Bominaco

Immagini della community

Bominaco

> Vedi le caratteristiche

100% positiva

2 opinioni degli utenti

Opinione su "Bominaco"

pubblicata 16/09/2008 | mtctrm
Iscritto da : 05/04/2006
Opinioni : 80
Fiducie ricevute : 18
Su di me :
Ottimo
Vantaggi splendidi monumenti, assenza di turismo di massa
Svantaggi il borgo non ha negozi e alimentari
molto utile
Bellezze naturali
Ospitalitá
Attrazioni
Interesse culturale
Sicurezza

"Tesori Nascosti a Bominaco"

oratorio di san pellegrino

oratorio di san pellegrino

A molti probabilmente questo piccolo paesino risulterà sconosciuto: è molto piccolo, nascosto tra i monti della provincia di L´Aquila e non fa nemmeno comune (è infatti compreso nel territorio di Caporciano). Sembra quasi impossibile ma Bominaco accoglie invece due dei principali monumenti medievali dell´Abruzzo, ossia la chiesa di S. Maria Assunta e il piccolo Oratorio di S. Pellegrino.

Prima di descrivervi questi edifici, vi do alcune informazioni utili su come raggiungere Bominaco. In realtà non c´è molta scelta, l´unica differenza la fa la direzione in cui arrivate: se venite da sud (quindi da Navelli per intendersi) la migliore soluzione è quella di svoltare al bivio per Caporciano, superare il paese e proseguire altri 3 Km. fino alla deviazione per Bominaco. Se arrivate da nord, da L´Aquila quindi, è necessario dirigersi prima verso S. Demetrio ne´ Vestini e poi verso Fagnano Alto. Si arriva dopo alcuni km. a Bominaco. Il paese in sé è molto piccolo e sicuramente pittoresco: essendo situato in una posizione alquanto defilata ha conservato quel tocco di rurale e originario che spesso in altri borghi abruzzesi si è perso.

Come detto, l´attrazione principale di Bominaco sono due chiese situate quasi una a ridosso dell´altra su un piccolo colle poco al di fuori del paese. Due chiese così vicine, ma così diverse nella loro struttura. Innanzitutto c´è da dire che le chiese non sono sempre aperte. per poterle visitare occorre rivolgersi ad una custode, il cui numero di telefono è affisso sul cancello d´ingresso: noi siamo stati fortunati e l´abbiamo trovata già lì in quanto c´erano già altri turisti (cosa che onestamente non pensavo!). Il primo edificio che incontriamo è l´Oratorio di S. Pellegrino: secondo la tradizione fu fondato addirittura da Carlo Magno e accoglierebbe le spoglie del Santo (ma chissà se è vero..) Un tempo era riservato ai monaci che abitavano nel retrostante monastero andato distrutto nei secoli. La peculiarità di questo oratorio sono i meravigliosi affreschi gotici che lo ricoprono quasi interamente sia sulla volta che sulle pareti e narrano le storie di Cristo e di Maria. Personalmente non avevo mai visto affreschi così antichi e così ben conservati. A metà della navata ci sono come due pareti (i plutei) che servivano in antichità per separare i frati dai battezzati. L´esterno non rispecchia affatto l´interno, è molto spoglio, con un piccolo portico e un rosone che lo sovrasta.

Percorrendo un piccolo tratto sterrato arriviamo poi alla chiesa di S. Maria Assunta, di pure forme romaniche. Presenta un interno completamente spoglio come nella primitiva tradizione romanica, tre absidi illuminate fiocamente da tre piccole monofore e notevoli arredi quali l´altare e lo splendido ciborio che lo sovrasta, l´ambone finemente scolpito e un interessante esempio di cero pasquale sempre in pietra bianca locale. Su alcuni pilastri e sulle pareti delle navate laterali sono presenti anche alcuni resti di affreschi, il che fa supporre che in antichità la chiesa fosse tutta ricoperta di affreschi purtroppo andati perduti. Ma vi assicuro che l´interno è davvero suggestivo anche (e forse ancora di più) senza gli affreschi!

Tutto il complesso è visitabile senza alcun esborso monetario, se no 2 euro per illuminare gli affreschi di S. Pellegrino (e sono spesi davvero bene..), la custode è molto gentile e fa anche da guida rispondendo esaurientemente a tutte le domande.

Per chi ha voglia di farsi anche una bella passeggiata (molto in salita ahimè!) da Bominaco è possibile raggiungere le rovine del castello, situate su una rupe a protezione dell´abitato. Oggi rimane quasi integra solo una torre di avvistamento, ma pur non essendo salito, penso che da lassù si veda uno splendido panorama sulle valli circostanti. Non posso far altro che consigliarvi una visita di bominaco, spesso i posti meno conosciuti sanno racchiudere tesori inimmaginabili!

Valutazione della community

Questa opinione è stata letta 974 volte e valutata
85% :
> Capire la valutazione di quest’Opinione
molto utile

La tua valutazione su questa opinione

Commenti su questa Opinione

  • teodolinda73 pubblicata 31/12/2013
    due chiese bellissime purtroppo poco conosciute! un vero peccato
  • Inti pubblicata 17/09/2008
    Grazie della segnalazione! Ciao
  • harleyd74 pubblicata 16/09/2008
    molto bene
  • Sei d’accordo con quest’Opinione? Hai qualche domanda? Effettua il log-in con il tuo account Ciao per poter lasciare un commento all’autore Connettersi

Offerte "Bominaco"

Informazioni sul prodotto : Bominaco

Descrizione del fabbricante del prodotto

Ciao

Su Ciao da: 12/09/2008