I Malavoglia (Giovanni Verga)

Immagini della community

I Malavoglia (Giovanni Verga)

Al centro della narrazione sta la "Provvidenza", la barca più illustre della letteratura italiana, la più vecchia delle barche da pesca del villaggio....

> Vedi le caratteristiche

83% positiva

7 opinioni degli utenti

Opinione su "I Malavoglia (Giovanni Verga)"

pubblicata 22/11/2010 | onidi.gimsy
Iscritto da : 30/11/-0001
Opinioni : 12
Fiducie ricevute : 0
Su di me :
Soddisfacente
Vantaggi facile da leggere
Svantaggi nessuno
molto utile

"I malavoglia....che sfortuna"


Giovanni Verga, i Malavoglia
I malavoglia, a mio parere uno dei romanzi più famosi non sol del verismo, ma di tutta la letterattura italiana: è la storia di una famiglia di pescatori di Aci Trezza, un paese nelle provincia di Catania. il fulcro della famiglia è il nonno, padron 'Ntoni, che accetta una vita di stenti ed è votato al mantenimento dell'unione familiare, vista come una vera religione; gli altri protagonisti sono il figlio Bastianazzo con la moglie, detta la Longa, e i nipoti'Ntoni, Luca, Mena, Alessi e Lia. i Malavoglia tentano di migliorare la propria condizione, commerciando una partita di lupini presi da zio Crocifisso, un usuraio. La barca della famiglia, la Provvidenza, fa però naufragio, portando con sè il carico dei lupini insieme a Bastianazzo. e lasciando quindi la famiglia con un lavoratore in meno e un pesante debito in più. Questo è solo l'inizio delle sventure dei Malavoglia: essi tentano di resistere, ma il destino si accanisce contro di loro.
dapprima sono costretti a vendere la casa del nespolo, la loro dimore, poi la Provvidenza fa di nuovo naufragio; il giovane Luca partito come soldato, muore nella battaglia di Lissa, e muore anche la Longa colpita dal colera. 'Ntoni cerca di ribellarsi, tirandosi fuori dall'attività tradizionale della famiglia, ma viene travolto da un mondo cui non appartiene: datosi al contrabbando, dopo essere stato scoperto, accoltella un brigadiere e finisce in carcere.
Lia non se la passa meglio, e finisce prostituta. Intanto padron 'Ntoni muore; soltanto dopo, Alessi riesce a riavere la casa del nespolo, nella quale continuava a vivere con Mena e con su moglie.
Secondo me questo libro è un capolavoro anche dal punto di vista linguistico, verga riesce infatti ad adottare una scrittura quanto più possibile vicina alla lingua dei personaggi, senza tuttavia cedere all'uso del dialetto. Con il risultato che sembra quasi una narrazione svolta direttamente dai protagonisti, il paese dei pescatori Aci Trezza non è solo lo sfondo della vicenda, ma diventa anch'esso un protagonista, una specie di coro che partecipa alla storia.
un libro affascinante che dovrete certamente leggere.

BUONA LETTURA

Valutazione della community

Questa opinione è stata letta 972 volte e valutata
55% :
> Capire la valutazione di quest’Opinione
molto utile

La tua valutazione su questa opinione

Commenti su questa Opinione

  • bibbybibby pubblicata 27/11/2010
    buona opinione
  • ricio78 pubblicata 23/11/2010
    ricordi liceali
  • Asiuletta pubblicata 22/11/2010
    Se posso darti un consiglio, privilegia la parte del commento personale rispetto alla narrazione della trama :-)
  • Sei d’accordo con quest’Opinione? Hai qualche domanda? Effettua il log-in con il tuo account Ciao per poter lasciare un commento all’autore Connettersi

Offerte "I Malavoglia (Giovanni Verga)"

Prodotti simili più popolari

Informazioni sul prodotto : I Malavoglia (Giovanni Verga)

Descrizione del fabbricante del prodotto

Al centro della narrazione sta la "Provvidenza", la barca più illustre della letteratura italiana, la più vecchia delle barche da pesca del villaggio. La vicenda ruota intorno alla sventura dei Malavoglia, innescata proprio dal naufragio della "Provvidenza" carica di lupini presi a credito. Si snoda così tutta una trama straordinariamente complessa che non abbandona mai lo svolgersi doloroso del dramma. Il quale è una serie di rovesci, colpo su colpo contro i Malavoglia, ogni volta che a forza di rassegnazione e coraggio riescono a rialzarsi dal colpo precedente.

Caratteristiche Tecniche

EAN: 9788808066640, 9788820721121, 9788823410725, 9788838300516, 9788841619124, 9788842668480, 9788845028359, 9788853500656, 9788868111984, 9788871378565, 9788875128210, 9788881592487, 9788884722584, 9788887086041, 9788896089231, 9788896920459, 9788898628063

Tipologia del prodotto: BA, BC

Autore: Giovanni Verga

Curatore: T. Di Salvo, G. Bàrberi Squarotti, S. Gilli, G. Sbrilli, A. Seroni, S. Guglielmino, C. Autilio, M. Santagata, C. Greco Lanza

Numero totale di pagine: 364, 412, 420, 270, 376, 352, 336, 312, 154, 210

Tipo di illustrazioni o altri contenuti: sono presenti illustrazioni

Alice Classification: Letteratura Italiana: Testi

Classico della letteratura: classico

Editore: Zanichelli, Liguori, Bulgarini, Sansoni, Principato, Il Capitello, Bompiani, Mandese, Libri da Leggere, CieRre, Greco, Il Girasole, Argo Edizioni, Mondolibri, Il Molo, Insolitolibro

Data di pubblicazione: 1990, 1992, 1988, 1985, 2010, 2004, 2013, 1998, 2011, 2014

Origine del record: Il copyright dei dati bibliografici e catalografici e delle Immagini fornite è di Informazioni Editoriali I.E. Srl o di chi gliene ha concesso l’autorizzazione. Tutti i diritti sono riservati.

Ciao

Su Ciao da: 18/03/2010