Opinione su "Il Renon e la sua ferrovia"

pubblicata 01/09/2017 | countryheart59
Iscritto da : 21/12/2015
Opinioni : 658
Fiducie ricevute : 147
Su di me :
si riparte con i nostri usi e consumi....speriamo di renderci utili...
Ottimo
Vantaggi LEGGERE!!!!
Svantaggi LEGGERE!!!!
Eccellente
Contenuti
Reperibilità
Qualià Materiale

"Guida pratica per un giro con il trenino del Renon.."

Il Renon e la sua ferrovia

Il Renon e la sua ferrovia

Un saluto a tutti, oggi voglio riproporre per una bella gita, dalle Alpi svizzere proposte con il trenino rosso del Bernina (recensione postata da me un po' di tempo fa !!!) , ci spostiamo in Trentino in provincia di Bolzano per salire su un altro Trenino tutto rosso…. "IL TRENINO ROSSO DEL RENON" passeggiata ottimale per gli amanti della montagna, ma anche per chi desidera allontanarsi dallo stress della vita di tutti i giorni respirando aria buona, gustare prodotti locali e ammirare a occhi aperti bellissimi paesaggi da cartolina, tutto questo con la nostra guida in mano che ci propone un itinerario molto affascinante, il libretto è compreso di cartina , tante foto ci preannunciano cosa possiamo ammirare nel giro turistico, siamo ormai a Settembre e la natura cambia look , con i suoi colori armoniosi ci accompagna in queste belle giornate calde ma non afose, così tutti pronti per passare una bella giornata insieme, viene consigliato anche in inverno sotto la coltre di neve, molto suggestivo nei periodo Natalizio , dove in ogni paesello potremmo ammirare i caratteristici mercatini Natalizi …pronti, partenza viaaaaa, per raggiungere questo splendido altopiano...L'Altopiano del Renon....

**********
SCHEDA DELLA GUIDA
Tipologia del prodotto: Libro in brossura
Numero totale di pagine: 40
Tipo di illustrazioni o altri contenuti: sono presenti illustrazioni
Alice Classification: Commercio
Editore: Athesia Spectrum
Data di pubblicazione: 2007
************
PARTENZA 
Questo splendido altopiano è raggiungibile in 11/15 minuti con una moderna 
e veloce funivia che parte da Bolzano (poco distante dalla stazione ferroviaria) 
e che sale fino a quota 1200 metri circa...
La funivia serve per raggiungere il punto di partenza del Trenino Rosso del Renon, che collega Soprabolzano a Collalbo, ovunque sono innumerevoli le possibilità per escursioni e gite, e il panorama sulle Dolomiti è davvero da mozzafiato... 
************
MIA ESPERIENZA
Appena il trenino parte, sembra già di vivere in un altro mondo, la tranquillità che
si percepisce è davvero splendida, si attraversano grandi prati, campi curatissimi, non sembra neanche un posto reale ma una cartolina in movimento, si potranno ammirare i masi e le bellissime cime montuose delle Dolomiti, che dal Trenino danno una impressione di assoluta maestosità, sembrano cosi vicine che basta allungare una mano....toccami...ma è chiaro che è la luce naturale straordinaria  soprattutto quella Settembrina che cambia completamente la prospettiva in un patrimonio naturale dell'Unesco..
La posizione di questo bel altopiano è particolarmente soleggiata, in questa zona troveremo un clima mite d’inverno, mentre l’altitudine media di 1.000 metri al di sopra del livello del mare è perfetta per sfuggire alle calde e afose estati....
Io ci sono stata sia luglio di quest'anno che a settembre dello scorso anno, i colori della natura cambiano, l'azzurro del cielo è diverso , tutto si vede sotto un'altra prospettiva , dal finestrino del trenino si poteva già percepire alla partenza una leggerissima brezza, piacevolissima, che rinfrescava il viso, un vero piacere...

***********
UN PO DI STORIA
Il Trenino del Renon nasce nel 1907 sul modello (di un treno di montagna) Svizzero 
in voga ai tempi della Belle Époque, per prima cosa si usufruì per scopi turistici
per aprire l’accesso alle persone più benestanti.....
Nel corso dei decenni successivi la costruzione di questo trenino rappresentò una
vera fortuna anche per la stessa popolazione (con i suoi paesi circostanti) per 
collegarsi con il capoluogo più vicino, la città di Bolzano, all'epoca in soli 90 minuti, 
con un dislivello di quasi 1.000 metri....... 
Il Trenino veniva utilizzato sia per il trasporto di persone che per i generi di conforto...
A quei tempi si trattava di un vero e proprio passo in avanti nella tecnologia ....
Nel 1966 la cremagliera fu sostituita da una funivia teleferica piu' moderna che
collega Bolzano a Soprabolzano, poi nel 2009 la prima funivia è stata poi sostituita con l’attuale Funivia tecnologica del Renon....
Il trenino invece ancora oggi è l’ultimo del suo genere in tutto l’Alto Adige, e collega solamente Maria Assunta a Collalbo con alcuni vagoni d’epoca e altri moderni.....Salirvi per un giro sull'altopiano comunque vale assolutamente la pena, anche solo per la vista panoramica mozzafiato delle splendide Dolomiti lungo tutto il percorso.. Dalle fermate partono inoltre numerosi sentieri per indimenticabili escursioni nella natura!!!!!

***************
DAL TRENINO ALLE PIRAMIDI
Ed ecco cosa si può ammirare sull'Altopiano, delle vere Piramidi Naturali...
Queste piramidi naturali formate (di terra) si trovano sul Renon, e li possiamo 
ammirare in diverse località dell'Altipiano: 
nella valletta di Rio Fosco sulla strada per Longomoso e per Monte di Mezzo..
nella valletta di Rio Rivellone nei pressi di Soprabolzano...
nella valletta di Rio Gasterer a Auna di Sotto....
Queste piramidi con i suoi pinnacoli di terra/argillosa non si possono non notare, su ciascuno poi poggia un grande masso che crea singolari strutture, uno diverso dall'altro, la stranezza di queste formazioni naturali è che non sono eterne, ma comunque hanno la peculiarità di riformarsi.....cioè'....rimangono compatte in condizioni di siccità, ma la loro terra argillosa se rimane troppo esposta alla pioggia perde di consistenza, e cosi facendo si sgretola formando delle scarpate...E qui dopo vari procedimenti naturali tra terra. .argilla...massi corrosi...rinascono dalle loro ceneri le maestose piramidi ...
E mentre nel corso di questo processo del tutto naturale una piramide di terra 
scompare, sulla scarpata se ne forma contemporaneamente una nuova....
Passeranno gli anni, le piramidi di terra saranno sempre in movimento e sempre
maestose, ma noi potremmo sempre ammirarle nell'Atopiano del Renon con un 
giro suggestivo sul suo Trenino Rosso ...il "TRENINO ROSSO DEL RENON"
Il sentiero per le piramidi di terra passa per il centro del paese di Collalbo e poi continua in mezzo a prati e boschi in un continuo saliscendi fino ad arrivare ad una vastissima area che si apre su un panorama che ti lascia senza fiato. 

IL SENTIERO PYRAMIX - percorso per i bambini
Il sentiero Pyramix, è un facile percorso circolare che si snoda tra boschi e prati, pieno di giochi e di cose divertenti da fare con i bambini: rocce su cui arrampicarsi, altalene, tunnel scavati in tronchi d’albero e tanto altro, per percorrerlo tutto, considerando il tempo di gioco da concedere ai bambini, ci vogliono circa tre ore e mezzo. Ovviamente, però, ogni famiglia può stabilire la durata dell’escursione adattandola alle proprie esigenze. Inizio e fine dell’itinerario: a Soprabolzano o a Collalbo, ma l’accesso al sentiero circolare è possibile anche in altri punti.
***************
IL MUSEO DELL'APICOLTURA - percorso ottimo per i bambini
Scendendo nella stazione di Costalovara, è possibile visitare il museo dell’apicoltura “Maso Plattner”, ottimo percorso anche per i più piccoli si raggiunge comodamente a piedi dalla stazione, con una breve passeggiata di circa 10 minuti…
il museo è ospitato in un maso del ‘500, davvero molto bello, i bambini potranno scoprire com’è la vita in un alveare, come si distingue l’ape regina da quella operaia, come avviene la “smelatura” e tanto altro.


Costi biglietto: gratis bambini fino ai 6 anni; 3 euro bambini dai 6 ai 12 anni; 5 euro gli adulti; biglietto Famiglie: 10,00 euro. Il prezzo del biglietto è comprensivo di una visita guidata all’interno della casa e di una degustazione del miele.
Orari di apertura: aperto tutti i giorni da aprile a fine ottobre, dalle 10 alle 18.


***************
CORNO DEL RENON
Una bella passeggiata al Corno del Renon non può mancare, dove c’è la famosa “tavola rotonda” e una visuale mozzafiato (la cima alta 2.260 metri si raggiunge partendo da Pemmern, con la cabinovia Corno del Renon, si arriva sulla cima Schwarzsee e da lì si sale a piedi per circa un’ora.
La funivia ferma proprio davanti alla fermata del treno , si può scegliere la carrozza (ma va a fortuna)
di salire su quello “storico” stile "belle époque" , ancora di legno, davvero suggestivo, o salire sulle carrozze nuove,
Il treno parte da Soprabolzano e fa capolinea a Collalbo, con alcune fermate intermedie ad ognuna delle quali non solo si possono trovare locande, agritur con cose buone, ma anche tante escursioni e luoghi incantevoli da visitare, si attraversano boschi molto suggestivi , si guardano le montagne in lontananza e solo la visione del panorama a cartolina ti rilassa tantissimo e ti riprepari a scarpinare, il tratto che porta al "CORNO" è un sentiero con tanto di corrimano in legno che porta ad una bella terrazza da cui poter fotografare le piramidi visitate precedentemente, il posto sembra magico, quasi incantato.

Poco lontano dalla partenza del trenino, proprio a Soprabolzano, c’è da visitare anche una bella fattoria con lama e alpaca, che si raggiunge con una breve passeggiata, sempre se avete ancora tempo e fiato!!!!
Ci vorrebbe più tempo per visitare tutto, è molto rilassante, comoda, non troppo costosa , soprattutto con la scelta treno, molto divertente, per gli amati della natura , il tutto è ben strutturato e studiato per una esperienza nuova e sempre diversa: la gita sul Renon merita! E soprattutto può essere ripetuta più volte perché le cose da vedere sono tantissime!!!! Questa bellissima passeggiata è possibile effettuarla anche con i nostri amici a quattro zampe, muniti di biglietto e museruola e tutto il necessario per la sua uscita, sacchettini igienici, ciotola e acqua)....."FIDO" ci ringrazierà.....

CONSIGLIATO!!!!!

Valutazione della community

Questa opinione è stata letta 39 volte e valutata
100% :
> Capire la valutazione di quest’Opinione
Eccellente

La tua valutazione su questa opinione

Commenti su questa Opinione

  • gnamgnamgnam pubblicata 04/09/2017
    Eccellenza straordinaria come sempre!
  • HANARELLE pubblicata 02/09/2017
    Eccellente......Ripassata !! :))
  • Bussisotto pubblicata 02/09/2017
    Recensione ECCELLENTE ricca di bellissime foto!!BRAVA!
  • Sei d’accordo con quest’Opinione? Hai qualche domanda? Effettua il log-in con il tuo account Ciao per poter lasciare un commento all’autore Connettersi

Prodotti simili più popolari

Informazioni sul prodotto : Il Renon e la sua ferrovia

Descrizione del fabbricante del prodotto

Caratteristiche Tecniche

EAN: 9788860110879

Tipologia del prodotto: Libro in brossura

Numero totale di pagine: 40

Tipo di illustrazioni o altri contenuti: sono presenti illustrazioni

Alice Classification: Commercio

Editore: Athesia Spectrum

Data di pubblicazione: 2007

Origine del record: Il copyright dei dati bibliografici e catalografici e delle Immagini fornite è di Informazioni Editoriali I.E. Srl o di chi gliene ha concesso l’autorizzazione. Tutti i diritti sono riservati.

Ciao

Su Ciao da: 20/12/2009