W60 e API:SM). Poi ci son anche altre specifiche, ma è già sufficiente capire quanto queste siano importanti.

Specifica SAE:
la sigla sta per Society of Automotive Engineers, dà informazioni su temperatura e viscosità (per intenderci sarebbe ottimale un olio poco viscoso a freddo, per lubrificare e scorrere meglio nel motore durante la fase critica della prima messa in moto, ma al tempo stesso è utile un olio abbastanza viscoso a caldo per garantire un'adeguata lubrificazione ( quella sorta di galleggiamento che permette all'olio di aderire uniformemente alle superfici sottoposte all'attrito ).
La sigla SAE 10W60 è composta da 2 numeri separati dalla lettera W.
I numeri indicano la viscosità (a numeri più bassi corrisponde minor viscosità).
Cosa significa 10W60?
"10": l'olio è stato portato a – 18°C e ne è stata misurata la viscosità: 10 (l'unità di misura è il centipoises) quindi è un olio che scorre bene a temperature molto basse.
"W": vuol dire Winter (inverno), indica che il numero che sta prima indica la viscosità a freddo (10W).
"60": l'olio è stato scaldato a + 100°C e ne è stata misurata la viscosità: 60, (l’unità di misura è diversa, è il centistoke ), significa che è un olio che scorre male a caldo (questo ci interessa relativamente poco) ma protegge molto bene (è questo l'aspetto più importante: di "vitale" importanza per il motore specialmente nei lunghi viaggi sotto il sole cocente di agosto o nelle giornate in cui strapazzeremo la moto in pista o nelle curve di montagna, etc.).
L’unità di misura tra le due temperature è diversa perchè l’olio ha tendenza a diventare più fluido con l’aumentare della temperatura e quindi non è opportuno utilizzare stessi criteri comparativi e stessa unità.
Tuttavia rimane invariata la regola che vuole una viscosità superiore all’aumentare del numero.
In altri termini non è paragonabile il 10 a freddo ed il 60 a caldo.
Volendo semplificare all'estremo il discorso, per la scelta della gradazione SAE giusta, potremmo adottare un criterio approssimativo ed un po' rozzo, ma che aiuta a render meglio l'idea anche a chi non ha modo o tempo per approfondire nel dovuto modo quest'aspetto tecnico: in estrema e volgare sintesi se la gradazione è 10W60 significa che il range della temperatura ambiente (quella meteo, non quella indicata sul cruscotto della moto, per intenderci) in cui potrò utilizzare al meglio la moto sarà dai 10°C ai 60°C.
Ad esempio, con quest'olio 10W60, nelle giornate più fredde dell'inverno, sarà meglio lasciare la moto in garage e non riaccenderla mai finchè la temperatura non sarà risalita sopra i 10°C. Ovviamente col ghiacchio sulle strade nessuno penserebbe di farsi un giro in moto, ma con quest'olio nel motore bisogna esser consapevoli che è sconsigliabile persino una semplice messa in moto, perchè si potrebbe arrecare un danno alla 1a accensione, quando il termometro in garage è sotto gli 0°C. Pertanto, chi volesse accendere la sua moto anche durante i gg. più freddi dell'inverno (per non far scaricare la batteria o per non far congelare il radiatore o per altri motivi) si dovrà ricordare di sostituire quest'olio con un altro di gradazione SAE adatta al clima invernale.


Specifica API: (American Petroleum Institute)
Conoscendo la sola specifica SAE 10W60 non possiamo però star tranquilli,
perché la gradazione SAE non dà indicazioni esaustive: effettua misurazioni a +100°C quando invece i moderni motori ad alte prestazioni portano l’olio a temperature superiori ai 150°C (specialmente sulla tecnologia motociclistica).
Di qui l'importanza delle specifiche API.
La classificazione API indica la qualità intrinseca dell’olio e si esprime in lettere (ad es.SJ/CF), S per i benzina e C per i diesel seguiti da un’altra lettera che indica la qualità (SA , SB , SC.......SH , SJ ..etc.).
In pratica viene analizzato l'olio dopo un ciclo di stress termico e meccanico per valutare quanto “buono” è rimasto l'olio: più alta è la seconda lettera e meglio è: da preferire (per la moto, salvo diversa indicazione della casa) specifiche Api migliori di SJ/CF.
L'olio Bardahl XT-4 C60 Raging ha una specifica API SM, quindi è eccellente, significa che ha resistito a tutti i test (stress termici e meccanici) e che riesce a mantener inalterate le sue qualità in maniera superiore rispetto ad un SJ.
Ecco perché 2 oli con stessa gradazione SAE possono avere Qualità e prezzi molto differenti.


E ora qualche digressione tecnica utile per meglio chiarire le idee su quali siano le componenti più importanti in un olio lubrificante in modo da valutare con più cognizione di causa quale sono le caratteristiche più importanti per le varie esigenze:


L'importanza di un buon olio: lubrifica, raffredda, protegge e deterge:
nei motori 4 tempi si pensa erroneamente che l'olio abbia solo ed esclusivamente una funzione Lubrificante (per ridurre al minimo gli attriti che altrimenti innescherebbero un deleterio surriscaldamento da attrito che provocherebbe grippaggi e fusioni), ma, soprattutto nei motori sportivi più performanti, deve svolgere anche una funzione di Raffreddamento (infatti su alcuni motori oltre al radiatore dell'acqua è presente anche un radiatore più piccolo per l'olio).
Ciò è dovuto al fatto che l'olio riesce ad arrivare più capillarmente in quelle parti più delicate del motore (pistoni, piedi di bielle, albero motore, etc.) dove il circuito idraulico principale non può.
Inoltre un buon olio svolge anche una funzione Protettiva (da ruggine e ossidazioni amplificate dal contatto tra diversi materiali) e Detergente (come già accennato: pulizia da morchie e residui vari).

Composizione dell'olio:
In genere l'olio lubrificante per motori 4T è costituito da 2 elementi fondamentali:
1) La BASE: è la componente classificata a livello commerciale come
  • Minerale: è prodotta dalla raffinazione del petrolio grezzo o da altre sostanze presenti in natura.
  • Sintetica: olio le cui molecole son prodotte al 100% in laboratorio (è questo il caso del Bardahl XT-4 C60 Racing)
  • Semisintetica: è un mix delle precedenti (l'attuale normativa esige che nell'olio “semisintetico” la parte sintetica debba essere superiore o uguale al 25% del totale, precedentemente bastavano poche tracce di olio sintetico).
2) Gli ADDITIVI: sono meno noti e vengono presentati dal marketing alla stregua di “accessori” per l’olio, in realtà sono indispensabili, in quanto un olio che non li avesse farebbe ben poca strada, grippando il motore dopo poche accelerazioni;
(i primi additivi vennero sviluppati dalla tecnologia bellica già prima della II guerra mondiale). Alcuni additivi conferiscono all'olio proprietà antiusura, antiossidante, detergente, antischiuma, magnetico, multigrado, etc.
Nel Bardahl XT-4 C60 Raging è presente un mix di additivi speciali che in sintesi viene pubblicizzato come formula "Bardahl Polar Plus Fullerene". La peculiarità di questa formula è la compresenza di molecole Fullerene C60 (una nuova struttura di carbonio costituita da 60 atomi raggruppati tridimensionalmente secondo la geometria d'un pallone da calcio;
per la scoperta di questo Fullerene nel 1996 i ricercatori dell’università di Huston (Texas) vinsero il Premio Nobel per la chimica;
senza la ricerca oggi non staremo qui a parlare e a godere di prodotti come questo innovativo e rivoluzionario olio Bardahl C60, meditiamoci su...).

Mi riservo la facoltà di pubblicare questa mia opinione anche altrove, con eventuali modifiche, firmata sempre con lo stesso nick/alias: mariobusy.

Valutazione della community

Questa opinione è stata letta 5200 volte e valutata
94% :
> Capire la valutazione di quest’Opinione
Eccellente

La tua valutazione su questa opinione

Commenti su questa Opinione

  • gategate pubblicata 06/03/2016
    Ottima presentazione di quest'olio, unita a suggerimenti per trattare al meglio la moto. Super! :-)
  • Loryoga pubblicata 18/11/2013
    Ottime info!
  • alzata-con-pugno pubblicata 15/10/2013
    sei davvero bravo, complimenti!
  • Sei d’accordo con quest’Opinione? Hai qualche domanda? Effettua il log-in con il tuo account Ciao per poter lasciare un commento all’autore Connettersi

Prodotti simili più popolari

Informazioni sul prodotto : Bardahl XT-4 C60 Racing

Descrizione del fabbricante del prodotto

Olio 4 Tempi

Ciao

Su Ciao da: 02/07/2011