Bmpro S.r.l.

Immagini della community

Bmpro S.r.l.

> Vedi le caratteristiche

52% positiva

5 opinioni degli utenti

La tua offerte non ha dato alcun risultato

Opinione su "Bmpro S.r.l."

pubblicata 20/06/2012 | fumoffu000
Iscritto da : 18/05/2012
Opinioni : 2
Fiducie ricevute : 0
Su di me :
Non fa per me
Vantaggi Nessuno
Svantaggi Perdita di tempo, denaro,
molto utile

"Scorretti, incoerenti, pessima immagine di sè"

Visto il periodo di vacanza, mi sono deciso a trovarmi un lavoro, dato che per me l' università è finita. Mi imbatto in molti annunci, mi presento a vari colloqui, poi mi attira quello della BMPRO S.R.L.
L' annuncio è sponsorrizzato su un importante sito di offerte di lavoro, Bakeca.it; eccolo per intero:
Bmpro S.r.l.,
Azienda Piemontese con sede distaccata a Firenze, per ampliamento punto commerciale
apre le selezioni a partire dal giorno 22/05/2012 per l'inserimento all'interno del proprio organico di
n° 5 AMBOSESSI tra i 18 e i 40 anni, da impiegare full-time nella gestione clientela business.
Si accettano anche prime esperienze, ma solo con disponibilità immediata.
Inviare Curriculum Vitae con foto.
Decido quindi di provare ad inviare il curriculum, sperando che non sia il solito porta a porta. Dopo qualche giorno vengo richiamato, mi presento in ufficio puntuale per il colloquio, ma già le prime impressioni non sono buone. Il manager non ha il mio curriculum e, a quanto pare, neanche lo ha letto.
Inizia quindi a spiegarmi che la BMPRO S.R.L. sia una società molto importante che lavora per grandi marchi come ENI, H3G, VODAFONE e addirittura per il fotovoltaico. A quanto sostiene il loro personale è in possesso di qualifiche sia per la consulenza, per quanto riguarda le fatture di telefonia/energia, ma anche e soprattutto tecniche, intese come manutenzione controllo reti/contatori. Possono anche verificare la possibilità di installazioni fotovoltaiche sul territorio.
Mi spiega che l' azienda ha sotto contratto oltre 300 dipendenti, e che eventualmente il mio impiego sarebbe stato a tempo indeterminato.
Avendo già fatto esperienze lavorative, mi rendo subito conto che qualcosa non quadra: primo perchè solo i dipendenti ENI hanno la facoltà di riparare i contatori, e nessun altro; secondo perchè Vodafone non possiede reti proprie, ma come tutti sanno, si appoggia su quelle Telecom Italia; terzo perchè per quanto riguarda il fotovoltaico, ci si appoggia solo ed esclusivamente ad Enel Distribuzione.
Decido quindi di essere diretto, e gli dico che se si tratta di fare il porta a porta, la possiamo anche chiudere quì, perchè non sono interessato.
La risposta che ottengo è che non si tratta assolutamente di porta a porta, perchè si occupano di business, e che comunque ricercano personale non a contatto con il pubblico, quindi per compiti in ufficio o eventualmente magazzino, ma non un promoter.
Ribadisco per la seconda volta che non ricerco un lavoro di rappresentante, per essere sicuro che abbia ben chiaro il concetto.
Alla fine mi dice che l' indomani sarò affiancato da uno dei suoi più valenti collaboratori, che mi sottoporrà un contratto a tempo indeterminato di lavoro, in base ovviamente a come mi sarò comportato durante la giornata e quello che gli riferirà il suo formatore.
Già a questa frase, avrei dovuto rinunciare ad andare, ma avendogli esposto le mie preferenza lavorative per ben 2 volte, mi sono deciso.
Arrivato a casa decido di controllare su internet questa società: ha moltissimi post per annunci di lavoro, però nessuna informazione sul tipo di servizio e di mansione svolta, e il sito web risulta in costruzione (brutto segno). Nonostante tutto mi recoalla giornata di prova.
Mi viene subito presentato il mio affiancatore, vestito di tutto punto, giacca, camicia, cravatta e pantaloni lunghi, scarpe lucide, valigetta in mano, (con 40 gradi a Firenze) da cui scorgo una penna a marchio ENI. Insieme a me si trova un altro ragazzo, che si era presentato al colloquio, che avrebbe assistito anch' egli alla giornata di prova.
Giusto per rompere il ghiaccio, ci viene chiesto di dove siamo.
Gli rispondo di Prato (terza città del Centro Italia per n° di abitanti, dopo Bologna e Firenze). Scopro che non ha idea di dove sia, e che pensa addirittura sia una frazione di Firenze! Insomma in geografia, il nostro grande e valente collaboratore, aveva qualche lacuna.
Entro in macchina, e dopo poco ci raggiungono altri due ragazzi, muniti di valigetta e impeccabilmente vestiti. Già sono consapevole di cosa si tratta, ma spero fino all' ultimo.
La destinazione a cui siamo diretti, visto l' impostazione del navigatore, è Livorno, ad oltre 2 ore di macchina. Decido quindi di essere subito intraprendente, e chiedo delucidazioni sull' attività che andremo a svolgere.
Il trainer inizia subito a parlarmi in termini iperbolici dell' azienda, fondamentale, a suo dire, è il suo operato per le grandi industrie. Ed è appunto quelle che andremo a visitare, esamineremo le loro fatture e faremo consulenza, visitando gli impianti e i contatori del centro città....
Ma non doveva essere un lavoro non a contatto col pubblico, in ufficio o magazzino?
Insisto, dicendogli che a me quello sembra un porta a porta, solo che si tratta di contratti business. Mi risponde che non si tratta assolutamente di questo. Allora, visto che dobbiamo visitare i i vari impianti, domando se è su appuntamento: ovviamente la risposta è no.
Poco prima aveva affermato che saremmo andati a visitare tutti in centro, quindi mi pare proprio che qualcosa non torni.
Alle mie domande, evidentemente non gradite, anche sul fotovoltaico, sul fatto che solo la regione e il comune potessero decidere i siti degli impianti, si inalbera e mi dice che non ho ascoltato al colloquio, e che per lui, visto che sono convinto si tratti di porta a porta, la giornata di prova si conclude.
Questo dopo appena 5 minuti! Mi impone di scendere di macchina, mentre io ribadisco che sono assolutamente fermo nelle mie motivzioni, e che sono disposto ad imparare e a seguire la giornata, in modo da fugare tutti i miei dubbi.
Purtroppo sembro diventato invisibile, i 3 ragazzi sul sedile posteriore si riposizionano (poverini stavano strettissimi), e dopo aver fatto comunque un in bocca al lupo ai due giovani, che sicuramente avevano adescato da poco, e che mi guardavano con comprensione, torno a casa.
Morale della favola: per me non ci sono problemi a fare il porta a porta e ricercare agenti. E' un lavoro che ho fatto per oltre 6 mesi. La cosa fondamentale però è la chiarezza ai colloqui. Se si è onesti e sinceri, allora si troveranno persone realmente disposte a lavorare e motivate. Al contrario, se la gente viene ingannata, manipolata, è bene che l' attività intrapresa sia un fallimento. Perciò diffidate della BMPRO S.R.L., o perlomeno, del distaccamento con sede a Firenze, in via Leonardo Di Credi n° 20.

Valutazione della community

Questa opinione è stata letta 3448 volte e valutata
100% :
> Capire la valutazione di quest’Opinione
molto utile

La tua valutazione su questa opinione

Commenti su questa Opinione

  • masi89 pubblicata 25/02/2013
    grazie della segnalazione...da dar foho a codesta gente..
  • annina92 pubblicata 20/06/2012
    grazie per la dritta... :)
  • MarcoMag pubblicata 20/06/2012
    ottime informazioni, grazie! passa anche da me se ti va!
  • Sei d’accordo con quest’Opinione? Hai qualche domanda? Effettua il log-in con il tuo account Ciao per poter lasciare un commento all’autore Connettersi

Informazioni sul prodotto : Bmpro S.r.l.

Descrizione del fabbricante del prodotto

Ciao

Su Ciao da: 19/06/2012