Opinione su "Canon EOS 400D"

pubblicata 20/09/2006 | Alfetta78
Iscritto da : 28/06/2006
Opinioni : 219
Fiducie ricevute : 74
Su di me :
Qualcuno mi ha definito "pignatello", pignolo + fissatello. A volte ritornano....
Ottimo
Vantaggi Risoluzione portata a 10 megapixel, monitor da 2,5", sistema rimozione polvere dal sensore
Svantaggi Il piccolo display sui parametri di scatto è stato eliminato, dimensioni sensore identiche alla 350D
molto utile
Qualità del prodotto
Facilità d'uso
Manuale d'uso
Flash incorporato

"Ecco la grade novità! Ma quanto c'è di nuovo?"

Finalmente e anche un pò inaspettatamente ieri passeggiando per il centro di Lecce mi sono fermato davanti al mio negozio di fotografia preferito, un rivenditore Canon professional.
La mia attenzione è stata attirata subito da una catasta di Eos 350D in offerta e mentre le fissavo con grande bramosità la mia ragazza mi ha fatto notare che affianco, la fotocamera con la dicitura Eos 400D probabilmente era la nuova 400D che tanto cercavo. Dimenticato immediatamente l'imbarazzo per il mio scarso senso di osservazione mi ci sono fiondato sopra.
Non crediate che sia cieco o molto miope, il fatto è che le due reflex esternamente sono praticamente identiche ma vediamo cosa è cambiato:

Corpo:

Praticamente invariato rispetto alla 350D ne conserva i difetti principali e cioè è costruito con una plastica che dà una sinistra sensazione di fragilità ed economicità. Anche la tanto criticata impugnatura è rimasta sottile e poco comoda per i fotografi dalle mani grandi. Per il resto dimensioni e forma sono invariate, pertanto la Eos 400D rimirrà una delle Reflex digitali di entry level più compatta e leggera.
Le principali differenze stanno tutte sul retro dell'apparecchio dove il piccolo LCD da 1,8" della 350D ha lasciato il posto ad un più grande e visibile LCD da ben 2,5" (come la migliore concorrenza insomma). La pulsanteria è rimasta invariata tranne qualche eccezione di poco rilievo e risulta quindi comoda da usare e di buona fattura. Lo stesso si può affermate per gli sportelli di memoria e batteria.

Display:

Come appena accennato la nuova Eos 400D è ora equipaggiata con un monitor TFT da 2,5" capace di una risoluzione di ben 230.000 pixels e regolabile su 7 livelli di luminosità. Ma non solo, l'angolo visibile di ben 160° sia orizzontali che verticali unitamente alla eccezionale luminosità lo rendono estremamente ben visibile in ogni condizione di luce. Questo miglioramento è stato obbligatorio anche in vista della mancanza del piccolo LCD monocromatico che sulla Eos 350D indicava tutti i parametri di scatto, che ora invece devono essere visualizzati sul grande monitor a colori. Una scelta secondo me criticabile, perchè mi piaceva quel piccolo visore che faceva risparmiare un bel pò di batteria con il suo consumo irrisorio ed era perfettamente visibile in tutte le condizioni di luce.
Molto buona l'idea di dotare il mirino di un sensore di prossimità. Questo elemento ha la funzione di rilevare l'occhio del fotografo che guarda nel mirino e di conseguenza spegne il grande LCD per risparmiare energia. Il tutto in pieno automatismo.

Sensore:

Questo è l'elemento principe su questo tipo di fotocamera, il solo motivo per cui le reflex si sono fatte una reputazione inossidabile sta nella qualità dei loro grandi sensori. Ma vediamo che novità ha portato la 400D.
Il sensore di tipo CMOS ha ora una risoluzione di ben 10 megapixel (ad ogni nuova generazione la Canon sembra salire di due megapixel) ma le dimensioni sono rimaste invariate rispetto a quello da 8 megapixel della 350D. Questo fatto mi ha lasciato un pò l'amaro in bocca. L'aumento di risoluzione mi lascia abbastanza indifferente in verità ma il pensiero che i due megapixel aggiuntivi abbiano dovuto trovare posto sullo stesso sensore di 22x15mm mi lascia perplesso. Secondo Canon le microlenti e gli amplificatori migliorati in questo sensore consentirebbero di mantenere i bassi livelli di rumore della eccellente Eos 350D. Ma allora il progresso e l'evoluzione tecnologica hanno solo permesso di mantenere le prestazioni, a dire il vero eccellenti, del modello precedente? E quali sarebbero i vantaggi per gli utenti che dicidano per l'upgrade? Miseri 2 megapixel in più? A quando un sensore pieno formato anche sulle reflex di fascia economica?
Per fortuna le novità non sono finite e la nuova Canon ha conquistato anche un sistema integrato per la rimozione della polvere dal sensore (piaga che affligge tutte le reflex). In questo sensore infatti il filtro passo-basso è un elemento apparte posto davanti al CMOS vero e proprio e provvede ad ogni accensione a emettere per un secondo delle vibrazioni ad altissima frequenza capaci di staccare dalla sua superficie le particelle che vi si sono depositate. Un sistema molto simile a quello adottato già da tempo da Olympus e Sony. Solo che se nelle Olympus questo sistema ritarda l'accensione del tempo necessario a portare a termine l'operazione di pulizia, nella Eos il tutto può venire bloccato premendo il pulsante di scatto. La macchinetta in questo modo inibisce la procedura di pulizia e diventa subito pronta allo scatto.
Viene inoltre fornito un software capace di rimuovere le macchie causate dai granelli di polvere residui dagli scatti che ne hanno subito le conseguenze negative.

Funzioni fotografiche:

Su questo versante molte sono state le migliorie ma non tutte le lacune sono state colmate.
Innanzitutto la Eos 400D ha ereditato dalla 30D il sofisticato sistema di messa a fuoco a 9 punti. Inoltre è stata migliorata notevolmente la capacità di scattare raffiche di foto che ora scattando in Jpeg ad alta qualità arriva a 27 fotogrammi consecutivi con una notevole cadenza di ben 3 foto al secondo. Scattando nell'ingombrante formato RAW gli scatti continui scendono a 10, una prestazione comunque ai vertici della categoria. Il merito di questo va ascritto sicuramente da una parte al potente processore grafico DiGic II ma sicuramente anche a un ingrandimento della capacità della memoria tampone.
Anche l'inerfaccia utente è stata migliorata e i parametri di scatto ora controllabili e modificabili sono gli stessi che si hanno a disposizione sul modello superiore 30D e comprendono il controllo manuale di saturazione, contrasto, e definizione.
Inoltre è possibile scattando in bianco e nero simulare via software la presenza di filtri colorati daventi all'obiettivo.
Grande utilità avrà la possibilità aggiunta di controllare il livello di riduzione del rumore per gli scatti con tempi molto lunghi.
Purtroppo nemmeno con questa evoluzione della gamma gli ingengneri della Canon hanno pensato di includere finalmente una modalità di esposizione spot, una mancanza gravissima a mio avviso in un apparecchio dalla vocazione semiprofessionale o che dovrebbe quanto meno essere destinato ad appassionati di fotografia a livello avanzato.

Memoria e connettività:

Come il modello precedente la maggioranza degli apparecchi professionali anche la Eos 400D memorizza gli scatti effettuati su memorie Compact Flash di tipo I o II. Questo tipo di media è molto affidabile, offre capacità ragguardevoli e ha un costo tutto sommato contenuto.
Le connessioni disponibili sono la USB 2.0 highspeed per scaricare le foto sul PC ad una velocità fino a 480 mb/s e un uscita video per visualizzare gli scatti su una qualsiasi TV.

Batteria:

è rimasta la stessa della 350D, che però aveva un monitor più piccolo e una minore necessità di usarlo. vedremo come si comporterà con questo nuovo e vorace elemento.

Conclusioni:

Gran parte delle caratteristiche di questa neonata Canon sono rimaste identiche a quelle del modello precedente, il che la rende meno appetibile di quanto avrei sperato. Vero è che il prezzo di lancio è abbastanza basso rispetto a quello della 350D e molti saranno attratti dai due megapixel aggiuntivi e soprattutto forse dal sistema di rimozione della polvere che potrebbe potenzialmente allungare di un bel pò gli intrevalli di manutenzione.
Giusti ieri ho visti i prezzi della 350D crollati e sinceramente il miraggio di risparmiare qualche centinaio di euro, mi tenterebbe molto. Ma se per voi i soldi non sono un problema e volete un apparecchio di ultima generazione allora la Eos 400D è sicuramente una delle migliori della categoria. Mi sento di consigliarla senza riserve.

Valutazione della community

Questa opinione è stata letta 12438 volte e valutata
64% :
> Capire la valutazione di quest’Opinione
molto utile

La tua valutazione su questa opinione

Commenti su questa Opinione

  • simmiapiccola pubblicata 31/01/2008
    opinione utile, professionale e dettagliata...grazie!
  • chiccosuperstar pubblicata 24/09/2007
    ottima opinione, stavo girando per vedere quale reflex digitale potevo comprare e sinceramente con questa tua opinione mi hai quasi convinto, anzi mi hai convinto, devo solo mettere insieme i soldi!
  • elena84 pubblicata 19/08/2007
    molto utile la tua opinione! ciao
  • Sei d’accordo con quest’Opinione? Hai qualche domanda? Effettua il log-in con il tuo account Ciao per poter lasciare un commento all’autore Connettersi

Prodotti simili più popolari

Informazioni sul prodotto : Canon EOS 400D

Descrizione del fabbricante del prodotto

Caratteristiche Tecniche

Marca: Canon

Velocità  minima otturatore: 1/4000

Lente intercambiabile: S?, Si, Sì

Autofocus: S?, con Autofocus

Tipo di mirino: Mirino ottico/elettronico + LCD, Mirino Ottico-Elettronico LCD

Flash incorporato: S?, con Flash

PictBridge: S?, Si, Sì

Compact flash card: S?, Si, Sì

Micro drive: S?, Si, Sì

Serial Shot Mode: S?, Si, Sì

Formato RAW: S?, Si, Sì

Priorità otturatore: S?

Priorità apertura: S?

SDXC card: No

Colore: Nero

EAN: 8714574980331, 8714574980065, 0210230108944, 8714574980201, 4960999405612, 4960999405636, 8714574980423

Secure Digital High Capacity Card (SDHC): No

Secure digital card: senza Secure digital card

Multimedia card: No

Registratore video/voce: No

Zoom digitale: 1

Pixel massimi (megapixel): 10.5

Pixel effettivi (megapixel): 1.01E-05

Reflex/Compatta: Reflex

Dimensione sensore: 22.2 x 14.8 mm, 22,2 x 14,8 mm

Dimensioni monitor LCD: 2.5

Larghezza (mm): 126.5

Tipo di batteria: Canon NB-2LH

Tipo di chip: CMOS

Tipo di memoria: Interna e Esterna

Velocità  massima otturatore: 30

Altezza (mm): 94.2

Bluetooth: No

Bridge Camera: No

Funzione Face Recognition: No

Profondità (mm): 65

Risoluzione display (pixel): 230000

Peso (g): 510

Risoluzione orizzontale foto (pixel): 3888

Risoluzione verticale foto (pixel): 2592

Memory stick duo / memory stick duo pro: No

Memory stick / memory stick pro: No

XD card: No

WiFi: No

Interfaccia HDMI: No

Velocità massima otturatore: 30s, 30

Velocità minima otturatore: 1/4000s, 1/4000

microSD/TransFlash Card: No

Smart media card: No

Mini secure digital card: No

Anti vibrazione: No

Multimedia card di ridotte dimensioni: No

Riproduttore MP3: No

Zoom ottico: 1

Modello della batteria: Batteria proprietaria

PC card: No

CD-R / CD-RW: No

Interfaccia HD: No

Ciao

Su Ciao da: 20/09/2006