Giochi da tavolo: quali sono i migliori per voi?

Immagini della community

Giochi da tavolo: quali sono i migliori per voi?

> Vedi le caratteristiche

94% positiva

21 opinioni degli utenti

La tua offerte non ha dato alcun risultato

Opinione su "Giochi da tavolo: quali sono i migliori per voi?"

pubblicata 21/07/2017 | Maryland1989
Iscritto da : 15/07/2017
Opinioni : 41
Fiducie ricevute : 32
Su di me :
Studentessa Universitaria con troppe passioni, dai profumi alla musica, passando per il Fai da te. Amo scrivere e condividere, spero di strapparvi un sorriso :-))
Ottimo
Vantaggi MOLTISSIMI
Svantaggi LA DURATA ...per chi non ha il fisico :D
Eccellente

"MONOPOLY...MANDALI TUTTI IN BANCAROTTA!!!"

Giochi da tavolo: quali sono i migliori per voi?

Giochi da tavolo: quali sono i migliori per voi?

Sono nuova del sito e sto scoprendo tutte le varie possibilità del sito in corso d'opera..

Ho scoperto di questo tema di attualità e mi sono subito emozionata.

A chi di voi non è mai capitato di trovarsi a casa con amici, magari dopo cena e trovarsi poi, senza averlo programmato prima, a cercare di mandare in bancarotta l'amico che era riuscito a comprare PARCO DELLA VITTORIA???

Monopoli è il Re dei giochi di società, è adatto a grandi e piccini ed è un gioco che può durare serate intere tra risate e discussioni.

Devo raccontarvi una cosa però, durante la mia infanzia io non ho giocato MAI a Monopoli (incredibile ma vero) e così ho recuperato crescendo ed infatti la mia migliore amica mi ha omaggiato di questo gioco quando ormai avevo già più di 20 anni.

Ho stressato chiunque per fare una partita a Monopoli, davvero chiunque ma credo che davvero le serate passate attorno ad un tavolo imbandito con un gioco come questo siano l'emblema della serenità e della spensieratezza (certo a parte quando ti mandano in bancarotta perchè in quel caso sono anche l'emblema di un'amicizia finita :-D).

STORIA DEL GIOCO

E' un gioco che risale al 1935 e prende il suo nome dal concetto economico di monopolio, il dominio del mercato da parte di un singolo venditore.

E' venduto in più di 103 Paesi ed è stato stampato in più di 37 lingue.

In realtà, il primo vero prototipo del monopoli è stato ideato nel 1903 dalla scrittrice americana Elizabeth Magie. La donna era una sostenitrice della filosofia economica di Henry George e creò un passatempo con finalità didattiche proprio per divulgarne le teorie. Il gioco fu chiamato The Landlord’s Game (che significa il gioco dei proprietari terrieri) ed era strutturalmente simile al monopoli: tabella di gioco con 40 caselle, dadi da lanciare, imposte da pagare. A differenza del monopoli, il regolamento del Landlord’s Game consentiva ai giocatori di cooperare per versare l’affitto in un fondo comune, trasmettendo così un messaggio antimonopolistico.

Ben presto il gioco si diffuse in tutti gli Stati Uniti. Con il passare del tempo, però, le regole sono cambiate, privando il gioco della finalità antimonopolistica iniziale e tanto da essere chiamato “Auction Monopoly“, cioè monopolio all’asta.

Solo nel 1935 il gioco fu chiamato semplicemente “Monopoly” grazie all’ingegnere Charles Darrow che introdusse ulteriori modifiche al regolamento e propose la sua versione alla casa produttrice Parker Brothers.

Ma come mai in Italia il gioco è stato commercializzato con il nome “Monopoli” invece dell’inglese “Monopoly”?

Osservando la scatola della versione italiana del gioco da tavolo, si sa benissimo che la scritta che si legge è Monòpoli, con la seconda “o” accentata. COME MAI?? La spiegazione è semplice visto che in Italia il gioco è stato prodotto a partire dal 1935. In quell’anno, in pieno regime fascista, la legge proibiva di utilizzare termini inglesi. Così il termine è stato italianizzato ed è stato introdotto l’accento sulla “o” con lo scopo di discostarsi dal concetto di monopolio. Questo fino al 2009, quando anche in Italia il nome commerciale è diventato Monopoly.

Dimenticavo poi di dirvi che successivamente la vendita di Monopoli, Monopoly o come piace di più a voi, è stata presa in mano dall'Hasbro.

COME FUNZIONA

Innanzitutto ho scoperto che secondo i fratelli Parker una partita non sarebbe dovuta durare più di 2 ore...scusate ma state scherzando?!?!?!? io ci passo le notti a giocare a monopoly..noi non finiamo per bancarotta ma per disperazione :-D

Partiamo dal CONTENUTO DEL GIOCO:

- 1 tabellone,
- 8 segnalini,
- 28 contratti,
- 16 carte “Imprevisti”,
- 16 carte “Probabilità”,
- 1 mazzetta di banconote (di vario taglio),
- 32 case,
- 12 alberghi,
- 2 dadi numerati, e in certe edizioni il dado “speedy” (non ne la mia perchè ho la cara versione classica)

REGOLE

All’inizio del gioco si distribuiscono i soldi ad ognuno dei giocatori:

- 2 banconote da 500 € (CHE IO NON VOGLIO CAMBIARE MAI :-D),
- 4 banconote da 100€,
- 1 da 50 €,
- 1 da 20€,
- 2 da 10€,
- 1 da 5€
- 5 da 1€.

Superata la complessissima, difficilissssima e impegnativa scelta di quale simbolino deve rappresentarti (generalmente i primi 20 minuti noi li perdiamo a decidere chi userà il cappello, chi il cane, chi il gatto etc etc) INIZIA FINALMENTE IL GIOCO.
Nei propri turni di gioco ogni giocatore deve lanciare i due dadi numerati. Si avanzerà quindi il segnalino lungo il percorso del numero di caselle, corrispondente al totale ottenuto con i dadi.

Su una stessa casella possono trovarsi contemporaneamente 2 o più segnalini.

A seconda della casella su cui terminate il movimento, si potrà:

• acquistare la proprietà (se non è già posseduta da un altro giocatore) E QUI INIZIA UNA CORSA ALL'ACQUISTO!!

• far mettere dalla Banca quella proprietà all’asta (se non avete intenzione di comprarla)

• pagare l’affitto (se quella proprietà è posseduta da un altro giocatore);

• pagare una tassa;

• pescare una carta “Imprevisti” o “Probabilità”;

• andare in prigione.

Dalla casella PRIGIONE sì può transitare liberamente, mentre la casella POSTEGGIO GRATUITO non comporta alcun tipo di azione da parte del giocatore di turno.

Passando dal VIA! Si ritira sempre un premio in denaro (E QUANDO IL CASH SCARSEGGIA SEMBRA DI VINCERE AL SUPERENALOTTO!!).

Se lanciando i dadi si ottiene lo stesso numero su ogni dado(1 e 1, 2 e 2 3 e 3…) si vince un turno in più e si ritirano i dadi. Se si ottengono 3 doppi consecutivi si finisce direttamente in prigione, senza passare dal “VIA!”. Questa regola secondo me merita una petizione, in fondo scusa, uno ha tre botte di c... ehm, fortuna e devo finire in prigione?!? parlerò con chi dovere perchè trovo questa regola decidamente sbagliata (soprattutto per chi come me ci finisce sempre :D).


Arrivando su una proprietà non ancora acquistata, si ottiene la possibilità di comprarla per primi. Se si decide di acquistarla, si pagherà alla banca la somma indicata, la quale fornirà il contratto corrispondente.

E’ possibile anche non comprare la proprietà. In questo caso la banca la metterà all’asta per tutti i giocatori, facendo partire l’asta da 5 euro. Tralascio il macello che si instaura al momento dell'asta, che veramente, fantacalcio fatti un pò più in là!

Quando si possiede una proprietà, è possibile raccogliere un affitto da ogni giocatore che transita su tale spazio (pagare gente..pagareeee!!). AVVISO: L'acquisto di parco della Vittoria ha portato allo scioglimento di moltissime amicizie :))

Una volta ottenuti tutti i terreni di un colore, si entra in possesso di un monopòlio (con la seconda "o" accentata mi raccomando) e solo in questo momento è possibile costruire Case e Alberghi sui terreni di quel gruppo.

Arrivando su una proprietà non ipotecata appartenente ad un altro giocatore(Terreno , Stazione, o Servizo), è necessario pagare la rendita.

Il proprietario chiederà di pagare la rendita sulla base della cifra indicata sul Contratto della proprietà.

Nel caso di terreni, se si possiede un intero gruppo di un solo colore, ovvero se si ha un Monopòlio, la rendita è raddoppiata.

ACQUISTARE PROPRIETA’, CASE E ALBERGHI
Se si riescono ad ottenere tutti i terreni dello stesso colore, è possibile comprare case al prezzo indicato sul Contratto. Si è perà obbligati a costruire in maniera proporzionata: non si potrà costruire una seconda casa se prima non si è costruito una casa su ognuno dei terreni di quel gruppo.

È possibile vendere Servizi, Stazioni e Terreni a un qualunque altro giocatore mettendoli all’asta in qualsiasi momento. E’ importante ricordare che i terreni si possono vendere solo “nudi”, senza edifici. Se sono presenti case o alberghi andranno venduti alla metà del prezzo d’acquisto alla banca, prima di procedere con la vendita della nuda proprietà del terreno. Questa fase generalmente è quella che mi diverte di più... si perchè dato che sono un BOSS in questo gioco, quando i miei amici stanno andando in bancarotta inizio a comprargli i vari terreni pur di far continuare il gioco, portandoli generalmente all'esasperazione :D

Quando però, ahimè, i giocatori finiscono soldi ed energie quello che ha più soldi e case/alberghi o l'unico rimasto in vita e scampato alla bancarotta è il VINCITORE della partita. L'entusiasmo iniziale svanisce quando realizzi che i soldi che hai vinto non sono veri :D

Scherzi a parte, ho cercato di raccontare le regole del Monopoli che oggi esiste in miliardi di varianti, rimanendo concentrata sulla sua versione classica, storica e secondo me, la più genuina.

Le regole sono tante ma credo sia un gioco davvero stimolante, che può far divertire grandi e piccini e rendere piacevole una serata tra amici.

Ve lo consiglio con il cuore, da vera VINCITRICE del Monopoly (:D)

Grazie ragazzi e mi raccomando PASSATE DAL VIA!!!!


Valutazione della community

Questa opinione è stata letta 238 volte e valutata
85% :
> Capire la valutazione di quest’Opinione
Eccellente

La tua valutazione su questa opinione

Commenti su questa Opinione

  • Ifsogirl pubblicata 27/08/2017
    adoro il monopoly!
  • Pacman1984 pubblicata 08/08/2017
    eccellente...
  • faithful pubblicata 07/08/2017
    Eccellente!
  • Sei d’accordo con quest’Opinione? Hai qualche domanda? Effettua il log-in con il tuo account Ciao per poter lasciare un commento all’autore Connettersi

Informazioni sul prodotto : Giochi da tavolo: quali sono i migliori per voi?

Descrizione del fabbricante del prodotto

Ciao

Su Ciao da: 20/07/2017