Opinione su

Canti (Giacomo Leopardi)

Valutazione complessiva (2): Valutazione complessiva Canti (Giacomo Leopardi)

2 offerte a partire da EUR 4,25 a EUR 4,25  

Tutte le opinioni su Canti (Giacomo Leopardi)

 Scrivi la tua opinione


 


Il sabato del villaggio

5  21.01.2010

Vantaggi:
*  *  *  *  *

Svantaggi:
-

Consiglio il prodotto: Sì 

Dettagli:

Contenuti

Reperibilità

continua


DoloresClaiborne

Su di me: "...e in quanto ai riccioli di polvere, vadano a farsi fottere!"

Iscritto da:13.02.2008

Opinioni:2433

Fiducie ricevute:308

Condividi questa opinione su Google+
In media l'opinione è' stata valutata molto utile da 13 utenti Ciao

La donzelletta vien dalla campagna
in sul calar del sole,
col suo fascio dell'erba; e reca in mano
un mazzolin di rose e viole,
onde, siccome suole, ornare ella si appresta
dimani, al dí di festa, il petto e il crine.
Siede con le vicine
su la scala a filar la vecchierella,
incontro là dove si perde il giorno;
e novellando vien del suo buon tempo,
quando ai dí della festa ella si ornava,
ed ancor sana e snella
solea danzar la sera intra di quei
ch'ebbe compagni nell'età piú bella.
Già tutta l'aria imbruna,
torna azzurro il sereno, e tornan l'ombre
giú da' colli e da' tetti,
al biancheggiar della recente luna.
Or la squilla dà segno
della festa che viene;
ed a quel suon diresti
che il cor si riconforta.
I fanciulli gridando
su la piazzuola in frotta,
e qua e là saltando,
fanno un lieto romore;
e intanto riede alla sua parca mensa,
fischiando, il zappatore,
e seco pensa al dí del suo riposo.

Poi quando intorno è spenta ogni altra face,
e tutto l'altro tace,
odi il martel picchiare, odi la sega
del legnaiuol, che veglia
nella chiusa bottega alla lucerna,
e s'affretta, e s'adopra
di fornir l'opra anzi al chiarir dell'alba.

Questo di sette è il più gradito giorno,
pien di speme e di gioia:
diman tristezza e noia
recheran l'ore, ed al travaglio usato
ciascuno in suo pensier farà ritorno.

Garzoncello scherzoso,
cotesta età fiorita
è come un giorno d'allegrezza pieno,
giorno chiaro, sereno,
che precorre alla festa di tua vita.
Godi, fanciullo mio; stato soave,
stagion lieta è cotesta.
Altro dirti non vo'; ma la tua festa
ch'anco tardi a venir non ti sia grave.

(Giacomo Leopardi - da: Canti - "Il sabato del villaggio")

"Il sabato del villaggio", scritto nel 1829, appartiene al gruppo dei grandi idilli, come "A Silvia" e "Il passero solitario", e ha con essi in comune alcuni aspetti.
Anche qui viene rievocata la vita del borgo: in questo caso le ore del sabato sera. Le immagini che vi sono rappresentate sono tra le più note del Leopardi: la donzelletta che torna dai campi, la vecchierella seduta sull'uscio che guarda verso il sole, i bambini che giocano, lo zappatore che si avvia verso casa.
Esse si compongono in un quadro di vita animata e nello stesso tempo pacata, che va gradualmente spegnendosi man mano che dal crepuscolo si va verso la notte.

Ma c'è anche un altro aspetto da sottolineare, perchè caratterizza tutta la poesia di Leopardi: lo scopo del poeta non è semplicemente quello di rappresentare un quadro di vita, un personaggio, una situazione, ma piuttosto di servirsene come di un termine di paragone per rappresentare pensieri e sentimenti propri.
Come il momento del sabato sera - egli vuol dirci - ha in sè tanta gioia raccolta perchè è pervaso dall'attesa della domenica, la quale si rivelerà poi vuota e deludente; così la giovinezza è felice perchè è piena di speranze e di attese, che poi saranno deluse: perciò il momento più bello della vita è proprio questo, e la gioia più intensa è nell'attesa.

Fotografie per Canti (Giacomo Leopardi)
Canti (Giacomo Leopardi) Giacomo Leopardi - Canti (Giacomo Leopardi)
Canti (Giacomo Leopardi)
Condividi questa opinione su Google+
Link Sponsorizzati
Valuta questa Opinione

Che utilità avrà questa Opinione per una persona che sta prendendo una decisione d'acquisto?

Istruzioni su come votare

Commenti su questa Opinione
Mother_Linda

Mother_Linda

29.01.2010 10:39

...anche questa fa parte di tutti noi...

akeley

akeley

26.01.2010 12:26

quanti ricordi...

sarad12

sarad12

25.01.2010 17:54

anche questa non la sento dalle superiori, ciao

Pubblica commento

max. 2000 caratteri

  Pubblica il tuo commento
Compara i prezzi ordinate per Prezzo
Rusconi Libri Canti

Rusconi Libri Canti

Leopardi Giacomo IX-116 p., brossura Raccolte di poesia di singoli poeti

€ 4,25 Ibs.it 238 Valutazioni

Costi di sped.: EUR 2,8...

Disponibilità: vedere sito

     Al negozio  

Ibs.it

Rusconi Libri Canti Giacomo Leopardi

Rusconi Libri Canti Giacomo Leopardi

Canti, il Libri di Giacomo Leopardi edito da Rusconi Libri

€ 4,25 Inmondadori.it 31 Valutazioni

Costi di sped.: EUR 2,3...

Disponibilità: 5-​10 Giorni

     Al negozio  

Inmondadori.it



Leggi di più su questo prodotto
Canti (Giacomo Leopardi) - opinione di hermes481 I Canti
  Eccellente
Le valutazioni dell'Opinione
Questa Opinione su Canti (Giacomo Leopardi) è stata letta 1371 volte ed è stata così valutata dagli iscritti:

"molto utile" per (100%):
  1. Mother_Linda
  2. mayar01234
  3. akeley
e ancora altri 11 iscritti

La valutazione generale di questa Opinione non si basa solo sulla media delle singole valutazioni.
Prodotti interessanti per te
Canti. Ediz. integrale (Giacomo Leopardi) Canti. Ediz. integrale (Giacomo Leopardi)
Collana: Grandi tascabili economici
Questo prodotto non è ancora stato recensito. Valutalo ora
Acquista a soli € 5,95
Canti. Audiolibro. CD Audio formato MP3 (Giacomo Leopardi) Canti. Audiolibro. CD Audio formato MP3 (Giacomo Leopardi)

Questo prodotto non è ancora stato recensito. Valutalo ora
Acquista a soli € 10,62
Poesie e prose (Vol. 1) (Giacomo Leopardi) Poesie e prose (Vol. 1) (Giacomo Leopardi)
Collana: I Meridiani
Questo prodotto non è ancora stato recensito. Valutalo ora
Acquista a soli € 46,75