Histoire d'O (Pauline Réage, Guido Crepax)

Immagini della community

Histoire d'O (Pauline Réage, Guido Crepax)

Il fumetto di Crepax opta per la modernità: niente più profondo né umanesimo; coi tormenti dell'anima sono scomparsi anche i segni del tempo. L'effett...

> Vedi le caratteristiche

80% positiva

1 opinioni degli utenti

Opinione su "Histoire d'O (Pauline Réage, Guido Crepax)"

pubblicata 20/02/2012 | 51m0n4
Iscritto da : 08/12/2010
Opinioni : 362
Fiducie ricevute : 119
Su di me :
www.parolealventoblog.com il mio blog :) non chiedetemi letture o scambi in privato, perchè valuto in modo reale e non sareste contenti degli inutili che meritate.
Buono
Vantaggi il fumetto di Crepax, che è un grande illustratore
Svantaggi dipende
molto utile
Qualita' grafica
Qualita' delle storie
Simpatia/credibilita' dei personaggi
Reperibilita'

"Schiava per amore. Ma è per amore o piacere?"

Tu sei soltanto colei che offro

Nella mia libreria si trovano volumi dai contenuti più disparati, tra i tanti generi c'è una sezione dedicata all'illustrazione ed al fumetto d'Autore.
Pratt, Manara e Crepax spadroneggiano. E di Crepax ho una serie di raccolte e libri davvero ben fatti, ricevuti dai "colleghi" studenti per la mia prima laurea.

Penso che non sia necessaro dilungarmi troppo per spiegare chi è Guido Crepax dato che le sue donnine Emmanuelle e Valentina hanno turbato l'immaginario maschile per qualce decennio.
Ma la donna meno nota, seppur famosa, uscita dalle sue mani è sicuramente O, la protagonista del racconto erotico di Pauline Réage (pseudonimo di Jean Paulhan) intitolato Histoire d'O
Questo volume è molto particolare perchè ha il romanzo integrale, scritto da una donna, e presenta inizialmente l'interpretazione illustrata, testimonianza tangibile di come un uomo (Crepax) abbia visto l'erotismo narrato da una donna. Una doppia lettura che evidenzia quanto la sessualità sia vissuta in modo differente.... ma non troppo.
Il romanzo originale venne pubblicato nel 1954 suscitando un certo scandalo non solo per i contenuti ma per il fatto che fosse stata appunto una donna a mettere nero su bianco quel genere di narrazione. Uno stile molto diverso rispetto alle letture erotiche create dai maschietti (a quel'epoca pornografiche, l'erotismo non era contemplato)

O è una donna che per amore del suo uomo, René, accetta di essere "educata" come amante perfetta passando tra le mani di altri uomini totalmente privi di scupoli e rispetto, e qualche donna, che la sottoporranno a pratiche erotiche di ogni genere e tipo. Probabilmente il carattere di O la fa sentire a suo agio in questo annullamento di personalità e volontà, tanto da esserne felice, tanto da accettare che Stephen (l'uomo che ha convinto René ad "educare" O) diverrà in modo definitivo il suo unico signore e padrone. Descrizioni ed ambienti sfociano continuamente dal feticismo al sadomasochismo, quella che viene considerata "normalità" non esiste in questo mondo, non avrebbe senso. Non fa parte della natura dei personaggi.

C'è da dire che in sessant'anni le cose sono ben cambiate, nel senso che oggi non sono solo le donne ad avere natura sottomessa e certe situazioni, certi giochi non suscitano più il grande scandalo di allora. Addirittura dalla lettura ho trovato molta attualità, molti riferimenti all'estetica odierna, alla moda, al linguaggio.
Le illustrazioni della vicenda narrata mediante il fumetto hanno indiscutibilmente la loro efficacia anche se, per i miei gusti, Crepax ha un tratto troppo duro e spigoloso. Esteticamente trovo più affine a me il tratto di Milo Manara, ma per la storia nuda e cruda che abbiamo sotto agli occhi non penso alla mano di qualcuno differente da Crepax. Una storia adatta al suo segno.

Il libro ha copertina rigida, molto pesante, cartonata. E' in bianco e nero, stampato su una bellissima carta ruvida color avorio che sfogliarlo è un vero piacere tattile.
La qualità delle immagini è eccelsa, innumerevoli i dettagli dscrittivi.
Il romanzo è ovviamente la traduzione in italiano dell'originale francese e presenta quattro capitoli per un totale di 250 pagine.

Non conosco il costo dato che è stato un regalo ricevuto quasi dieci anni fa, si dovrebbe trovare facilmente nelle grandi librerie e on line.
Ovviamente è una lettura per adulti!

Valutazione della community

Questa opinione è stata letta 834 volte e valutata
77% :
> Capire la valutazione di quest’Opinione
molto utile

La tua valutazione su questa opinione

Commenti su questa Opinione

  • beatrice6 pubblicata 12/06/2012
    il libro mi è piaciuto molto l'avevo preso su una rivista tanto tempo
  • africainside pubblicata 22/02/2012
    molto bene grazie! :)
  • assault pubblicata 21/02/2012
    bella recensione!
  • Sei d’accordo con quest’Opinione? Hai qualche domanda? Effettua il log-in con il tuo account Ciao per poter lasciare un commento all’autore Connettersi

Prodotti simili più popolari

Informazioni sul prodotto : Histoire d'O (Pauline Réage, Guido Crepax)

Descrizione del fabbricante del prodotto

Il fumetto di Crepax opta per la modernità: niente più profondo né umanesimo; coi tormenti dell'anima sono scomparsi anche i segni del tempo. L'effetto è anzitutto sensibile sui corpi, raffigurati piatti secondo le migliori regole del genere. I protagonisti, i loro volti, i loro gesti, sono divenuti un gioco d'immagini, in cui l'immaginazione stessa addita il suo artificio e la sua libertà. Mentre Pauline Réage si era preoccupata di avvicinare a noi la sua eroina con degli appena percettibili segni di usura o minute debolezze fisiche.

Caratteristiche Tecniche

EAN: 9788895249261

Tipologia del prodotto: Libro in brossura

Autore: Guido Crepax, Pauline Réage

Numero totale di pagine: 243

Tipo di illustrazioni o altri contenuti: sono presenti illustrazioni

Alice Classification: Disegno, Arti Decorative e Minori

Editore: ES

Data di pubblicazione: 2008

Origine del record: Il copyright dei dati bibliografici e catalografici e delle Immagini fornite è di Informazioni Editoriali I.E. Srl o di chi gliene ha concesso l’autorizzazione. Tutti i diritti sono riservati.

Ciao

Su Ciao da: 18/12/2009