Opinione su "Compositor PF 10.207 Na"

pubblicata 20/03/2009 | ste1972greta
Iscritto da : 01/10/2006
Opinioni : 636
Fiducie ricevute : 295
Su di me :
No PDS e Argomento del Mese... Nessuno se ne dispiaccia... Niente di personale! MENO PRESENTE... SI LAVORA! Passo quando posso.
Buono
Vantaggi moderno metodo per guardare le foto digitali
Svantaggi va a corrente, non va bene in ogni tipo di arredamento
molto utile
Rapporto Qualità-Prezzo
Design
Qualità dell' Immagine
Facilità d' Uso

"PER CHI HA LA MANIA DELLE FOTO... E DELLA MODERNITA'"

Eccola qua... pronta per l'uso

Eccola qua... pronta per l'uso

Ecco il nostro secondo acquisto tecnologico fatto nel periodo di Natale. Un regalo per i miei suoceri che, però, prima di impacchettare e consegnare abbiamo voluto provate a casa nostra sia per vedere che funzionasse bene, che per capirne esattamente il funzionamento in modo da poter poi spiegare ai destinatari del regalo il da farsi.

Si tratta di una novità tecnologica idealmente lontana anni luce dall’idea di album fotografico o di cornice classica che hanno sempre avuto in mente i miei suoceri ma che, forse per via del suo semplice funzionamento, non gli è dispiaciuta affatto. In effetti non devono fare altro che attaccarla alla corrente e premere il tasto di accensione. Al resto pensa tutto lei, ovviamente dopo che sono state impostate le funzioni di base.

Rispetto al modello che abbiamo acquistato assieme a questo, regalato ai miei genitori, questa cornice digitale anche nell’aspetto è molto più moderna di quanto non lo sia l’altra, che ad una cornice classica se non altro somiglia un po’.
In questo caso il suo aspetto è un po’ futuristico: uno schermo incastonato in una cornice di vetro trasparente con un inserto bianco che le da davvero un aspetto futuristico: un dettaglio, questo, che secondo me ne vincola un po’ l’abbinamento con l’arredamento del luogo in cui va messa in esposizione. Perché su un arredamento classico proprio non ce la vedo: staccherebbe troppo. I miei suoceri hanno rinnovato da poco il soggiorno e pur non avendo scelto pezzi eccessivamente moderni, hanno optato per mobili semplici, lucidi, colorati. E questa cornice digitale non ci sta affatto male. Nell’acquistare un prodotto del genere, però, soprattutto se per un dono, non si può non tener conto del luogo in cui va sistemato perché pur svolgendo comunque la sua funzione anche se poco in tono con tutto il resto, risulterebbe esteticamente fuori luogo.

Ha uno schermo LCD da sette pollici con una risoluzione ottima in termini di resa dei colori e delle immagini. Le foto si vedono molto bene e sono luminose al punto giusto per non perdersi troppo.

E' diversa da quella proposta nella foto inserita dallo staff però il modello è quello giusto.

E’ un oggettino piuttosto delicato. Sia perché essendo comunque un ritrovato tecnologico va trattato con cura, sia per il fatto che avendo una parte in vetro – oltre ovviamente allo schermo di per se delicato – necessita di maggiori attenzioni. Ed anche di una maggiore pulizia perché la polvere vi si deposita con estrema facilità e se la si prende in mano si lasciano ditate ovunque. Ovviamente consiglio di non toccare lo schermo ma consiglio anche di fare attenzione nel maneggiare la parte esterna perché si lasciano impronte dappertutto… e non è un bel vedere!
E' una cornice alimentata a corrente per cui per funzionare è necessario attaccare il filo ad una presa di corrente. Non c'è la possibilità di alimentarla a batteria. Ed il suo consumo è di 5 W.

Questo vincola anche il posizionamento di un oggettino del genere in casa: il filo della corrente è piuttosto lungo ma non è il massimo dell’estetica da vedere in giro per cui consiglio di sistemare questo oggettino vicino ad una presa di corrente… Ecco che, a differenza di tutte le altre cornici digitali, non può essere sistemata liberamente dove si vuole.

Le sue dimensioni sono di 231x167x29 millimetri: sottile e molto graziosa a vedersi, può essere anche appesa al muro ma per il suo uso più usuale viene appoggiata su un piano d’appoggio grazie ad un’astina che si fissa sul retro. Un’asta arrotondata, in plastica, che ne garantisce una buona stabilità una volta sistemata nel modo adeguato.

Non è molto difficile da programmare, soprattutto per chi ha un minimo di familiarità con i computer. Per evitare che i miei suoceri facessero confusione, però, abbiamo impostato noi le funzioni base e da quel momento non sono mai state cambiate.

Le varie funzioni si comadano lateralmente - non è dotata di telecomando per cambiare le funzioni ne' al momento dell'impostazione iniziale ne' in altri momenti, durante la riproduzione - grazie ad un piccolo pannello in cui si trovano i tastini play/pausa, precedente, successivo (per far scorrere le foto a nostro piacimento), il tasto che permette di ruotare l'immagine se la si volesse vedere capovolta, ed altri tastini in alto che non ho mai usato (mode, xd/mmc/ms/sd, dc in) oltre a quello che permette di regolare il quadrante e vedere le foto in diverse dimensioni.
Per far funzionare questa cornice digitale è necessario dotarla di una memoria – consiglio di acquistarne una che garantisca buone presrazioni altrimenti si rischia di vedere le immagini che si bloccano in continuazione.

Appena si accende la cornice si accede al menu principale. L'avvio delle foto - una volta inserita la memoria con su le foto da riprodurre - è automatico e si attiva la modalità slideshow con immagini che si susseguono ad una certa distanza di tempo l'una dall'altra. L'intervallo temporale può essere selezionato dal menu così come si possono scegliere particolari effetti di riproduzione. L'immagine, cioè, può comparire pian piano, comparire come se fosse un puzzle, o all'interno di piccoli frammenti che poi si compongono... Noi abbiamo scelto la funzione standard quella che prevede che le foto si susseguano senza effetti.

Dal menu si può scegliere l'ordine con cui le foto devono comparire, si può decidere di eliminarne qualcuna o di ruotarla.

La velocità di presentazione - slideshow speed - può essere scelta tra un'ampia gamma di possibilità che vanno da una foto ogni tre secondi ad una foto ogni 12 ore o ogni giorno. Intervallo temporale che va scelto in base a ciò che si preferisce vedere: se si vogliono vedere più foto in sequenza oppure se si preferisce avere una foto fissa piuttosto a lungo che poi venga sostituita dopo un bel po' che sta lì, come se fosse una cornice tradizionale che propone sempre la stessa foto.
Gli effetti che si possono scegliere sono davvero tanti: la dissolvenza, la spirale, l'immagine in diagonale, a triangolo, sbiadita tanto per citare qualche esempio... la lista è davvero lunga. Noi ne abbiamo provate alcune ma alla fine abbiamo scelto la visione standard.

A differenza di altri modelli, questa cornice digitale non può riprodurre musica ne’ video. Un dettaglio che non ha fatto la differenza al momento dell’acquisto nel senso che il nostro scopo era quello di usarla come cornice per foto e niente più. Il resto non ci serviva proprio.

Una volta spenta, nel momento in cui viene riaccesa la riproduzione delle foto riparte dal momento in cui si è interrotta quando la si è spenta.

Come avevamo notato nell’altra cornice – che ha funzioni pressoché identiche – le foto che si vedono meglio sono quelle orizzontali perché viene sfruttato l’intero schermo. Le altre, quelle verticali, vengono riprodotte al centro dello schermo con delle fasce laterali nere e sono più piccole: nel momento in cui le foto vengono caricate, per quanto riguarda la loro dimensione, vengono automaticamente adattate sia per dimensioni che per pixel. Ottima cosa. Pensate un po’ se si dovesse fare manualmente, una foto dopo l’altra… sarebbe un lavoro lungo e non altrettanto preciso.

Per quanto riguarda le funzioni, abbiamo provato a tenere un intervallo lungo tra una foto e l’altra, anche di qualche ora. Ci ha fatto uno strano effetto perché abituati a veder passare le foto come se si sfogliasse un album, nel vedere un’immagine che sembrava fissa – cosa normale nelle cornici tradizionali – abbiamo avuto l’impressione che la cornice non funzionasse e ogni tanto andavamo a controllare che tutto fosse a posto. Le tecnologie ci viziano… e tendiamo a dimenticare ciò a cui siamo sempre stati abituati!

Se non ricordo male mio marito ha preso questa cornice digitale a poco più di sessanta euro, memoria compresa, ma non so dire nulla di più preciso soprattutto perché l’ha presa da un rivenditore suo amico che probabilmente l’ha anche scontata un po’ di più del prezzo al pubblico.

Se ne consiglio l’acquisto? Se avete la mania di scattare foto con fotocamere digitali sicuramente è un buon modo per vederle senza dover accendere in continuazione il pc. Ma credo proprio che la bellezza di un bell’ingrandimento tradizionale non sia equiparabile alla comodità di un oggetto così… perché per una foto sola una cornice digitale è sprecata… è la sua funzione che è diversa.


Valutazione della community

Questa opinione è stata letta 2022 volte e valutata
74% :
> Capire la valutazione di quest’Opinione
molto utile

La tua valutazione su questa opinione

Commenti su questa Opinione

  • mauiruggi pubblicata 06/04/2009
    Io ho una Kodak
  • Kissy pubblicata 27/03/2009
    Sono ancora legata alle cornici tradizionali... Eccellente la tua recensione!
  • m-dany pubblicata 26/03/2009
    Che nostalgia delle vecchie care foto patinate!!!!
  • Sei d’accordo con quest’Opinione? Hai qualche domanda? Effettua il log-in con il tuo account Ciao per poter lasciare un commento all’autore Connettersi

Prodotti simili più popolari

Informazioni sul prodotto : Compositor PF 10.207 Na

Descrizione del fabbricante del prodotto

Caratteristiche Tecniche

Marca: Compositor

Alloggio scheda di memoria: Sì

Bluetooth: con bluetooth

Retroilluminazione LED: No

Riproduttore MP3: senza riproduttore mp3

Risoluzione orizzontale (pixel): 480

Risoluzione verticale (pixel): 234

Telecomando: senza Telecomando

Touchscreen: No

USB: senza USB

Wireless LAN: No

Camera integrata: No

Casse: con Casse

Formato dello schermo: 4:3

Dimensioni schermo (pollici): 7

EAN: 8717185630060

Ciao

Su Ciao da: 29/09/2007