Candele decorative

Immagini della community

Candele decorative

> Vedi le caratteristiche

98% positiva

19 opinioni degli utenti

La tua offerte non ha dato alcun risultato

Opinione su "Candele decorative"

pubblicata 31/05/2002 | dalla
Iscritto da : 26/09/2000
Opinioni : 87
Fiducie ricevute : 79
Su di me :
Ottimo
Vantaggi creerai candele uniche con una modica spesa e ti divertirai
Svantaggi nessuno
molto utile

"Candele originali - ecco come creale"

Esistono candele dalle forme più strane e dai profumi intriganti ma quanto costano!
Se però provassi a fartene una? Come? Segui le mie istruzioni.

MATERIALE
- contenitori di cartone spesso o di plastica che utilizzerai per lo stampo. Alla fine li dovrai rompere scegli quindi quelli che non ti dispiacerà rovinare (per iniziare puoi provare con i vasetti dello yogurt).
- acquista al supermercato le confezioni di candele bianche (sai quelle anonime e brutte che non ti sogneresti mai di mettere in mostra). Io le compero da Ikea e la confezione da 50 pezzi costa 9900 lire.
- pastelli a cera (quelli della giotto dei bimbi vanno benone)
- vaschette di alluminio
- una pentola (se vecchia è meglio, potresti rovinarla con la cera fusa)
- un bastoncino di legno più lungo del diametro dello stampo
- uno stoppino (puoi recuperarlo dalle candele)

ESECUZIONE di BASE

Sminuzza la cera dele candele e mettila nella vaschetta di alluminio.
Aggiungi qualche scaglia di pastello del colore preferito.
Riempi la casseruola di acqua e poni la vaschetta a bagnomaria.
Mentre attendi la fusione della cera lega una estremità dello stoppino al bastoncino di legno e all'altra un peso.
Quando la cera sarà fusa (dopo pochi minuti) potrai versarla nello stampo scelto
Appoggia il bastoncino sullo stampo ed immergi lo stoppino nella cera cercando di inserirlo ben dritto.
Attendi qualche ora per lasciare raffreddare la cera e poi con delicatezza rompi il contenitore per estrarre la tua candela.

Di seguito ti dò qualche idea, tutte le proposte sono state da me provate e garantisco che sono di facile esecuzione basta provare.

CANDELE di PIU' COLORI
Versa nello stampo della cera fusa di un colore, aspetta che si sia raffreddata e procedi con della cera di un altro colore, fino a riempire lo stampo.

CANDELE TRASPARENTI
Segui la tecnica di base ma al posto della cera delle candele bianche utilizza il gel di cera (puoi acquistarlo nelle mercerie o cartolerie più fornite o nei centri di bricolage).
Versa il gel fuso in un bel bicchiere di vetro (il vetro deve essere abbastanza spesso) al fondo del quale avrai posto degli oggetti decorativi. Puoi mettere delle conchiglie, dei fiori di stoffa, dei frutti di plastica, delle monete e tutto ciò che la tua fantasia suggerisce. ATTENZIONE: se inserisci oggetti di plastica non potrai utilizzare la candela perchè prenderebbero fuoco!

BOCCALE di BIRRA
Procurati un boccale per birra. Segui la tecnica di base e riempilo con della cera fusa con scaglie di un pastello giallo ocra. Lascia 3 cm dal bordo del boccale.
Sciogli della cera ma non colorarla, con una frusta manuale montala a neve e versala nel bicchiere: sembrerà della schiuma vera!

Puoi inoltre profumare le candele aggiungendovi delle essenze apposite (non usare quelle comuni perchè la candela una volta accesa potrebbe scoppiare).

Buon divertimento

Valutazione della community

Questa opinione è stata letta 2031 volte e valutata
90% :
> Capire la valutazione di quest’Opinione
molto utile

La tua valutazione su questa opinione

Commenti su questa Opinione

  • kshanti1978 pubblicata 04/10/2006
    ottima info anche io sto per cimentarmi nel fare candele
  • psiche0 pubblicata 17/10/2005
    interessanti le idee...
  • lollyu pubblicata 22/06/2005
    ..anche io ho provato a fare questi esperimenti..devo dire solo che non tutti sono andati a buon fine!..cmq bella descrizione ci riproverò nuovamente! ciao!
  • Sei d’accordo con quest’Opinione? Hai qualche domanda? Effettua il log-in con il tuo account Ciao per poter lasciare un commento all’autore Connettersi

Informazioni sul prodotto : Candele decorative

Descrizione del fabbricante del prodotto

Ciao

Su Ciao da: 31/05/2002