Condividi questa pagina su

viola Status viola (Livello 4/10)

Becky_Bloomwood

Becky_Bloomwood

Profilo utente non disponibile. La persona che stai cercando non è più un utente di Ciao.

Opinioni scritte

dal 30/11/-0001

42

Deborah 30 New Age Prevent 09/04/2008

Per un viso giovane, più a lungo!

Deborah 30 New Age Prevent Come Oscar Wilde, ho il terrore di invecchiare! I primi capelli bianchi si possono coprire con una tinta, ma alle rughe non c'è soluzione. Quando compaiono non si possono più eliminare! Ho trent'anni, un viso che ne dimostra almeno 5 di meno e una buona genetica in famiglia. Di rughe nemmeno l'ombra, la pelle del mio viso è ancora soda e compatta, ma dall'inizio dell'anno ho deciso di contribuire attivamente per mantenere la mia pelle in questo stato, ancora a lungo. Il mercato è pieno di prodotti "anti-age", dai prezzi più disparati. Ci sono creme con prezzi improponibili. Non avendo particolari esigenze, ho deciso di acquistare un prodotto di marca, specifico, ma dal prezzo contenuto. Girovagando in un outlet ho trovato la crema giorno e notte fortificante, SPF 10, pelli da normali a miste, 30 Age Prevent di Deborah, linea BIOETYC. Il prezzo di listino è 12€, il prezzo outlet 9 €. L'invecchiamento cellulare non è dovuto solo al passare del tempo, ma anche dall'inquinamento atmosferico e dalle cattive abitudini. Questa nuova linea di BIOETYC, composta da 6 prodotti, è studiata e indirizzata alle donne che vogliono prendersi cura di sé e combattere i segni del tempo: - 30 new energy: CREMA GIORNO E NOTTE FORTIFICANTE - SPF10: PELLI SECCHE SENSIBILI - 30 new energy: CREMA GIORNO E NOTTE FORTIFICANTE - SPF10: PELLI DA NORMALI A MISTE - 40 lift power: CREMA GIORNO E NOTTE ANTIRUGHE EFFETTO LIFTING: PELLI SECCHE E SENSIBILI - 40 lift power: CREMA GIORNO E NOTTE ...

Cameo Torta al cioccolato 04/04/2008

Gustosamente stupita!

Cameo Torta al cioccolato Ieri sera cena improvvisa. Organizzata all'ultimo momento, con un giro di e-mail prima dell'uscita dall'ufficio. Due ore a disposizione per fare spesa, doccia e preparazione della cena. Nulla di complicato, stuzzichini veloci - preparati comunque in casa - solo per passare una serata in compagnia. A qualcosa dovevo rinunciare: in effetti il dolce è quello che portava via più tempo. Passando per il banco frigo alla ricerca della pasta sfoglia, ho notato la confezione della torta fresca di Cameo - versa e inforna, non ricordo se questo slogan fosse il loro o quello buitoni - al cioccolato con pepite di cioccolato. Con un gesto incontrollato la mia mano ha afferrato la confezione e l'ha riposta nel carrello. Non avendo molto tempo non mi sono messa a discutere con lei ;) "La preparazione" Ho imburrato ed infarinato uno stampo a ciambella Ø 24. ho tagliato la confezione ed ho versato il contenuto nello stampo. L'impasto è davvero corposo e si attacca alle pareti della confezione. Per non sprecarlo, è necessario tagliare a metà la confezione e raccogliere con un cucchiaio l'impasto rimanente. Ho livellato il composto, acceso il forno in modalità tradizionale a 165° e cotto il dolce sul piano più basso del forno per 35 minuti. "Il risultato" Il risultato è la perfezione fatta dolce: cottura uniforme, sofficità impareggiabile, gusto sfizioso. Anche questa mattina - avendo avuto la cura di conservare il dolce in un porta torte ben chiuso - la torta è ancora soffice ...

Kérastase Nutritive Aqua-Oléum 02/04/2008

Un piccolo miracolo per i capelli

Kérastase Nutritive Aqua-Oléum Eccomi di nuovo qui a recensire un prodotto che ho utilizzato, negli ultimi due mesi, abbinato allo shampoo Kerastase Dermo-Calm. È un trattamento nutritivo che si può fare a casa, per ridare vita a capelli secchi e sfibrati o preservare più a lungo la loro bellezza dopo il taglio. Mi spiego meglio. Io non amo andare dal parrucchiere, soprattutto quando è costretto a prendere in mano le forbici per tagliare le punte debilitate. Si fa tanta fatica per farli crescere e poi con un taglio gli sforzi scompaiono. La mia parrucchiera - nonché amica dall'infanzia - ha capito l'antifona e mi ha consigliato questo trattamento per fare durare, più a lungo, l'aspetto sano dei capelli, tipico del post taglio. Io solitamente faccio un trattamento nutritivo in 4 fasi presso il suo salone ogni due mesi, e ogni sei ricorro all'uso delle forbici. Fra un taglio e l'altro, una volta la settimana, applico questo trattamento. La confezione contiene la struttura con lo spruzzino e 4 confezioni monodose di prodotto. Avendo i capelli particolarmente fini - e anche su consiglio della mia parrucchiera - con una confezione faccio due applicazioni. Sulla confezione si consiglia il trattamento ogni 3-4 shampoo. L'applicazione è molto semplice e veloce: dopo lo shampoo si tamponano dolcemente i capelli. Si nebulizza il prodotto sulle lunghezze, insistendo sulle punte e si pettinano i capelli. L'effetto che ha sui capelli è immediato. I capelli crespi e ribelli si arrendono alle particelle ...

Kérastase Dermo Calm Shampoo 02/04/2008

Diamoci una calmata…

Kérastase Dermo Calm Shampoo Titolo minaccioso. E volutamente provocatorio! Nel mio percorso su ciao, ho recensito parecchi prodotti per combattere l'eccessiva secrezione di sebo del cuoio capelluto. Le riassumo dicendo che non ho trovato ancora un prodotto che risolva il problema. Alcuni prodotti però lo hanno sensibilmente tenuto a bada; Kérastase Dermo-Calm è fra questi. Questa opinione nasce dopo 2 mesi di utilizzo del prodotto, abbinato all'utilizzo di uno shampoo neutro senza SLS perché dopo periodi prolungati di utilizzo di SLS, il mio cuoio capelluto si squama. Il flacone da 250 ml si presenta in una confezione blu intenso, ma trasparente. Al suo interno un gel compatto, dello stesso colore. Ne basta davvero poco per avere una morbida schiuma che avvolge la testa. Normalmente io ne applico una piccola quantità sulla testa, un altro po' sulle mani, con l'aggiunta di acqua formo una bella schiuma e proseguo con un massaggio leggero per rimuovere le impurità, ma senza stimolare troppo le ghiandole sebacee. Quando la mia parrucchiera me lo ha consigliato, ha detto che questo era il prodotto per me: al suo interno ci sono infatti dei tensioattivi efficaci, ma che al tempo stesso non aggrediscono troppo la fibra capillare, rendendola secca e devitalizzata. Dopo due mesi di utilizzo, due volte la settimana, intervallate fra loro dall'utilizzo di uno shampoo senza SLS, devo dire che ho notato miglioramenti significativi. Certo non ho risolto il problema alla radice, ma non notato che la ...

In her shoes - Se fossi lei (Curtis Hanson, 2005) 31/03/2008

A letto con Maggie

In her shoes - Se fossi lei (Curtis Hanson, 2005) Ieri, con quasi tre anni di ritardo, ho finalmente guardato "In her shoes - Se fossi lei". Questo film, con Cameron Diaz e Toni Collette, è basato sul romanzo di Jennifer Weiner "A letto con Maggie", che io adoro, come del resto tutti i romanzi della Weiner, ultimo a parte. Ho aspettato fino a ieri perché la scelta delle attrici non mi convinceva fino in fondo e soprattutto perché temevo una cattiva trasposizione della storia. Devo confessarvi che mi sono dovuta ricredere. La trama, in breve Rose e Maggie sono due sorelle: la prima è una donna in carriera,è un avvocato di successo, ha il suo appartamento, una vita sociale pressoché nulla. Non si sente bella - per interpretare questo film Toni Collette ha dovuto ingrassare di 9 kg - non si sente interessante: quando Jim Danvers dorme nel suo letto dopo una notte di fuoco lei gli scatta una fotografia per averne le prove. Maggie è alta, bella, una vita sociale ai limiti della regolarità, non ha un lavoro, non ha studiato e si "diverte" a provocare gli uomini per ottenere denaro o favori in cambio. Pur essendo così diverse, Rose e Maggie sono grandi amiche: il loro triste destino - la madre malata di mente era morta quando loro erano bambine e il padre si è risposato con una terribile matrigne - le ha unite moltissime. Rose è sempre pronta a correre in aiuto di Maggie, fino a quando non la trova, nel suo letto, con il suo uomo: Jim Danvers. Entrerà quindi in campo la nonna scomparsa da tempo: Ella ...

Samantha Chi? (AA. VV. - USA 2007) 27/03/2008

Angelo o diavolo? Samantha Chi

Samantha Chi? (AA. VV. - USA 2007) Ecco un'altra serie appena giunta al termine, andata in onda su FoxLife. Solo 9 episodi per la prima stagione, della durata di poco più di 20 minuti l'uno. Chi ha letto la mia opinione su "Ti ricordi di me?" della Kinsella ricorderà il parallelismo che avevo fatto fra il romanzo e questa serie. Ripercorriamoli. Samantha, come Lexi - protagonista di "Ti ricordi di me?" - è stata investita da un auto ed è stata in coma per 8 giorni. Al suo risveglio non ricorda più nulla della sua vita, né tanto meno ricorda quanto fosse dura, spietata e prevaricatrice con gli altri. Al suo risveglio non riconosce nemmeno i genitori, i quali approfittano della sua amnesia per recuperare il rapporto con lei, ormai inesistente da anni. Il suo fidanzato è la perfezione fatta persona: carino, gentile, educato, premuroso. E allora perché Samantha scopre di avere un amante? Dena, sua amica fino dall'adolescenza la veglia durante il coma. Anche se Samantha non le rivolge la parola da anni. L'unica "amica" di Samantha è Andrea, una donna algida, altezzosa e sofisticata. Avvocato in carriera, agguerrito più che mai. Samantha scopre, nelle varie puntate, di essere aggressiva, distruttiva, alcolizzata e di essersi alienata qualsiasi rapporto umano. Ed ecco allora i flash back dove si vede la vecchia Samantha con lunghi capelli biondi, gli occhi sempre socchiusi in segno di sfida verso il mondo. E la nuova Samantha, con un taglio alle spalle e boccoli perfetti. La nuova Samantha è più ...

Gossip girl (AA. VV. - USA 2007) 21/03/2008

Gossip girl

Gossip girl (AA. VV. - USA 2007) Eccomi a parlare di una nuova serie - anche se di fatto il primo episodio è andato in onda il 19 gennaio scorso - trasmessa da Mya, il nuovo canale di Mediaset premium, prevalentemente rivolto al pubblico femminile. Gossip girl, questa nuova serie basata sui libri scritti da Cecily von Ziegesar, narra le vicende di un gruppo di adolescenti di New York e delle relative famiglie. Upper east side di Manhattan, macchine di lusso, gioielli, cellulari high tech, suite in hotel 5 stelle usate come case, blog e pettegolezzi. Questa è l'ambientazione di Gossip Girl. La protagonista è Serena Van Der Woodsen (Blake Lively, la Bridget di quattro amiche e un paio di jeans, insieme a Rory di una mamma per amica): viene avvistata nuovamente a Manhattan, dopo un periodo di assenza da New York. I telefoni e il blog di Gossip Girl impazziscono. Serena è figlia della bellissima Lily Van Der Woodsen, donna di classe, ma con un passato segreto. Serena ha un fratello, Eric, che a soli 14 anni ha cercato di suicidarsi, tagliandosi le vene. Nello stesso momento vengono presentati anche altri due personaggi: Dan Humphrey e Jenny Humphrey. Sono due fratelli che abitano in un loft con il padre - Rufus Humphrey, ex gloria del rock - separato dalla loro madre. Pur non vivendo in condizioni particolarmente agiate, Dan e Jenny frequentano la migliore - e più costosa - scuola di New York, insieme ai rampolli di cui parleremo in seguito. Blair Waldorf - Leighton Meester - è la migliore amica di ...

Carlotta cucina (Charlotte Tveen Hansen, Irene Lonne) 16/03/2008

La cucina GLOCAL di Charlotte

Carlotta cucina (Charlotte Tveen Hansen, Irene Lonne) "Quelli che mi lasciano proprio senza fiato sono i libri che quando li hai finito di leggere e tutto quel che segue vorresti che l'autore fosse un tuo amico per la pelle e poterlo chiamare al telefono tutte le volte che ti gira". (J. D. Salinger - Il giovane Holden) E io Charlotte la conosco. Era il marzo del 2006 quando sono andata per la prima volta nel suo agriturismo due papaveri a Benedello, nella prima collina modenese. Ed è stato in quell'occasione che ho sentito parlare, per la prima volta, del sogno di Charlotte di scrivere un libro di cucina. Nel corso di questi due anni abbiamo seguito, da spettatori, i vari passi di questa avventura: prima la stesura, poi la pubblicazione, la festa di presentazione del libro a Copenhagen, fino ad avere il libro in italiano tra le mani. Quando, domenica scorsa, Charlotte me lo ha consegnato, era avvolto in una pellicola di plastica, per non rovinarsi. Ho atteso tutto il viaggio di ritorno, prima di aprirlo. Una volta tolta la copertura di plastica si è sprigionata la magia… seguitemi e scoprirete come! La copertina e le pagine iniziali Già dalla copertina svela molto della capacità di Charlotte di presentare i piatti in una maniera unica: parmigiano con aceto balsamico presentato su una foglia ingiallita dall'autunno, su un piatto nero, il tutto appoggiato su un runner naturale appoggiato sul tavolo di legno che arriva da Bali e mi piace tanto. A completare la coreografia: un melograno ed altre foglie. Tutto estremamente ...

Ti ricordi di me? (Sophie Kinsella) 15/03/2008

Remember me?

Ti ricordi di me? (Sophie Kinsella) Sophie è tornata. Con un nuovo personaggio. Lexi. Lexi ha venticinque anni, abita a Londra, lavora alla Deller Carpets come assistente alle vendite. Nel tempo libero esce con le amiche e colleghe di lavoro: Fi, Carolyne e Debs. La sua vita sentimentale è precaria: esce con Dave lo Sfigato. E Lexi è soprannominata la Dentona, per via dei suoi brutti denti. Ha inoltre capelli opachi ed informi, qualche chilo di troppo e le unghie sempre mangiate. All'inizio di "Ti ricordi di me?" Lexi e le sue amiche sono in un locale, per un banana cocktail. Lexi è preoccupata sia perché Dave lo Sfigato non si è fatto vedere, ma anche perché il giorno dopo deve andare al funerale di suo padre. Un uomo con cui aveva allentato i rapporti da molto tempo, ma pur sempre suo padre. Lexi e le sue amiche decidono di lasciare il locale. Mentre cercano un taxi per tornare a casa, Lexi litiga con un signore e cade, urtando la testa… qui si conclude il primo capitolo. Per chi avesse letto il riassunto della trama su qualche sito, questa caduta potrebbe essere la causa della perdita di memoria di Lexi; invece le sorprese devono ancora iniziare. Sophie è tornata alla grande. Sono una sua fan da sempre - e il mio nick ne è la prova - e devo ammettere che Lexi riesce a reggere benissimo il confronto con Becky. Certo Lexi non è così "buffa" e "finanziariamente disorganizzata" come Becky, ma anche lei ci riserverà belle sorprese. La storia è interessante, ed abbastanza diversa dalle solite trame ...

Men in Trees (AA. VV. - USA 2006) 06/03/2008

L'amore si nasconde in ogni dove…

Men in Trees (AA. VV. - USA 2006) Men in trees - ovvero "uomini sugli alberi", riferito ai boscaioli protagonisti di questa serie - è tra le proposte della recente nata mya - nuovo canale del digitale terrestre mediaset premium. Ho iniziato a guardarlo per caso, ma mi sono appassionata fin da subito a questa serie, ambientata principalmente a Elmo (nome di fantasia) in Alaska, ma con moltissimi richiami ed alcune scene di New York. Marin Frist è una "relationship coach", ovvero una di quelle persone che insegna agli altri a trovare l'uomo perfetto. Marin vive a New York, sta vivendo un momento di grande successo grazie ai libri che ha scritto ed alle conferenze che tiene e sta per coronare il suo sogno d'amore, sposare Graham. Si chiuderebbe così il cerchio, a dimostrazione che le testi ed i consigli di Marin per trovare l'uomo perfetto sono fondati. Mentre Marin si trova ad Elmo per una conferenza sul suo ultimo libro, scopre che Graham la tradisce. In più, complice il maltempo, Marin non riesce a lasciare Elmo per partecipare alla conferenza successiva. Straziata dal dolore e dal fatto di non avere capito i segnali di debolezza del suo rapporto, decide di rimanere ad Elmo. Elmo è un piccolo paese di 232 anime. Non ha molto da offrire, non come New York, ma la pausa ad Elmo avrà su Marin effetti benefici e le farà capire chi è veramente, cosa vuole e in che direzione vuole andare. La popolazione di Elmo è molto variegata: - Patrick Bachelor ha 26 anni, è il proprietario della locanda in cui ...

L'italiano. Lezioni semiserie (Beppe Severgnini) 03/03/2008

Esilarante

L'italiano. Lezioni semiserie (Beppe Severgnini) Scrivere un'opinione sull'ultimo libro di Severgnini è inquietante. Inquietante perché penso alla sua faccia mentre la legge e pensa: "Ecco un'altra che ha letto il mio libro e non ne ha tratto alcun insegnamento" - e sorride, sconsolato. Ho chiesto questo libro in prestito ad un collega perché, devo essere sincera, non ero sicura che questo libro potesse interessarmi. Molto onestamente ammetto di non avere mai letto nulla di Severgnini. Avevo solo seguito una sua intervista con Daria Bignardi, ma nemmeno in quella occasione era stato sufficientemente convincente per indurmi ad acquistare il suo libro. Ho iniziato a leggerlo, senza pregiudizi, e devo ammettere che fin dalle prime pagine mi ha conquistata. Ne ho divorato quasi metà in poche ore, soffermandomi ad asciugare le lacrime, di tanto in tanto. Come si evince dal titolo, questo libro è davvero esilarante, da lacrime agli occhi. E il divertimento cresce proporzionalmente alle ammissioni di colpa ed al riconoscimento degli errori - propri o altrui - che Severgnini mette nero su bianco, con esempi chiari, palesi e soprattutto inconfutabili. Faccio parte della categoria di persone che ha sempre studiato controvoglia la grammatica. Fortunatamente però la tenacia di insegnanti appartenenti al "fronte di liberazione del mondo dagli ignoranti" ha giocato a mio favore, mettendomi ora in condizioni di esprimermi in un italiano corretto, non forbito, ma comprensibile. Non vi nego però che leggendo il libro mi sono ...

Svelto Gel Microgranuli 26/02/2008

davvero si può usare solo per le stoviglie?

Svelto Gel Microgranuli Una famiglia di 4 persone, sia per questioni di risparmio economico, energetico e idrico utilizza la lavastoviglie. Certo non può mancare però un detersivo per piatti per i lavaggi d'emergenza o per gli articoli che non possono essere lavati in lavastoviglie. A casa mia si usa Svelto. Da sempre. O almeno da quando - e saranno almeno 15 anni - abbiamo acquistato la lavastoviglie ed il consumo di detersivo per piatti è drasticamente diminuito. Abbiamo sempre usato lo Svelto classico, provando, a volte, le varianti proposte, ma il classico è sempre andato per la maggiore. Il mese scorso però il negozio per l'igiene della casa dove andiamo a fare acquisti ha messo in offerta prova questo Svelto Gel Microgranuli e mia madre lo ha acquistato subito. Le varianti sono tre: cedro, fragola e limone. Mia madre ha acquistato la versione alla fragola. Un apoteosi di colori e profumi. Il flacone trasparente, impugnatura ergonomia con pallini sul lato per facilitare la presa, lascia trasparire il colore rosso vivace e frizzante della fragola. Il profumo è inebriante. La forza pulente di questo gel è data anche dai microgranuli contenuti all'interno: sgrassano a fondo, rendono brillante le stoviglie, senza rovinarle. Noi abbiamo fatto la prova con la bistecchiera: il sangue delle bistecche raggrumato e attaccato alla piastra. L'odore forte che permea l'aria. Sono sufficienti poche gocce di Svelto Gel Microgranuli, un po' d'acqua e tutto lo sporco si ritira. Una passata con la ...

Proform PF 3.6 18/02/2008

Mantenersi in forma, a casa!

Proform PF 3.6 La forma fisica, che cruccio! Dopo aver fatto 20 anni di sport, il mio fisico, ma soprattutto la mia mente, hanno deciso che la palestra e lo sport non facevano più per noi. Ho abbandonato gradatamente un'attività praticata quasi a livello agonistico - la pallavolo, 5 allenamenti a settimana + 2 partite, per passare dall'aerobica, al cardiofitness, quindi al pilates e poi al nulla più assoluto. Il risultato? Un aumento di quasi 30kg in 5 anni. Un disastro! Se ci aggiungiamo il fatto che anche la parola dieta è totalmente rifiutata dalla mia mente, il risultato è un disastro al quadrato. Non avendo alcuna intenzione di sprecare soldi per un'iscrizione in palestra, i miei genitori - che hanno scoperto il cardiofitness 4 anni fa e vanno in palestra 4 volte alla settimana - hanno deciso di acquistare un tapis roulant per tutta la famiglia. La scelta della marca e del modello è stata fatta direttamente da mio padre, chiedendo anche consiglio all'istruttore della palestra dove vanno. Si è recato in uno di quei negozi di attrezzi per il fitness ed è tornato a casa con il nuovo PRO-FORM PF 3.6, novità del 2008. A fronte di un fortissimo sconto - il tapis roulant è venduto sul web a 649€, mio padre lo ha comprato per 525€ - mio padre lo ha portato a casa e lo abbiamo montato noi. Io ero l'addetta alla lettura manuale, passaggio attrezzi e viti/bulloneria. Mio padre l'addetto al montaggio vero e proprio. Il manuale è comprensibile, non mancano però gli errori ...

Scotti Cioccoriso 15/02/2008

Una pausa leggera, sana ed appagante

Scotti Cioccoriso Ore 10 del mattino. Il cervello reclama zuccheri per contrastare questo venerdì mattina assolato passato in un grigio ufficio a sbrigare pratiche ingrate. L'amica/nemica macchinetta offre svariate tentazioni. Oggi però ho voglia di qualcosa di diverso. La bella stagione mi ha fatto tornare la voglia della sana alimentazione. L'involucro blu mi guarda. È giunto il momento di provare CioccoeRiso Scotti. Una barretta da 40gr (questa la versione che si trova nei distributori automatici, ma al supermercato si trova quella da 100gr - almeno nel supermercato dove vado di solito trovo solo quella) con tanto cioccolato al latte e riso soffiato. Io adoro quegli snack con il riso soffiato, i cereali ed il cacao, quindi ero già pronta ad assaggiare qualcosa dal sapore più "dietetico". Mi sono dovuta ricredere però! I chicchi di riso soffiato sono grandi, croccanti al punto giusto e tenuti insieme da un abbondante strato di dolce cioccolato al latte. Inoltre il riso stempera un po' la dolcezza del cioccolato, rendendo quindi questa barretta una vera delizia. Gustosa, ma al tempo stesso dedicata anche a chi sta affrontando un "ristretto regime alimentare" ;) Infatti una barretta da 40gr - e vi assicuro che per un'inguaribile golosa come me questa barretta sazia pienamente e non lascia la voglia di dolce come altre merendine - apporta 196 kcal. Chi deve fare i conti con le calorie può dividere lo snack in due, dimezzando drasticamente le calorie. Un centinaio di calorie poi ...

TeleSystem TS5200VXB 12/02/2008

Il mio nuovo lettore DVD!

TeleSystem TS5200VXB Finite le feste di Natale ho deciso di avere bisogno di un nuovo lettore DVD in quanto la consolle che usavo per questo uso ha smesso di compiere degnamente il proprio lavoro. Requisiti: - Costo - budget massimo 50€ - Ingombro - ingombro massimo poco più spazioso di un A4 - Design - possibilmente piacevole anche all'occhio Mi sono recata in un centro commerciale, in uno dei maggiori negozi di elettrodomestici. Il reparto lettori DVD economici era abbastanza fornito e il mio occhio è caduto sul Tele System TS5200VXB, perché corrispondeva a pieno alle mie richieste: - Costo: da poco il prezzo era stato ribassato da 49€ a 39.90€ - L'ingombro è contenuto: un po' più largo di un A4, ma compatibile con lo spazio a disposizione sul mobile - Design: total black, frontale nero lucido, con display a colore. Minimal chic! In dotazione viene fornito il telecomando: sottile, pieno di tasti, per attivare il comando bisogna pigiare a fondo i tasti, ma funziona alla perfezione. Funziona con due pile (piccole), fornite in dotazione. Ci sono inoltre i cavi audio/video, per il collegamento base fra lettore e televisore. Io ho preferito il collegamento tramite presa SCART, acquistata a parte al costo di 4.90€. Io lo avrei adorato semplicemente se avesse riprodotto i miei DVD. Ma questo portento, pagato pochissimo, ha molte funzionalità in più - molte delle quali non ho ancora mai usato. Partiamo con ordine: - Il telecomando accende e spegne il lettore a distanza. Forse per ...
Visualizza altre opinioni Torna sopra