Gerusalemme

Immagini della community

Gerusalemme

> Vedi le caratteristiche

93% positiva

23 opinioni degli utenti

La tua offerte non ha dato alcun risultato

Opinione su "Gerusalemme"

pubblicata 04/05/2017 | Groudy.Blue
Iscritto da : 25/05/2004
Opinioni : 2193
Fiducie ricevute : 456
Su di me :
Seguitemi sulla pagina Facebook "Le recensioni di Groudy.Blue " groudy.blue@gmail.com
Ottimo
Vantaggi unica, non solo culla delle religioni, anche elegante e moderna
Svantaggi la valutazione dei rischi non è sempre alla portata dell'occhio occidentale
Eccellente
Bellezze naturali
Ospitalitá
Attrazioni
Gastronomia
Efficienza trasporti pubblici

"Gerusalemme arrivarci in treno e girarla in tram, be alternative!"

Che siate credenti o meno, Gerusalemme è una città unica da scoprire.

Io ci sono stata viaggiando da sola. Il mio primo viaggio in solitaria in Asia e in Medio Oriente. Voglio darvi qualche dritta curiosa per vivere la città al meglio tralasciando quello che potete già trovare sulle guide.

Prima di tutto come arrivare? Molto probabilmente arriverete in Israele dall’aeroporto Ben Gurion di Tel Aviv. Pochi sanno che esiste una rete ferroviaria israeliana (oggi in espansione e che ben collega la fascia costiera orientale). Questa linea raggiunge Gerusalemme dalla stazione ferroviaria di Tel Aviv Hagana ad una fermata di cambio dalla stazione ferroviaria dell’aeroporto. Il viaggio dura quasi 2 ore, il prezzo è di 20 NIS. I treni israeliani sono come i treni regionali veloci francesi. Il colore cangiante dei panorami brulli della natura fatta di montagne rocciose, ruscelli, aranceti e ulivi che vi si spalmeranno fuori dal finestrino non hanno eguali. (per le informazioni sui treni qui c’è il sito ufficiale http://bit.ly/2ogm2CD)


Israele è un paese grande più o meno come la Sicilia, motivo per cui la sua rete ferroviaria sembra una grande metropolitana. Ecco il suo schema di connessioni (cliccate per ingrandire):


All’arrivo potete optare per scendere o a Gerusalemme Malha o alla fermata del Biblical Zoo, non esattamente nel centro della città ma che potete raggiungere in autobus. I biglietti si comprano a bordo al prezzo di 5,90 NIS.

Un modo comodo per muoversi in centro a Gerusalemme è la metropolitana leggera (Light Rail), anche in questo caso, i vagoni sono uguali a quelli dei tram francesi.

Questo mezzo vi permette di raggiungere la porta di Damasco fuori dalle mura della città vecchia fino alle colline poco lontano dallo Yad Vashem attraversando i quartieri ebraici e siti di interesse come il mercato coperto su Jaffa Road. (per info: http://www.citypass.co.il/)


Nella città vecchia la compagnia europea SANDMANs ( http://www.neweuropetours.eu/) organizza visite guidate alla città vecchia gratuite (con offerta libera) con un tour esplorativo che vi consiglio di fare per introdurvi alla città (anche se un po’ parteggiano per i luoghi legati all’ebraismo). Il tour parte dallo Giaffa Gate alle 11 tutti i giorni e organizzano anche visite guidate a tariffa fissa per entrare nei luoghi sacri di tutte e tre le religioni: in questo tour fate in modo da non portare con voi oggetti sacri, crocifissi, bibbie e immagini, le guide nel caso li prenderebbero con se restituendoveli alla fine del tour per essere sicuri che non siate irrispettosi delle altre religioni. Motivo per cui, se ci tenete alla vostra religione ma volete essere multiculturali a Gerusalemme, comprate tutto alla fine.

A proposito di negozi, lo street food per eccellenza è al souq del mercato della porta di Damasco immerso nella parte araba di Gerusalemme vecchia, ma non rinunciate nemmeno al HaKarmel Markaz nella zona nuova su Davidka Square. Sui sentieri insoliti, perdetevi su Jaffa road nei negozi di stoffe e cosmetici naturali.

Se amate la cultura araba, Gerusalemme est è una meta irrinunciabile. Fate amicizia con i negozianti di Suleiman Street: loro sono stati molto amichevoli con me, sarà che parlo arabo e conosco l’Islam, ma mi hanno offerto thé alla salvia ogni giorno, nonché pane e frutta e insieme abbiamo fatto giri per Gerusalemme: devo a loro la vista by night della moschea di Al Qasa dal monte degli Olivi e una gita in una scuola palestinese. Forse, la parte più bella del mio viaggio. Mi hanno anche regalato le rose quando sono andata via : - )

Quanto alla Palestina, esistono collegamenti per visitare Betlemme e la West Bank con tour organizzati, ma se chiedete alla porta di Jaffa, c’è anche qualcuno disposto a portarvi in macchina passando per check point che non timbrano i passaporti con i visti d’uscita da Israele.

Gerusalemme è un buon punto di riferimento per passarci più di una notte. Può essere un buon pied à terre per organizzare escursioni in bus sulla parte orientale di Israele, ad esempio per Masada e il Mar Morto. Le compagnie più appetibili per questo tipo di tour sono la Bein Harim (beinharimtours.com) e la Eg’ged ( . Io ho viaggiato con entrambe e mi sono trovata bene. Ho fatto escursioni sul Mar Morto, nel Golan e in Galilea).

Israele sta anche investendo molto sugli ostelli sul territorio, qui trovate utili informazioni e sconti sulle prenotazioni dirette: http://www.hostels-israel.com/

Questi i miei consigli: è una città che ama avvicinare la gente. Apritevi agli altri, comunicate con i locali e non. Si incontrano popoli e culture: cristiani ortodossi che parlano italiano perché hanno studiato dai salesiani, viaggiatori e palestinesi che divulgano la loro condizione. È una città che non cerca fretta. Meglio spendere un quarto d’ora di chiacchierate piuttosto che fare i turisti.

E poi la magia del marmo di Betlemme e delle dolci colline della città. Vi rimarrà nel cuore. È una città unica al mondo.

Tutti vi starete chiedendo della sicurezza. È una città cangiante: dipende dalle giornate. Alcune sono tranquille altre contornate da poliziotti e militari. C’è una soglia di percezione del pericolo diversa da quella occidentale, alcuni considerano tafferugli qualcosa di routine, quindi minimizzeranno. Mi è capitato di essere li durante scioperi di mercanti palestinesi che protestavano pacificamente contro il trattamento dei prigionieri delle carceri israeliane chiudendo le loro botteghe e c’è stato qualche scontro. Ma non sempre ce n’è percezione, perciò createvi una rete di conoscenze.

Quanto al terrorismo, vedo che per gli attacchi i bus sono i luoghi più a rischio…perciò preferisco tram e treni. Eppure a Gerusalemme tutto vi sembrerà più normale di quanto sembra. È anche una città molto elegante e pulita, con tanto di strade di marmo della città vecchia accessibili alle sedie a rotelle. Ed è anche una città abbastanza pulita e con poco traffico.

E non è solo una città sacra, fate un giro al centro commerciale Malilla Mall o nella Gerusalemme byy night al centro città con mercatini e musica unplugged, non è Tel Aviv, ma è davvero romantica!

È una città che sa anche essere moderna: gli ebrei sono molto ortodossi, le donne vestono con gonne sotto il ginocchio, è vero. Seppure vi abituerete a stare a manica lunga anche con 30 gradi (il ché è un toccasana contro il caldo), ma mi è capitato di viaggiare in taxi stando seduta accanto all'autista (cosa strana in medio oriente) e di girare nei quartieri arabi senza bisogno del velo, anzi, le donne non arabe sono molto apprezzate, è un segno interculturale di mondi diversi che si incontrano ma intanto potreste innamorarvi dei foulard che usano come copricapo le ebree ortodosse.

Lasciate a casa i timori e godetevi appieno Gerusalemme, la capitale del mondo. Quel beige e verde che la circonda, non ve lo toglierete più dalla testa.

Voglio tornarci ancora!

Valutazione della community

Questa opinione è stata letta 176 volte e valutata
96% :
> Capire la valutazione di quest’Opinione
Eccellente

La tua valutazione su questa opinione

Commenti su questa Opinione

  • Ciobin pubblicata 24/05/2017
    eccellente
  • camy91 pubblicata 13/05/2017
    Eccomi tornato per l'eccellente! Buon weekend!
  • angie9 pubblicata 06/05/2017
    Eccellente
  • Sei d’accordo con quest’Opinione? Hai qualche domanda? Effettua il log-in con il tuo account Ciao per poter lasciare un commento all’autore Connettersi

Informazioni sul prodotto : Gerusalemme

Descrizione del fabbricante del prodotto

Ciao

Su Ciao da: 05/08/2000