Famiglia all'Improvviso: Istruzioni Non Incluse (Blu-ray)

Immagini della community

Famiglia all'Improvviso: Istruzioni Non Incluse (Blu-ray)

Cast: Omar Sy, Clémence Poésy, Antoine Bertrand, Gloria Colston

> Vedi le caratteristiche

100% positiva

1 opinioni degli utenti

Opinione su "Famiglia all'Improvviso: Istruzioni Non Incluse (Blu-ray)"

pubblicata 11/11/2017 | Bellatrix72
Iscritto da : 14/03/2004
Opinioni : 677
Fiducie ricevute : 718
Su di me :
E siamo ancora qui....pochi ma buoni....
Ottimo
Vantaggi UN film che ti circonda di dolcezza e sorrisi....e una favolosa morale! Cast al TOP!
Svantaggi NESSUNO
Eccellente
Qualità Video (DVD):
Qualità Audio (DVD):
NUMERO SOTTOTITOLI
ETA' MINIMA
Trama

"Anche senza istruzioni...puoi essere il miglior genitore!!!!"

Famiglia all'Improvviso: Istruzioni Non Incluse (Blu-ray) IL MIO DVD

Famiglia all'Improvviso: Istruzioni Non Incluse (Blu-ray) IL MIO DVD

Fu nel film QUASI AMICI, che ho fatto la conoscenza di OMAR SY , un attore che mi ha conquistato con ogni arma in suo possesso, il suo sorriso, le sue espressioni, i suoi occhi e la sua bravura nell'interpretare esattamente quel ruolo specifico per quella storia!
Proprio questo ruolo lo ha portato a diventare l'attore più amato di Francia ed a costruirsi la carriera e la fama che meritava, lavorando in altre produzioni importanti come in INFERNO ( in cui io l'ho amato meno...perché non mi piaceva il suo ruolo da cattivo...non lo riconoscevo) e altre in cui ancora non ho avuto modo di applaudirlo ma che avrò cura di recuperare al più presto...ma appena ho intercettato il suo ritorno ad uno dei suoi abituali ruoli, quello che, a parer mio, gli calza meglio e in cui riesce a dare il meglio di sé come attore, non ho perso tempo e ho dovuto vederlo...

Famiglia all'improvviso è una commedia, o meglio che inizia da tale e ti fa ridere, e tanto anche...ma poi prende una svolta verso la drammaticità, salutandoti con la dolcezza del film romantico...

A questo punto...meglio che vi racconti la storia, ne vale la pena!!!

ECCOCI ALLA STORIA

Il suo nome è Samuel, lavora in Costa Azzurra, in un villaggio turistico gestito da una donna di mezza età, e il suo compito è quello di portare i turisti a fare escursioni o immersioni con la barca...ma a questo preferisce sicuramente fare il seduttore, corteggiare belle ragazze straniere, dare feste sulla barca e tirare molto tardi la sera, cosa che la sua titolare detesta e gli rimprovera sempre, minacciandolo con il licenziamento...
Una mattina, mentre era a letto con 2 , e dico 2, ragazze, viene chiamato da una voce femminile, fuori dalla barca...era una ragazza con una neonata tra le braccia...lui non la riconosce ma lei gli ricorda di essere stata una sua vecchia conquista di una serata...e quel frugoletto era proprio il frutto di quella serata di follia... gliela piazza tra le braccia e con una piccola astuzia, se la da a gambe lasciandolo nel panico.

Samuel non sa nemmeno cosa significhi la parola RESPONSABILITA', come potrebbe mai accettare di assumersela con una neonata...così parte per Londra , bambina al seguito, in spalla (povera creatura) a cercare la donna per restituirle il fagottino...ma una volta arrivato lì si troverà a dover affrontare un'assurda realtà...DOVRA' ESSERE LUI AD OCCUPARSI DELLA PICCOLA GLORIA, voglia o non voglia...lei non ha altri che lui...
Avendo perduto il lavoro in Costa Azzurra, per la sua fuga improvvisa, decide di restare a Londra dove, per fortuna, ha incontrato un uomo, Bernie, che manifestandogli chiaramente la sua natura omosessuale e il suo interesse per lui, gli offre ospitalità e aiuto...diventando poi, in seguito, uno dei suoi più cari amici...

Samuel diventa uno STUNTMAN molto famoso e ricercato...e riesce così a mantenere in maniera molto dignitosa sua figlia che intanto cresce e diventa la sua unica MISSIONE, la sua unica gioia di vita! Chi l'avrebbe detto...passare da una vita vissuta quasi in maniera dissoluta alla vita di un padre - casa/lavoro... e che padre...un padre MODELLO a dir poco...con lui sembra che la vita di una bambina possa essere ogni giorno una meravigliosa avventura, lo si percepisce dall'ambiente che le ha creato in casa ( quasi un mondo dei balocchi) e da tutto il tempo che le dedica...

Ma arriva sempre, nella vita di una bambina, quel momento in cui si chiede della mamma! "Dov'è mamma? Perché non è qui con me, con noi?"
Samuel non vuole ferire sua figlia dicendole che la madre un giorno l'ha abbandonata tra le braccia del primo sconosciuto, senza mai chiedere sue notizie....allora s'inventa storie fantastiche di una madre INVESTIGATORE della CIA, in incognito, una donna che non può tornare perché in giro per il mondo per lavoro...le manda anche foto e mail false per rendere tutto più credibile...
Intanto Samuel non smette di cercarla...è da anni che lo fa senza interruzione...Gloria ha diritto ad avere una madre, sua madre... e alla fine la trova...Ma sarà stata veramente la cosa giusta?
Sembra un sogno che si realizza dopo 8 anni...per poi diventare un incubo...un incubo per un padre che forse non lo è mai stato veramente, ma nel NON ESSERLO è stato uno dei migliori sulla piazza...
Dovrei fermarmi qui...per non svelarvi ciò che poi A SORPRESA IL FILM SVELA...o SBATTE IN FACCIA AL PUBBLICO.... ma procedo...e lo faccio nella sezione spoiler, quindi se siete tra coloro che non vogliono sapere nulla di più...saltate la prossima parte!

SPOILER

La mamma di Gloria, Kristin, rientra nella vita della figlia, ma nello stesso tempo svela la sua pretesa di ritornare ad essere una mamma a tempo pieno...adesso ha un compagno, una vita, un lavoro e può tenerla con sé.... certo troppo facile adesso....e con Samuel come la mettiamo? Con l'amore che oramai è nato per sua figlia? Samuel risponde di no...ormai Gloria vive con lui...ma non si aspetta di scoprire che LUI NON E' IL PADRE BIOLOGICO di Gloria e che quindi non ha nessun potere legale di trattenerla con sè... il test del DNA lo confermerà!

Samuel va spesso in ospedale a fare delle analisi, porta anche la figlia con sé a fare delle visite...e i dottori sono misteriosi (col pubblico al di fuori dello schermo), non lasciano trasparire la gravità di qualcosa che ci viene nascosta fino alla fine... Cosa avrà mai Samuel? Perché ha pianto quando il dottore gli ha parlato tenendo la bambina in disparte? Certo...gli sarà stato comunicato che deve morire...e Gloria come farà? L'unico ad essere a conoscenza della cosa è il suo carissimo amico inglese, Bernie...Gloria ignora ogni cosa...
Piano piano ci si spiega l'attaccamento del padre per la bambina, il perché ogni giorno lui lo renda unico e magico...senza mai sprecare occasione per stare con sua figlia e farla divertire, regalandole momenti da ricordare...questa vita lui la vuole intensa per se stesso e per Gloria...

Purtroppo, anche dopo cause in tribunale e motivazioni appoggiate dal giudice, la bambina viene affidata al suo unico genitore biologico, la madre... la batosta è forte per Samuel... va tutto in frantumi il giorno che Gloria viene prelevata dalle guardie e dalla madre per essere portata via da casa sua...

Ma ecco il colpo di scena... Gloria chiede alla madre di andare a prendere una cosa che ha dimenticato a casa... e vuol salutare da sola il padre... una volta salita riabbraccia il padre e basta uno sguardo fra i due per capirsi... devono scappare!!! E così inizia una fuga sui tetti....e per la città....ce la fanno...e Samuel porta Gloria in Costa Azzurra, proprio dove tutto ebbe inizio...lontano da tutto e da tutti....

Nel frattempo la madre di Gloria parla con Bernie...che le svela il segreto che Samuel ha custodito per anni... ( anche stavolta noi non lo sentiremo.... e continueremo a pensare che abbiamo capito già....lui deve morire!). La rabbia della donna si sgonfia all'improvviso...adesso capisce... e allora decide... molla tutto e li raggiunge in Costa Azzurra....dove potranno essere una vera famiglia per Gloria almeno per il tempo rimasto...

Ed ecco il secondo colpo di scena quello che mi ha fatta piangere...I tre si riuniscono in Costa Azzurra, sembrano una VERA famiglia felice, ma....il tempo finisce...ma non per Samuel....era Gloria ad essere malata...era lei ad avere poco tempo da vivere e lui lo sapeva, per questo ha fatto di tutto per darle la vita che meritava di vivere AL MEGLIO che poteva!
Sì...ho pianto...impossibile non farlo per me....sono troppo sensibile a queste storie...mi identifico troppo quando si tratta di storie di bambini e di famiglie...
Eppure, anche se velato di una dilaniante tristezza il finale, lascia così tanta dolcezza e tenerezza che ti senti abbracciato, ti senti un tutt'uno coi personaggi e col loro dolore... la perdita di una figlia è una esperienza che nessun genitore dovrebbe mai fare... sia per chi, come Samuel, l'ha cresciuta amorevolmente per anni privandosi di tante cose e sia per chi, come la madre, l'ha appena ritrovata e non le resta che il rimpianto di tutto quello che ha perso della sua piccola... che angoscia!!!

OMAR SY....grande erede di WILL SMITH

Vi ricordate Will Smith nella parte di padre in "La ricerca della felicità" e in "Collateral Beauty"? Ma certo...chi potrebbe scordare questi due ruoli di Will...tra i migliori delle sue prestazioni di attore.,..è sempre stato il numero uno quando si trattava di impersonare un padre, ebbene, non ho esitazioni ad affermare che è arrivato un grande erede di Will sul set: Parlo proprio di Omar Sy....nella parte del padre è stato FORSE ancora più speciale che nella parte di amico badante in QUASI AMICI... che dire....le sue espressioni parlano...i suoi occhi urlano, accarezzano, ridono... potrebbe fare cinema muto e avere successo anche senza dire parole, gli basterebbe la mimica facciale...
E' proprio nella sua grandiosa interpretazione il successo di questa storia e di questo film...un film di contrasti... dove vengono messi in evidenza un PRIMA e un DOPO...attraverso la vita spensierata di PRIMA di Samuel e quella impegnativa e piena di rinunce di DOPO, attraverso la Costa azzurra piena di colore e calore di PRIMA e la Londra grigia e piovosa di DOPO, sembra una pellicola divisa IDEALMENTE in due parti che mettono in evidenza come una persona possa cambiare completamente se la VITA lo richiede!

Un padre, quello interpretato da OMAR, pronto LETTERALMENTE a tutto per la figlia, per farle vivere una vita piena di colore, anche quando tutto sembra crollar loro addosso... ci ricorda anche il DOLCISSIMO Benigni in LA VITA E' BELLA.... avete presente? Quale destino peggiore di quello può capitare nella vita di un padre e un figlio? Eppure era sempre pronto ad ironizzare su tutto per far apparire come un gioco anche il campo di concentramento a suo figlio....ESILARANTE E COMMOVENTE ALLO STESSO TEMPO...
Che interpretazioni magistrali di PADRI abbiamo avuto nel cinema...e quante ancora ne potrei citare, per esempio quella di Sean Penn in MI CHIAMO SEM e di Russel Crowe in PADRI E FIGLIE...ma mi fermo qui... le prime tre citate sono le migliori a mio parere...ma torniamo a Omar...per dirvelo alla STRISCIA LA NOTIZIA : ADOROOOOO!!!

Altra particolarità di questo film e bravura del protagonista è quella di alternare i toni comici a quelli drammatici, facendoli quasi amalgamare tra loro tanto da non sapere se devi intristirti o ridere... cosa resa possibile anche dalla spalla di OMAR SY, l'attore Antoine Bertrand nella parte dell'amico omosessuale di Samuel e una specie di padre aggiuntivo della piccola Gloria, che ha seguito la sua crescita passo dopo passo...esilarante anche lui!

Quanto ci piacciono queste storie dove la vita di una persona si stravolge di fronte agli scherzi della vita...!!! Soprattutto se si tratta di un donnaiolo impenitente che diventa un padre modello e stravagante che rappresenterebbe la gioia per qualsiasi figlio...con lui non ci si annoia mai!
(A dire il vero mi sembra una situazione abbastanza irreale nella vita di tutti i giorni, ma magari potesse essere così...).

Insomma come nella vita reale il dolce e l'amaro si mischiano in questa storia, in maniera armoniosa, ai suoi personaggi ci si affeziona in pochissimo tempo, la storia non stanca anzi attira e chiede attenzione...i toni drammatici non si fanno sentire pesanti e troppo pungenti, quelli comici rasserenano e rilassano... quindi un applauso al giovane regista francese Hugo Gélin che ha puntato su un vincente Omar Sy per realizzare una storia che ha lasciato il segno!

Parere e critica "positiva"

Una fresca regia giovanile e frizzante ha dato vita ad una godibile pellicola, complice la bravura del protagonista e del cast che lo spalleggia in maniera più che egregia... la storia è dinamica, solo a tratti prevedibile senza mai appiattire la visione che ricordo sempre molto dinamica, tanti piccoli colpi di scena tengono sempre accesa l'attenzione sfociando nel colpo di scena finale. Tenerezza, emozione e divertimento...cosa si può chiedere di più ad una pellicola che ci trasmetta la storia di una vita? Certo forse un lieto fine l'avrebbe banalizzato... purtroppo il finale triste ci sta!!!
Questo film però ti fa anche riflettere ( come ogni pellicola che si rispetti) ed è ovvio su cosa porti la mente a riflettere...

* MA COSA SERVE DAVVERO AD UN BAMBINO PER CRESCERE FELICE?!

*SERVE DAVVERO IL TITOLO DEI PERFETTI GENITORI?

*L'ESPERIENZA E' ASSOLUTAMENTE NECESSARIA?

Un bambino per crescere sereno ha bisogno di PRESENZA...non importa che il Padre o la Madre abbiano esperienza...possono sbagliare ma devono ESSERCI... Anche un padre infantile, un po' bambinone può essere un ottimo genitore.,..anzi forse per un figlio è la GIOIA assoluta...non ci si annoia mai...la vita diventa una grande avventura ogni giorno e nulla sembra impossibile....
Ma quale perfezione...la perfezione non esiste...sbagliamo tutti e molto spesso...ma se lo facciamo in buona fede ed agiamo sempre per il bene dei nostri figli non potremo essere mai pessimi genitori... e l'esperienza poi...a che serve? Ce la facciamo sul campo... sbagliando s'impara... e se amiamo non sbaglieremo mai in maniera irreparabile nei confronti dei nostri figli!

Essere un padre come Samuel sembra un'utopia...ma sarebbe un bellissimo traguardo da raggiungere per ognuno di noi... che infanzia regaleremmo ai nostri bambini... una base e delle radici di cui ricorderebbero solo i sorrisi e la dolcezza...
E che dire di ciò che impariamo noi da loro, di tutto ciò che scopriamo di noi stessi facendo i genitori... Anche noi cresciamo con loro proprio tornando un po' bambini con loro... facciamo cose che in età adulta sembra quasi proibito dall'etica:-) ahahaha eppure ci serve tutto...ci serve anche regredire per sentirci buoni genitori... che meravigliosa avventura AVERE DEI FIGLI!!! Solo chi ci passa lo sa!

CONCLUDENDO

Che dire altro...quando un film è un buon film non si può che lasciarsi prendere dall'entusiasmo e parlarne bene, consigliarne la visione a chi l'ha perso...ed è proprio il caso di questa storia... e poi quando si parla di FAMIGLIA, AMORE, FIGLI, e VITA si spalancano le porte della mente e del cuore e quante cose restano impresse, quante ci servono per riflettere e per capire anche qualcosa in più di noi...magari anche per prendere spunti che ci facciano diventare migliori...sì...un film potrebbe servire anche per questo!!!
Allora se l'argomento vi stuzzica e il protagonista anche...non perdetelo...non ve ne pentirete...sono certa!
Io lo rivedrei!!!

INFO TECNICHE BLU RAY

Video 2,35:1
1080p @24 fps BD 25
Audio : Italiano DTS HD MASTER AUDIO 5.1,
Francese : DTS HD MASTER AUDIO 5.1
Sottotitoli Italiano
Extra : FEATURETTE (Un filmato che illustra alcuni aspetti della lavorazione, per lo più con interviste al regista, agli attori, ai tecnici, riprese dietro le quinte), TRAILER del film e Gag reel (ovvero le gag più divertenti che si sono verificate sul set)

Le gag sono sempre le solite che amo vedere di ogni film in dvd che le includono: ma sono coinvolgenti quelle risate che esplodono durante una scena seria... poi con Omar e le sue smorfie c'è davvero da ridere...e anche la piccola Gloria, non so come abbia fatto a restare seria accanto a lui... bella la scena di quando parcheggia al volo la vespa e questa cade!!! ahahaha oppure quando prende la figlia dal letto della madre per portarsela via e prende con lei anche la coperta e il cuscino......:-P insomma queste sono le scene che ti fanno comprendere quanto sia spassoso a volte lavorare sul set anche quando si girano scene impegnative e serie...ESILARANTE!!! E poi vedete proprio in quelle scene la vera natura di Omar e ve lo farà amare ancora di più....

ALLA PROSSIMA AMICI DI CIAO....per oggi è tutto...spero vediate questo film, ne vale la pena...anche se non sarà il vostro genere non potrà non conquistarvi!!!
Mary*

Valutazione della community

Questa opinione è stata letta 206 volte e valutata
96% :
> Capire la valutazione di quest’Opinione
Eccellente

La tua valutazione su questa opinione

Commenti su questa Opinione

  • micetta222 pubblicata 28/11/2017
    eccellente
  • Ciobin pubblicata 23/11/2017
    eccellente
  • BYRON74 pubblicata 22/11/2017
    Film che non conoscevo.Pagina eccellente
  • Sei d’accordo con quest’Opinione? Hai qualche domanda? Effettua il log-in con il tuo account Ciao per poter lasciare un commento all’autore Connettersi

Offerte "Famiglia all'Improvviso: Istruzioni Non Incluse (Blu-ray)"

Prodotti simili più popolari

Informazioni sul prodotto : Famiglia all'Improvviso: Istruzioni Non Incluse (Blu-ray)

Descrizione del fabbricante del prodotto

Cast: Omar Sy, Clémence Poésy, Antoine Bertrand, Gloria Colston

Caratteristiche Tecniche

Formato: Blu-ray

Anno di Uscita: 2017

Consigliato: per tutti

EAN: 5051891153004

Cast: Omar Sy, Clémence Poésy, Antoine Bertrand, Gloria Colston

Produttore: Lucky Red

Ciao

Su Ciao da: 26/09/2017