Harry Potter e la maledizione dell'erede. Parte uno e due. Ediz. speciale Scriptbook (J. K. Rowling, Jack Thorne, John Tiffany)

Immagini della community

Harry Potter e la maledizione dell'erede. Parte uno e due. Ediz. speciale Scriptbook (J. K. Rowling, Jack Thorne, John Tiffany)

È sempre stato difficile essere Harry Potter e non è molto più facile ora che è un impiegato del Ministero della Magia oberato di lavoro, marito e pad...

> Vedi le caratteristiche

56% positiva

9 opinioni degli utenti

Opinione su "Harry Potter e la maledizione dell'erede. Parte uno e due. Ediz. speciale Scriptbook (J. K. Rowling, Jack Thorne, John Tiffany)"

pubblicata 18/06/2017 | Natascia3
Iscritto da : 27/04/2014
Opinioni : 124
Fiducie ricevute : 45
Su di me :
Ottimo
Vantaggi Diverso dagli altri libri
Svantaggi -
molto utile
Contenuti
Reperibilità
Layout:
Qualità Materiale

"Albus Potter, molto più sincero e simpatico del padre Harry"

Harry Potter e la maledizione dell'erede. Parte uno e due. Ediz. speciale Scriptbook (J. K. Rowling, Jack Thorne, John Tiffany)

Harry Potter e la maledizione dell'erede. Parte uno e due. Ediz. speciale Scriptbook (J. K. Rowling, Jack Thorne, John Tiffany)

Se vi aspettate il classico libro su Hary Potter vi sbagliate. "Harry Potter e la maledizione dell'erede" è diverso nella scrittura: è "Tatrale", infatti è stato scritto per il teatro e lo troverete scritto per il teatro, non sotto forma di romanzo. A me è piaciuto molto come libro. Il protagonista non + più Harry Potter ma sua figlio, "sfigato", o almeno così si sente. Albus Potter, figlio di Harry Potter e di Ginny, pauroso, meno spaccone del padre. Va nei serpeverde, a differenza di tutti i membri della sua famiglia. Il suo migliore amico? Scorpius, figlio del peggior nemico del padre: Malfoy. Anche Scorpius sente la pesante presenza della famiglia e diventano amici, amici per la pelle. Harry cerca di allontanarli, Malfoy, invece, capisce e approva la loro storia. Harry mi sembra troppo pesante, troppo tirato. Alla fine capisce che è troppo ingombrante e che la sua paura è diventata realtà. Alla fine... leggete e mi direte cosa ne pensate

Valutazione della community

Questa opinione è stata letta 37 volte e valutata
100% :
> Capire la valutazione di quest’Opinione
molto utile

La tua valutazione su questa opinione

Commenti su questa Opinione

  • catina56 pubblicata 25/06/2017
    bene
  • byron2011 pubblicata 24/06/2017
    Non amo il maghetto ma ti ringrazio per la info :-)
  • shihtzu pubblicata 19/06/2017
    Bene
  • Sei d’accordo con quest’Opinione? Hai qualche domanda? Effettua il log-in con il tuo account Ciao per poter lasciare un commento all’autore Connettersi

Prodotti simili più popolari

Informazioni sul prodotto : Harry Potter e la maledizione dell'erede. Parte uno e due. Ediz. speciale Scriptbook (J. K. Rowling, Jack Thorne, John Tiffany)

Descrizione del fabbricante del prodotto

È sempre stato difficile essere Harry Potter e non è molto più facile ora che è un impiegato del Ministero della Magia oberato di lavoro, marito e padre di tre figli in età scolare. Mentre Harry Potter fa i conti con un passato che si rifiuta di rimanere tale, il secondogenito Albus deve lottare con il peso dell'eredità famigliare che non ha mai voluto. Il passato e il presente si fondono minacciosamente e padre e figlio apprendono una scomoda verità: talvolta l'oscurità proviene da luoghi inaspettati. Basato su una storia originale di J.K. Rowling, John Tiffany e Jack Thorne. Un nuovo spettacolo diviso in parti uno e due. Il volume conterrà in un'unica edizione entrambe le parti.

Caratteristiche Tecniche

EAN: 9788869187490

Tipologia del prodotto: Libro rilegato

Autore: John Tiffany, Jack Thorne, J. K. Rowling

Traduttore: L. Spagnol

Numero totale di pagine: 368

Alice Classification: Letteratura per Ragazzi

Letture specifche per: Età: a partire dai 12 anni

Editore: Salani

Data di pubblicazione: 2016

Origine del record: Il copyright dei dati bibliografici e catalografici e delle Immagini fornite è di Informazioni Editoriali I.E. Srl o di chi gliene ha concesso l’autorizzazione. Tutti i diritti sono riservati.

Ciao

Su Ciao da: 03/10/2016