io la sconsiglio

3  15.01.2012

Vantaggi:
ha l'iBAN

Svantaggi:
ricevere bonifici non è sempre possibile

Consiglio il prodotto: No 

anders55

Su di me: Grazie per le letture. Cerco sempre di ricambiare. Non leggo niente e nessuno su richiesta!

Iscritto da:16.07.2010

Opinioni:202

Fiducie ricevute:42

Condividi questa opinione su Google+
In media l'opinione è' stata valutata molto utile da 26 utenti Ciao

Ciao a tutti, finalmente ho trovato un po di tempo per dedicarmi di nuovo a ciao e voglio parlarvi della mia esperienza a proposito della carta superflash di Intesa San Paolo. Tempo fa dovevo recarmi all’estero e volevo uno strumento di pagamento flessibile, semplice e con pochi costi. Dopo aver valutato varie opzioni sono andato in una filiale di banca intesa per farmi spiegare come funzionava la carta superflash, che mi è sembrata la più adatta alle mie esigenze e ho deciso di aprirla. Alla fine non è servita a molto, ma andiamo con ordine.
La carta superflash è una carta prepagata ricaricabile che ha il vantaggio principale di avere un codice IBAN, senza essere legata a nessun conto. Questo è certamente un importante valore aggiunto, poiché si possono inviare e ricevere bonifici e farci accrediatare stipendio o pensione, domiciliare utenze ecc senza essere legati ad un conto corrente e soprattutto senza dover sopportare i costi che ha un conto corrente. Per il resto è simile alla postepay delle Poste e permette di fare varie cose come pagare sui pos, prelevare contante ai bancomat, fare ricariche telefoniche, acquistare su internet. La sicurezza è buona in quanto viene fornita anche una chiavetta che genera un codice “usa e getta” per poter effettuare operazioni on line.
Veniamo ora ai costi. La carta ha un canone annuo di 9,90 euro e ogni ricarica costa un euro, esclusa la prima ricarica se contestuale all’acquisto. Il canone è gratis per chi ha meno di 26 anni. Prelavare contanti è gratis presso i bancomat del gruppo banca Intesa, ma costa due euro presso altre banche e 5 euro se in valuta diversa dall’euro. I bonifici costano 2,5 euro se verso altre filiali del gruppo Intesa o 3,5 verso altre banche e i RID 50 centesimi.
Da quanto detto sembrerebbe fantastica e invece qualche problema c’è! Lo svantaggio principale è che ricevere bonifici è un’impresa quasi impossibile! Io non sono riuscito ad averne neanche uno: ogni volta ci ho provato mi è stato risposto che senza numero di conto e codice BIC/SWIFT non mi avrebbero fatto bonifici! E non è possibile neanche su Ciao! Come avrete certamente notato, quando avete chiesto il primo pagamento da Ciao, il sito vi chiede di inserire IBAN, numero di conto e codice BIC/SWIFT e senza di questi non potete ricevere il pagamento! Ora non dico che non si possono ricevere bonifici, ma io non sono riuscito ad averne neanche uno! Spero che ad altri sia andata meglio. Ho chiesto spiegazioni in filiale e mi hanno risposto che è impossibile e che l’IBAN basta e avanza…convinti loro!
Altro problema: in filiale mi hanno detto che solo l’intestatario può fare la ricarica in contanti allo sportello, altrimenti è necessario fare un bonifico (con conseguente aumento dei costi!) . Ciò non risulta evidente dal contratto, ma così mi è stato detto dagli impiegati.
Infine, altra chicca: non trovandola molto utile ho deciso di estinguerla dopo neanche un anno, visto che mi sembrava inutile dover pagare il canone per l’anno successivo per una carta che alla fine non mi permette di fare ciò per cui l’avevo presa e cioè ricever e i bonifici! Quando sono andato in filiale ho dovuto pagare quasi 5 euro per non so bene quale motivo! L’impiegata mi ha farfugliato qualcosa a proposito del canone annuo, ma non è stata per niente chiara. Questa cosa mi è sembrata alquanto strana visto che quando ho preso la carta avevo meno di 26 anni e avevo diritto all’esenzione dal canone! Ho chiesto spiegazioni ulteriori e in modo brusco mi è stato risposto che se non condividevo la cosa dovevo fare ricorso! Certamente non contesto il fatto che avrei dovuto pagare questi soldi, ma almeno penso che avrei avuto, come minimo, diritto ad una spiegazione chiara ed esauriente!
Concludendo io la sconsiglio: se volete un conto corrente apritelo e basta, se invece vi serve una carta prepagata va benissimo quella della posta, che costa un po’ meno e non richiede la firma di una miriade di fogli e contratti scritti a caratteri minuscoli!
Grazie per la lettura e alla prossima ;-)


Condividi questa opinione su Google+
Link Sponsorizzati
Valuta questa Opinione

Che utilità avrà questa Opinione per una persona che sta prendendo una decisione d'acquisto?

Istruzioni su come votare

Commenti su questa Opinione
epyman_2.0

epyman_2.0

25.04.2014 00:56

grazie

epy

epy

27.10.2012 16:18

bene

Dinda83

Dinda83

23.05.2012 18:08

bene!

Pubblica commento

max. 2000 caratteri

  Pubblica il tuo commento


Le valutazioni dell'Opinione
Questa Opinione su Intesa San Paolo Carta Superflash è stata letta 2819 volte ed è stata così valutata dagli iscritti:

"Eccellente" per (7%):
  1. pescatore_veneto
  2. gategate

"molto utile" per (93%):
  1. epyman_2.0
  2. epy
  3. Dinda83
e ancora altri 23 iscritti

La valutazione generale di questa Opinione non si basa solo sulla media delle singole valutazioni.
Risultati simili a Intesa San Paolo Carta Superflash