Fuerteventura

Immagini della community

Fuerteventura

> Vedi le caratteristiche

91% positiva

69 opinioni degli utenti

Opinione su "Fuerteventura"

pubblicata 29/07/2004 | Kimi
Iscritto da : 27/05/2003
Opinioni : 134
Fiducie ricevute : 58
Su di me :
''....Tanti robot sono perfetti ma morti, tanti umani sono imperfetti ma vivi...'' Voglio cambiare il colore del mio pallino.. mi aiutate??? ;-)
Ottimo
Vantaggi Tutti e di più
Svantaggi Prima o poi si torna a casa...sigh.. sob..
molto utile

"DIAVOLO DI UN PRINCIPE!!!!"

Princess

Princess

Hotel Fuerteventura Princess

Perché ci ho messo tanto a scrivere su questa mia vacanza proprio non lo so… ma a distanza di molti mesi e giunta l’ora di pensare alle vacanze che stanno per arrivare mi rendo conto che cercare un altro albergo come il Princess non è facile.

Siamo partiti io e il mio moroso da Treviso il giorno 29 luglio 2003 per una settimana di vacanze all’insegna del relax, mare, sole e divertimento..

Arriviamo all’aereoporto.. molto prima del volo.. alle 7.00.. il volo era alle 09.00 ma non avevamo nessun altro che ci portasse! L’aereo all’andata è partito in ritardo, di circa un ora, ma per il resto il viaggio è stato ottima. Abbiamo volato per circa 4 ore poi siamo atterrati. Il disbrigo dei bagagli è stata una formalità veloce e all’uscita dell’aereoporto di Fuerteventura abbiamo trovato una gentilissima ragazza della Teorema che ci ha accolto e ci ha subito indicato qual’era il pulman che ci avrebbe portato all’albergo.
Saliti sul pulman si parte erano già le due tenendo conto anche dell’ora guadagnata con il fuso orario. Ci abbiamo messo circa due ore per arrivare al Princess e appena scesi all’alba delle 5 del pomeriggio la prima cosa che ci ha investito è stato il vento caldo canarino.

Abbiamo scaricato le valigie e insieme a tutti gli altri siamo andati al banco della reception per la consegna delle camere con le relative chiavi. Ci hanno subito detto che le valigie ci sarebbero state portate dai facchini in quanto c’era il rischio che ci perdessimo e dovessimo trascinarci appresso le pesanti valigie…

Ci consegnano una cartina con indicata la strada per arrivare al nostro alloggio, una tessera magnetica per aprire la porta d’ingresso (ma se ne potevano richiedere anche due), il foglio della pensione completa da mostrare all’ingresso dei ristoranti e la tessera per la cassetta di sicurezza (a nostra disposizione alla modica cifra di € 12,50 a settimana).
Ok.. pronti e ci incamminiamo.

La hall.. prima non me ne ero accorta… ci sono delle piante vere che vengono su dal terreno!! Sono palme, altissime! Con questi tronchi e i vari tavolini con le sedie tutto intorno, con questi colori magici e questa sensazione di magnificenza! Poco più in là scorgiamo uno dei tanti bar, quello col pianoforte dove la sera alcuni artisti intrattengono i loro ospiti suonando dolci melodie… per i più romantici!

Scendiamo le scale ed arriviamo al primo piano, quello del ristorante ma ne parleremo più tardi. Scendiamo di un altro piano ad arriviamo al piano terra, quello che conduce al villaggio vero e proprio. Prima di uscire dal corpo centrale di questo villaggio vediamo diversi negozietti, un supermercatino, un negozio di souvenir, l’angolo di intrattenimento per i bambini, un negozio di abbigliamento e un distributore di sigarette. I pavimenti delle scale e dei saloni son in marmo.. stupendo.. e alle pareti vengono appese delle suppellettili in legno piuttosto che attrezzi da lavoro da fattoria di tanti anni fa… stupendo, per non parlare poi delle centinaia di quadri di legno intagliati.

Iniziamo a girare in questo complesso costituito da diverse porzioni ognuna uguale all’altra e dislocato su due piani. Al piano terra c’è una veranda mentre al primo piano un comodo terrazzo tutti attrezzati con sedie e tavolini.
Il giardino è curatissimo, se fuori dall’albergo si vedono solo cactus e palme, al suo interno è un continuo susseguirsi di piante lussureggianti, bouganville, aceri, ecc..

Giriamo e cerchiamo di trovare il posto indicato nella cartina che dovrebbe corrispondere alla nostra sistemazione. Eccola, primo piano quindi con la veranda sul giardino. Appena arrivati io estraggo la mia videocamera per voler riprendere “l’entrata”, apriamo la porta ed ecco che arriva un gentiluomo con i nostri bagagli. Lo riprendo, lui appoggia i bagagli, saluta cordialmente “OLA” e se ne va..

Entriamo… che magnificenza! Il pavimento è rosso e le pareti richiamano i colori dorati e caldi dell’isola. Abbiamo un bellissimo letto matrimoniale con un copriletto dai ricami tipici canarini, un armadio a muro con le ante scorrevoli e gli specchi davanti, un mobile con il frigobar sul quale è appoggiato il televisore, due sedie di vimini, un divano e un tavolino.

Naturalmente l'aria condizioanata l'accendi quando vuoi tu e funziona solo se è inserita la tessera magnetica per evitare sprechi!
Apriamo la veranda, non esistono né scuri ne tantomeno tapparelle ma solo due drappi di stoffa, uno chiaro, bianco e l’altro rosso pesante per la notte in modo che si possa regolare la luce all’interno della stanza.
Fuori dalla veranda abbiamo una siepe che ci divide dalla strada di passaggio degli altri “condomini”, due sedie di plastica e un tavolino.

Sul letto abbiamo due cigni… due asciugamani marroni che servono per la spiaggia.
Il bagno… completamente in marmo (o presunto tale), ampio e comodo.
C’è la vasca con la doccietta, il water e tre asciugamani a testa. In più in un cestino davanti allo specchio ci sono, due cignetti asciugamanini, saponi, saponi liquidi, shampoo, lucido per le scarpe, un pettine, una cuffietta.

Lasciamo tutto la e decidiamo di andare a dare un’occhiata in giro.

Essendo entrati dal retro (con tutti i giri che abbiamo fatto) non c’eravamo accorti che proprio di fronte a noi c’è la piscina principale! Grandissima, di acqua calda (insomma non fredda fredda), con il reparto giochi in acqua e bambini.
Scendiamo degli scalini e ne troviamo un’altra con una cascata, scendiamo ancora e troviamo l’ultima, la più piccola vicino alla sauna, al bagno turco e alle docce.

Alla spiaggia si accede attraversando un piccolo cancello sulla spiaggia per cui uscendo in pratica dal complesso. Facendo 50 metri si è in spiaggia.
Li tira sempre un vento fortissimo, tanto che è impossibile stare sdraiati sulla spiaggia, naturalmente il mare è sempre mosso anche se limpido.
Ops.. scusate l’oceano… era la prima volta che lo vedevo!!!

Ci prepariamo per la cena e verso le otto ci rechiamo in sala.. c’è ancora gente in piscina.. anche se non fa proprio caldo…
Che spettacolo, che tripudio di colori e di sapori… c’è di tutto… tavoli imbanditi di ogni bene… buffet completi di tutto… fantastico.

Scegliamo un tavolo, subito arriva il cameriere e ci fa ordinare le bevande (da catalogo un litro di acqua e mezzo di vino, ma siccome non esistono bottiglie da mezzo arriva da 75 cl dentro nel secchiello col ghiaccio! Oppure due bibite e l’acqua).. insomma tutte le sere mezzi imbriaghi…
Partiamo sempre dagli antipasti, caldi, freddi, a base di verdure, pesce, carne, formaggi.. di tutto. C’è anche un tavolo dedicato solo alle salse, un tavolo dedicato solo ai passati di verdure (buonissime con i crostini, peccato le abbia scoperte solo alla fine dato che mi dicevo: non vorrai mica che mi mangio un consummè con tutta la roba buona che c’è qui!!??), un tavolo dedicato al pane, toast, con la macchinetta per tostarlo (ottimo la mattina per la marmellata!!!). I primi, paella, pasta, riso.. di tutto, abbiamo evitato quasi sempre la pasta ma il riso e la paella erano buonissimi, e cucinati ogni volta in maniera diversa..
Secondi.. a centinaia, di tutti i tipi per tutti i gusti e per tutti i palati. Contorni: ogni tipo di insalata, verdure cotte in qualsiasi modo, salsine, salsette, olio, aceto, spezie, ecc.. patate cucinate in 5/6 modi diversi, verdure che non avevo mai visto prime, fatte con la pastella, fritte, alla piastra… qualsiasi cosa…
Frutta qualsiasi, campeggiava su tutte melone e anguria!
I dolci… una marea, torte alla crema, torte con pan di spagna, torte gelato, gelati, sorbetti, creme caramel, panna cotta, frutti di bosco, salsine, salsette, sciroppi… qualsiasi cosa.. peccato che di solito eravamo talmente “full” da rinunciarci!!!
Insomma i pasti erano veramente eccezionali!
Il ristorante era per la sera e la colazione nel padiglione centrale mentre a pranzo si poteva mangiare anche nel ristorante affacciato sulla spiaggia.
Una terrazza direttamente sull’oceano con i tavoli all’aperto… romanticissimo e fantastico.

Giornata tipo:
Alla mattina sveglia (presto..;-P) verso le 8.30. Si andava subito sulle sdraio a prendere i migliori posti vicino alle piscine.
Poi verso le 9 colazione…. Stesso buffet della sera.. con l’aggiunta di tutti i tipi di te (mi sono portata a casa la scorta di te alla cannella!!!), latte, corn flakes, yogurt, caffè, succhi di frutta,ecc...

Panini con marmellate, creme, nutella, omelette, formaggi, fagioli (sì sì fagioli! E quanti li mangiavano!), bacon (buonissimo col pane tostato..), uova e frutta a go go!
E le brioche…….. croissant, vuote, alla crema, alla marmellata, al cioccolato… ne mangiavano 5/6 ogni mattina…..

Ore 09.45 in piscina, o meglio, a prendere il sole in attesa dei fatidici giochi di gruppo! Il gioco iniziava alle 10.30, avevamo degli animatori molto bravi che parlavano un po’ tutte li lingue, italiano, spagnolo, francese e inglese.

Le attività erano molteplici, le elenco in ordine di preferenza: carabina, pistola, bocce, freccette, tiro con l’arco. Alla fine della gara i primi 3 erano ricompensati con un diploma e ogni 3 “primi” potevi avere una maglietta o un cappellino dell’albergo.
Noi siamo tornati a casa con 8 diplomi e una maglietta.. bellissimo e in più ti dava l’occasione di conoscere molta gente.. naturalmente i primi 3 classificati finivano “in the pool!!!!” a furor di popolo!!!
In più ho scoperto la passione per l’arma… da buona figlia di cacciatore…
I momenti di gioco erano alle 10.30, alle 12.00, alle 16.30. In più c’erano campi da calcetto, pallavolo e tennis.

Verso le 6 di sera noi ci dedicavamo alla sauna e al bagno turco. Facevamo prima un bagno nell’acqua fredda della piscina e poi entravamo in questo locale con 45% di umidità e 90°/95° di temperatura….
Da morire… consigliano di non starci per più di 15 minuti… sei seduto su assi di legno e inizi a sudare come un cammello… le goccioline cadono e subito evaporano!
Un quarto d’ora non di più… poi esci ti rivesti..(si può fare nudi con l’asciugamano, col costume o con gli slip) e ti tuffi in acqua… al momento ti sembra di morire poi capisci che sei rinato…. Fantastica!!!

Poi verso le 7/7.30 in camera, doccia, cena e alla sera due possibilità:
1. Prendere il pulmann e andare alla vicina Corralejo
2. Rimanere nel pub/disco del villaggio e fare tardi guardando gli spettacoli o bevendo...

Corralejo: cittadina bellissima, sembra di vedere Jesolo, da un lato la spiaggia e l’oceano deserti (e in questo non assomiglia), le palme, la strada e dall’altra parte la vita della città, miriadi di negozietti dove cercare i più svariati gadget e souvenir..
Il pulmann partiva appena fuori dal villaggio e in quindici minuti si arrivava.
Belle le palme, curiosità le macchine davanti alle strisce pedonali si fermano! Danno sempre la precedenza! Mica come da noi!

Oppure la disco nel villaggio, alle 21.00 cominciava sempre uno spettacolo. O ballerini, o cantanti o teatranti.. di tutto poi dalle 23.00 discoteca fino alle 2.00.

La vacanza più bella che abbia mai fatto, già due giorni prima di partire mi mancava e mi dispiaceva di dover partire… poi il giorno della partenza… è stata una lunga e inesorabile sofferenza…

Scusate se sono stata logorroica ma ci sarebbero ancora tante cose da dire su questo villaggio, albergo, hotel, casa… ora che ho appena prenotato in un albergo di Sharm per le mie prossime vacanze, mi rendo conto di come sia stato difficile cercare una struttura all’altezza del Princess.. e mi sono resa conto di come attraverso lo studio delle varie strutture abbia fatto continui confronti col Princess…la sauna. Il bagno turco, la pulizia (ottima), il cibo (gudurioso..), l’animazione, la posizione ecc…

Adesso mi aspetta Sharm El Sheik.. ma Il Fuerteventura Princess rimarrà per sempre nei nostri cuori…

Valutazione della community

Questa opinione è stata letta 17944 volte e valutata
88% :
> Capire la valutazione di quest’Opinione
molto utile

La tua valutazione su questa opinione

Commenti su questa Opinione

  • erta pubblicata 10/06/2005
    ci andrò a fare un giro
  • GekoLoco pubblicata 11/11/2004
    Uff ke fatica.. Fiiuuu.. e meno male che è passato un anno, altrimenti scrivendola a caldo mi avresti detto anche quanti fili d'erba c'erano!! Scherzi a parte, bella op, si vede dal tuo entusiasmo che ti è piaciuto proprio tanto. Un consiglio a chi ha scritto che nn ama il vento: forse sarebbe il caso di evitare un posto ke si chiama fuerteventura.. he he. Gabriel.
  • gregori72 pubblicata 24/09/2004
    cavoli che opinione completa....Peccato per il vento, non lo sopporto se forte, infatti è per quello che non ci sono ancora stato, e se non sbaglio avevo già addocchiato quest'hotel, che mi sembrava niente male. Pensa che una volta sono stato in un posto dove l'aria condizionata, al contrario, partiva automaticamente quando la chiave la toglievi. Quando tornavi si gelava, e l'ho scoperto solo l'ultimo giorno.....ehh ehh
  • Sei d’accordo con quest’Opinione? Hai qualche domanda? Effettua il log-in con il tuo account Ciao per poter lasciare un commento all’autore Connettersi

Offerte "Fuerteventura"

Informazioni sul prodotto : Fuerteventura

Descrizione del fabbricante del prodotto

Ciao

Su Ciao da: 09/07/2000