E' solo online, ma l'operatività online è frustrante (aggiornata)

3  12.07.2011 (04.12.2014)

Vantaggi:
Molto economico, informazioni trasparenti, nessuna brutta sopresa

Svantaggi:
Area riservata lenta, farraginosa, troppi codici, non supporta emergenze

Dettagli:

Navigabilita' del sito

Semplicita' operazioni

Assistenza clienti

Utilita' servizio


dottoressafreud

Su di me: Un'opinione breve non è sempre un'opinione da utile. Un'opinione lunga non è sempre un'opinione da e...

Iscritto da:24.02.2007

Opinioni:163

Fiducie ricevute:29

Condividi questa opinione su Google+
In media l'opinione è' stata valutata Eccellente da 7 utenti Ciao

>> Questa opinione è aggiornata al 4 Dicembre 2014 <<

Ciao ragazzi, dopo le polemiche scatenate dalla mia opinione sul conto corrente Webank (e che invito a leggere, se volete) racconto un'altra mia esperienza con un conto corrente che ho aperto svariati mesi fa, giusto per provare: si tratta di Conto Corrente Arancio.
Stavolta scriverò un'opinione abbastanza neutra così non mi prenderete per una che vuole pubblicizzare banche e conti, infatti non è questo il mio interesse. Il mio scopo è quello di raccontare un'esperienza, associarla ad un'opinione e dare informazioni quanto più possibile dettagliate a chi desidera acquistare un prodotto. Tutto qui.
Per il resto ricordo a chi legge che la scelta di un conto corrente è una scelta molto importante e delicata. Spesso per ignoranza si scelgono prodotti che non fanno per noi. Inoltre la poca expertise sul web può creare molti problemi che rendono l'esperienza con il prodotto un po' più nagativa. Niente di strano: in questi casi da buon esperto di usabilità dico sempre che non siamo noi a non capire, ma sono i prodotti che sono progettati male a non parlare la nostra lingua.
Perché dico questo? Il primo motivo è che sono stata presa per una con poca esperienza, ed io dico a queste persone "sticazzi". Il secondo, più importante, la mia inesperienza e la parte informativa di questo conto mi hanno tratta in inganno e così ho chiuso il conto.

Di cosa avevo bisogno

Quando ho pensato di aprire Conto Corrente Arancio avevo ben chiaro quello di cui avevo bisogno. Con il mio attuale conto corrente mi trovo molto bene però avevo avevo alcuni problemi che hanno fatto nascere qualche esigenza in più:
  • i prelievi non sono gratuiti da tutti i bancomat, ma solo entro il circuito della mia banca. Questo era ok quando avevo la filiale sotto casa ma ora che ho cambiato domicilio è diventato un problema
  • il mio bancomat non fa altro che smagnetizzarsi e rimagnetizzarsi magicamente e questo non è un bene. Inoltre quando è smagnetizzato funziona SOLO dagli sportelli che non sono della mia banca e non mi va di pagare 2 euro di commissione ogni volta che prelevo
  • pago l'imposta di bollo e avevo sentito parlare di Conto Corrente Arancio che, per l'appunto, ce l'ha gratuita. E così mi sono informata.

Le carattestiche di Conto Corrente Arancio

L'imposta di bollo, per chi non lo sapesse, è una tassa che hanno tutti i conti correnti e che è pari a circa 32 euro. Di solito viene addebitata mensilmente o trimestralmente. La novità principale di Conto Corrente Arancio è proprio l'imposta di bollo gratuita. Avere l'imposta di bollo gratis con Conto Corrente Arancio è abbastanza semplice: bisogna avere un saldo medio trimestrale di 3000 euro oppure accreditare lo stipendio sul conto con la causale 27 (causale di solito attribuita agli stipendi di un lavoratore con regolare contratto di assunzione).
Gli altri vantaggi sono:
  • Zero spese di apertura, chiusura, canone annuale
  • Carta bancomat gratuita
  • Prelievi gratis da tutti gli sportelli
  • Prime 5 ricariche sulla prepagata gratuite (quelle successive ad un euro)
  • Carta di credito gratuita che si attiva automaticamente al raggiungimento di 3000 euro sul conto oppure con l'accredito del primo stipendio
  • Bonifici, pagamento bollettini MAV e RAV gratuiti
  • Giroconto su Conto Arancio istantaneo
  • Funzioni come ricariche telefoniche, bollo, F24.
    Insomma, una bella offerta, molto ma molto conveniente.

La mia esperienza con Conto Corrente Arancio

Vado adesso molto brevemente a raccontare la mia esperienza con questo prodotto.

Apertura del conto corrente

Quando ho deciso di aprire Conto Corrente Arancio mi sono prima informata chiamando il call center per capire meglio la faccenda dell'accredito dello stipendio.
Mi hanno spiegato che l'accredito dello stipendio deve avvenire specificando la causale 27.
Purtroppo però il mio non è uno stipendio ma è un compenso in quanto sono libera professionista. In questi casi il mio compenso viene accreditato con una causale diversa, quindi per azzerare l'imposta di bolla mi rimaneva l'altra opzione, ovvero mantenere il saldo medio trimestrale sui 3000 euro.
Non ero molto convinta ma ho deciso di avviare comunque la richiesta di apertura del conto e di riflettere poi con calma se aprirlo definitivamente firmando ed inviando il contratto.
Ho compilato il modulo online senza problemi e dopo circa 10 giorni mi è arrivato un plico plastificato molto carino contenente:
  • due copie del contratto, una per me ed una da inviare alla banca firmato
  • il bancomat
  • la carta di credito
  • la guida al conto corrente.
    In una busta separata mi è poi arrivata la tesserina con i codici dispositivi necessari per l'operatività online.
    Mancava solo da spedire il contratto firmato con la fotocopia del documento d'identità e del codice fiscale.
Qualche difficoltà iniziale

Dopo averci pensato un po' su ho spedito il contratto firmato. Dopo pochi giorni ho ricevuto la comunicazione che il mio conto sarebbe stato attivo qualora avessi accreditato una somma mediante bonifico.
Nel frattempo sono riuscita ad accedere all'area riservata, ma molte funzioni erano bloccate, tipo in grigio chiaro, come per esempio la richiesta del PIN del bancomat, che non mi era ancora arrivato.
Ho chiamato il call center per fare a voce la richiesta del PIN a voce ma mi hanno detto che era necessario effettuare per l'appunto questo primo bonifico e quindi sbloccare la richiesta del PIN.
Ho dunque fatto il bonifico e, dopo circa 3 giorni, mi hanno sbloccato tutte le funzioni. Ho inoltrato la richiesta del PIN che è arrivato dopo una decina di giorni.

La gestione quotidiana del conto

Ho iniziato ad usare Conto Corrente Arancio senza problemi, prelevando e facendo bonifici e ricariche sulla prepagata e sul telefono. Ho prelevato anche in area SEPA (Turchia) senza pagare commissioni sul prelievo, e questo è importantissimo.
Per l'operatività online basta tenere a portata di mano la tesserina arancione coi codici, ed il cellulare. Prima di avviare l'ordine di una richiesta (per esempio un bonifico) il sistema chiede di inserire i numeri di tre triplette di codici. Se i numeri vengono digitati correttamente, viene ulteriormente richiesto un nuovo codice che arriva via sms. Se anche questo codice viene digitato correttamente, l'operazione va a buon fine.
Il conto richiede l'operatività interamente online. E' possibile comunque accedere dal telefono, in caso di problemi tecnici. E' richiesto quindi di essere un po' abili su internet.
In ogni caso, non dà brutte sorprese: i costi sono quelli che si vedono sul sito e vengono rispettati. Nel tempo non ho mai osservato cambi di condizioni contrattuali che implicassero un aumento dei costi, se non quelli stabiliti dal Governo sulle imposte di bollo.

Di Conto Corrente Arancio non mi piacciono diverse cose, che sono relative agli aspetti di sicurezza e all'usabilità dell'area riservata.
Per quel che riguarda gli aspetti di sicurezza, ritengo che da parte della banca vi sia un eccesso di zelo. Non mi piace dover avere sempre a portata di mano i codici di sicurezza e il cellulare per dover effettuare le operazioni. Sarebbe stata molto più pratica una comoda chiavetta da mettere nel portachiavi perché la tesserina si perde facilmente e dà anche molto nell'occhio se devi fare qualcosa in posti scomodi, tipo in ufficio. Inoltre potrei avere un problema con il numero di telefono, non avere il cellulare a portata di mano e neanche il portafoglio e quant'altro... e in quel caso è buffo non poter procedere con un bonifico o con una ricarica, soprattutto se urgente.
Un'altra cosa che assolutamente non gradisco, da fruitrice di carta prepagata, è che per visualizzare il numero della carta e il CVV devo tutte le volte inserire la tripletta di codici per avere la prima informazione, richiedere un sms per ricevere la seconda. Mi sembra qualcosa di davvero eccessivo, che fa solo perdere tempo. Posso capire che la banca lo faccia per garantire la sicurezza dei dati della carta, ma una volta inseriti i codici per accedere all'area riservata del conto corrente, e assicurata la scadenza della sessione dopo 5 minuti, non mi preoccuperei così tanto di un eventuale accesso abusivo ai dati del conto corrente. Per evitare questa procedura insulsa ho salvato questi dati nella posta elettronica, e questo mi fa rendere molto meno sicura che vedere i dati della mia carta in chiaro dentro l'area operativa del conto, perché le email non sono mai sicure, men che meno se mi scrivessi i dati della carta e li riponessi nel portafoglio.
Non accenno neanche alla procedura farraginosa per attivare la carta prepagata: un calvario! Intanto ovviamente i dati della carta non sono visibili, se la carta non è attiva. Per attivarla è necessario ricaricarla. Successivamente, ancora una volta, bisogna inserire i codici dispositivi per vedere il numero di carta e richiedere un sms per ricevere il CVV. Mi era capitato questa cosa per prenotare un aereo che partiva entro le due ore: per tutto questo casino ho seriamente rischiato di perderlo.

Altri problemi sono, come accennavo prima, legati all'usabilità del sito . Tengo a precisare che con Ing Direct devi praticamente operare online perché non c'è sportello. Adesso... una volta accesso all'area riservata il sito cambia aspetto e l'interfaccia diventa vetusta. Questa cosa mi comunica incuria nei confronti del cliente: sito bellissimo nell'area informativa pubblica, per invogliare la sottoscrizione dei prodotti, ma interfaccia vecchia una volta fatto il login.
Un'altra cosa poco gradita è la difficoltà nel caricare i contenuti presenti nel corpo pagina. Mi accade infatti molte volte che si caricano solo il menu laterale e la parte superiore con il logo, mentre il corpo centrale (modulo per fare il bonifico, elenco dei movimenti, modulo per caricare la prepagata e il telefono, eccetera) carica solo a ridosso della scadenza della sessione, ma giusto se sono fortunata perché, in moltissimi casi, non avviene neanche quello. Ci sono stati dei periodi in cui ho dovuto aspettare due giorni per poter effettuare un bonifico proprio per questo problema.
Un'altro problema è quello di non essere libero di decidere l'importo con cui ricaricare la carta: è presente un menu a tendina con dei valori preimpostati e in basso un linkettino piccolo piccolo che apre un pannellino per digitare un valore diverso da quelli presentati. Il problema è che il link tante volte non funziona e non apre nulla e tu devi ricaricare forzatamente importi superiori rispetto quelli di tuo interesse. Poi, ovviamente, non essendo anche fisica la carta prepagata (non hai la tessera), non puoi usare l'importo in eccedenza, che so, per fare spesa: devi aspettare il prossimo acquisto online per smaltirlo, e nel frattempo ti resta lì in giacenza.

Un'ultima cosa, stavolta sul customer care. A parte che, ultimamente, il call center telefonico, non riconosce le mie credenziali di accesso, ma questo davvero lasciamo perdere e stendiamo un velo pietoso. Quando ho tentato di usare la chat, questa era sempre congesta e non riuscivo mai ad entrare in connessione con l'operatore. Negli ultimi tempi mi sembra di vedere che sia sparita, ed è un peccato perché era davvero utile (quando funzionava e mi connetteva).

In sostanza, il Conto Corrente Arancio Ing Direct va abbastanza bene come costi e tutto. le informazioni presenti sul sito sono chiare e trasparenti e non nasconde brutte sorprese. Ma l'interfaccia utente e la logica con cui è possibile reperire le informazioni è farraginosa e quando hai fretta il sito non ti aiuta ma ti richiede tutta una serie di procedure preliminari ripetitive che fanno solo perdere tempo.
Io personalmente non penso che continuerò ad usare questo conto, se non probabilmente per inserire un importo deputato solo al prelievo, dal momento che i prelievi sono gratuiti. Per tutte le altre operazioni preferirò un altro conto corrente che ha un'interfaccia veloce e usabile e comunque ugualmente sicura, senza eccesso di zelo inutile.

Spero che questa opinione vi sia stata utile, vi abbraccio e vi auguro buon Natale e buone Feste. A presto e ancora auguri :)

Condividi questa opinione su Google+
Link Sponsorizzati
Valuta questa Opinione

Che utilità avrà questa Opinione per una persona che sta prendendo una decisione d'acquisto?

Istruzioni su come votare

Commenti su questa Opinione
93gabry93

93gabry93

07.12.2014 19:19

ottimo, grazie

SerafinoA

SerafinoA

08.05.2013 09:36

Anche io mi sono trovato molto bene con contro corrente arancio.Inoltre ci sono spesso promozioni interessanti se volete aprire un conto corrente arancio andate su questo link ingdirect.it/amici e inserite questo codice 2EA9NB vi saranno accreditati 50 euro.

CLENISA72

CLENISA72

07.08.2012 16:33

Grazie della tua info

Pubblica commento

max. 2000 caratteri

  Pubblica il tuo commento


Le valutazioni dell'Opinione
Questa Opinione su ING Direct Conto Corrente Arancio è stata letta 11158 volte ed è stata così valutata dagli iscritti:

"Eccellente" per (60%):
  1. brazov
  2. sarad12
  3. epy
e ancora altri 3 iscritti

"molto utile" per (30%):
  1. 93gabry93
  2. CLENISA72
  3. tuttologist

"poco utile" per (10%):
  1. boboposta

La valutazione generale di questa Opinione non si basa solo sulla media delle singole valutazioni.