Opinione su "Il Carroccio (Legnano)"

pubblicata 22/03/2007 | CONTRADAIOLOSANTERASMO
Iscritto da : 22/03/2007
Opinioni : 1
Fiducie ricevute : 0
Su di me :
Ottimo
Vantaggi Atmosfera intensissima e frizzante, storia e tradizioni!
Svantaggi
molto utile
Bellezze naturali
Ospitalitá
Attrazioni
Gastronomia
Efficienza trasporti pubblici

"Palio di Legnano_Storia Emozioni lacrime e Gloria!"

Il Palio di Legnan non è solo una serie di manifestazioni che si ripeto ogni Aprile e Maggio per rievocare la Battaglia di Legnano del 29 maggio 1176 ma è proprio una festa continua della città per tutto l'anno. Il palio è sempre non solo il giorno della corsa delle contrade.

Ogni contrada ha un MANIERO che è la casa di tutti i contradaioli, all'interno si trovano i reperti storici, i costumi per la sfilata, all'interno avvengono tornei di qualsiasi tipo, attività di aggregazioni e corsi varii, riunioni, serate di ritrovo settimanali come luogo di aggregazioni, cene ogni 2/3 settimane con il popolo della contrada. Inoltre vi è la sala d'armi in ogni maniero, dove tutti concilieri di contrada e la reggenza si occupano di prendere decisioni riguardo la contrada, le manifestazioni e il palio, i cavalli e i fantini.

La Reggenza è l'insieme del Capitano-Gran Priore-Castellana-Scudiero-Jack-Gonfalone e Gran Dama.

Capitano: è la mente e l'immagine della contrada, coadiuva tutto e prende decisioni, gestisce per intero la sceltà del fantino e del cavallo da ingaggiare per il palio, coadiuvato dalla commissione corse e dallo staff stalla.

Gran Priore: colui che insieme al tesoriere gestisce tutta l'economia della contrada e sostiene al mantenimento di essa e dirige molti lavori di abbellimento del maniero e di organizzazione eventi.

Castellana: figura femminile scelta dal capitano per aiutare nell'organizzazione di cene e della vita sociale della contrada.

Scudiero: compagno del capitano, aiuta il capitano in tutto.

Jack: simile allo scudiero, onnipresente dove c'é il capitano, è colui che rappresenta il punto d'incontro tra la reggenza e i piu giovani della contrada.

Gonfalone: molto simile allo scudiero, porta il gonfalone di contrada.

La vita di contrada prende forma tutto l'anno e tutti i giorni il maniero è aperto con tornei e cene.
Esser contradaiolo non vuol dire solo cenare in contrada, ma è anchje contribuire alla vita di contrada quindi aiutare nell'apparecchiare, tirar fuori tavoli, sedie, sistemare cose, aggiustare, organizzare, collaborare e fare di tutto e di piu per aiutare la contrada nell'organizzare le cose. Questo da la possibilità alle persone nel fare qualcosa di utile di stare insieme e fare aggregazione. Sono tantissime le persone conosciutesi in contrada e sposatesi poi, magari col gonfalone della contrada in chiesa.

Quando si arriva a Marzo fino a fine maggio si comincia a sentire l'aria di Palio e la gente comincia ad affollare i manieri, e incomincia davvero la festa piu intensa, si comincia a vivere il maniero tutte le sere con persone che cantano le canzoni tradizionali del palio, come avviene tutte le cene durante l'anno, in questo periodo avviene tutti i giorni.

Io parlo per la mia contrada, Sant'Erasmo, ogni secondo sabato di Aprile c'é l'investitura della Reggenza, cerimonia solenne che avviene nella chiesa di contrada dove il prete chiama i varii reggenti (Capitano, Gran Priore, ecc...) e sull'altare fanno un giuramento di fedeltà e gli viene passato il mantello dell'incarico dall'ultimo capitano oramai non più reggente. Nel giuramento baciano il gonfalone di contrada ed espongono un giuramento. Tutta la cerimonia dura nell'arco del pomeriggio con una parte all'interno della chiesa ed un altra fuori dalla chiesa nell'ospizio medievale, accompagnato da varii personaggi in vestito da cerimonia medievale, per l'appunto:jack, gonfalone, scudiero e varie bande della vittoria, armati scorte al gonfalone.

Alla sera avviene una cena un po più elegante ma di certo non meno calda delle altre sempre con canti e vivacità.


Da qui in poi iniziano le manifestazioni.

Il 21 aprile ci sarà un cenino col fantino occupato il giorno dopo nelle corse d'addestramento dei cavalli che avvengono sulla pista dell'azienda Agricola USIGNOLO a cura dell'associazione IL BARBERO, qui tutti i fantini del palio (fantini del palio di siena e non) si sfidano e mostrano lo stato di allenamento dei loro cavalli. Queste corse che avvengono a Marzo, Aprile e Settembre sono molto belle per l'intero movimento e arricchiscono di interesse equino il tutto.

Sabato 28 Aprile ci sarà la Traslazione della croce, il Crocione è l'ambito premio del palio oltre alla gloria e questo viene tenuto nella chiesa di contrada (Ogni contrada ha la propria chiesa!). Nella traslazione della croce la contrada che ha vinto il palio l'anno precedente in corteo con davanti il gonfalone e il crocione sfila fino alla basilica di San Magno, basilica centrale della città, vi riporta il crocione dove viene rimesso in PALIO per l'anno del signore nuovo. A questa manifestazione come a tutte le altre partecipano i contradaioli di tutte le contrade, tutti col foularino della propria contrada al collo. Dalle 8 contrade partono i cortei di contradaioli cantanti che vanno in piazza a manifestare il proprio orgoglio. quest'anno tra l'altro il crocione girerà per una cavalcata di tutti i capitani a cavallo tra tutte le contrade. Il Crocione è una croce lobata donata nel 1400 dagli Sforza a Legnano per i meriti della Battaglia di Legnano.

il 29 Aprile vi saranno i manieri aperti, dal Castello di Legnano partiranno trenini dove la gente potrà visitare per intero i manieri di ogni contrada per tutta la città tutto il giorno, all'interno di essi vi saranno presentati i costumi, reperti e cose varie.

Dal 24 al 1 maggio ci saranno manifestazioni quali mercatini e feste della birra nella coontrada San Martino

il 1° maggio c'é il tradizionale Mercatino di Sant'Erasmo, più di 140 espositori per tutto il viale della contrada.

Ogni contrada per tutto il mese di maggio organizza delle feste a cui partecipare ogni fine settimana, e tutti le sere il maniero è aperto a tutti i contradaioli, all'interno si comincia a preparare tutto per la sfilata e per le strategie di palio che poi andremo a vedere.

Nella mia contrada il 4 e 5 maggio ci sarà una delle due feste della birra con pure un "Toro Meccanico" per sfidare i contradaioli e diversi in miriadi di situazioni comiche.

Sabato 12 maggio vi sarà la famosa FESTA AL CASTELLO, l'hanno scorso richiamò più di 15 mila visitatori, fu molto bello. Tutto il castello di Legnano con attorno accampamenti militari medievali, sbandieratori, contradaioli, manifestazioni medievali, giochi medievali tra le contrade.

La sera all'interno del Castello, affollatissimo, vi sarà l'iscrizione delle contrade al Palio e tutte le contrade arriveranno coi contradaioli cantanti al castello in corteo e canteranno fortissimo durante tutta la cerimonia.

Il giorno dopo il seguito della festa al Castello e alla sera lo spettacolo pirotecnico dedicato alle contrade. uno spettacolo di fuochi d'artificio, diviso in 8 parti, ogni parte con i colori della contrada e tanti botti quanti sono i palii della contrada che ha vinto in merito. Dalla contrada con meno palii a quella con più palii. I fuochi d'artificio avverrano da dietro il castello e potranno essere visti da fuori il castello, lo scorso anno 15 mila persone vi assistettero.

Qui le foto dei fuochi:
http://www.collegiodeicapitani.it/galleria/borgoinfesta/DSC_0281.J PG

h ttp://www.collegiodeicapitani.it/galleria/borgoinfesta/DSC_0358.JPG

Sant 'Erasmo - 12 palii
San Magno - 10 palii
Legnarello - 9 palii
San Bernardino - 8 palii
Sant'Ambrogio - 6 palii
San Domenico - 5 palii
San Martino - 4 palii
Flora - 4 palii


Sempre nella mia contrada il 18 e di 19 maggio vi sarà un altra festa della birra con 500 e piu persone a mangiare e bere e magari ad assistere ad una cover band di qualche famoso gruppo!

Ovviamnete cantando fino a tarda notte, sia le cover.. che le canzoni da palio.

Il 20 maggio vi sarà un altra festa al castello dedicata ai dolci, dedicata ai bambini, una cosa molto tenera.

il maniero in queste settimane rimane sempre aperto, ogni maniero è sempre aperto e pieno di gente che prepara il palio.

Il 25 e 26 maggio un altra festa della birra con tema brasiliano!


Poi si passa all'ultima settimana, quella piu difficile, quella dove il giovedì arriva il fantino ed il cavallo. Il giovedì sera c'é la cena del Fantino, 500 persone che attendono il fantino nel cortile del maniero a cenare tutti assimee, tutti in piedi, centinaia di foularini che sventolano in aria quando entra il fantino, investitura con la giubba, benedizione, canti, bevute.. emozione alle stelle..

Noi contradaioli spesso rimaniamo in piedi tutta notte per assistere al mattino presto alle prove dei cavalli al campo. Una tirata assurda!!

Il venerdi sera 1° giugno c'é la provaccia, è un anteprima del palio, uan corsa uguale al palio solo che con fantini piu giovani, sempre con tutte le contrade impegnate in questa corsa.

Ha un valore minore ma è un anteprima del palio, sempre per tenere viva la città nei giorni prima del palio,


Il sabato c'é la cena propiziatoria, 600 e piu persone cenano su tutto il viale dell contrada imbandierato e cantano quando sul palco imbandierato salgono il capitano la castellana, il gran p riore e il fantino.

Un famoso contradaiolo di Sant'Erasmo è MAX PISU quello che interpreta TARCISIO.

Vedere 600 persone cantare tutta sera è un emozione gigante, vedere il popolo di una contrada assieme unito.

Il giorno dopo al mattino alle 10 c'é la benedizione del cavallo, col carroccio (carro con bandiere e crocione) il prete fa la solenne messa sul piazzale di San Magno sopra questo carroccio. Chiama i capitani sul carroccio e li benedice, fa entrare il fantino ed il cavallo in piazza e fa benedire pure questo.

Al pomeriggio alle 2.30 inizia la sfilata, 1200 figuranti si alternano a cavallo e non per le vie della città fino ad arrivare divisi per contrada al campo. Io quest'anno sfilerò come cavaliere a cavallo. Al campo le contrade entrano in ordine di vittoria fino al all'ultima che non è quella con piu vittorie ma quella che ha vinto per ultima il palio.

Entrate tutte le contrade vi è il momento piu eccitante, tra 12 mila persone al campo, divisi nei settori per ogni contrada, vi è gli onori al carroccio da parte di tutto l'esercito, i capitani e le contrade, è un momento solenne ed emozionante. da li vengono fatte fuoriuscire da delle gabbie delle colombe che voleranno come dice la leggenda verso la contrada che vincerà il palio.
Dopo di ciò c'é la carica della morte, comandata da alberto da giussano e dietro tutto l'esercito a cavallo, un momento toccante.

Da li il Supremo Magistrato del Palio estrae dalla busta le palline medievali delle contrade e si vengonoa formare le 2 batterie del palio, passano le prime 2 a fare la finale del palio.
Momento in cui la tensione è alle stelle tra i contradaioli.

Qui le contrade, i capitani, cercano accordi con contrade meno titolate alla vittoria per poter scambiarsi favori e creare quella vittoria tanto sognata, perché il palio non è uno sport, ma una guerra medievale fatta di patti, alleanze, contrade nemiche (io sono di Sant'Eramso, le mie nemiche sono Legnarello e San Domenico), contrade che cercano di mettere in difficoltà le altre e cose del genere.

Quando una contrada vince scavalca ed entra in campo con tutto il popolo che cantando, piangendo dall'emozione e impazzita dalladrenalina va sul carroccio a prendere il crocione per portarlo nella propria chiesa in cui vi starà fino all'anno dopo.


Il sabato dopo la vittoria vi sarà la traslazione della croce dalla Chiesa di San Magno alla chiesa della contrada Vincitrice... momenti emozionanti..

Il sabato ancora dopo(quasi metà giugno), vi sarà la CENA DELLA VITTORIA, ancora tutta la contrada in festa per la vittoria che verrà festeggiata quella sera in maniera solenne e gigante con tutto il popolo della contrada.


Il PALIO DI LEGNANO è una manifestazione immensa, stupenda, che riempe il cuore di ogni Legnanese.

Per quanto riguarda i cavalli:
il palio di Legnano è TUTELATO e MONITORATO dall'UNIRE(unione nazionale integrazione razza equina) che gestisce tutti i cavalli d'Italia, il Palio di LEgnano è gestito da una commissione veterinaria tra le più importanti col sig. Centinaio importante e famoso veterinario equino italiano. Ultimamente sono state acquistate delle cliniche mobili con la capacità di contenere fino a 3 cavalli infortunati, fare delle lastre e mandarle via mail in ambulatorio e ricevere un immediata risposta riguardo la diagniosi, possibilità di idromassaggi e prelievi del sangue. Inoltre prima del palio vi sono grosse quantità di previsite per evitare infortuni ai cavalli e per evitare che cavalli a rischio partecipino al palio.
L'anno scorso il cavallo della Flora per un semplice taglietto (poteva correre lo stesso più che tranquillamente) è stato ritirato all'ultimo momento con tutto il dispiacere della contrada che ha lavorato 1 anno intero al palio per quella corsa e per poter vincere, ma il tutto fatto per preservare l'incolumità dell'animale, la quale viene prima di ogni altra cosa.


I SITI DEL PALIO:

www.contradasanterasmo.com
La mia contrada, visitate la sezione foto, vedrete foto emozionanti e vi fareteun idea, trovate video, mp3 dei canti e vario.

www.collegiodeicapitani.it
visitate la sezione gallery, vi sono immensità di foto, molto emozionanti!!

www.paliodilegnano.it
sito ufficiale ma poco bello, lasciato allo sbando dal comune.

www.paliiditalia.forumfree.net
Forum per tutti i paliofili d'Italia e non..

http://www.youtube.com/results?search_query=palio+legnano
a questo link trovate tutti i video sul palio di legnano!!
Stupendi quelli sulla mia contrada..


I TERMINI DEL PALIO
Qui trovate tutti i termini..

Mi Frizza: termine col quale si indica quella sensazione di entusiasmo che coinvolge tutti i contradaioli nel periodo di palio.

Corsa "A Pelo": montare un cavallo senza sella.

Nemica: contrada rivale.

Bando d'iscrizione: cerimonia nella quale le contrade si iscrivono al palio.

Barbaresco: contradaiolo che si occupa del cavallo.

Barbero: nome generico affiliato al cavallo che corre il palio.

Castellana: presenzia col capitano alle cerimonie di contrada e di rito, ma soprattutto raccoglie intorno a sé il consenso dei contradaioli ai fini dell'aggregazione e della vita di contrada. Collabora all'organizzazione di manifestazioni e iniziative.

Collegio dei Magistrati: è composto dal Sindaco, che lo presiede e assume il titolo di Supremo Magistrato, dal Presidente della Famiglia Legnanese e dal Gran Maestro del Collegio dei Capitani e delle Contrade. Dirige lo svolgimento della manifestazione; svolge funzioni cerimoniali e di rappresentanza e ha inoltre compiti arbitrali, decidendo sulle controversie con lodo, non soggeto ad impugnazione. Accoglie e convalida le iscrizioni delle contrade al Palio, ratifica le nomine delle varie cariche delle contrade.

Traslazione del crocione: momento nel quale la contrada vincitrice del palio dell'anno precedente, in corteo, riporta il crocione dalla propria chiesa di contrada alla basilica di piazza San Magno.

Crocione:croce di Ariberto,è l' ambito "premio" che la contada si aggiudica il palio ha il diritto di conservare per un anno intero all'interno della propria chiesa.

Canape:corda di grosso spessore che tiene i cavalli nell'area della mossa. Al calare immediato di essa parte la corsa.

Capitano: è il reggente della contrada che partecipa a tutte le cerimonie ufficiali rappresentando col gran priore la contrada. E' preposto alle attività di contrada con la prerogativa anche della scelta del cavallo che correrà il palio.

Carroccio: carro trainato da buoi che trasporta il "crocione" e con al di sopra i musici e cariche religiose.

Cena Propiziatoria: cena che coinvolge tutti i contradaioli che sul viale della contrada allestiscono immense tavolate, il tutto per propiziare ad un palio con esiti positivi.

Chiarine: antiche trombe di lunga foggia che precedono e avvisano l'inizio di importanti avvenimenti.

Contradaiolo: membro attivo della contrada, persona che tutto l'anno si rende partecipe e contribuisce alla vita di maniero.

"Dare la mossa": lo fa l'ultimo cavallo/fantino che si allinea al canape.

Reggenza: capitano-castellana-gran priore, coloro che dirigono la contrada.

Guardafantino: colui o coloro che controllano il fantino per evitarne muovimento sospetti durante il periodo di palio.

Gran Priore: presiede il concilio di contrada, è il rappresentante legale della stessa, vigila sull'osservanza dello statuto, dei regolamenti della Sagra e del Palio e rappresenta, col capitano, la contrada essendo entrambi eletti e confermati in assemblee pubbliche annuali, secondo gli statuti che le rispettive contrade hanno adottato e depositato nel Collegio dei Capitani e delle Contrade.

Gran Dama: presiede alla buona conservazione del patrimonio di costumi, ornamenti e accessori. E' eletta o confermata durante l'assemblea annuale ed è punto di riferimento per le varie iniziative culturali, sociali e di animazione.

Cerimonia d'investitura: cerimonia che ogni contrada celebra all'interno della propria chiesa nella quale vengono affidate le cariche di contrada.

Maniero: E' questo il vero "cuore" pulsante della contrada; è qui che per 12 mesi all'anno si studiano e si preparano tutti i particolari che poi porteranno all'ultima domenica di maggio.

Monta: decisione di montare un determinato fantino.

Monumento: il monumento del "Guerriero", dedicato al mitico comandante della Compagnia della Morte, Alberto da Giussano.

Mossa: atto del partire dei cavalli al calare del canape.

Mossiere: colui che controlla l'allineamento dei cavalli e il comportamento corretto dei fantini per poi far calare il canape e dare inizio alla corsa.

Nerbare: atto di colpire col frustino il fantino che precede o che cerca di superare.

Nerbo: particolare tipo di frustino usato dai fantini, molto flessibile e adatto alla corsa.

Nonna: contrada che non vince da piu anni.

Purgare/Purga: la prende la contrada nemica della vincitrice.

Quattrogiornista: persona che frequenta la contrada solo durante i 4 giorni di palio.

Salva: accordo tra capitani e/o fantini per dare all'altro dei soldi in caso di vittoria.

Scudiero: coadiuva il capitano neiv ari compiti organizzativi all'interno della contrada, sostituendolo in alcune circostanze se necessario.

Scosso: cavallo senza fantino.

Soppressa: contrade non piu esistenti.

Straordinario: palio corso in particolari occasioni.

Stalla: luogo dove viene ospitato il cavallo durante il periodo di palio.

Supremo Magistrato: è la massima carica dell'organizzazione ricoperta dal Sindaco della città, presiede il Collegio dei Magistrati della Sagra; decide eventuali controversie tutelando l'applicazione dei regolamenti.

Verrocchio: Meccanismo per far cadere il canape e sul quale risiede il Mossiere.

Volo delle colombe: tradizionale rituale nel quale, dopo aver liberato un gruppo di colombe queste voleranno via passando sopra la contrada che si aggiudicherà il palio.

Valutazione della community

Questa opinione è stata letta 3752 volte e valutata
64% :
> Capire la valutazione di quest’Opinione
molto utile

La tua valutazione su questa opinione

Commenti su questa Opinione

  • letiziax pubblicata 23/03/2007
    Un esordio strepitoso! Benvenuto!
  • paolo_sc pubblicata 22/03/2007
    Interessantissima ricostruzione! complimenti e scusa ma ho finito gli Eccellente
  • CONTRADAIOLOSANTERASMO pubblicata 22/03/2007
    Grazie!!:)
  • Sei d’accordo con quest’Opinione? Hai qualche domanda? Effettua il log-in con il tuo account Ciao per poter lasciare un commento all’autore Connettersi

Informazioni sul prodotto : Il Carroccio (Legnano)

Descrizione del fabbricante del prodotto

Ciao

Su Ciao da: 18/05/2003