Chicco Tiralatte Manuale

Immagini della community

Chicco Tiralatte Manuale

> Vedi le caratteristiche

47% positiva

12 opinioni degli utenti

Opinione su "Chicco Tiralatte Manuale"

pubblicata 10/05/2017 | sandy1979
Iscritto da : 04/12/2013
Opinioni : 185
Fiducie ricevute : 286
Su di me :
Il 2 marzo 2017 mi sono laureata e il 7 marzo sono diventata mamma.Grazie a tutti per gli auguri. 14 giugno .Grazie per il diamante non me lo aspettavo
Soddisfacente
Vantaggi leggi recensione
Svantaggi faticoso, non ha un ottimo rapporto qualità prezzo.
Eccellente
Facilita` d`uso
Rapporto qualita`/prezzo

"Chicco: dove c'é un bambino....ed una mamma!"

Chicco Tiralatte Manuale

Chicco Tiralatte Manuale

Vi ricordate la pubblicità della Chicco... che dice "Chicco... dove c'è un bambino !!!"??
Ebbene sì, aggiungerei ,in questo caso, "Chicco.... dove c'è una mamma!"
o meglio:
dove c'è un tiralatte.... e c'è una mamma !!!


Inizio subito a raccontarvi la mia esperienza :

E vi avverto che per i argomenti successivamente trattati si consiglia la lettura dell'articolo ad un pubblico prettamente femminile o comunque non facilmente impressionabile!

Un tiralatte è uno strumento che, come dice la parola stessa, serve ad estrarre( tirare il latte dal seno materno.
E' necessario eseguire questa manovra ( o/e la spremitura) in diversi casi:
in primo luogo, per evitare, soprattutto i primi giorni dopo la montata lattea la famigerata mastite, in modo tale da svuotare il seno ed evitareL' ingorgo mammario che potrebbe essere causa di infezioni o infiammazioni, che sono più gravi ... con conseguenze poco carine ....poco piacevoli! addirittura si parla di ascessie ed operazioni chirurgiche !
io ho avuto la mastite dopo 3 giorni della montata lattea e vi assicuro che non è stata una passeggiata curarla: Sono finita al prontosoccorso con la febbre a 39 e mezzo (io che ho la febbre basale a 35/36) , mal di testa e dolore al seno rosso come un peperone.
Prima di tutto bisogna fare impacchi di acqua calda, assumere antibiotici per diversi giorni e naturalmente svuotare il seno!

Un altro motivo per utilizzare il tiralatte , ed anche questo è stato il mio caso.... le RAGADI. Le fastidiose fessurine (ferite) sui capezzoli dovute all attacco non ideale da parte del neonato!
credetemi sono terribili... :-(
dolorose, giorno e notte.... terribilmente dolorose quando i capezzoli di induriscono per il freddo o quando ci si appoggia sopra il regiseno o qualsiasi tessuto. Il tessuto ideale è comunque il fresco cotone o il lino ...evitate l acrilico o il sintetico!
per 5 giorni ho dovuto mettere un medicinale cicatrizzante su un capezzolo che ormai sanguinava e , siccome da li la bimba non poteva ciucciare, tiravo il latte e lo buttavo per evitare ingorghi e per mantenere la produzione di latte.

Un altro caso, che è attualmente il mio caso: quando il bambino non riesce a succhiare dal seno per vari motivi...come la pigrizia da parte del bimbo (il mio caso).
La mia bambina, come può succedere a diversi bambini, è pigra.... non le piace faticare! quindi non ciuccia con la giusta intensità!!
La conseguenza è stata che: dopo un mese al controllo del pediatra la bimba era cresciuta davvero poco, solo 100 grammi!!
Allora , visto che con la suzione al seno non riuscivo a vedere quanto effettivamente la bambina aveva mangiato e considerando che la doppia pesata non la volevo fare, in quanto è poco attendibile, mi tiravo il latte, in modo tale da vedere effettivamente quanto latte la bimba assumesse e lo davo a lei poi con il biberon.
Indipendentemente da ciò, attaccavo comunque la bimba, sia prima che dopo averle dato il biberon. Questo perchè : se dobbiamo riferirci alla fisiologia della produzione del latte, é proprio la suzione della bambina ( la sua lingua che tocca il capezzolo) che permette la produzione di latte!
Pero' cosi facendo: Chiaretta ha conosciuto l'uso del biberon e la conseguenza è stata che, siccome dal biberon il latte arriva presto e veloce, senza la fatica di succhiare... se Chiara ha fame "forte" pretende il biberon e piange!!
I bambini sono furbi , al seno ci impiegano molto più tempo e fatica ad estrarre il cibo, di conseguenza piangon,allora la mamma, preoccupata dà il biberon ed ecco che diventa un circolo vizioso.

Io adesso do un aggiunta di latte in polvere artificiale ... l avrei voluto evitare ma è stato necessario.

Io però vi dico: se decidete di allattare esclusivamente al seno il vostro bambino, cosa che vi consiglio vivamente, guai a fargli conoscere il biberon.
Io ho ceduto a causa di tutte le motivazioni prima elencate, ma se von ne avete di motivazioni, scegliere l' allattamento esclusivo al seno.
Comunque sia, il pediatra, vedendo che la mia piccola non cresceva mi rimprovero' e mi disse che il mio latte non era buono e/o era poco!
cosi facendo mi fece spaventare e realmente non riuscivo più a produrre latte!
La bimba si attaccava ogni ora e non succhiava, io non dormivo.... eravamo entrambi nervose!
Allora si...ho ceduto al latte artificiale, ma non ho voluto abbandonare l allattamento al seno, che non è un ' ottima pratica per il bambino , ma anche per la mamma per gli innumerevoli benefici che ne conseguano!
Non ve li elenco ora perche' mi dilungherei troppo, ma se fate un giretto su internet li trovate.

Allora mi sono dovumentata ed ho fatto di tutto per far aumentare la mia produzione di latte e ridurre al minimo il consumo di artificiale.
Prima di tutto ho continuato ad attaccare il seno la bambina ogni volte lei volesse...anche se poi piangeva perchè non arrivava il flusso abbondante.
Ho curato l alimentazione ( si consiglia di mangiare carote, prezzemolo, fiocchi/latte/farina di avena, aglio, borraggine, bere moltissimo, ecc...) , ho comprato un integratore a base di cardomariano, e poi l uso del tiralatte spesso.
C'e' un metodo , che non ricordo come si chiama ( è un termine inglese) che prevede con l uso del tiralatte l aumento della produzione di latte....

in pratica bisogna: tirari il latte da un seno per 10 minuti, poi dall'altro per 10 minuti, poi si interrompe per 10 minuti e si riparte tirando: 5 minuti e 5 minuti per seno, si aspetta ancora altri 10 e di nuovo ancora 5 minuti e 5 minuti .
in questo modo simuliamo il bimbo che ha molta fame e in teoria... dovrebbe aiutare la produzione di latte materno.

io personalmente ho iniziato a mettere in pratica tutti i consigli da 20 giorni e sono passata da tirare 60ml al giorno a 200 ml al giorno ..... e prevedo di aumentare.
Con il caldo, ora che andiamo verso l estate, si beve di piu' ...ed il calore scioglie i dotti galattofori..... già adesso spesso devo cambiare le coppette al seno spesso.

quindi mamme, non demordete!!!
Non fatevi suggestionare da chi vi dice che non avete latte o che il vostro latte non è buono, perchè non è vero!"
Mettendo in pratica molte accortezze , sto migliorando la produizione ...
e mentre il pediatra mi diceva che presto avrei dovuto abbandonare l allattamento al seno, io attualmente do alla bambina meno latte artificiale di quello che mi ha prescritto....ed udite udite: chiara in 2 settimane è aumentata di 600 grammi!

anche se il bambino non succhia, succhia male ....attaccatelo lo stesso al capezzolo, il latte c'e' sempre!!
non avere il latte è un problema realissimo rilegato solo a poche malattie.

ricordate che :

"non è chi ha il latte che allatta, ma è chi allatta che ha il latte"

il tiralatte della CHICCO

Premetto che ha vantaggi e svantaggi!
i vantaggi sono quelli elencati precedentemente...cioè i vantaggi dell' uso.
Poi è un ottima cosa che il contenitore si possa chiudere con il tappo oppure con la tettarella.
Tr gli svantaggi c'e' proprio la tettarella che è con la punta arrotondata e mia figlia la rifiuta...non le piace...le fa male al palato.
Preferisce una tettarella schiacciata e piu' morbida.
Tra gli svantaggie è che a furia di montare e smontare la parte della pompetta... si è rotta la guarnizione ed ora non posso più utilizzare nel modo classico. posso solo usarlo come contenitore e raccogliere per spremitura. Devo comprare una guarnizione! nella confezione se ne trovava una sola.
Potevano almeno metterne 2 ...per le emergenze!
Il mio è manuale con la pompetta... ad un certo punto mi stanco di pompare...rischio l infiammazione al tunnel carpale..... troppo faticosoooo
meglio l elettrico a sto punto, ma ci accontentiamo!

Il prezzo è elevato per quello che è , compreso i materiali che sono poco resistenti : 45 euro in farmacia ....
io lo avrei valutato metà del prezzo.

Un altro svantaggio è che funziona solo a seno colmo di latte... dopo bisogna passare comunque alla spremitura.

Lo consiglio solo se non volete spendere troppo... e avete la pazienza di pompare a mano!!ma la qualità non è altissima!

ora vado...la piccola si è svegliata!!!


ciaooooo

Valutazione della community

Questa opinione è stata letta 552 volte e valutata
90% :
> Capire la valutazione di quest’Opinione
Eccellente

La tua valutazione su questa opinione

Commenti su questa Opinione

  • edsf pubblicata 03/08/2017
    Eccellente opinione!!!
  • siggibau pubblicata 24/07/2017
    Eccellente opinione e prodotto
  • misslucy pubblicata 18/07/2017
    Eccellente
  • Sei d’accordo con quest’Opinione? Hai qualche domanda? Effettua il log-in con il tuo account Ciao per poter lasciare un commento all’autore Connettersi

Prodotti simili più popolari

Informazioni sul prodotto : Chicco Tiralatte Manuale

Descrizione del fabbricante del prodotto

Caratteristiche Tecniche

EAN: 8003670715450

Tipo: Tiralatte

Marca: Chicco

Ciao

Su Ciao da: 06/12/2011