Con la  S

Opinione su

Con la S

Valutazione complessiva (2187): Valutazione complessiva Con la  S

 

Tutte le opinioni su Con la S

 Scrivi la tua opinione

Sincerità, come nasconderla senza mentire.

3  04.07.2007

Vantaggi:
 .  .

Svantaggi:
 .  .

Consiglio il prodotto: Sì 

captainfrisa

Su di me: Assente XD

Iscritto da:18.12.2005

Opinioni:20

Fiducie ricevute:23

Condividi questa opinione su Google+
In media l'opinione è' stata valutata molto utile da 13 utenti Ciao

Sinceramente il tema della sincerità è particolare.
Ovviamente non parlerò di sincerità perchè non sarebbe interessante quanto i modi con cui io e un po' tutti la sviamo mascheriamo e nascondiamo.
Ora nei vari casi che illustrerò, ipotizzerò la presenza di un arguto interlocutore il cui unico scopo è conoscere una verità scomoda che dovremo rivelare senza ottenere reazioni negative.
Per ottenere questo risultato dovremmo necessariamente fare in modo che l'attenzione dell'arguto interlocutore.
Io personalmente quando si tratta di ammettere un mio difetto o una mia mancanza parlo apertamente, ma mentre le parole fluiscono quasi con presunzione dalla mia bocca il cervello macina qualche frase per sdrammatizzare la situazione e fare in modo che l'attenzione del mio interlocutore si sposti dal fulcro del discorso a qualcosa di superficiale, in modo tale da far apparire anche la stessa verità superficiale è di poca importanza.
Se poi per sdrammatizzare si fanno commenti o battute che interessino l'intelocutore di persona sarà ancora meglio.
Questo è solo uno dei tanti modi.
Affrontare un discorso con sincerità non è semplice o meglio è molto più semplice e comodo nasconderla, ma il nostro obbiettivo rivelarla senza spiacevoli conseguenze.
Arricchire il proprio discorso con dettagli del tutto secondari alla questione trattata è un modo perfetto per "girare intorno alla verità", assicurandosi di catturare l'attezione dell'intelocutore e di evitare di avvicinarsi troppo alla verità per non stuzzicare la sua curiosità, per poi rivelare la verità in un momento di distrazione dell'interlocutore. Però in questo caso è necessaria una buona preparazione:
bisogna saper utilizzare parole particolari, ricercate e non generiche in modo che l'interlocutore apprezzi la conversazione e rinunci momentaneamente a conoscere la verità; inoltre bisogna saper spostarsi, senza destar sospetti, da un argomento a un altro in modo tale da dare molte informazioni che interessino l'interlocutore, che reputerà secondaria la rivelzione della verità.
Se, invece, si desidera una tattica offensiva piuttosto che difensiva, è necessario, è FONDAMENTALE, conoscere il proprio interlocutore.
In questo caso, infatti, la strategia da adottare è rivelare subito la nostra scomoda verità, per poi paragonarla con qualcosa di palesemente più grave (ma non trascurabile), in modo tale da rassicurare l'interlocutore al quale, se non ancora soddisfatto, sarà utile giustificare la verità attraverso una logica oggettiva e inattaccabile.
Un modo simile è quello di incentrare incentrare il discorso su una verità scomoda dell'interlocutore, dopo aver rivelato la propria.
Purtroppo questo metodo è applicabile solo con persone che si conoscono e delle quali si conoscono difetti e "punti deboli" sui quali indirizzare un esplicito "contrattacco" cogliendo di sorpresa l'interlocutore; l'effetto sarà quello di mettere in crisi il nostro amato interlocutore, il quale, se consapevole di essere stato incoerente, preferirà concludere la discussione, per dimenticarsi così della verità rivelata. In questo caso il tono da usare deve essere modesto, per evitare di essere accusati di presunzione, e allo stesso tempo diretto ed esplicito.
Cocludo dicendo che non so se è peggio nascondere la verità o usare questi mezzucci non sicuri...comunque essere sinceri al 100% (e con 100% mi riferisco all'essere sinceri senza usare mezzucci come quelli scritti sopra) non spesso è apprezzato ma è di sicuro la scelta migliore XD

Condividi questa opinione su Google+
Link Sponsorizzati
Valuta questa Opinione

Che utilità avrà questa Opinione per una persona che sta prendendo una decisione d'acquisto?

Istruzioni su come votare

Commenti su questa Opinione
diddlina2001

diddlina2001

23.05.2008 18:57

son sincera e spontanea, ma anche una buona osservatrice ed analizzo sempre chi mi stà di fronte, a volte però servono anche delle piccole bugie. Ad una persona insicura e che ci rimane molto male non le posso dire per es. che un abito le stà male, e un orrendo regalo ricevuto?molto brava, ciao.

Pischeddu

Pischeddu

13.05.2008 19:40

essere sinceri al 100% non spesso è apprezzato ma è di sicuro la scelta migliore...eh si...

Reed

Reed

01.05.2008 10:24

Ottime considerazioni

Pubblica commento

max. 2000 caratteri

  Pubblica il tuo commento


Le valutazioni dell'Opinione
Questa Opinione su Con la S è stata letta 193 volte ed è stata così valutata dagli iscritti:

"molto utile" per (91%):
  1. commark
  2. diddlina2001
  3. Pischeddu
e ancora altri 17 iscritti

"utile" per (9%):
  1. Zobie_la_mouche
  2. dozo

La valutazione generale di questa Opinione non si basa solo sulla media delle singole valutazioni.