Opinione su

Briciole. Storia di un'anoressia (Alessandra Arachi)

Valutazione complessiva (15): Valutazione complessiva Briciole. Storia di un'anoressia (Alessandra Arachi)

4 offerte a partire da EUR 5,52 a EUR 5,53  

Tutte le opinioni su Briciole. Storia di un'anoressia (Alessandra Arachi)

 Scrivi la tua opinione


 


Ci muoiono più persone di quante non pensiamo!

5  15.03.2005

Vantaggi:
*  *

Svantaggi:
*  *

Consiglio il prodotto: Sì 

Dettagli:

Contenuti

continua


michela.prox

Su di me: MA QUANTO E' DIVENTATO SCHIFOSO QUESTO SITO ? O MEGLIO GLI UTENTI DI QUESTO SITO ? LEGGO NEI BOX &qu...

Iscritto da:27.01.2005

Opinioni:606

Fiducie ricevute:263

Condividi questa opinione su Google+
In media l'opinione è' stata valutata molto utile da 30 utenti Ciao

Lessi questo libro ormai diversi anni fa.. e poco tempo fa vidi il film in televisione.. ma ricordavo perfettamente la storia.. perchè l'argomento dell'anoressia e della bulimia.. sono sempre stati argomenti per me di alto interesse..
E' un libricino di appena 120 pagine.. ma con contenuti davvero interessanti.. con una storia che ti strazia il cuore..
Si legge tutto d'un fiato.. ma ti fa capire quanto grave sia questa malattia e quanto spesso viene sottovalutata..
Così lessi "briciole" per la scuola..
C'è innanziutto da dire.. che stiamo parlando di una storia vera..
Alessandra, la protagonista del libro.. è una persona reale.. che ora fa la giornalista per il giornale "Corriere della Sera" e che quando finalmente riuscì ad uscire da questo tunell... decise di raccontare la sua storia..

Alessandra.. era una ragazza normalissima.. non grassa.. però un giorno decide di mettersi a dieta.. generalmente sono le diete "fai da te" che spesso portano a questa malattia..
Infatti con il passare dei giorni.. Alessandra si vedeva sempre grassa.. nonostante il suo peso scendesse vertiginosamente..
Con il passare dei giorni Alessandra smette totalmente di mangiare.. e come in tutte le storie di anoressiche, quando i suoi genitori se ne rendono conto è troppo tardi.. perchè lei è già malata..
Tra l'altro i genitori di Alessandra.. nemmeno sono molto uniti.. infatti sempre in quel periodo si scopre che il padre di Alessandra ha un amante...

L'anoressia di Alessandra.. dura 10 mesi.. perchè poi passa inevitabilmente alla fase bulimica...
Mangia tutto ciò che le capita sotto mano.. mischiando dolce con salato.. frutta con verdura... di tutto e di più.. quando il suo stomaco non può più ingerire nemmeno una briciola.. si precipita in bagno a vomitare..
Sale sulla bilancia.. e fotografa il suo peso.. sceso ormai a 35 kg...ma lei si vede sempre grassa...
Conosce un ragazzo Saverio.. con dei seri problemi di droga.. e dopo mesi e mesi passati in isolamente.. a mangiare e a vomitare.. dopo entra ed esci dagli ospedali dove le facevano le felbo ricostituenti per farle prendere peso.. Alessandra s'innomara dopo tanto tempo di questo ragazzo..
Passano tutti i pomeriggi insieme.. al bar.. e Saverio cerca di aiutare Alessandra.. ad uscire da questo tunnel.. fino a quando un giorno Alessandra viene a sapere che Saverio è morto di overdose.. proprio il giorno prima le aveva detto che avrebbe smesso di "farsi" ed invece... non ce l'ha fatta...

Ed è proprio questa morte.. questo vuoto.. che spinge Alessandra a curarsi.. si convince che è malata.. avendo sempre rifiutato di accettare la sua malattia.. e finalmente chiede aiuto alla sua famiglia..
Alessandra uscirà dall'anoressia e dalla bulimia dopo averci sofferto per 10 anni...

Ma quanti davvero riescono ad uscirne ?
Sapete che la seconda causa di morte in europa (credo si riferissero solo all'europa.. se non all'italia)è proprio l'anoressia ?
Sapete che la fascia d'età che colpisce le ragazze che si ammalano di anoressia si è molto abbassata ?
Dicono che sia una malattia che colpisca dai 18 ai 30 anni.. ed invece recenti studi hanno dimostrato casi di bambine di 6 o 7 anni malate d'anoressia...

C'entrano qualcosa i modelli che ci propongono tramite la televisione .. ?
C'entra qualcosa il fatto che se si è un po' più rotondette si fa fatica a trovare abbigliamento nei negozi ?
C'entra qualcosa il fatto che una taglia 46 sia considerata una taglia forte ?

Sicuramente si.. hanno dimostrato.. non ricordo in ke paese dell'africa.. dove le ragazze sono tutte rotondette..
insomma hanno dimostrato che con l'arrivo della televisione in quel paese.. ora c'è un alta percentuale di ragazze che soffre d'anoressia.. quando prima non sapevano nemmeno che cosa voleva dire la parola dieta...

Certo l'argomento è molto complesso.. ed io non sono di certo un medico per poterlo affrontare scentificamente.. ma per quel che ne so.. per quel che ho letto e per i documentari che ho visto su queste malattie.. so per certo che l'anoressia è una malattia.. che arriva perchè richiedi attenzioni.. è una malattia che arriva in un momento difficile della tua vita.. è una malattia psicologica.. e non si può uscirne da soli.. anche se sono proprio le anoressiche che devono innanzitutto convincersi che sono malate.. che hanno bisogno d'aiuto.. e poi rivolgersi agli specialisti..
E' inutile costringerle ad andare in ospedale.. o da uno psicologo se non sono loro stesse che si convincono di essere malate..

Per quanto riguarda questo argomento.. io ho una storia molto vicina a me.. una mia amica.. che ora è diventata una mia conoscente.. praticamente quando eravamo piccole.. essendo vicine di casa giocavamo sempre insieme...

10 anni fa parte per l'inghilterra per un viaggio scolastico e con un mese torna e pesa 10 kg di meno.. tutti le fanno i complimenti perchè ora sta benissimo.. ma lei giorno dopo giorno diventa sempre piu magra..
Uno scheletro che cammina.. trova lavoro presso un negozio come commessa.. e le dicono che se vuole continuare a lavorare lì anche se siamo nel mese di agosto.. e ci sono 40 gradi all'ombra.. deve andare con le magliette a maniche lunghe.. perchè le clienti la guardano male.. in quanto ha solo la pelle attaccata alle braccia...
Anche lei ora è guartia.. ma solamente perchè si è resa conto di avere un problema e di aver bisogno d'aiuto..

Ma non dobbiamo dimenticare che queste sono malattie serie.. molto serie.. e che c'è gente che ci muore per davvero.. magari non lo dicono in tv.. ma vi assicuro che al giorno in tutto il mondo ci sono diverse morti per anoressia..
Non sottovalutiamo questa malattia.. ma soprattutto se c'è qualcuno vicino a noi che ha bisogno d'aiuto.. qualcuno che soffre di questa malattia.. cerchiamo di stargli vicino.. senza dirgli però "guarda quanto sei magra" e cose di questo genere.. perchè non è così che si aiutano queste persone..


Condividi questa opinione su Google+
Link Sponsorizzati
Valuta questa Opinione

Che utilità avrà questa Opinione per una persona che sta prendendo una decisione d'acquisto?

Istruzioni su come votare

Commenti su questa Opinione
Rossella1978

Rossella1978

24.03.2005 10:48

Anche a me hanno sempre detto "mangia mangia mangia"... ma la mia e' una questione fisica, ho lo stomaco piccolo che si riempie in fretta e a parte una lieve pressione bassa, i valori del sangue sono a posto... Quindi sono magra ma sana! I genitori sono contenti quando vedono il figlio che mangia ma non si accorgono che a lungo andare possa diventare obeso, loro lo vedono solo "grassottello"....

danyela82

danyela82

17.03.2005 14:44

ho visto il film e ne sono rimasta molto colpita, purtroppo non ho avuto modo di leggere il libro... cmq è vero, oramai anche bambine e ragazzie molto molto piccole vengono colpite da questa malattia... colpa della moda e della tv...

Tequila68

Tequila68

17.03.2005 12:50

anche una mia carissima amica ha sofferto di anoressia... ora sta bene fisicamente, ma non è più quella di prima, purtroppo la testa ne ha risentito negativamente :-(

Pubblica commento

max. 2000 caratteri

  Pubblica il tuo commento
Compara i prezzi ordinate per Prezzo
Briciole. Storia di un'anoressia

Briciole.​ Storia di un'anoressia

Arachi Alessandra 104 p., 12 ed. Storie vere

€ 5,52 Ibs.it 247 Valutazioni

Costi di sped.: EUR 2,80

Disponibilità: 1 Giorno

     Al negozio  

Ibs.​it

Scienze umane#psicologia Arachi Alessandra

Scienze umane#psicologi​a Arachi Alessandra

Briciole

€ 5,52 Lafeltrinelli.it 55 Valutazioni

Costi di sped.: Disponibile

Disponibilità: vedere sito

     Al negozio  

Lafeltrinelli.​it

Briciole. Storia di un'anoressia (Alessandra Arachi)

Briciole.​ Storia di un'anoressia ​(Alessandra Arachi)

Pagine: 104, Edizione: 12, Copertina flessibile, Feltrinelli

€ 5,53 amazon.it libri 523 Valutazioni

Costi di sped.: EUR 2,80

Disponibilità: Generalmente spedito in 24 ore.​.​.

     Al negozio  

amazon.​it libri



Le valutazioni dell'Opinione
Questa Opinione su Briciole. Storia di un'anoressia (Alessandra Arachi) è stata letta 5681 volte ed è stata così valutata dagli iscritti:

"Eccellente" per (16%):
  1. fanny77
  2. bamby_76
  3. littlelaura80
e ancora altri 6 iscritti

"molto utile" per (78%):
  1. Sombrero
  2. Alexroger
  3. Rossella1978
e ancora altri 42 iscritti

"utile" per (7%):
  1. CavalierediGondor
  2. chippy
  3. fededeb
e ancora un altro iscritto

La valutazione generale di questa Opinione non si basa solo sulla media delle singole valutazioni.
Risultati simili a Briciole. Storia di un'anoressia (Alessandra Arachi)