Opinione su "Fiat Bravo"

pubblicata 03/02/2007 | rossopowerf
Iscritto da : 15/11/2006
Opinioni : 24
Fiducie ricevute : 4
Su di me :
Buono
Vantaggi Linea filante e sportiva, qualità percepita, motori 1.4 turbo, vano bagagli, prezzo
Svantaggi sbalzo anteriore, soglia d'accesso posti posteriori, soglia di carico alta
molto utile
Qualità del veicolo
Affidabilità su strada
Comfort
Spaziosità dell'abitacolo
Qualità di guida

"FIAT BRAVO, prime impressioni"

Prime considerazioni sulla nuova media di casa Fiat, che tenta per l'ennesima volta di andare alla conquista del segmento C, i contenuti e le linee della Bravo dovrebbero consentire di ritagliarsi uno spazio importante all'interno di questa fascia di mercato. Le linee appaiono morbide e tutte ben raccordate nel complesso, all'anteriore si riconosce tra tutte anche grazie al family feeling inaugurato con la Grande Punto, che ha nella forma della calandra l'elemento distintivo del marchio. Il nuovo logo spicca al centro, adesso è di nuova foggia e su fondo rosso. Nella parte bassa, sono presenti i fari fendinebbia che sono affiancati verso l'interno da due prese d'aria ricavate accanto alla parte bassa della calandra. I fari hanno una forma che ricorda un ovale, però, interrotti nella parte inferiore esterna da un taglio che si raccorda con la fiancata facendo partire una nervatura che origina poi la linea di cintura sportiva a salire. Il complesso è piacevole e pulito, sul cofano, similmente a quanto accade sul parafango, partono due linee che idealmente si congiungono verso il basso a raccordo con la presa d'aria inferiore. In questa zona anteriore, a dire il vero non convince appieno lo sbalzo anteriore, cioè la distanza tra centro ruota anteriore e fine auto frontale. Le normative anti-pedone hanno imposto, come sapete, delle distanze minime degli organi meccanici dal punto più avanzato dell'auto, per consentire che gli urti con i pedoni non causino a questi ultimi danni gravi. In realtà molte case hanno lavorato stilisticamente per migliorare questa zona tra la ruota anteriore e la parte più avanzata dell'auto, spesso si è ricorso a linee curve ad ampio raggio ma la disposizione degli organi meccanici impone dei limiti che nel complesso "rovinano" un po' il disegno tre quarti frontale di questa bravo.
Passando alla vista laterale si ha un senso immediato di dinamismo, come detto dai fari parte una linea che crea la linea di cintura, sportiva e crescente verso il posteriore; poi un'altra nervatura parte dai fari posteriori verso avanti e incornicia le maniglie delle portiere per terminare in corrispondenza dei codolini passaruota anteriori. Un profilo molto riuscito, dinamico e distinto. Al posteriore, il vero capolavoro di sportività, pulizia, dinamismo tutti in un mix ben riuscito. Il profilo posteriore evidenzia un andamento tondeggiante che raccorda una fiancata con l'altra, con i gruppi ottici ellittici che tagliano improvvisamente per definire le linee del posteriore. Il paraurti poi ha la zona inferiore definita da un baffo che disegna un profilo molto sportivo alleggerisce la vista d'insieme integrando le luci della retromarcia e retronebbia.
Gli interni sono molto sobri e ben disegnati, tutto è al suo posto e si ha da subito un senso di accoglienza. Il sedile ha tutte le regolazioni che ci si aspetterebbe ed è rigido al punto giusto, oltrechè posizionato piuttosto bene. Anche il volante ha la regolazione in altezza e profondità, con un'ampia escursione in questo senso. Il disegno a tre razze permette di tenere le mani alle 9:15 grazie alla sagomatura delle razze superiori. La console centrale, rivolta leggermente verso il guidatore, racchiude in alto la radio Cd con tutti i comandi, a cornice sono presenti altri pulsanti come il blocco portiere, i fendinebbia e retronebbia, il tasto City per il servosterzo. La parte inferiore invece della console è dedicata alla climatizzazione, con tutti i comandi per la temperatura e la direzione dei flussi. Ai lati di questa zona bassa vi è una sagomatura che segna un elemento di richiamo del tema tondeggiante presente anche all'intero. Nel complesso, la plancia è molto piacevole e disegnata con cura e con accoppiamenti di buona qualità, le plastiche sono morbide al tatto e si integrano bene con la tappezzeria. I posti dietro accolgono molto bene 2 adulti, c'è ampio spazio per la testa e le spalle (viaggiando in 2 sul sedile posteriore), tuttavia, anche un terzo passeggero non sta troppo costretto. Un pecca è data dalla conformazione della soglia d'accesso ai posti dietro, quando si esce dall'auto il piede si trova a sbattere contro il montante centrale, e non è immediata la discesa dall'auto; viceversa l'entrata è agevole.
Nel complesso, questa nuova media Fiat convince appieno per le caratteristiche che sfoggia dinanzi alla concorrenza, assolutamente superiore a Megane, Astra, Mazda 3, che rappresentano le concorrenti più dirette, si pone forse un gradino sotto Golf per le soluzioni tecniche delle sospensioni. Tuttavia, sarà molto interessante la motorizzazione che arriverà in un secondo momento sulla Bravo: il 1.4 turbo con e senza iniezione diretta, da 120 e 150 cv… Il primo prezzo è fissato a 14.900 euro, senza dubbio con 17-18000 euro si porta a casa una signora auto media con molte qualità.

Fabiano P., webmaster www.rossopowerf.altervista.org
blog: http://blog.libero.it/mondoauto

Valutazione della community

Questa opinione è stata letta 6494 volte e valutata
92% :
> Capire la valutazione di quest’Opinione
molto utile

La tua valutazione su questa opinione

Commenti su questa Opinione

  • Davidemila98 pubblicata 31/12/2013
    bella
  • villanomarco pubblicata 12/02/2007
    un bel salto in avanti di casa fiat, ciao marco
  • sebastian78 pubblicata 05/02/2007
    bella macchina
  • Sei d’accordo con quest’Opinione? Hai qualche domanda? Effettua il log-in con il tuo account Ciao per poter lasciare un commento all’autore Connettersi

Prodotti simili più popolari

Informazioni sul prodotto : Fiat Bravo

Descrizione del fabbricante del prodotto

Caratteristiche Tecniche

Marca: Fiat

Ciao

Su Ciao da: 21/11/2006