Condividi questa pagina su

bronzo Status bronzo (Livello 7/10)

62038

62038

Profilo utente non disponibile. La persona che stai cercando non è più un utente di Ciao.

Opinioni scritte

dal 28/06/2004

222

Wadi Gimal Diving Center, Marsa Alam 04/10/2011

Unico nel suo genere

Wadi Gimal Diving Center, Marsa Alam Il Wadi Gimal Diving Center, Centro di Immersioni, si trova all'interno dell'area dello Shams Alam Beach Resort , proprio all'inizio del Wadi Gimal National Park. Si raggiunge percorrendo la litoranea Sud che porta a Port Berenice e a El Shalatin. Dista 110 km dall'Aeroporto e circa 47 km da Marsa Alam. Il Diving Center è stato istituito nel 1999 ed è l'unico con accesso diretto al Parco Nazionale di Wadi Gimal. Il Diving Center è aperto tutto l'anno, sette giorni su sette dalle ore 8.00 alle ore 18:00. E' costituito da una reception, aule, una sala attrezzature, officina, e un compressore in un locale separato. C'è un ampio locale secco in cui è possibile lasciare le attrezzature per la durata del soggiorno. Sul retro di questo locale ci sono due vasconi d'acqua dolce dove è possibile sciacquare l'attrezzatura. Arrivando dal Resort si raggiunge un'ampia e accogliente terrazza con vista sulla baia e sul pontile. Qui c'è anche il bar in cui ci si può ristorare dopo l'immersione, magari scambiando le impressioni sulla giornata appena trascorsa. Dal pontile si accede direttamente alla barca assegnata alle immersioni. Solitamente ce ne sono disponibili almeno tre, a volte anche di più: in base alle necessità del periodo le barche possono essere spostate a Safaga dove c'è un'altra sede del Diving Center. L'attrezzatura viene preparata nelle apposite ceste sulla terrazza e, una volta caricata dal personale addetto su un pick-up, trasferita sulle barche. L'uscita in barca ...

La mia attività autunnale preferita all'aria aperta 26/09/2011

Il mondo del silenzio

La mia attività autunnale preferita all'aria aperta Compito: La mia attività preferita all'aperto (autunnale) Svolgimento: La mia attività preferita all'aperto è la subacquea. Sono fuori tema? Forse, ma non posso andare sott'acqua in casa o in palestra, quindi è un'attività all'aperto. Autunnale? La subacquea si può praticare tutto l'anno, però bisogna cambiare l'attrezzatura in base alla temperatura dell'acqua. In particolare si cambia la muta, così come si cambia l'abbigliamento al cambio delle stagioni. Che cosa cambia nell'immergersi nelle varie stagioni? Cambia, cambia... ma questo lo racconto dopo. L'ambiente in cui ci immergiamo Il pianeta Terra, nonostante il suo nome, ha una superficie coperta dall'acqua pari al 70% della superficie totale. Visto dallo spazio il nostro pianeta è di un brillante color turchese: è l'acqua a rendere la Terra un pianeta unico. Gli oceani sono la culla della vita, governano il nostro clima, ospitano una flora ed una fauna di vastissime proporzioni, sono parte integrante della nostra vita. Ne siamo circondati, eppure conosciamo pochissimo la vita che c'è nella profondità degli oceani. Quando ci immergiamo non raggiungiamo grandi profondità, per una 'immersione ricreativa' la profondità consentita da un brevetto avanzato è di 40 metri. Quindi siamo ben lontani dalle profondità degli oceani. Ma in questi 40 metri che possiamo esplorare le cose cambiano decisamente in base alla profondità, alla luce e alla temperatura dell'acqua. La stagionalità Probabilmente non ci si pensa, si crede che ...

Grill Garten, Manerba del Garda 23/09/2011

Speck House

Grill Garten, Manerba del Garda Dopo una giornata passata al Lago di Garda, tra immersioni, spiaggia, nuoto e chiacchiere in compagnia... verso sera viene fame. Trovandoci nelle vicinanze di Manerba del Garda è d'obbligo una tappa al Grill Garten. Questo locale ci è stato consigliato alcuni anni fa dall'istruttore del Diving Baia del Vento, diving a cui ci appoggiamo per le immersioni al lago. Lo stiamo ancora ringraziando!!! Il locale Probabilmente pensato per i turisti tedeschi, numerosi da queste parti, il locale è in stile bavarese. Uno stile che ben si adatta alle pietanze offerte. Gli ampi tavoloni in legno e le lunghe panche riportano ad un'atmosfera da Oktober Fest. Alcuni tavoli sono posti nel locale che funge da bar, altri in una veranda coperta. La maggior parte è disposta su un prato, in parte ombreggiato da alberi. Si mangia su tovagliette di carta. La domenica sera il servizio è a self service. Come funziona? Prima si prende il tavolo, poi ci si mette in fila. Nelle serate di domenica la fila è continua, ma si smaltisce velocemente. Si passa davanti ad un enorme bancone dove sono esposti i vari piatti. Il personale di servizio prepara al momento il piatto con l'abbinamento scelto. Prima di arrivare alla cassa c'è il banco con le bevande, tra cui le varie spine. I vassoi sono abbastanza ampi, noi con due vassoi riusciamo a raccogliere il necessario per tre persone, lasciando così il bambino seduto al tavolo. Le cameriere vengono immediatamente a ritirare i vassoi e si occupano delle ...

Tobago Cays Marine Park, Union Island 19/09/2011

Un tuffo dove l'acqua è più blu...

Tobago Cays Marine Park, Union Island Le Tobago Cays sono un gruppo di cinque isolette disabitate, di una bellezza disarmante, e dichiarate da alcuni anni Parco Nazionale ovvero Tobago Cays Marine Park. Appartengono a Saint Vincent and the Grenadines, più comunemente conosciute come Grenadine. L'isola da cui è più veloce raggiungerle è Canouan, ma a livello giuridico e amministrativo fanno capo ad Union Island. Le cinque isole che le compongono sono: * Petit Bateau, * Petit Rameau * Jamesby * Baradal * Petit Tabac. La nostra esperienza Dopo giorni di immersioni abbiamo deciso di trascorrere una giornata in questo paradiso. Siamo partiti con una barca veloce da Bequia Island, ovviamente con scorte alimentari al seguito. Il mezzo e gli accompagnatori ci sono stati messi a disposizione del Diving con cui abbiamo fatto tutte le immersioni durante la nostra vacanza. Il tragitto è in mare aperto, l'acqua è di un blu profondo. Durante questo tragitto abbiamo anche visto un gruppo di delfini che, purtroppo, non si sono avvicinati. Entrando nel perimetro formato dalle Tobago Cays lo scenario cambia all'improvviso. Quando si entra all'interno degli atolli i colori mutano, mostrando una 'tavolozza' incredibile. I turchesi ed i verdi smeraldo si sprecano... una vera meraviglia della natura. Le spiagge sono bianchissime e alcuni gruppi di palme riescono a creare zone d'ombra. La vegetazione qui abbonda ed è forte il contrasto del verde con il bianco dorato della sabbia ed i turchesi dell'acqua. Tra le isole il ...

La Prateria, Campogalliano 12/09/2011

Non solo pizza

La Prateria, Campogalliano Pizzeria La Prateria: la definizione sta un po' stretta. E' vero che fa una pizza speciale, ma affianca un menù tradizionale e specialità campane con discrete proposte di pesce. Menù Terra e Mare Una sera festeggiamo il mio compleanno: mio marito e mio figlio decidono di offrire una cena a base di pesce. Prenotiamo un tavolo, è metà settimana: la prenotazione è gradita, ma non necessaria. Mio marito ed io decidiamo per il loro antipasto Fantasia di pesce. E' un grande piatto con sei piattini a forma di conchiglia e sei antipasti diversi, freddi e caldi. Si va dal carpaccio (salmone o pesce spada) al polpo con piselli. Per me più che un antipasto è un piatto unico. Mio marito invece ordina una grigliata mista di cui assaggio giusto un po' di filetto di pesce. Tutto veramente molto buono. Il problema è mio figlio, un bambino moooltooo difficile nel mangiare: sceglie il fritto misto. E qui c'è l'illuminazione!!! Apprezza così tanto che chiede un bis di soli gamberi. Mio marito ed io non riusciamo ancora a capacitarci. Da quella sera dobbiamo recarci alla Prateria con cadenza periodica, quando mio figlio va in crisi di astinenza da fritto misto, cosa che accade circa ogni due mesi. Successivamente abbiamo festeggiato con un pranzo l'anniversario dei miei suoceri. In questo caso ho preferito andare sulla carne, ho scelto un filetto all'aceto balsamico accompagnato da verdure grigliate. Il filetto era ottimo, le verdure grigliate preparate al momento. Gli altri hanno preferito ...

Museo Monumento al Deportato, Carpi (MO) 09/09/2011

Scritto con il sangue

Museo Monumento al Deportato, Carpi (MO) Il museo Il Museo Monumento al Deportato di Carpi è unico nel suo genere: è stato concepito e realizzato come un Monumento, per commemorare le Vittime della Deportazione. E' volutamente sobrio e spartano, con pochi oggetti, ben selezionati, esposti in solitarie teche. Con luci e particolari grafici, si è ottenuto un effetto emozionale, di grande impatto emotivo. Il Museo è composto di 13 sale, in un tragitto obbligato, e di uno spazio esterno (14), parte integrante del Museo dove si trovano i 16 monoliti in cemento che portano incisi su entrambe le facce i nomi di lager nazisti. Sulle pareti sono riportate frasi selezionate tra le Lettere dei condannati a morte della Resistenza europea, tutte toccano l'anima. Le parole sono scalfite nel cemento fino a fare uscire la loro anima rossa, come se fossero scritte con il sangue, e sono il filo conduttore che lega tutte le sale. Alcune frasi raccontano: sono lettere scritte alla famiglia, testamenti prima dell'esecuzione, addii e recriminazioni, accuse e rivalse. Alcune frasi sono sibilline, ma profonde: con poche parole aprono un mondo. Proprio su queste ultime viene da fermarsi a pensare. Su alcune mi sono soffermata con mio figlio perchè permettevano un ragionamento ed un confronto e permettevano di approfondire con una propria interpretazione. Riporto due frasi che ci hanno colpito molto: Un'idea è un'idea e nessuno te la prende Contro l'idea della violenza, la violenza dell'idea Odoardo Focherini è un carpigiano noto per ...

Ristorante Gabarda, Carpi 06/09/2011

Un rustico gradevole

Ristorante Gabarda, Carpi Il Ristorante La Gabarda è stato ricavato da un vecchio cascinale, completamente ristrutturato, che si trova all'interno di un ampio podere. All'inizio è stato attivato il Ristorante, successivamente è stato aggiunto l'omonimo Hotel. Il locale Al piano terra ci sono spazi di medie dimensioni, mentre al piano superiore c'è un ampio salone, utilizzato anche per ricevimenti e banchetti. In questo salone ho partecipato ad alcune cene aziendali: nonostante il numero di persone, forse grazie all'ampia altezza del locale, la confusione non era eccessiva. Quando ci vado con famiglia e amici solitamente restiamo al piano terra. I locali sono molto rustici, i tavoli apparecchiati con semplicità, ma curati. In estate è piacevolissimo usufruire dello spazio all'aperto Il menù In attesa della cena ci serviamo al tavolo del buffet, sempre molto fornito. Spesso troviamo qualcosa che può essere anche utilizzato per accompagnare un secondo. Una delle specialità è gnocco fritto con affettati: a volte può essere scelto come antipasto, in questo caso vengono servite piccole porzioni. Il menù si basa principalmente sulla tradizione emiliana, ma non solo. C'è una discreta scelta di primi e di carni. Si può decidere per un menù più tradizionale, con bis o tris di primi. Ma si può anche scegliere il classico menù da compagnia: gnocco, tigelle e affettati. Il tutto annaffiato da buon Lambrusco. Il menù non è sempre uguale, viene aggiornato periodicamente, ovviamente influenzato dai cambi di ...

Old Hegg Turtle Sanctuary, Bequia 05/09/2011

Salviamo le tartarughe

Old Hegg Turtle Sanctuary, Bequia Bequia Island appartiene all'arcipelago di Saint Vincent and the Grenadines, più comunemente conosciute come Grenadine. Su quest'isola è molto famoso Mr. King, un uomo che, quando è andato in pensione, ha deciso di dedicare tutto il suo tempo alla salvaguardia delle tartarughe hawksbill, creando l' Old Hegg Turtle Sanctuary. Ha scelto un luogo non appetibile per il turismo, in quanto è un promontorio di scogli che digrada verso il mare e in cui le onde sono abbastanza potenti, tanto da rendere quasi impossibile la balneazione. All'inizio ha piantato una tenda sotto le palme e ha cominciato ad occuparsi delle tartarughe. Poi il suo lavoro ha cominciato ad essere apprezzato ed ha ricevuto vari (piccoli) finanziamenti, fino a quando è stato riconosciuto a tutti gli effetti. Ora ha una discreta struttura: la sua abitazione è una casetta di legno, ma per fortuna su queste isole non serve molto per vivere. Per le tartarughe ha costruito tante vasche, tutte 'vista mare'. In queste vasche accudisce le tartarughe, suddividendole in base all'età e alle dimensioni. La crescita procede in 'cattività' fino a quando le tartarughe raggiungono una dimensione che permette loro una maggiore sopravvivenza una volta liberate in mare. Quando è il momento si occupa personalmente della loro liberazione in mare. I pochi aiuti che ha nei vari lavori di manutenzione sono forniti da volontari. Questo luogo è visitabile; il costo dell'ingresso è in effetti un obolo per finanziare questa ...

Ristorante Cacciatori, Carpi 02/09/2011

Un locale storico

Ristorante Cacciatori, Carpi Il Ristorante Cacciatori ha origini storiche, sicuramente esisteva già negli anni '40. Passato di mano più volte, è gestito da anni dalla stessa famiglia in una costruzione di campagna ristrutturata in varie epoche. La loro forza è la pasta fatta a mano, che li ha resi famosi nelle zone limitrofe. Altro punto di forza è la carne alla griglia. Il locale La costruzione è posta su due piani: al piano terra ci sono alcune sale, più o meno grandi. Nella sala centrale campeggia una postazione con cappa, tutta in pietra, dedicata alla cottura della carne alla griglia. Al piano superiore ci sono spazi ampi, più adatti a banchetti e cerimonie, in cui vengono organizzate anche serate a tema o concerti. I locali sono rustici: i tavoli apparecchiati con cura, ma con uno stile poco pretenzioso. Cosa offre Il buffet, sempre ben fornito, permette di servirsi in attesa che vengano servite le pietanze. Spesso viene scelto per prepararsi un antipasto. Come in tanti locali della zona una delle specialità è gnocco fritto con affettati: a volte può essere ordinato come antipasto, in questo caso vengono servite piccole porzioni. Il menù si basa principalmente sulla tradizione emiliana: tra i primi campeggiano cappelletti, tortelli, lasagne, tagliatelle e maccheroni al pettine. I sughi sono tra i più tradizionali, accompagnati anche da sughi con cacciagione. Si può decidere per singole porzioni, oppure è possibile decidere per un bis o tris di primi. C'è una discreta scelta carni, dalle ...

Ristorante Il Barolino, Carpi 01/09/2011

Un signor ristorante

Ristorante Il Barolino, Carpi Il Ristorante 'Il Barolino' prende il nome dai tre fratelli Barolo, che lo hanno aperto una decina di anni fa. Si trova al piano terra di un immobile commerciale. L'ingresso è nella galleria su cui si affacciano anche alcuni negozi. Questo lo potrebbe far apparire come un locale freddo, ma non è così. Già nel piccolo ingresso i colori, le luci e l'arredamento danno l'impressione di entrare in un locale caldo ed accogliente. Impressione che viene confermata nelle sale, di dimensioni medio/piccole, con i tavoli discretamente distanziati e apparecchiati con sobrietà e cura. E' un locale che frequento alcune volte all'anno e solo di sera, solitamente per cene di lavoro. Fortunatamente, anche se accompagno clienti, il fine giornata lavorativa permette una cena distensiva ed informale. Insomma, mettiamo da parte il lavoro e ci godiamo la compagnia reciproca ed il buon cibo. Il menù proposto si basa sulla tradizione emiliana, solitamente cosa molto gradita agli ospiti. Cosa offre In attesa delle ordinazioni i camerieri offrono cestini di piccoli pezzi di gnocco fritto, accompagnati da affettati e parmigiano reggiano con aceto balsamico. C'è chi lo definisce antipasto, ma per me significa mangiare in anticipo il secondo!!! Nella scelta dei primi le opzioni sono due: se siamo in pochi ognuno fa la propria scelta, se siamo in molti optiamo per un bis o un tris di minestre. La scelta è abbastanza varia, i cappelletti in brodo ed i tortelli di spinaci e ricotta o zucca non mancano ...

Hotel Fleming, Firenze 01/09/2011

Meglio per lavoro che per diletto

Hotel Fleming, Firenze Ho soggiornato più volte in questo hotel per lavoro. Questo significa che, una volta fatta colazione, non rientravo in albergo fino a sera tardi. Location La posizione è comoda, facilmente raggiungibile dall'autostrada. Non è in centro, ma è ben servito dai mezzi pubblici. In ogni caso il centro dista 3/4 chilometri. E' in una buona posizione per la vicinanza a tangenziale, a aeroporto e per chi deve raggiungere le zone industriali (Osmannoro e limitrofe) . Camere Le camere sono semplici, ma confortevoli, in uno stile minimalista. Il letto è comodo, non mi è mai capitato di trovare il materasso sfondato. La pulizia buona, sia della camera che del bagno. Il bagno è piuttosto piccolo, ma funzionale e ben attrezzato; è presente anche l'asciugacapelli. Servizi dell'hotel La colazione viene servita in un'ampia sala. Buona la cortesia e la disponibilità del personale. So che sono presenti sale conferenze, ma non ne ho mai usufruito, quindi non posso valutarne capienza e comodità. Parcheggio Sul retro dell'hotel è presente il parcheggio, ma ha una disponibilità limitata di posti auto. E' possibile parcheggiare anche nei dintorni dell'hotel e nelle vie laterali. Io sono riuscita a parcheggiare sempre in modo piuttosto agevole. Unica accortezza è informarsi sui giorni della pulizia strade, giusto per non ritrovarsi con l'auto rimossa. In conclusione confermo la mia valutazione, non eccelsa, ma positiva. Sicuramente più adatto a chi deve soggiornarvi per lavoro; per diletto, in ...

Ristorante Baia del Vento, San Felice del Benaco 01/09/2011

All'aperto è meglio

Ristorante Baia del Vento, San Felice del Benaco Il Ristorante Pizzeria Baia del Vento si trova nell'omonima località nel comune di San Felice del Benaco, direttamente sul Lago di Garda. La location L'interno del locale è piccolo con pochi tavoli a disposizione: è privilegiata la zona bar. La sua bellezza è l'esterno: i tavoli sono divisi tra un piccolo porticato ed un ampio prato. Tutti ben ombreggiati, sul prato ci sono lunghi tavoloni in legno con panche. La cosa veramente piacevole di questo locale è tutto l'insieme: pranzare all'ombra, su un prato, con la spiaggia ed il lago a vista ed una leggera brezza che in questi luoghi è quasi costante. Qui, nelle giornate limpide, il Lago regala bei colori, questo grazie alla spiaggia che è di ciotoli e sabbia chiara. In particolare noi frequentiamo questi luoghi perchè facciamo immersioni, grazie al diving che è poco più avanti sulla spiaggia. Assicuro che dopo un'immersione nelle fredde e scure acque del lago lo stomaco richiede qualcosa di caldo, gustoso e abbondante. In questo Ristorante siamo sempre riusciti a soddisfare questa esigenza, piacevolmente rilassati, mentre fluiscono i racconti dell'ultima immersione. E' molto gradevole trascorrere una giornata in spiaggia e avere un ristorante a pochi passi di cui si può usufruire abbigliati anche solo con un paio di pantaloncini o un copricostume. Questa totale libertà non è da sottovalutare, sopratutto dopo un'immersione o anche solo un bagno. Cosa si mangia Il menù non è vasto e risente dell'influenza dei turisti ...

Porto Torres 20/07/2011

Balai - Una piccola baia incastonata

Porto Torres Alcuni anni fa ho soggiornato a Porto Torres, perchè lì abitano alcuni amici di famiglia che ci hanno permesso di affittare un appartamento per le vacanze. Avevamo l'auto a disposizione così Porto Torres ci è servita come base di appoggio e ci siamo potuti permettere di visitare una buona parte della costa a nord. Porto Torres è una graziosa cittadina, tralasciando la zona industriale... necessaria, ma di sgradevole impatto. Una cosa che mi è piaciuta tanto è che praticamente da ogni angolazione si vede almeno uno scorcio di mare. Non è quella che si intende come 'località turistica', ma ha una lunga costa composta da spiaggette, anfratti, e scogli. La spiaggia di Balai Sul lungomare alla periferia est di Porto Torres si trova la Spiaggia di Balai. E' una piccola spiaggia utilizzata soprattutto dagli abitanti della zona. Credo che i turisti vengano demotivati dalla vicinanza alla zona del porto, del polo industriale e alla vasta scelta di spiagge nella zona e in tutta la Sardegna. Avendo soggiornato a Porto Torres, su suggerimento di amici che abitano proprio qui, abbiamo visitato anche questa spiaggetta. La parte centrale della spiaggia è composta di sabbia, di un bel colore dorato: qui l'ingresso in acqua è piuttosto agevole. A pochi metri da riva affiorano alcuni scogli, macchie più scure nel turchese del mare. La spiaggia è incastonata in una baia ai cui lati due promontori rocciosi escono verso il mare e la proteggono dai venti. Intorno, una discreta distesa di ...

Platamona 20/07/2011

La lunga spiaggia

Platamona La Spiaggia di Platamona si trova nell'omonima località nelle vicinanze di Porto Torres, sulla litoranea che porta a Castelsardo. Dopo circa 8 km da Porto Torres si incontra il bivio che porta alla spiaggia. Il percorso si snoda tra ampi viali alberati, un vero piacere nella calura estiva. La spiaggia di Platamona è molto grande, sia in lunghezza che in larghezza, cosa rara in queste zone. Per ampiezza ricorda un po' le spiagge della riviera romagnola, ma il colore dell'acqua qui è tutta un'altra cosa rispetto all'Adriatico, nonostante la vicinanza a molti insediamenti sia urbani che industriali. Ha una conformazione particolare grazie ad alcune dune verso la fine della spiaggia e all'immensa pineta alle sue spalle. E' una spiaggia accogliente e piuttosto attrezzata: per i miei gusti pure troppo! Ma con dei bambini piccoli qui ci si trova proprio bene. C'è tanta sabbia, ci sono tanti servizi, l'ingresso in acqua è agevole ed il mare digrada dolcemente. Si può usufruire della spiaggia libera, ma si possono noleggiare sdraio e ombrelloni. C'è anche la possibilità di noleggiare pattini. Nelle giornate più ventose si possono praticare surf e windsurf. Lungo la spiaggia ci sono parecchi bar e ristoranti. Nelle vicinanze c'è anche una buona scelta di campeggi. Ma la Spiaggia di Platamona ha una particolarità: è fornita di un ampio parcheggio, dove i camper possono trovare posto e qualche servizio. Inoltre è una delle poche spiagge in cui è consentito fare campeggio libero. La ...

Oca Bigia, Soliera 19/07/2011

A casa di amici

Oca Bigia, Soliera L'Oca Bigia è un agriturismo che si trova a pochi chilometri dal centro di Soliera, sperso tra le campagne modenesi, tra campi coltivati e filari di vite. E' piuttosto rinomato per la sua cucina tradizionale. Sia nelle pietanze che nell'arredamento c'è una ricerca del rustico e del recupero delle antiche tradizioni. L'accoglienza, da parte di Elisabetta, è particolarmente calorosa: sembra veramente di entrare in casa di amici. Assolutamente consigliata la prenotazione. Il Ristorante Il ristorante si snoda su due piani ed è composto da più sale di varie dimensioni. I locali sono accoglienti e riscaldati da oggetti recuperati e restaurati, alcuni decorati con l'arte del decoupage. I tavoli sono apparecchiati in modo classico e semplice, ma con molta cura: un po' come le tavole della domenica nella civiltà contadina. I bagni sono piacevoli, perfettamente puliti e curati nei particolari. Noi abbiamo pranzato e cenato qui in varie occasioni, solitamente in gruppi discretamente numerosi. Abbiamo riunito tutti i parenti per un pranzo: in questa occasione ci è stata riservata una sala in cui è stata approntata una lunga tavolata. E' stato piacevole non doverci mescolare con altri ospiti e attardarci a tavola perdendoci in chiacchiere. In altri casi, essendo in 10/12 persone, ci siamo trovati in una sala con altri clienti, ma questo non ci ha impedito una piacevole conversazione. Il menù Il piatti si basano sulla tradizione emiliana, con la proposta di antiche ricette e con alcune ...
Visualizza altre opinioni Torna sopra