Cuzco

Immagini della community

La tua offerte non ha dato alcun risultato

Opinione su "Cuzco"

pubblicata 30/08/2016 | stefy1970
Iscritto da : 01/03/2006
Opinioni : 2605
Fiducie ricevute : 334
Su di me :
Il mio blog sui viaggi www.girovagandoconstefania.it
Ottimo
Vantaggi tante cose da vedere, bella città
Svantaggi molto turistica, ristoranti con menù turistici
Eccellente
Bellezze naturali
Ospitalitá
Attrazioni
Gastronomia
Efficienza trasporti pubblici

"L'antica capitale Inca"

la cattedrale

la cattedrale

Cuzco o meglio Cusco significa centro perché secondo gli Inca qui confluivano il mondo superiore, il mondo visibile e quello degli inferi. Perciò era l' ombelico del mondo ovvero dell'intero universo.

La città fu fondata dal leggendario Manco Capac primo imperatore Inca ed oggi è patrimonio dell'Umanità UNESCO perché conserva edifici di epoca precoloniale e coloniale, seppure in parte siano stati distrutti dai terremoti.

La città è una delle principali mete turistiche e vi si arriva in aereo da Lima con una delle compagnie aeree che vi operano oppure coi bus che la collegano a città come Arequipa, Puno e la stessa Lima.
L'aeroporto è piccolo e racchiuso tra le montagne ma è in progetto la costruzione fuori città di un aeroporto internazionale che la collegherà direttamente ad altri Paesi.
Partendo dall'aeroporto di Cusco bisogna mettere in conto possibili ritardi di ore dovuti alla scarsa organizzazione oppure alle condizioni meteo.
Il mio volo ha avuto ben 4 ore di ritardo perchè la compagnia aerea ha messo sullo stesso volo le persone che avevano prenotato due voli diversi!
Questo è stato l'unico contrattempo del mio viaggio ontheroad in Perù.

Visto che si trova ad una altitudine di 3.399 metri sarebbe comunque opportuno arrivarvi gradualmente per evitare il mal di montagna del quale molti soffrono. Proprio qui in città ho visto negli alberghi bombole di ossigeno ed in vendita nelle farmacie piccole bombole da usare all'occorrenza. Io non ho però avuto nessun problema, neppure in luoghi molto più alti.

La città offre molte cose da vedere. Già è spettacolare solo girando a piedi nel suo centro storico che però non è pedonale, salvo una piccola parte, e perciò c'è molto traffico visto che ci sono strade strette.
Cuore della città è Plaza des Armas circondata da edifici in stile coloniale con porticati sotto ai quali si trovano negozi, agenzie turistiche e ristoranti.
La piazza è molto bella e vi si trovano anche la chiesa della compagnia di Gesù e la Cattedrale che però ho potuto sono vedere dall'esterno.
La mattina non era visitabile e nelle ore centrali della giornata ero sempre fuori città a fare escursioni!
Comunque tutti gli edifici religiosi sono belli anche da vedere solo all'esterno per ammirare le architetture che mescolano diversi stili come il barocco ed il gotico.
La piazza è bella da vedere di giorno ma anche la sera illuminata dai lampioni.

Salendo la viuzza accanto alla cattedrale, che si chiama Calle Hatun Rumiyuq, s'incontra il palazzo Arzobispal con la celebre pietra dei dodici angoli. Impossibile non vederla visto che c'è sempre davanti un mucchio di gente nonché guardie.
Da qui si arriva al quartiere di San Blas che è uno dei più tipici con le sue stradine in salite, bei palazzi e la chiesa che conserva un pulpito in pietra intagliata. Purtroppo non l'ho visto perché sono arrivata nell'orario della messa e non era possibile entrare ed il giorno seguendo dovevo partire.

Tornando verso il centro si possono percorrere le stradine strette per poi, superata la piazza principale, giungere in'''Plaza San Francisco''' sede dell'omonima chiesa.
Qui arrivano anche tutti i bus turistici che portano a fare le escursioni giornaliere che si possono prenotare direttamente nelle agenzie. I prezzi sono simili ed aggregano i turisti delle diverse agenzie negli stessi tour. Cambia solo il ristorante se è previsto il pranzo durante la giornata ma in genere i menù sono a buffet e simili.

Proseguendo invece lungo la larga Avenida el Sol si vede la parte più moderna della città. Qui ci sono tanti negozi, anche di noti brand, ed appare molto occidentale e molto meno caratteristica. Vi si trovano anche banche, gli uffici delle compagnie aeree ed uffici pubblici.
In questa strada si trova il museo del sito Qoricancha che è interessante per scoprire la storia del sito, seppure sia molto piccolo.
Oggi il sito è inglobato nel convento si Santo Domingo ed è un peccato perché l'antico santuario dedicato al dio Sole sarebbe stato un luogo antico bellissimo da vedere.

A Cusco ci sono altri musei da vedere compresi nel biglietto turistico.
Acquistando il boleto turistico integral, che costa 130 soles ovvero circa 34 euro, si ha accesso a siti archeologici fuori città come Pisac (meraviglioso), Ollantaytambo (bello), Chincero (piccolo), Moray (bellissimo) e quelli più vicino alla città raggiungibili anche in taxi.
Questi sono noti come le 4 ruines ed il più grande è Saqsayhuaman che è proprio sopra la città.

I musei visitabili sono quello di arte contemporanea e quello storico regionale.
Oltre a vedere le collezioni e tanti reperti si ha modo di osservare dall'interno i palazzi storici che li ospitano.
Come nel tipico stile coloniale hanno un patio interno sul quale si affacciano le stanze del primo piano alle quali si accede dal ballatoio che corre lungo tutto il perimetro interno.

Girando per la città si possono vedere tanti particolari architettonici bellissimi come archivolti, le antiche porte della città lungo le mura, balconi in legno, grate delle finestre finemente lavorate.
Basta guardare in su e si scoprono tanti particolari da immortalare con la fotocamera digitale.

In centro si trovano molti ristoranti ma ho notato come da altre parti che i piatti si sono adattati al gusto dei turisti ed alla fine i menù sono molto simili. Peccato perché chi ama assaggiare la cucina tipica diventa impossibile.
Certo i piatti comprendono ingredienti tipici come la quinoa ma anche la pasta che è certo originaria di qui. Qui mangia carne trova forse piatti più tipici fatti con carne di alpaca, quel povero camelidi che si vede in giro!!
Io girando ho trovato pure un ristorante vegetariano discreto.
Per le strade ci sono anche chioschi che vendono ad esempio le pannocchie di mais bollite ma onde evitare problemi intestinali non l'ho mai provate.
Come in ogni posto l'wi-fi gratuito si trova negli alberghi e nei ristoranti e questo è estremamente utile per rimanere connessi e per telefonare usando le app, visto che telefonare in Italia costerebbe tantissimo.
Ovunque poi si trovano persone che vogliono vendere qualcosa e spesso sono molto poveri. Tornando la sera tardi ho visto che molte donne anziane dormono vicino ai loro carretti, i pochi soldi guadagnati evidentemente non sono sufficienti per pagare un affitto.

Cusco è la città peruviana che mi è piaciuta maggiormente perché ha una bella architettura ed offre tante cose da vedere.
Il centro città è sicuro per i turisti, comunque è bene fare attenzione ai borseggiatori, ma è meglio non andare soli fuori dalla zona centrale. Passando coi bus turistici si vede proprio la differenza in tutto.
Il centro è curato, pulito e con tanti negozi anche per gli stranieri.
La periferia è polverosa, con spazzatura buttata in giro, le case in mattoni senza intonaco.
Sono le differenze che si notano in tutte le città peruviane.
La gente però è sempre allegra ed ospitale, in fondo vivono del turismo.

Valutazione della community

Questa opinione è stata letta 598 volte e valutata
100% :
> Capire la valutazione di quest’Opinione
Eccellente

La tua valutazione su questa opinione

Commenti su questa Opinione

  • maryangy20 pubblicata 13/12/2016
    eccellente... da visitare
  • sarad12 pubblicata 10/09/2016
    Mi piacerebbe visitarla, grazie
  • irina89 pubblicata 08/09/2016
    Cusco, la città peruviana architettonicamente e turisticamente più vicina agli standard occidentali. Grazie, Stefy.
  • Sei d’accordo con quest’Opinione? Hai qualche domanda? Effettua il log-in con il tuo account Ciao per poter lasciare un commento all’autore Connettersi

Informazioni sul prodotto : Cuzco

Descrizione del fabbricante del prodotto

Ciao

Su Ciao da: 10/08/2000