Il mistero delle croci egizie (Ellery Queen)

Immagini della community

Il mistero delle croci egizie (Ellery Queen)

Il cadavere di Andrew Van, eccentrico maestro della scuola di Arroyo, viene trovato decapitato e crocifisso a un palo, all'incrocio di due strade: qua...

> Vedi le caratteristiche

100% positiva

2 opinioni degli utenti

Opinione su "Il mistero delle croci egizie (Ellery Queen)"

pubblicata 27/04/2012 | Il_replicante
Iscritto da : 18/04/2012
Opinioni : 10
Fiducie ricevute : 7
Su di me :
Ottimo
Vantaggi Storia avvincente
Svantaggi troppi personagg che compaiono e che distolgono dal filo della storia raccontata
molto utile
Contenuti
Reperibilità
Layout:
Qualità Materiale

"Storia complessa ma interessante"

Ellery Queen è lo pseudonimo dei due cugini statunitensi, di origine ebraica, Nato nel 1929, il personaggio di Ellery Queen divenne così famoso che i suoi autori decisero di fondare la rivista Ellery Queen's Mystery Magazine (nota in italiano come La rivista di Ellery Queen), considerata a lungo una delle più influenti pubblicazioni di letteratura poliziesca in lingua inglese dell'ultimo mezzo secolo. Il personaggio fu creato in occasione del concorso indetto da una rivista per premiare con la pubblicazione la miglior opera prima poliziesca. Dannay e Lee, due cugini ebrei di Brooklyn, decisero di inviare un lavoro firmato con lo stesso nome dato al loro personaggio e vinsero, ma prima che il loro romanzo potesse venir pubblicato, la testata fu ceduta a un altro proprietario, il quale preferì pubblicare il romanzo di un'altra concorrente. I due non si persero d'animo e inviarono il loro romanzo, La poltrona n. 30 (The Roman Hat Mystery, 1929) a svariati editori, fino a trovare quello giusto, Stokes. Ellery è un giovane giallista nonché investigatore dilettante dalla mente lucida e analitica, laureato all'Università di Harvard e interessato al crimine solo per curiosità (infatti non guadagna nulla dalla sua attività di investigatore). Suo padre Richard Queen, di origine irlandese, è ispettore capo della squadra Omicidi della polizia di New York. In moltissimi casi, è proprio Ellery ad aiutare suo padre nelle indagini sui delitti che la squadra da questi diretta deve affrontare.

La storia narra di un cadavere decapitato di un maestro di scuola di nome Andrew Van,che è stato ritrovato la mattina di natale crocifisso ad un cartello stradale a forma di T nei dintorni di Arroyo, un paesino della Virginia occidentale.
Come ogni giallo che si rispetti,dopo una serie di verifiche fatte per accertare la dinamica dei fatti,gli indizi sembrano quasi risultare inesistenti,tranne qualche vago sospetto su un misterioso straniero di nome krosac.
La storia,inizialmente sembra concludersi già prima ancora di iniziare,perchè sembrerebbe quasi,uno di quei casi irrisolti,ma trascorsi circa 6 mesi da questo evento,si verifica un nuovo omicidio analogo a questo nei pressi di Long Island...come dicevo,si tratta di un caso molto simile perchè l'omicida lascia una T tracciata con il sangue della vittima come se si trattasse di una firma,ed è così che ha inizio la caccia al terribile criminale seriale...
Ovviamente non racconto tutta la storia perchè ci sarebbe troppo da scrivere e toglierei praticamente la possibilità a chi ha intenzione di acquistare questo libro di scoprirne il finale...

A parer mio,a dir la verità,quando vidi questo libro immaginavo qualcosa legato all'antico Egitto di cui sono molto appassionato,magari talismani,amuleti,piramidi,mummie e invece,con mio grande stupore,scoprii che si trattava di un classico giallo-poliziesco.
Definirei questa storia molto avvincente e ricca di scene piuttosto violente...delle vere carneficine,un po' troppo surrealistico ma avvincente,purtroppo ci ritroviamo immersi in quel tipo di storie intrecciatissime e ricche di personaggi di cui si parlerà davvero poco nel libro,ma chi ama la suspence e il sangue puo' acquistarlo tranquillamente perchè non sarà deluso.
Lo consiglio solo agli amanti del genere poliziesco,perchè credo che possa anche risultare noiosissimo per quei lettori che hanno un senso della realtà superiore,per cui,seppur mi sia piaciuto molto la storia,sono indeciso di proporlo a qualche mio amico.

Valutazione della community

Questa opinione è stata letta 473 volte e valutata
86% :
> Capire la valutazione di quest’Opinione
molto utile

La tua valutazione su questa opinione

Commenti su questa Opinione

  • Conoscere pubblicata 07/05/2012
    eccellente e interessante recensione ciao : )
  • irina89 pubblicata 02/05/2012
    .
  • irina89 pubblicata 02/05/2012
    .
  • Sei d’accordo con quest’Opinione? Hai qualche domanda? Effettua il log-in con il tuo account Ciao per poter lasciare un commento all’autore Connettersi

Prodotti simili più popolari

Informazioni sul prodotto : Il mistero delle croci egizie (Ellery Queen)

Descrizione del fabbricante del prodotto

Il cadavere di Andrew Van, eccentrico maestro della scuola di Arroyo, viene trovato decapitato e crocifisso a un palo, all'incrocio di due strade: quasi una macabra, sanguinante T stagliata contro il cielo. Il caso si presenta subito intricato e si complica sempre più quando, qualche mese dopo, il multimilionario Thomas Brad viene ritrovato ucciso in modo simile e appeso a un totem. Quale legame c'è fra i due delitti? L'ispettore Richard Queen, accompagnato dal figlio Ellery, viene incaricato delle indagini. E ancora una volta il raffinato detective americano riuscirà a venire a capo di un enigma apparentemente insolubile.

Caratteristiche Tecniche

EAN: 9788804536437

Tipologia del prodotto: Libro in brossura

Categoria commerciale: tascabile

Autore: Ellery Queen

Traduttore: G. Montanari

Numero totale di pagine: 278

Alice Classification: Letterature Straniere: Testi

Classico della letteratura: classico

Editore: Mondadori

Data di pubblicazione: 2004

Origine del record: Il copyright dei dati bibliografici e catalografici e delle Immagini fornite è di Informazioni Editoriali I.E. Srl o di chi gliene ha concesso l’autorizzazione. Tutti i diritti sono riservati.

Ciao

Su Ciao da: 18/03/2010