Chi ha spostato il mio formaggio? (Spencer Johnson)

Immagini della community

Chi ha spostato il mio formaggio? (Spencer Johnson)

Una storiella breve, densa di significati e insegnamenti, che fa comprendere ai lettori l'importanza e il valore del cambiamento, della flessibilità e...

> Vedi le caratteristiche

93% positiva

20 opinioni degli utenti

Opinione su "Chi ha spostato il mio formaggio? (Spencer Johnson)"

pubblicata 04/04/2005 | rosellina78
Iscritto da : 12/02/2005
Opinioni : 21
Fiducie ricevute : 20
Su di me :
"...considero valore quello che domani non varrà più niente e quello che oggi vale ancora poco..." (Erri De Luca-Considero valore)
Ottimo
Vantaggi fa riflettere sulla nostra paura di affrontare il cambiamento
Svantaggi nessuno
molto utile
Contenuti
Reperibilità
Qualià Materiale

"Chi ha spostato il mio formaggio?"

La scoperta di questo libro è avvenuta grazie ad una mia amica che si è laureata da qualche mese... alla fine del suo percorso di studi ha regalato a me e ad altre due nostre amiche questo libro perchè il tema che tratta ci è molto vicino, sia perchè lo abbiamo trovato spesso nei nostri libri di testo all'università, ma anche perchè ci crediamo realmente.

CHI HA SPOSTATO IL MIO FORMAGGIO? di SPENCER JOHNSON
E' un libro di appena 87 pagine, lo si legge in qualche ora, ma nonostante la dimensione e la semplicità, racconta una profonda verità.
La parte centrale del libro è scritta sotto forma di favola per poter essere letta da un pubblico molto vasto ed i protagonisti sono 4 personaggi di fantasia: 2 topolini Nasofino e Trottolino e 2 gnomi Tentenna e Ridolino, che rappresentano la parte semplice e la parte complessa delle persone.

La storia è ambientata all’interno di un “labirinto”, dove i 4 personaggi si trovano per cercare il tanto amato “formaggio”… che, ad una prima impressione, può sembrare solo il soddisfacimento di un bisogno primario: il cibo, ma in realtà il formaggio del libro rappresenta ogni sorta di bisogno umano, rappresenta il lavoro, l’amore, la felicità in tutti i suoi aspetti, che non troviamo mai su un piatto d’argento, ma dobbiamo cercarla dietro un angolo, nascosta in mezzo ad altre cose e per questo motivo, a volte dobbiamo inseguirla e non aspettarci che una volta raggiunta resterà li per noi, sempre.. essa si sposterà e noi dobbiamo essere preparati e cercare di ritrovarla altrove nel cambiamento, appunto, che non deve farci paura…

Spesso non riusciamo ad accettare il fatto che le cose intorno a noi cambiano e invece se riuscissimo ad accettare il cambiamento saremo anche in grado di affrontare meglio tutto quello che la vita ci riserva (nel bene o nel male).
Siamo convinti che il cambiamento può portare soltanto a delle cose negative, perchè non conosciute, ma se fossimo più flessibili, capiremmo che a volte quando le cose mutano intorno a noi, questo cambiamento può portare a dei miglioramenti:
-una possibilità per crescere,
-per mettersi in gioco,
-per affrontare le paure...
quindi non dobbiamo temere il cambiamento all’interno dell’ambito lavorativo o nella vita privata, perchè esso, se affrontato nel modo giusto, potrebbe rivelarsi una fonte inesauribile di energia…

QUALCHE ACCENNO SULL’AUTORE:
Spencer Johnson è laureato in psicologia ed è autore di molti libri di successo dove, grazie alle sue capacità, riesce a parlare di argomenti complessi in modo semplice. Il suo obiettivo è di aiutare i lettori ad affrontare i problemi quotidiani con minore stress.

Non voglio rivelarvi altro di questa piccola favola moderna perchè sono convinta che ognuno di noi, leggendola, può trarne qualcosa di buono, o almeno uno spunto di riflessione e per questo che non ho parlato quasi per nulla della trama…. lascio a voi la lettura!

Valutazione della community

Questa opinione è stata letta 1583 volte e valutata
88% :
> Capire la valutazione di quest’Opinione
molto utile

La tua valutazione su questa opinione

Commenti su questa Opinione

  • mr.aunbi pubblicata 23/04/2008
    l'ho appena cominciato
  • mauro_meo pubblicata 07/04/2006
    uhm, fa parte di un genere di libri che mi ha un pochino "stancato", capisci cosa voglio dire? Da bach in giù, non so a volte mi sembrano troppo "facili", nel senso che è tutto così semplice, basta seguire il proprio cuore, le proprie emozioni, non avere paura di questo o di quest'altro...poi però la realtà è così diversa...
  • aantea pubblicata 14/01/2006
    la grandezze di persone come Johnson sta proprio nel parlare di cose complesse in modo semplice e gradevole.....libro utilissimo!
  • Sei d’accordo con quest’Opinione? Hai qualche domanda? Effettua il log-in con il tuo account Ciao per poter lasciare un commento all’autore Connettersi

Offerte "Chi ha spostato il mio formaggio? (Spencer Johnson)"

Prodotti simili più popolari

Informazioni sul prodotto : Chi ha spostato il mio formaggio? (Spencer Johnson)

Descrizione del fabbricante del prodotto

Una storiella breve, densa di significati e insegnamenti, che fa comprendere ai lettori l'importanza e il valore del cambiamento, della flessibilità e dell'apertura al nuovo. Nasofino e Trottolino sono topolini, Tentenna e Risolino sono gnomi grandi come topolini. Tutti e quattro vivono nel "Labirinto" e sono alla ricerca di un "Formaggio", che li nutra e li faccia vivere felici. Il "Formaggio" è la metafora di quello che vorremmo avere dalla vita: un lavoro soddisfacente e appagante, una bella relazione d'amore, tranquillità economica. Il "Labirinto" è il mondo in cui cerchiamo quello che desideriamo: l'azienda in cui lavoriamo, la famiglia, la comunità in cui viviamo. I personaggi devono fronteggiare dei cambiamenti inattesi, uno di loro affronta il mutamento con successo e scrive sui muri del Labirinto quello che ha imparato dalla sua esperienza. E proprio queste parole saranno lo spunto per scoprire come gestire il cambiamento, per subire meno stress e avere più successo nel lavoro e nella vita.

Caratteristiche Tecniche

EAN: 9788820030971

Tipologia del prodotto: Libro

Autore: Spencer Johnson

Traduttore: A. Guaraldo

Numero totale di pagine: 112

Alice Classification: Psicologia

Editore: Sperling & Kupfer

Data di pubblicazione: 2000

Origine del record: Il copyright dei dati bibliografici e catalografici e delle Immagini fornite è di Informazioni Editoriali I.E. Srl o di chi gliene ha concesso l’autorizzazione. Tutti i diritti sono riservati.

Ciao

Su Ciao da: 17/03/2010