Basilicata

Immagini della community

Basilicata

> Vedi le caratteristiche

96% positiva

5 opinioni degli utenti

Opinione su "Basilicata"

pubblicata 08/08/2016 | ninalucetta
Iscritto da : 10/03/2016
Opinioni : 88
Fiducie ricevute : 68
Su di me :
Ti criticheranno sempre, parleranno male di te e sarà difficile che incontri qualcuno al quale tu possa piacere così come sei!
Ottimo
Vantaggi opi
Svantaggi mezzi
Eccellente
Contenuti
Reperibilità
Qualià Materiale

"La Lucania,una meravigliosa scoperta"

Basilicata,Maratea 1

Basilicata,Maratea 1

Ciao a tutti oggi vi parlo della mia terra,la Basilicata.

La Basilicata è una regione italiana che si affaccia su due mari:con il golfo di Taranto sullo ionio,e quello di Policastro sul Tirreno.Il suo territorio occupa una parte del versante occidentale e la maggior parte di quello orientale dell'Appenino Lucano,la profonda area collinare che si estende tra il rilievo appenninico e le Murge,nonchè la pianura costiera ionica e la relativa costa delimitata dalla foce del Bradano e da quella del Sinni.La regione si riparte nelle due provincie di Potenza e Matera ( la mia città ).

La Basilicata si suddivide in misura uguale tra zona montuosa e zona collinare ed non presenta estese pianure .La zona montuosa dell'Appennino Lucano si estende dal Monte Vulture e dal Monte Carrozzo fino al Monte Pollino,una delle sue vette maggiori è il Monte Sirino.Diverso si presenta il paesaggio di Matera in cui il territorio comprende l'altopiano della Murgia Materana,verdeggiante e ricoperto di ulivi.Le uniche zone pianeggianti si trovano lungo la costa ionica,lungo il versante tirrenicco.Queste zone pianeggianti sono attraversate dai principali fiumi della Basilicata.Il maggiore fiume della Basilicata è il Bradano.Altri fiumi importanti sono il Basento,l'Agri e il Sinni

MONTE VULTURE:

CENNI STORICI:

La Basilicata storica era molto più vasta dell'attuale.Essa comprendeva anche il Cilento ,ora facente parte della Campania,ed il versante occidentale dell'Appennino Lucano,che ora rientra nei confini della Calabria.La regione ha mutato anche il suo nome tradizionale di Lucania,derivatole dalla popolazione italica dei Lucani,di origine sannitica che abitava una zona dell'Italia meridionale.La denominazione di Basilicata,sancita dalla costituzione italiana,sembra che derivi da basilikòs,termine con cui si indicava un funzionario bizantino e si riferisce al periodo seguente la caduta dell'impero romano.La regione era infatti amministrata da un funzionario bizantino ed aveva legami con l'imperatore di Oriente.I Lucani occuparono la regione compresa fra il Lao,il Bradano e il Sele nel V sec a.C.Entrati in conflitto con le Leghe Italiche di Sibari e Crotone le sconfissero a Lao nel 390 a.C.La decadenza dei Lucani iniziò verso il 90-80 a.C e fu dovuta sia alla ricomparsa della malaria sia alle stragi compiute durante le guerre sociali di Silla.I Lucani vivevano organizzati in comunità indipendenti che si alleavano in caso di pericoli.Il loro centri principali erano Grumentum e Potentia.

La Basilicata inoltre venne occupata verso l'VIII secolo a.C dai Greci,i quali fondarono colonie commerciali lungo l'arco del golfo di Taranto.Tra queste la più famosa è Metaponto,che nel tempo decadde per l'interramento del suo porto,causato dalle alluvioni dei fiumi lucani.La Lucania fu riconquistata dai Romani intorno al 272 a.C.
Nel Medioevo,quando i Bizantini occuparono la regione,le imposero un funzionario governativo chiamato basilikòs.Furono quindi i Longobardi a dominarla per tre secoli e poi sopravvennero i Normanni.Poi i Saraceni che a sua volto furono cacciati dagli Svevi.Nel 400 fu teatro della lotta tra Angioini e Aragonesi e nello stesso periodo aumentava la potenza dei "Baroni",i dispotici proprietari dei latifondi lucani.
Nel XVI la regione fu sottomessa alla Spagna fino alla instaurazione del dominio borbonico.Seguirono violente lotte interne tra le fazioni filo-borboniche e filo-napoleoniche.La Restaurazione riportò al potere i Borboni.Nel 1820 la regione riassunse il primitivo nome di Lucania,grazie anche alla tenacia dei suoi abitanti.Me in seguito fu ripristinato il nome di Basilicata.Nel 1860,con la vittoriosa spedizione di Garibaldi nell'Italia meridionale,la Basilicata entrò a far parte del Regno d'Italia.Questa regione e la sua popolazione furono emarginati dalla vita economica e politica del nuovo Stato.I segni negativi del potere borbonico insieme alla tracotanza della borghesia latifondista e proprietaria del bestiame fecero esplodere la reazione delle masse contadine,che arrivarono all'opposizione dello Stato con il fenomeno del brigantaggio,che insanguinò la regione dal 1860 al 1865.Nel 1932 i Lucani ottennero nuovamente un cambiamento di denominazione per la loro terra.Dopo la seconda guerra mondiale,la Costituzione Repubblicana ripristinò il nome di Basilicata,malgrado gli abitanti della regione continuano ad usare il termine lucano,più legato alla cultura e alla tradizione popolare.

I CAPOLUOGHI: POTENZA E MATERA

POTENZA:

Capoluogo della regione,la città di Potenza è situata alla sinistra dell'alto corso del Basento.Dopo Enna è il capoluogo più alto di Italia.L'abitato ha una posizione parallela al corso del fiume.Potenza è un importante centro agricolo e commerciale.Dffuso è l'allevamento di bovini,equini,suini e ovini.
Fiorente cittadina in età romana,Potentia venne più volte devastata e saccheggiata durante e invasioni barbariche.Fu sede di lottefra opposte casate.Nel 1276 fu completamente distrutta da un terremoto e venne ricostruita dagli Angioini che la attribuirono in feudo a varie famiglie.Il reggente Giuseppe Bonaparte la nominò capoluogo della Basilicata al posto di Matera.Nel 1860 fu una delle prime città del Regno delle due Sicilie che si ribellò ai Borboni.

Fra i monumenti più importanti di Potenza ricordiamo il Duomo,e la chiesa di San Francesco.Interessante è il Museo Archeologico Provinciale che raccoglie manufatti regionali che vanno dal Paleolitico all'età del ferro.

MATERA:

Matera è la mia città,e io sono pazza di lei. Matera è Capitale Europea della Cultura 2019,una città splendida,unica ed inimitabile.
La città di Matera sorge sulla Gravina di Matera e presenta un'interessante urbanistica poichè è situata su uno sperone della Murgia occidentale e si affaccia sulle gole della gravina.La città moderna si estende a sud-ovest del nucleo antico,formato dai Sassi,abitazioni scavate nel tufo.
Di origini incerte,la città di Matera venne più volte distrutta e nel 1061 conquistata dai Normanni.

L'antico nucleo di Matera,i Sassi,costituisce uno dei complessi urbani più caratteristici e significativi di tutta Europa ed è l'unico esempio in Italia di architettura rupestre.Le abitazioni scavate nel tufo sono distribuite ai lati della collina della Civita,lungo i due profondi solchi di un burrone,il Sassi Barisano e il Sasso Caveoso,separati da uno sperone e sul fondale scorre il torrente Gravina.
Questa zona cominciò a popolarsi nel X sec.,quando vi si insediarono piccole comunità di pastori.Col passare del tempo nacque una vera e propria città scavata nella roccia e vennero costruiti palazzi signorili,chiese e piazze.Luogo principale della vita cittadina era la piazzetta in cui si aprivano le abitazioni e qui si svolgevano tutte le attività della popolazione poichè la maggior parte delle case era costituita da un unico vano che serviva anche come stalla.
Nel secondo dopoguerra gli abitanti iniziarono a lasciare i Sassi e furono trasferiti nei quartieri moderni.Nel 1967,con una legge che riconosceva l'importanza artistica di questo complesso urbano,i Sassi vennero dichiarati centro storico e nel 1986 era approvata una legge per il loro recupero integrale.

MIA OPINIONE:

Premetto che questa recensione è scritta in collaborazione con due amici,entrambi specializzati sia in ingegneria del territorio e architettura. Che dire,la Lucania è la mia terra e molte volte resta sconosciuta in Italia,invece ha molto da raccontare e da trasmettere a livello visivo.Essendo una cittadina di Matera,penso e credo che Matera stia valorizzando tantissimo tutta la Basilicata in seguito alla nomina di Capitale Europea.Un consiglio venite a visitare la nostra regione,rimarrete stupiti dall'accoglienza,dal cibo,dai paesaggi e sopratutto dai Sassi di Matera.
Svantaggi?! I mezzi,i trasporti sono scarsi.

Valutazione della community

Questa opinione è stata letta 528 volte e valutata
70% :
> Capire la valutazione di quest’Opinione
Eccellente

La tua valutazione su questa opinione

Commenti su questa Opinione

  • Mareblu93 pubblicata 19/08/2016
    ok
  • Dan91 pubblicata 14/08/2016
    benbenuta... ti consiglio di scriver di più a parole tue, ci son varie copiature da altri siti
  • luca31anni pubblicata 14/08/2016
    eccellente opinione
  • Sei d’accordo con quest’Opinione? Hai qualche domanda? Effettua il log-in con il tuo account Ciao per poter lasciare un commento all’autore Connettersi

Offerte "Basilicata"

Prodotti simili più popolari

Informazioni sul prodotto : Basilicata

Descrizione del fabbricante del prodotto

Caratteristiche Tecniche

EAN: 9788841508282, 9788881465811

Tipologia del prodotto: Libro

Tipo di illustrazioni o altri contenuti: sono presenti illustrazioni

Alice Classification: GEOGRAFIA GENERALE. VIAGGI

Editore: De Agostini, Belletti

Data di pubblicazione: 1994, 2009

Origine del record: Il copyright dei dati bibliografici e catalografici e delle Immagini fornite è di Informazioni Editoriali I.E. Srl o di chi gliene ha concesso l’autorizzazione. Tutti i diritti sono riservati.

Ciao

Su Ciao da: 19/12/2009