Opinione su "Fiat Seicento 600"

pubblicata 27/05/2014 | utenteciaooit
Iscritto da : 27/05/2014
Opinioni : 2
Fiducie ricevute : 0
Su di me :
Ottimo
Vantaggi Tutti.
Svantaggi Nessuno.
Eccellente
Qualità del veicolo
Affidabilità su strada
Comfort
Spaziosità dell'abitacolo
Qualità di guida

"Auto eccellente."

La mia esperienza con Fiat Seicento nasce da amante di vetture Compact, Sport e Coupé.
In origine sono stato possessore dal 2009 al 2013 della mia prima vettura sportiva, la Fiat Cinquecento Sporting del 1996. Tuttavia, durante il 2012, decisi per pura scelta personale di affiancare una vettura Compact, oppure una Coupé, alla mia auto sportiva. Inizialmente la mia scelta fu indirizzata sul coupé Ford Probe GL del 1993, ma a causa delle condizioni del veicolo assolutamente pessime secondo i miei standard di possesso di un'auto, decisi di rivalutare il mio secondo acquisto indirizzando la mia attenzione nei riguardi della compact Fiat Seicento.
Giunto in concessionaria ebbi il piacere (e la fortuna) di trovarne proprio il modello dei miei progetti, dunque: semi-nuova, interamente originale, full optional, di colore blu metallizzato.
L'auto mi diede immediatamente l'impressione di ordine, affidabilità e robustezza, oltreché l'idea di fascino che solo le linee delle auto del XX secolo sanno offrirmi, in special modo le linee degli Anni '90.
Svolte le pratiche e pagata con assegno (la cifra era ovviamente elevata siccome questa è un auto che mantiene il suo valore), trascorsi alcuni giorni fu mia, pronta per essere ritirata, curata e apprezzata da un vero intenditore.
L'approccio iniziale mi lasciò come disorientato, una parte di me era tremendamente curiosa ed emozionata, l'altra invece esterrefatta dal comfort, l'eleganza delle linee e la tecnologia d'avanguardia che quest'auto era capace di offrire in modo accurato ed eccellente già nel 1998. Posso affermare senza dubbio che sembrava di essere a bordo di una navetta spaziale, e del resto chi meglio di un'auto del 1998 poteva dare queste sensazioni ed emozioni.
Se i miei esordi a contatto con questa fantastica vettura furono così entusiasmanti, gioviali e spensierati, non avrei mai potuto immaginare che dopo alcuni mesi dall'acquisto la fatalità (causata soprattutto per causa mia) ci avrebbe separati per sempre.
Premetto che l'alta velocità è una mia (sciocca) prerogativa a bordo delle auto, addirittura più che a bordo delle moto che generalmente è la categoria di veicolo che tende ad esaltare il concetto di velocità. Inoltre occorre tenere presente che nelle percorrenze extra-urbane la mia velocità era quasi perennemente di 180/185km/h, velocità massima della Fiat Seicento con motore 1.1 MPI.
Era una sera di pioggia di Dicembre del 2012, e mi ero recato come ogni piacevole pomeriggio a prendere la mia Fidanzata a casa, lei risiede fuori città. Da quel momento a poche decine di minuti, il disastro! La pioggia torrenziale che imperversava da settimane aveva reso l'asfalto già liscio, a causa della manutenzione inesistente del comune della mia città, ancor più sdrucciolevole ed io, grazie all'ottima stabilità della vettura garantita da un assetto e sospensioni impeccabili che mi avevano sempre permesso di effettuare curve in autostrada a 180km/h senza percepirle minimamente (provare per credere) guidai come avevo sempre guidato nelle medesime condizioni climatiche anche in prossimità della città dove non avevo mai avuto problemi prima di allora.
Alla velocità di 140km/h appena raggiunti, ho percorso una curva decisamente pericolosa nel modo sbagliato e troppo tardi per potervi ormai porre rimedio. Da quel momento infatti fu tutto nella robustezza della vettura e nell'efficenza dei suoi sistemi di sicurezza.
Appena raggiunta la curva pericolosa a 140km/h sono riuscito a frenare adeguatamente facendo raggiungere al veicolo la velocità di 130km/h, purtroppo a causa delle condizioni estreme della curva, ad una simile velocità sul bagnato e con l'asfalto liscio fu impossibile sfuggire all'inevitabile; l'auto inizialmente diede lievi segni di sbandamento (per istinto restai immobile nella mia posizione senza riuscire ad innestare più alcun comando) durante la prima ventina di metri della galleria nella quale la curva si immetteva, nei quali restò perfettamente bilanciata mantenendo il senso di marcia, ma come già precisato, contro la fisica non ci si può opporre e l'auto, dopo aver resistito per oltre venti metri in fase di sbandamento, ha definitivamente subìto ad una velocità che oscilla tra i 120/130km/h un testacoda completo seguito da scontro e ribaltamento.
L'auto ha colpito con la parte posteriore destra del telaio il muro della galleria e con ruota e cerchione destro il rialzamento di cemento posto al margine della carreggiata con il risultato di cinque ribaltamenti a catena. Durante l'incidente gli Airbag si sono immediatamente aperti sin dal primo, lieve, impatto, nonostante non fosse stato un impatto frontale, ed i pretensionatori e la robustezza del telaio hanno provveduto a garantire il resto. Il telaio è rimasto perfettamente rigido e senza deformazioni ed i pretensionatori non ci hanno neanche permesso di renderci conto che ci stavamo ribaltando. Posso affermare che un incidente mortale in quest'auto è stato come prendere un caffè, le fasi del ribaltamento le abbiamo solo viste dal parabrezza e ne siamo usciti completamente illesi, le cinture di sicurezza si sono slacciate al minimo comando dopo essere state impeccabili e nonostante noi ci trovassimo ancora a testa in giù al termine dell'incidente, inoltre quando le portiere a causa del ribaltamento non si aprivano più io e la mia fidanzata siamo usciti in pochi minuti dal portabagagli semplicemente sfruttando la leva che apre dall'interno il portellone posteriore. Sfido altre case automobilistiche ad aver avuto una soluzione tanto brillante e tanto ben studiata ad ogni evenienza. In auto con quel comando assente o elettronico saremmo anche potuti morire, poiché evacuare un veicolo dopo un incidente, con ribaltamento per giunta, è vitale a causa delle esalazioni del motore che comunque può rimanere attivo o più semplicemente a causa del sopraggiungimento a distanza di altri veicoli i cui conducenti non riescono in tempo a frenare.
Da quel momento quest'auto per tutte queste ragioni ha lasciato un marchio indelebile nei nostri cuori. Infatti agli inizi di quest'anno (2014) ho deciso, in seguito alla vendita della Fiat Cinquecento Sporting e del mio scooter Piaggio Zip di acquistare nuovamente la Fiat Seicento con le stesse caratteristiche del modello da me posseduto in precedenza, fatta eccezione per quanto concerne il colore che del mio attuale, e secondo, modello è beige.

Ad ogni modo credo che per riuscire a comprendere a pieno l'esperienza di questa fantastica vettura non credo sia sufficiente una mia descrizione dettagliata, consiglio vivamente di provarla in qualunque modo vi sia possibile.
Le ultime raccomandazioni che rivolgo a tutti i lettori della mia descrizione è di acquistare sempre e solo veicoli full optional, poiché sono gli optional a fare la differenza e donare ulteriore prestigio al prodotto che acquistate. L'ultima raccomandazione è quella di acquistare solo auto di vecchia generazione, poiché a differenza di quelle odierne sono le uniche realmente belle e di qualità.

Tutte le mie auto erano e sono full optional, in particolare entrambe le Fiat Seicento di mia proprietà erano dotate di tutti gli optional disponibili (a differenza di tutte quelle acquistate dall'italiano-medio che prima non compra e poi si lamenta).
Optional che raccomando come obbligatori per Fiat Seicento: servosterzo (con idroguida), alzacristalli elettrici, correttore assetto fari, doppio airbag, ABS + EBD, pretensionatori cinture sicurezza, aria condizionata, autoradio con lettore CD, tinta unica.

Optional sconsigliati: fendinebbia anteriori, poggiatesta posteriori.
E ricordate soprattutto che il crash-test non significa tutto di un auto! A me quest'auto ha salvato la vita da un incidente mortale!
Una scadente auto di nuova generazione, appartenente alla generazione della plastica ovunque, dei tagli ai fondi e della globalizzazione si sarebbe realmente distrutta, magari anche uccidendoci!
Anche in questo caso parlo per esperienza essendo stato a contatto con una Toyota Aygo, una nuova Fiat Panda e ben due Smart di conoscenti.

Altre auto da me consigliate sono: Mercedes-Benz W202 (mod. 1996), Ford Ka (mod. 1996), Ford Fiesta (mod. 1996 e mod. 1999), Hyundai Santamo (mod. 1998), Land Rover Discovery (mod. 1998), Land Rover Freelander (mod. 1997).

Valutazione della community

Questa opinione è stata letta 1389 volte e valutata
75% :
> Capire la valutazione di quest’Opinione
Eccellente

La tua valutazione su questa opinione

Commenti su questa Opinione

  • erratacorrige0 pubblicata 24/02/2015
    una fuori... serie
  • Asia861 pubblicata 28/05/2014
    Eccellente
  • Asia861 pubblicata 28/05/2014
    Mi dispiace per la tua brutta esperienza e grazie per il consiglio!
  • Sei d’accordo con quest’Opinione? Hai qualche domanda? Effettua il log-in con il tuo account Ciao per poter lasciare un commento all’autore Connettersi

Prodotti simili più popolari

Informazioni sul prodotto : Fiat Seicento 600

Descrizione del fabbricante del prodotto

Berlina - Benzina

Caratteristiche Tecniche

Tipo: Compatta

Genere: Berlina

Porte: 3 porte

Cilindrata: 1108

Cavalli: 54

Modello: Seicento

Marca: Fiat

Ciao

Su Ciao da: 23/02/2006