Opinione su

Il Codice da Vinci (Dan Brown)

Valutazione complessiva (709): Valutazione complessiva Il Codice da Vinci (Dan Brown)

19 offerte a partire da EUR 7,65 a EUR 18,47  

Tutte le opinioni su Il Codice da Vinci (Dan Brown)

 Scrivi la tua opinione


 


Le verità nascoste

5  18.02.2006

Vantaggi:
tematiche trattate meritevoli di essere approfondite per proprio conto .

Svantaggi:
.

Consiglio il prodotto: Sì 

Dettagli:

Contenuti

Reperibilità

Layout:

Qualità Materiale

continua


morpheus78

Su di me: "... Chi può capire qualcosa della dolcezza se non ha mai chinato la propria vita, tutta quanta...

Iscritto da:26.10.2004

Opinioni:100

Fiducie ricevute:44

Condividi questa opinione su Google+
In media l'opinione è' stata valutata molto utile da 26 utenti Ciao

Ebbene sì, avete letto bene, anche io ho finalmente ceduto alla tentazione di leggere questo libro, così tantocommentato, tante volte criticato, molto spesso apprezzato per la sua genialità.

Avvicinandosi a questa lettura potrebbe essere facile capire come sia possibile che questo libro sia riuscito a coinvolgere così tante masse, ed a far parlare di sè nel bene o nel male, ma sarebbe altrettanto difficile capire questo sconvolgimento totale che tuttora ha quasi scatenato una nuova ricerca del Santo Graal ed una riscoperta di tutti quei luoghi che il libro ha fatto riscoprire coinvolgendo il pubblico nella ricerca di qualche risposta che fino ad ora, nemmeno sui libri si era mai letta (se non in quelli particolarmente specializzati).
Stà di fatto che , avendo a disposizione un pò di tempo , mi sono convinto alla lettura di questo libro ed, in un vero e proprio "tour de force" in soli tre giorni l'ho letteralmente divorato lasciandomi particolarmente sorpreso.
Come forse ben tutti sanno , il libro inizia a Parigi , nel museo del Louvre , dove, un vecchio curatore di nome Saunìere , braccato da un albino e, ferito gravemente, per mettersi in salvo , si aggrappa ad un Caravaggio facendo scattare l'allarme e rinchiudendo se stesso dietro le grate della Grande Galleria.
La sua fortuna è che il suo inseguitore non può più raggiungerlo nè tantomeno è riuscito carpire il suo segreto , un segreto troppo importante per cui vale la pena anche perdere la vita pur di mantenerlo tale.
A Saunìere, però rimangono pochi minuti di vita, la pallottola che lo ha raggiunto allo stomaco , ha dato inizio ad un processo che porterà certamente alla sua morte...oramai però è l'unico a conoscere il segreto, ma non deve rimanere tale. Prima di morire, deve essere trasmesso a qualcuno così , come può, si toglie i vestiti, si distende sul pavimento, e si dispone come l'uomo Vitruviano di Leonardo; ma non solo: sul suo corpo, con il suo stesso sangue trascrive un codice ed un nome: £Robert Langdon", un professore universitario, esperto in simbologia, soprattutto religiosa, che quella stessa sera , avrebbe dovuto incontrare Saunìere che lo aveva urgentemente convocato.

Langdon però , non lo ha mai conosciuto nè tantomeno ha un'idea di quale argomento il curatore voleva parlargli. Ben presto scoprirà soltanto che diventerà la preda principale della polizia e di questo misterioso quanto mai pericolo assassino di Saunìere, ma anche il cacciatore di

Fotografie per Il Codice da Vinci (Dan Brown)
  • Il Codice da Vinci (Dan Brown) Fotografia 577650 tb
  • Il Codice da Vinci (Dan Brown) Fotografia 577651 tb
  • Il Codice da Vinci (Dan Brown) Fotografia 577652 tb
  • Il Codice da Vinci (Dan Brown) Fotografia 577653 tb
Il Codice da Vinci (Dan Brown) Fotografia 577650 tb
Leonardo -L'uomo vitruviano
un tesoro inestimabile, il tanto ambito Santo Graal.

Dal breve riassunto sopra citato, si può notare come il codice da Vinci segua due livelli di lettura che rendono il libro davvero unico: da un lato, ci si presenta come un romanzo, o meglio un thriller, forse come qualunque altro , ma certo tra i migliori, che incolla il lettore alle pagine, fino alla fine di ogni enigma a cui lo stesso lettore cerca di dare una risposta prima ancora che venga svelato dall'autore; dall'altro è un vero e proprio manuale scientifico nel quale vengono raccolte una marea di informazioni di carattere storico, artistico e culturale in genere.
Dan Brown mette in scena questa caccia al Santo Graal che ben presto si scopre essere tutt'altro che la coppa in cui fu raccolto il sangue di Cristo, la stessa coppa che usò per la famosa ultima cena, come tanti film e libri ci hanno fatto sempre credere (ricordiamo lo stesso Harrison Ford che in Indiana Jones, ne andava alla ricerca) bensì una persona in carne ed ossa e precisamente una donna, Maria Maddalena, che ha tenuto in grembo e nascosto dentro di sè il "sangue reale" ovvero la progenie di Cristo.

Nella lettura, impariamo così,che Gesù aveva intenzione di fondare una Chiesa basata sul culto della donna, elemento principale della vita, e della nascita, che, nell'unione con l'uomo creava la perfezione (e qui, volendo, potremmo ricordare il famoso mito dell'Androgino, che Zeus per invidia, divise in due parti).
Ma chi aveva celato e riscritto tutto il Cristianesimo, basando la fede esclusivamente sulla figura maschile, di un Cristo che non era assolutamente umano ma di origine divina, nato da una donna vergine, era stato l'imperatore Costantino, ratificando le sue idee tipicamente patriarcali ed anti-femministe nel Concilio di Nicea (325).
La dinastia reale, in realtà, nel corso del tempo sarebbe sopravvisuta, e rimasta celata agli occhi di una Chiesa che non voleva svelare questo segreto per paura di perdere la credibilità , le proprie fonti su cui basava tutta la propria disciplina; una Chiesa che però, Dan Brown ci fa apparire anche assassina, nella ricerca e nel successivo sterminio di quelle persone che per loro erano diretti discendenti della dinastia reale, che poi , per fortuna o per volontà, si era legata alla famiglia reale di Francia,assumendo il nome di merovingi.
Dan Brown, così , coinvolge e ci presenta anche il famoso Priorato di Sion , ovvero un'organizzazione, che nel corso del tempo, si è formata ed è stata rappresentata dapprima dai Crociati e successivamente dalla massoneria. Un'organizzazione dedita alla difesa della dinastia reale, dei documenti che dimostrano la discendenza umana di Cristo e non divina come la Chiesa ha sempre voluto far credere.

Come si può ben intuire, lo scrittore, in tal modo, dietro a quello che appare essere un thriller ben fatto, ci mette di fronte ad una marea di informazione che effettivamente sono poco conosciute agli occhi dei più profani, rivelandoci delle verità che probabilmente a molti potrebbero stupire.
Sicuramente, dietro questo scritto c'è una precisa bibliografia, che lo scrittore rivela direttamente sul libro: le sue argomentazioni vengono sostenute direttamente da un testo preciso, un classico della cultura femminista: I Vangeli gnostici. Ovvero tutti quei Vangeli (perchè un tempo non erano soltanto quelli che ci fanno leggere al catechismo, o nell'ora di religione) che rivelano, ancora una volta, la natura umana di Cristo, che ci mostrano un Cristo che condivide molti momenti con la sua donna, Maria Maddalena, ed in cui si rivela anche un amore propriamente terreno, nella trascrizione di un bacio tra i due come una normale coppia.
Le altre fonti , non sono nient'altro che storie, più o meno popolari, e testi di personaggi più o meno noti , antichi e moderni (e tra questi è interessante citare "The Holy Blood and the Holy Grail" (Il mistero del Graal, 1982),libro che attualmente si trova anche in edizione economica, scritto da Baigent, Leigh e Lincoln) in cui traspare questa importante verità.
Una verità che fino ad oggi, è stata sempre difesa dal Priorato di Sion, che ha avuto uomini illustri, quali lo stesso Leonardo da Vinci, su cui si basa tutta la ricerca del Santo Graal.

A questo punto però, fatte queste brevi premesse su alcune delle tante prove che Brown cita riguardo la vera storia di Cristo, è anche necessario fare un esame delle critiche che gli sono state mosse.
Secondo autorevoli esami da parte di molti eruditi cattolici, dichiarare , ad esempio, che la Chiesa ha bruciato 5 milioni di donne come streghe dimostra una pretenziosa ignoranza sui dati storici. Le ricerche più recenti hanno dimostrato che , la caccia alle streghe portò alla morte soltanto di circa 50000 donne, di cui , oltrettutto, non tutte furono giustiziate dalla Chiesa.
Allo stesso modo,dipinto principale che Brown prende in considerazione è soprattutto "l'ultima cena" di Leonardo, in cui lo scrittore, oltre a vederci Maria Maddalena accanto a Gesù (mentre invece si tratterebbe di S.Giovanni, rappresentato da Leonardo in maniera effeminata), rivela la mancanza del famoso calice da cui avrebbe bevuto (per dimostrare che il Graal non era certo un calice), ma è anche vero che il dipinto di Leonardo, dai critici d'arte, è stato da sempre considerato come la rappresentazione del momento in cui Gesù dice "Uno di voi mi tradirà" e non, appunto, come l'ultima cena.
Ancora, tra le cose più strane che Brown abbia citato , e su cui i critici hanno replicato, sarebbe la considerazione riservata all'architettura gotica che, per lo scrittore, non rappresenta altro che uno stile pieno di simboli femminili. Nello stesso libro addirittura viene citata "una cattedrale dalla lunga navata vuota come tributo segreto al grembo di una donna....completa di sfuggenti rilievi labiali ed un piccolo pentalobo a forma di clitoride sopra la soglia.", cosa che, da un punto di vista prettamente archittettonico, se si contempla qualunque chiesa di tal stile viene immediatamente smentita.

E potrei continuare all'infinito, alla ricerca di tutte le curiosità messe in luce da Brown nel suo libro, ed allo stesso delle repliche fatte da parte di autorevoli esperti o dagli stessi cattolici sul testo in esame.
A mio parere , però , trovo che il libro non debba assolutamente essere criticato additando ai suoi tanti errori storici o culturali commessi dall'autore,per quei contenuti che , se in parte possono riferirsi a prove concrete, dall'altro evidenziano una chiara invenzione del protagonista.
Dan Brown se voleva accusare la Chiesa di complotti, o svelare il vero mistero del Santo Graal , non avrebbe scritto un romanzo , ma un libro propriamente scientifico in cui avrebbe inserito prove, testi , documenti, scoperte e tanto altro sarebbe stato necessario per portare avanti la sua teoria.
Dan Brown invece ha voluto semplicemente coinvolgere i suoi lettori, rendendo loro stessi cercatori del Graal. Alla fine della lettura, viene una voglia di cercare altro materiale, di approfondire su altri libri (e non romanzi) la veria storia del Graal, l'esistenza o meno di esso, così come approfondire la storia dell'arte, la conoscenza di un grande personaggio come Leonardo da Vinci e delle sue invenzioni come delle sue opere.
In pratica, questo libro , non fa altro che aprire una porta su vari universi che spetta al lettore approfondire, se davvero interessato agli argomenti citati.
Per il resto, il libro non rimane che un thriller veramente mozzafiato!

Condividi questa opinione su Google+
Link Sponsorizzati
Valuta questa Opinione

Che utilità avrà questa Opinione per una persona che sta prendendo una decisione d'acquisto?

Istruzioni su come votare

Commenti su questa Opinione
DoloresClaiborne

DoloresClaiborne

03.11.2012 09:24

eccellente

Fabiana14

Fabiana14

27.10.2012 18:54

Molto utile ... passa da me :)

Jade1988

Jade1988

12.08.2012 15:59

bella opinione!

Pubblica commento

max. 2000 caratteri

  Pubblica il tuo commento
Compara i prezzi ordinate per Prezzo
Il Codice da Vinci Dan Brown

Il Codice da Vinci Dan Brown

Il Codice da Vinci, il Libri di Dan Brown edito da Mondadori

€ 7,65 Inmondadori.it 35 Valutazioni

Costi di sped.: EUR 2,90

Disponibilità: vedere sito

     Al negozio  

Inmondadori.​it

Il Codice da Vinci (Dan Brown)

Il Codice da Vinci ​(Dan Brown)

Pagine: 1008, Copertina rigida, Mondadori

€ 7,65 amazon.it libri 474 Valutazioni

Costi di sped.: EUR 2,80

Disponibilità: Generalmente spedito in 24 ore.​.​.

     Al negozio  

amazon.​it libri

Il Codice da Vinci (Dan Brown)

Il Codice da Vinci ​(Dan Brown)

Pagine: 1008, Copertina rigida, Mondadori

€ 7,65 amazon.it marketplace libri 27 Valutazioni

Costi di sped.: EUR 2,99

Disponibilità: Generalmente spedito in 1-​2 giorni lavorativi.​.​.

     Al negozio  

amazon.​it marketplace libri



Le valutazioni dell'Opinione
Questa Opinione su Il Codice da Vinci (Dan Brown) è stata letta 13716 volte ed è stata così valutata dagli iscritti:

"Eccellente" per (40%):
  1. DoloresClaiborne
  2. Jade1988
  3. ccb11
e ancora altri 19 iscritti

"molto utile" per (55%):
  1. Francesco_19
  2. simonesutri
  3. perci78
e ancora altri 27 iscritti

"utile" per (5%):
  1. and92guit
  2. MARCIGOT
  3. emanuela178

La valutazione generale di questa Opinione non si basa solo sulla media delle singole valutazioni.