I poeti della Scuola siciliana (Vol. 2) - Poeti della corte di Federico II

Immagini della community

  • I poeti della Scuola siciliana (Vol. 2) - Poeti della corte di Federico II

I poeti della Scuola siciliana (Vol. 2) - Poeti della corte di Federico II

A partire da 55,25 €

Il secondo volume propone i poeti della corte di Federico II (a esclusione di Giacomo da Lentini), che possono essere distinti in due generazioni: la ...

> Vedi le caratteristiche

Contenuti
Layout:
Qualità Materiale
Reperibilità

Opinioni degli utenti

Filtra per
Tipo di opinione
  • Opinioni standard (1)
Valutazione
  • (1)
Ordina per Utilita
  • Utilita
  • Valutazione del Prodotto
  • Data

Ottimo

“I poeti della scuola siciliana”

pubblicata 24/10/2016

VantaggiOttimo

SvantaggiNessuno

Ciao a tutti.! Vi descrivo il secondo volume che ci propone i poeti della corte di Federico II (Escluso Giacomo da Lentini), che possono essere distinti in due generazioni: la prima legata all'imperatore e ai suoi funzionari di maggiore spicco, come lo stesso Giacomo e Pier delle Vigne, e più...

> Leggi l'opinione

Contenuti
Reperibilità
Layout:
Qualità Materiale

Hai trovato utile questa opinione? Si 0

Informazioni sul prodotto : I poeti della Scuola siciliana (Vol. 2) - Poeti della corte di Federico II

Descrizione del fabbricante del prodotto

Il secondo volume propone i poeti della corte di Federico II (a esclusione di Giacomo da Lentini), che possono essere distinti in due generazioni: la prima legata all'imperatore e ai suoi funzionari di maggiore spicco, come lo stesso Giacomo e Pier delle Vigne, e più radicata in Sicilia e nel sud; la seconda sviluppata intorno al figlio di Federico, Manfredi, e con ramificazioni verso la Toscana. Tra gli autori presentati nel Meridiano, oltre allo stesso Federico, si segnalano Guido delle Colonne (di lui sono citate da Dante nel "De vulgari eloquentia" le canzoni "Amor, che lungiamente m'ài menato" e "Ancor che l'aigua per lo foco lasse"), Rinaldo d'Aquino (autore tra l'altro di "Giamäi non mi conforto", lamento della donna per la partenza del crociato), Pier delle Vigne (cantato da Dante nella Commedia), Stefano Protonotaro (la sua canzone "Pir meu cori allegrari" è l'unico testo integrale che ci sia stato tramandato nel siciliano originale), Cielo d'Alcamo (autore del famoso contrasto "Rosa fresca aulentissima"), Giacomino Pugliese (sua la canzone "Morte, perché m'ài fatta si gran guerra", uno dei più antichi esempi di pianto per la morte dell'amata) e Re Enzo (che, figlio naturale di Federico II, passa gran parte della sua vita prigioniero a Bologna ed è quindi figura importante per la diffusione della poesia siciliana nell'Italia del centro-nord).

Caratteristiche Tecniche

EAN: 9788804573104

Volume: 2

Tipologia del prodotto: Libro rilegato

Curatore: C. Di Girolamo

Numero totale di pagine: 1313

Alice Classification: Letteratura Italiana: Testi

Editore: Mondadori

Data di pubblicazione: 2008

Origine del record: Il copyright dei dati bibliografici e catalografici e delle Immagini fornite è di Informazioni Editoriali I.E. Srl o di chi gliene ha concesso l’autorizzazione. Tutti i diritti sono riservati.

Ciao

Su Ciao da: 12/08/2010