VERIFICATE SE AVETE UNA POLIZZA SALUTE DONNA

1  08.10.2004

Vantaggi:
Sono disorganizzati e quindi ti pagano lo stesso .  .  .

Svantaggi:
Disorganizzati, poco professionali e di peggio non mi e' consentito dire .  .

Consiglio il prodotto: No 

Lauralex

Su di me:

Iscritto da:05.03.2004

Opinioni:10

Fiducie ricevute:2

Condividi questa opinione su Google+
In media l'opinione è' stata valutata molto utile da 7 utenti Ciao

Sono leggermente alterata con INA ma proprio poco poco...
Ho stipulato un'assicurazione 11 anni fa (SALUTE DONNA) per cautelarmi in caso di ricovero/interventi e nel caso di parto.

L'anno scorso (teoricamente ad Assicurazione ormai scaduta ma che mi avevano rinnovato tacitamente per un anno E PER FORTUNA!!) resto incinta e avviso il mio referente INA a Milano. "Tutto perfetto!" mi dice lei: "l'assicurazione copre le spese di degenza e devi tener da parte scontrini, fatture e quant'altro relativo al parto tre mesi prima e tre mesi dopo il lieto evento..."

Faccio continue verifiche con questa mia referente (mi fidavo poco...) e alla fine salta fuori che devo spedire della documentazione e dato che non sa bene NEPPURE LEI cosa e come, chiama lei al numero verde e FA FINTA DI ESSERE UNA DONNA INCINTA.. Gia' qui vi dà l'idea della serietà e professionalità del personale scelto da INA.. Una che vende assicurazioni tutti i giorni DEVE FARE FINTA DI ESSERE UNA PAZIENTE per sapere come procedere...?!?!?

Ma lasciamo perdere...

Si scopre cosi' che devo spedire un documento con il quale il MIO MEDICO DELLA MUTUA (che quasi manco sapeva che ero incinta) deve indicare dove e QUANDO (!!) partoriro' come se avesse la sfera di cristallo (siamo al mio quinto mese di gravidanza e le statistiche dicono che solo il 5% delle donne partoriscono il giorno stabilito dal ginecologo!).

Decidiamo per un bel 6 di novembre come data del ricovero/parto e spedisco il tutto.

Controllo chiamando il numero verde dopo qualche giorno e va tutto bene. Ricontrollo ancora dopo un paio di altre settimane e magicamente ora manca un numerello che loro non riescono a trovare...

Richiamo ancora ad una decina di giorni dal parto e tutto e' perfetto: "Quando lei entra in clinica trovera' un nostro fax con il quale avvisiamo l'ospedale che lei non dovra' pagare nulla perche' paghiamo tutto noi"

BENE!! Arriva il grande giorno e con gran botta di ... fortuna entro in ospedale giusto giusto il 6 novembre dichiarato 4 mesi prima (o dovevo rifare tutta la trafila dei documenti....).
Ma.. sorpresa! Il fax non c'e'!!!!!

Partorisco con qualche difficolta' (e un cesareo..) una MAGNIFICA BIMBA!!!! e da quel giorno inizia l'odissea con INA.

Chiamo di nuovo il numero verde e questi mi dicono belli candidi che la mia polizza NON SI TROVA PIU' perche' e' andata persa MESI E MESI prima (anni??) durante un trasloco... e che quindi pagarmi la degenza e tutte le visite fatte fino a quel momento sarebbe stato un problema.

Tralascio i giorni di litigi e insulti che sono trascorsi dopo questa telefonata.. e i chili di documenti che ho dovuto spedire dall'ospedale (considerando i 16 punti di sutura)...

Il mio referente di INA (che per 10 anni si era presa i miei soldi senza batter ciglio anche se non si trovava piu' la mia polizza) si e' praticamente resa irreperibile lasciando una povera segretaria e sentirsi tutti i miei insulti e altro.

L'ultimo giorno di degenza ho minacciato di denunciarli per truffa e miracolosamente il fax che dichiarava all'ospedale che pagavano loro e' saltato fuori...

Sara' finita qui?? Ma ovviamente no!! Mando le fatture e scontrini in INA per il rimborso (come da contratto) e dopo mille telefonate mi sento dire 'Beh' ma il parto non e' una malattia e quindi non le paghiamo un cent di quello che ci chiede'.. ma come!!! Per mesi la mia referente INA mi ha detto che mi rimborsavano tutto e ora questo mi dice che non mi pagavano nulla?!??!?! Gli faccio presente che ho subito un cesareo e che un cesareo E' un intervento chirurgico e quindi rientra nella categoria 'Interventi' e che quindi dovevano rimborsarmi... Risposta: "Ma lei non poteva presupporre che avrebbe subito un cesareo quindi le spese antecedenti il parto non le rimborsiamo.."

Insomma discussioni su discussioni con uno che continuava a ripetere 'Io conosco a memoria quel contratto e le assicuro che non le pagheremo un Euro di quello che ci chiede'....

Be' morale della favola sta di fatto che chi si occupa di liquidare le richieste di rimborso per INA si trova a 140 km di distanza e non sapendo nulla di questa menata sul parto, sul cesareo ecc ecc mi hanno pagato tutto fino all'ultimo centesimo...

Ho 'denunciato' il fatto gia' all'Associazione Consumatori anche perche' stando alla signorina del numero verde (EuropAssistance) che mi ha aiutata tantissimo in tutto questo casino ogni settimana ricevono telefonate di donne che come me avevano/hanno l'assicurazione 'SALUTE DONNA' e che inconsapevoli che la loro polizza e' andata perduta, dovranno farsi un iter di fuoco come il mio per ottenere cio' che in fondo spetta loro di diritto....
Condividi questa opinione su Google+
Link Sponsorizzati
Valuta questa Opinione

Che utilità avrà questa Opinione per una persona che sta prendendo una decisione d'acquisto?

Istruzioni su come votare

Commenti su questa Opinione
cicolina

cicolina

08.10.2004 18:41

controllo

silvana64

silvana64

08.10.2004 16:33

ina sono bravi solo ad incassare i premi ma quando c'è da rimborsare ti fanno diventare matti.........

julius-mac

julius-mac

08.10.2004 15:23

Tsk! che mondo. Ciao a

Pubblica commento

max. 2000 caratteri

  Pubblica il tuo commento


Leggi di più su questo prodotto
Le valutazioni dell'Opinione
Questa Opinione su INA Assitalia è stata letta 11990 volte ed è stata così valutata dagli iscritti:

"Eccellente" per (6%):
  1. silvana64

"molto utile" per (94%):
  1. flavio2003
  2. giovi1975
  3. chance76b
e ancora altri 13 iscritti

La valutazione generale di questa Opinione non si basa solo sulla media delle singole valutazioni.