Droga - Tossicodipendenza

Immagini della community

Droga - Tossicodipendenza

> Vedi le caratteristiche

44% positiva

67 opinioni degli utenti

La tua offerte non ha dato alcun risultato

Opinione su "Droga - Tossicodipendenza"

pubblicata 25/12/2011 | cassaintegrato
Iscritto da : 19/11/2011
Opinioni : 17
Fiducie ricevute : 0
Su di me :
Non fa per me
Vantaggi ............
Svantaggi .............
molto utile

"il nemico"

c'è una guerra oggi in tutto il mondo, che anche noi dobbiamo combattere: il nemico si chiama droga.
La droga, per i botanici degli altri scienziati, è una parte di pianta (foglie, radici, segni o cortecce) che possiede delle proprietà medicinali. In medicina si fa un largo uso di droghe vegetali o di loro derivati; alcune di esse però sono assai pericolose e se vengono assunte in dosi sbagliate possono risultare mortali. Di solito chiamiamo queste sostanze droga una sostanza capace di produrre delle alterazioni fisiche e mentali in una persona, cioè dei cambiamenti nel funzionamento del corpo del suo cervello. Da alcune piante che in origine erano selvatiche e che oggi vengono coltivate, come la coca e il papavero da oppio, è possibile estrarre in laboratorio delle sostanze molto potenti che hanno effetti disastrosi sull'uomo. Le droghe che si chiamano eroina e cocaina hanno un potere terribile sull'organismo umano: esse modificano l'umore, il comportamento del modo di percepire ( cioè di sentire o avvertire) gli stimoli esterni. Queste droghe distruggono lentamente il cervello, annullano la capacità di scegliere e giudicare, privano l'uomo di ciò che lo rende un essere superiore a tutti gli altri.
Molti ragazzi annusano la cocaina oppure si iniettano nelle vene l'eroina per provare sensazioni nuove e particolari. Pensano che la droga di possa condurre in un mondo diverso, migliore di questo.
Ma, le sensazioni provate solo di brevissima durata e la droga non conduce in una specie di paradiso, ma in un'orribile prigione: basta drogarsi qualche volta ( o una sola volta) per sentirsi costretti a drogarsi di nuovo e poi ancora una volta, fino a non poterne più fare a meno. Da uomini liberi si diventa schiavi di una polverina bianca. Quello che resta a questi ragazzi e il dolore la paura la solitudine, la malattia e, molto spesso la morte.
Di droga si muore, ma eliminare completamente la produzione commercio di droga finora pare impossibile.
Gli interessi in denaro sono troppo alti: la droga che uccide per molte persone e fonte di enormi guadagni.
Alcune popolazioni poverissime dell'Asia e del Sud America sopravvivono esclusivamente grazie alla coltivazione di piante che forniscono droghe.

Sembrerà banale ma ci sono alcuni consigli che mi furono dati e che non ho mai dimenticato:
non accettare caramelle e dolciumi dagli sconosciuti
non raccogliere non toccare le siringhe gettate per strada
non lasciati tentare solo per mostrarti forte coraggioso davanti agli amici

Coraggioso e chi combatte la droga, non chi si fa convincere provarne gli effetti.
Le armi che abbiamo a disposizione sono:
informazioni che riceviamo dai genitori, dagli insegnanti, dai giornali, dalla televisione e dai libri
La solidarietà ( che vuol dire aiuto comprensione) per chi, drogandosi, si dimostra più deboli di noi
La nostra intelligenza
soprattutto la volontà di essere un uomo libero.

Le piante, tutte le piante, anche il papavero la coca, sono sulla terra da milioni di anni. Da milioni di anni svolgono il compito che è stato loro assegnato: permettere la vita dell'uomo. Sta all'uomo non permettere che una bellissima distesa di padri bianchi si trasformi in un simbolo di morte.

Valutazione della community

Questa opinione è stata letta 433 volte e valutata
82% :
> Capire la valutazione di quest’Opinione
molto utile

La tua valutazione su questa opinione

Commenti su questa Opinione

  • Eli1988 pubblicata 03/03/2012
    bella opinione
  • antoile80 pubblicata 20/01/2012
    un nemico...purtroppo!
  • vany.dany pubblicata 12/01/2012
    non penso si risolva mai questo problema!
  • Sei d’accordo con quest’Opinione? Hai qualche domanda? Effettua il log-in con il tuo account Ciao per poter lasciare un commento all’autore Connettersi

Informazioni sul prodotto : Droga - Tossicodipendenza

Descrizione del fabbricante del prodotto

Ciao

Su Ciao da: 01/08/2005