Compagnia Internazionale delle Carrozze-Letti Italia

Immagini della community

Compagnia Internazionale delle Carrozze-Letti Italia

> Vedi le caratteristiche

20% positiva

1 opinioni degli utenti

La tua offerte non ha dato alcun risultato

Opinione su "Compagnia Internazionale delle Carrozze-Letti Italia"

pubblicata 14/05/2011 | markko1979
Iscritto da : 25/04/2006
Opinioni : 197
Fiducie ricevute : 115
Su di me :
Il caso non esiste!
Non fa per me
Vantaggi una volta
Svantaggi oggi tanti
Eccellente
Grafica
Reperibilità

"Vagone letto"

Compagnia Internazionale delle Carrozze-Letti Italia

Compagnia Internazionale delle Carrozze-Letti Italia

Vagoni letti

Praticamente un' istituzione delle ferrovie dello Stato, sta per essere totalmente cancellata dalle stesse Ferrovie dello stato. Il processo di cancellazione di tale servizio, ovviamente è avvenuto in maniera quasi graduale, tanto da non fare accorgere quasi nessuno, fino a quando i giochi non erano quasi stati fatti. Una tattica aziendale, secondo me ben studiata, in tutti i suoi dettagli ! Tanto ben studiata da far pensare tante cose ma mai l' intenzioni vere dell' azienda. La tattica inizia quando vengono partoriti da FS, RFI e TRENITALIA. RFI sarà padrona della linea, cioè dei binari proprio, mentre Trenitalia si occuperà di tutto il resto ! Si ok, ma come lo farà?
Intanto adesso Trenitalia è una SPA, diversamente da FS che praticamente era lo Stato. Adesso Trenitalia è gestita da un amministratore delegato che si chiama Moretti, un ex sindacalista, questo è pazzesco lo so, che sta mandando in rovine i trasporti ferroviari per l’ Italia, a mio parere. Praticamente la Sicilia è fuori ormai dai collegamenti, come anche la Calabria, seppure per necessità di logistica ancora resiste. Trenitalia comunque non ha fatto altro che privatizzare tutto bandendo solo soltanto gare d’ appalto al ribasso per assegnare la gestione di qualsiasi servizio, dalla manutenzione, alle pulizie, al cambio delle lampadine, persino e chi più ne ha più ne metta, cose a mio parere assurde!
Dando un nome a tutto ciò che ruota attorno a Trenitalia, cioè, “indotto ferroviario”. Persino ha appaltato anche una parte di se stessa, cioè di un suo settore, cioè il settore notte! Ci sono sempre state le cuccette delle ferrovie lo sapete, poi questo servizio, per ovvie avide questioni di ulteriori risparmi, viene dato in appalto! Anzi inizialmente viene concesso alla “Compagnia internazionale delle carrozze letti e del turismo”, alias “wagon lits “ senza alcun problema tutto il servizio cuccette per intero il settore notturno di Trenitalia, in quanto trattasi della “Wagons lits”, una garanzia in merito di treni notte in quanto gestisce i vagoni letto allora di sua proprietà, da circa 130 anni, dunque prima ancora che nascesse Trenitalia, se non erro! La wagon lits è costretta fare assunzioni, per gestire i nuovi servizi. Subito il servizio cuccette della wagon lits prende il volo, riscuote un successo di vendite mai visto, finalmente la “vecchia cupa cuccettazza” prende colore e soprattutto valore grazie soprattutto all’ impeccabile personale dei vagoni letto esperti in accoglienza . Da tutto questo trend positivo ovviamente anche Trenitalia si assicurata un entrata, mica è stupida, conosceva bene le qualità della wagon lits. Ma questo dura solo una decina di anni perché nel frattempo maturava l’ idea dell’ eliminazione di tutto il servizio notturno di Trenitalia, si perché adesso se vai in una stazione di Italia, anche tra le più grandi come Milano, credo che dopo le undici mezzanotte, circa, non parta più alcun treno, cosa voluta ovviamente dai vertici di Trenitalia.
Insomma adesso la politica è tutt’ altra le aziende che gestisco i treni notte in Italia ed all’ estero rispettivamente “wagon lits “ e “ Wasteels”, per Trenitalia sono da eliminare seppure abbastanza produttive, sono da demolire! E cosi comincia la politica di distruzione con l’ eliminazione di tutti i servizi su questi treni come l’ auto al seguito, o le promozioni o i semplici programmi di fidelizzazione clientela oppure cambiando l’ orario all’ improvviso rendendolo inservibile oppure ancora chiudendo le prenotazioni oppure aprendole solo pochi giorni prima di una festa tipo il Natale, spingendo la gente a rinunciare ai treni notte e prendere le frecce rosse, oppure ancora abbandonando i treni sulle linee quando facevano un po’ di ritardo, facendogliene accumulare altre fino a raggiungere ore ed ore dando le precedenze sulle linee alle frecce rosse, e potrei dirne tante. Peccato davvero!! Ci hanno fatto anche parecchi film e libri sui vagoni letto, era ormai considerata un ‘ istituzione, praticamente il treno notturno italiano !

Ciao a tutti.


Valutazione della community

Questa opinione è stata letta 3174 volte e valutata
56% :
> Capire la valutazione di quest’Opinione
Eccellente

La tua valutazione su questa opinione

Commenti su questa Opinione

  • Giojova pubblicata 07/06/2011
    Concordo!
  • ilpaolino pubblicata 03/06/2011
    preso più volte.....otima opi
  • Sily88 pubblicata 02/06/2011
    Grazie per la tua opi
  • Sei d’accordo con quest’Opinione? Hai qualche domanda? Effettua il log-in con il tuo account Ciao per poter lasciare un commento all’autore Connettersi

Informazioni sul prodotto : Compagnia Internazionale delle Carrozze-Letti Italia

Descrizione del fabbricante del prodotto

Ciao

Su Ciao da: 09/05/2011