Condividi questa pagina su

verde Status verde (Livello 2/10)

Alma18

Opinioni scritte

dal 26/01/2017

36

San Valentino: lo ami o lo odi? 06/02/2017

San Valentino

San Valentino: lo ami o lo odi? Ciao ragazzi e ragazze di ogni età. Oggi parliamo della Festa degli innamorati o come volete chiamarla San Valentino. Una festa amata e anche odiata. Amata dagli innamorati, che aspettano questo giorno per confermarsi il loro amore con un regalo e forse anche una cena. L'attesa di ricevere il regalo, tanto desiderato per avere la conferma di essere stra-amati. La cena per sfoggiare l'eventuale regalo, guardarsi attorno e volere gridare a tutti gli altri: "eccoci, ci amiamo!". Però i giovani neo-amati, mi fanno tenerezza, credono a questa festa un pò come a Babbo Natale. Poi c'è il rovescio della medaglia. La festa odiata. Sì perchè secondo me, non c'è bisogno di arrivare a questo giorno, per sapere o dire che amiamo il nostro Lui/lei. Ormai - a mio parere - è una festa consumistica e basta. Se vai al ristorante in questo giorno, la maggioranza dei posti, ti obbliga a mangiare il menù dell'occasione e spesso neanche tanto buono. Il regalo ricevuto a volte non era quello delle aspettative, quindi motivo di arrabbiatura. E poi perchè allora non fare anche una festa per i single, o per quelli appena disinnamorati? E' un pò come Il Natale per chi è solo. La festa degli innamorati dovrebbe essere tutto l'anno. Comunque auguri a tutti innamorati e no.Non vogliatemene, per questa breve opinione. ciao ciao. ...

The complete Peanuts vol. 6-10: Dal 1961 al 1970 (Charles M. Schulz) 01/02/2017

Peanuts

The complete Peanuts vol. 6-10: Dal 1961 al 1970 (Charles M. Schulz) Per gli amanti di Schulz e quindi prevalentemente dei Peanuts, questa è una raccolta che non deve mancare. Qui troviamo le storie quotidiane di questi simpatici personaggi, Sally che sta crescendo e deve (malvolentieri) cominciare ad andare all'asilo, Linus è sempre pieno di problemi, adesso deve mettersi anche gli occhiali da vista, Snoopy fa amicizia con dei pupazzi di neve, e cerca di convincere gli uccellini a formare una squadra di baseball. Poi ci sono le famose sedute psichiatriche per 5 cent. Schroeder suona sempre il piano e festeggia i compleanni di Beethoven. E' una collanache raccoglie il migliore periodo di Schulz, a me piace molto, è divertente ed ironica. Questi bambini, che affrontano ogni giorno i problemi della vita, la scuola, l'amore, il gioco, gli amici e si confrontano, si confortano, si consiglio. Una bella collana. ...

Fuga da Alcatraz 31/01/2017

Fuga da Alcatraz

Fuga da Alcatraz Fuga da Alcatraz è tratto da una storia vera. Un film pieno di suspence, andrenalina, per chi ama questo genere, assolutamente da vedere. Un Clint Eastwood, bravo, superlativo, come sempre. Un detenuto ad Alcatraz, dopo avere conosciuti dei carcerati di cui fidarsi, comincia a studiare un piano per evadere. Studiato magistralmente, con pazienza ed astuzia, cominciano a scavare con un cucchiaio nelle loro celle un tunnel, la terra che tolgono, la mettono in tasca e la buttano via nell'ora d'aria. Un lavoro da certosino. Con tutto il materiale che riescono a prendere, fanno un calco dei loro visi e quando sono pronti li mettono al loro posto nel letto e nella notte fuggono. Le acque attorno alla baia, sono famose per essere gelide e piene di corrente. Loro non sono mai stati trovati, la polizia è convinta che siano morti. Ma un mistero perchè hanno trovato della tela cerata che si presume abbiano usato per fuggire nelle gelide acque. ...

Forrest Gump 31/01/2017

forrest gump

Forrest Gump Forrest Gump, è uno dei miei film preferiti. Nella sua semplicità, racconta la storia di Forrest da bambino fino ad adulto, padre. Un bambino che ha problemi a camminare, ma la sua mamma l'aiuta sempre,li sarà sempre accanto, in qualsiasi momento. Il dolore più grande sarà per Forrest quando morirà. Ma nella sua ingenuità, riesce a cavarsela in qualsiasi situazione, girando l'America ed innamorandosi della sua amica di infanzia, che a differenza di lui, ha girato l'America, per trovare sè stessa.Si ricongiungeranno per sempre quando lei gli dirà che è ammalata e gli lascia il figlio che è anche di Forrest. Così Forrest papà, accetta questo ruolo con tutta la sua serenità. Questo film, raccogli anche tantissime frasi, che sono diventate un cult, per citarne una: "Stupido è chi o stupido fa" oppure "in Cina loro non vanno mai in chiesa" e tante altre. Anche le musiche del film sono un vero cult. ...

Don Camillo (Julien Duvivier) 31/01/2017

don camillo

Don Camillo (Julien Duvivier) Don Camillo è nato dalla penna di Guareschi, forse non tutti lo conoscete, ma credetemi, se volete vedere come il mondo poco è cambiato dal 1952, anzi sì è cambiato un pò in peggio, perchè almeno Don Camillo e Peppone litigavano per i propri ideali e chi dei due perdeva, chiedeva scusa all'altro.Oggi invece sono tutti contro tutti. Insomma in un paesino della bassa padana, vivono Don Camillo e Peppone, il primo è un prete, il secondo il sindaco comunista. Fra di loro vi è un rapporto di odio (per le diverse vedute politiche) e di amore (hanno combattuto insieme, si vogliono bene e si rispettano). I film (o i libri ) di Don Camillo e naturalmente di Peppone, sono esilaranti. Don Camillo ogni volta che può si sfoga e si confida con Nostro Signore il quale gli risponde e lo consiglia. Le lotte fra loro due in paese sono famose. I paesani sono tutti per Don Camillo, solo che alcuni tengono nascosto il rispetto per il prete, perchè sono comunisti e quindi dalla parte di Peppone. Le storie che si susseguono, sono quelle tipiche del paesello, litigi, amori e politica, ma in chiave sardonica.Provate a vedere il primo, e vedrete che vi appasionerete anche agli altri. ...

La Barceloneta, Barcellona 31/01/2017

Barceloneta

La Barceloneta, Barcellona Bella, veramente bella, caratteristica, piena di vita e di artisti, meglio di tante altre passeggiate nel consumismo turistico. Consiglio vivamente: da vedere, da percorrere e da ripercorrere. Poterci vivere! Si respira aria di libertà, di NON convenzioni. Ci si arriva bene anche a piedi da qualsiasi parte (anche se certi punti sono distanti, ma vale la pena vederli, senza l'aiuto di autobus). L'ideale se non a piedi sarebbe la bicicletta. Attenzione però, quando la lasciate posteggiata e vi allontanate da...essa, chiudetela bene, non solo nella ruota ma nel cannone. A un mio amico l'hanno fregata e ha dovuto pagare € 250,00 (però non gli hanno fatto pagare il noleggio dal momento del furto!), questo a Barceloneta. Ma si sa tutto il mondo è paese! Barceloneta merita, anche per la sua varietà cosmopolita.

Che fine hanno fatto i Morgan? (M. Lawrence - USA 2009) 31/01/2017

che fine hanno fatto i Morgan

Che fine hanno fatto i Morgan? (M. Lawrence - USA 2009) Mi dispiace ma i Morgan nella persona di Grant e Parker, sono stati molto deludenti. Capisco sia difficile scegliere sceneggiature, ma questa è proprio misera, poche battute, non ha trama convincente, non "dice" niente. E' la storia di una coppia, si sono separati e sono costretti a vivere insieme, sotto sorveglianza, per avere assistito ad un omicidio. La polizia li nasconde in un piccolo paese, in casa di una coppia (i migliori nella parte in questo film). Senza cellulare, senza gli agi della città, si sentono perduti, non bastano le raccomandazioni di chi li ospita, così appena possono, fanno una telefonata e vengono rintracciati dal boss. Da qui una serie di "gag" (non fanno quasi ridere), per riuscire a non venire uccisi. Finale: si salvano e si ri-innamorano. Punto. ...

Cabaret 31/01/2017

Cabaret

Cabaret Liza Minnelli secondo me, oltre ad essere una bravissima cantante si rivela ancora una volta un'ottima attrice. Cabaret è una miscellanea di sentimenti, amore, sacrificio, successo, gioia e dolore. Nella Berlino pre-nazista, questa cantante si innamora, di un timido insegnante che conosce nella casa dove alloggia, lei inizialmente lavora in un cabaret, frequentato per lo più da gay. Entrambi conoscono un magnate, che con il tempo capiranno, sono stati usati. Lei rimane incinta, non sa bene di chi sia dei due uomini, decide di non tenerlo per non "intralciare" la sua carriera di ballerina-cantante. Intanto Berlino viene coperta di croci uncinate. L'amicizia fra i tre personaggi, si sgretola, il professore abbandonerà Berlino e lei non senza grossa fatica e difficoltà continua a tentare il successo come attrice. Indimenticabili le musiche e i balli. Notevoli anche i costumi. Per questo film Liza Minnelli ha vinto l'Oscar. ...

Cocktail 31/01/2017

Cocktail

Cocktail Un Tom Cruise, giovane, bello e molto bravo, forse anche più carismatico di adesso e meno pomposo. Un film un pò datato ma che ripercorre un pò i nostri tempi attuali. Un giovane che appena terminato il militare, si trova a cercare lavoro, non avendo specifiche doti, si trova a fare il barista a New York, affiancato dal non meno bravo Bryan Brown, che lo affianca nel lavoro e nella vita diventando amici. Cruise scopre di essere bravo a fare cocktail, cos' lavorara e tudia per entrare nel mondo della finanza. C'è anche l'amore di una ragazza, cui lui che scoprirà essere ricca e per orgoglio, cominciano i litigi. Facendo i soldi si trasferirà in Giamaica, le cose cambiano, il suo amico, diventato ricco, non è felice, gli manca qualcosa. I tempi della loro amicizia sono passati. Le cose cambiano. Per chi non l'avesse visto. Non continuo, per non rovinare il finale. M;erita di essere visto.

Buonasera Signora Campbell (M. Frank - USA 1968) 30/01/2017

Buonaser ignora Campbell

Buonasera Signora Campbell (M. Frank - USA 1968) La prima volta che l'ho visto, non ero molto convinta che mi piacesse, anzi, invece più lo guardavo più l'ho trovato divertente ed anche attuale, nonostante l'epoca. Certo un film leggero, ma di quelli che a differenza di molti film di oggi, non si dimenticano. Il cast eccezionale, abituati a vedere Telli Savalas in ruoli di poliziotto o di soldato, fa effetto vederlo qui in una veste comica. Una grande Gina Lollobrigida (per questo film ha vinto il David di Donatello) qui interpreta Carla una donna che durante la guerra ha avuto una relazione con tre uomini, da cui è nata una figlia. Carla negli anni si fa inviare da entrambi dei soldi per mantenere la figlia in un collegio svizzero. Nel paese in cui vive ha detto che è rimasta vedova di guerra. Il garbuglio, sta nel fatto che i tre uomini, non sanno l'uno dell'altro. Un giorno decidono di andare da Carla, per conoscere la propria figlia. Ecco che da qui si dipana la trama, di gag, bugie e sotterfugi. Chi sarà il padre? Guardatelo

Bridget Jones's Baby (S. Maguire - 2016 Gran Bretagna) 30/01/2017

Bridget Jone's baby

Bridget Jones's Baby (S. Maguire - 2016 Gran Bretagna) Gli amanti di Bridget Jones, non possono fare a meno di vedere anche questo film. Cast con attori, bravi, belli e simpatici. Bridget dopo aver rotto con Mark, si dedica completamente al suo nuovo lavoro di produttrice televisiva. Conosce un americano con cui scopre di stare bene, inoltre ha doti che Mark non aveva, forse è lui l'uomo della sua vita? Meglio di così non poteva andare. Ma Jack...ma, ma, ma Bridget...si ritrova incinta...ma non è sicura di chi sia il padre...una metà può essere di...e l'altra metà di... Insomma la simpatica, pasticciona, si ritrova nuovamente nei pasticci. Riuscirà stavolta ad uscirne indenne e...felice? Non posso dirvi altro, le risate e perchè no, un pò di riflessione non mancano. Consiglio, vederlo, magari con il vostro partner accanto o un bel bidone di pop corn. ...

Beverly Hills Cop 3 30/01/2017

Beverly Hills

Beverly Hills Cop 3 che dire di questa serie di film che non è giàstato detto. Bellissimo ancque questo, non tanto per la trama, ma per i personaggi. Soprattutto Axel un bravissimo Eddie Murphy, che forse si è fatto un pò sopprafare dal successo e dopoi questi non ha brillato molto la sua stella. Ma torniamo a questo film. Lui è dicvertente, un pò dissacrante, in mezzo alla polizia con "la puzza sotto il naso" di Beverly Hills, doveva arrivare proprio lui Axel, che non ha tatto, non ha paura delle convenzioni, e scavalca chiunque pur di arrivare alla verità. L'unico che si salva e diventerà suo amico il mitico Billy che con la sua educazione Beverliliana, diventerà sempre più simile ad Axel, per smascherare i cattivi. Film simpatico e divertente come quelli precedenti. Da vedere . E la colonna sonora imperdibile.

Arma letale 30/01/2017

arma letale

Arma letale Arma Letale ed anche i suoi seguiti, sono bellissimi. Chi non avesse mai visto questo film, lo consiglio. Si guarda sempre con piacere, anche perchè non è un poliziesco e basta. E' la storia di un'amicizia,fra Danny e Riggs (per chi ama Mel Gibson come me, vedere, vedere) il calore di una famiglia e ci sono delle battute che fanno ridere sempre. Ti tiene con il fiato sospeso, poi si sa che vinceranno sui cattivi, ma ci devono arrivare e nel mezzo ci sono loro, con i battibecchi, la vita che conduce Riggs così diversa da quel damerino che (inizialmente) è Danny. Molto bello come Danny farà di tutto per far sentire Riggs come uno di famiglia, a sua volta ricambiato dalla moglie di Danny e dai figli. A me sono piaciuti anche i successivi. ...

Altrimenti ci arrabbiamo 30/01/2017

Altrimenti ci arrabbiamo

Altrimenti ci arrabbiamo Non c'è molto da dire su questo film e questa coppia di attori, che mettendosi insieme a girare film, hanno trovato un filone spassoso. A chi non piacciono i loro film? Soprattutto questo, che con le battute e l'uno che fa da spalla indistintamente all'altro, non ti stanchi mai di vederli. Piacciono negli anni, piaccioni a piccoli e a grandi. Ti fa trascorrere quasi due ore di risate e divertimento. Certo la trama non è un gran chè, ma a noi non importa, a noi basta vedere Terence Hill e Bud Spencer, brontolare uno e sornione l'altro, fare a scazzotate. Un film che merita di essere vista anche solo per la scena del Luna Park. Poi alla fine lo scopo è sempre a fin di bene. Hanno cuore, sono simpatici, intramontabili. Per non parlare poi della Dune Buggy: Fantastica e la mitica colonna sonora, che secondo me è sempre bella e allegra. ...

Amici Miei 30/01/2017

amici miei

Amici Miei Secondo me Amici miei e i seguiti, sono dei cult. Non ci si stanca mai di vederli. Ironici, divertentissimi, con qualche punta di nostalgia e dolore. Ti insegna però anche che l'amicizia è bella e non ha confini di cultura (vediamo qui un medico, con un conte in rovina, un giornalista, un barista). Personaggi, ognuno con i propri problemi, di amore, soldi, salute, figli ma non per questo si lasciano andare. Anzi il placebo, è proprio, la voglia di ridere, scherzare e divertirsi, anche se a volte con il danno di qualcuno. Il cast è fenomenale, tutti uno più bravo dell'altro, attori diversi fra loro, ma che qui hanno saputo plasmarsi insieme. Ti dispiace quando dopo quasi due ore di visione vedi la parola: "Fine". Lasci il film con un gusto dolce e un pò più di allegria. La regia di un maestro come Monicelli è ineccepibile. ...
Visualizza altre opinioni Torna sopra