Condividi questa pagina su

oro Status oro (Livello 9/10)

Ciobin

Ciobin

Autori che si fidano di me: 689 iscritti
Visualizza le statistiche dell´utente

Tornata e non vedo l'ora di ripartire LO SCAMBIO DI LETTURE E' PROIBITO DAL REGOLAMENTO

Opinioni scritte

dal 08/07/2000

1528

Palazzo di Hisham, Jericho 29/03/2017

Palazzo di Hisham

Palazzo di Hisham, Jericho Oggi vi riporto a fare un giro in Israele per godervi le rovine di un bellissimo palazzo che si trova nella parte nord di Wadi Neuima, circa a 2 Km a nord di Jericho nella valle del Giordano. Il sito viene attribuito al califfo Hisham bin Abed el-Malik in base ad alcuni materiali epigrafici, ma oggi recenti studi hanno rivelato che la costruzione del palazzo avvenne intorno al 743-744 d.C. da el-Walid II. Il palazzo non era la residenza ufficiale del califfo ma veniva usato solo come luogo di villeggiatura invernale. Purtroppo quello che possiamo ammirare oggi sono solo alcune resti del palazzo che venne distrutto da un terribile terremoto nel 749. I primi scavi vennero iniziati nel 1935 grazie al Dipartimento delle Antichità della Palestina e si scoprì una parte molto importante del complesso del palazzo ma si fermarono lì fino agli anni Sessanta quando ne cominciarono altri nella parte nord che, però, non vennero mai completati. Nel dicembre 2006 si cominciò nuovamente a scavare anche se su piccola scala e vennero riportati alla luce la zona dei bagni e 4 anni dopo il cancello di ingresso del palazzo della parte nord. Il sito che vi troverete di fronte è composto da un palazzo, un complesso di bagni termali, una moschea e una fontana monumentale; il tutto all'interno di un perimetro di mura. I primi tre edifici principali vennero costruiti nella parte ovest con una fontana al centro. La parte a nord, parzialmente scavata, ha rivelato una serie di stanze che potrebbero ...

La Parte degli Angeli (K. Loach - Gran Bretagna 2012) 27/03/2017

Gocce di whisky per gli angeli

La Parte degli Angeli (K. Loach - Gran Bretagna 2012) Ho visto questo film grazie alla segnalazione di un amico e sono contenta di averlo fatto perché non avevo ancora visto molti film di Loach e, anche se non sono il mio genere preferito, credo di dovergli dare una chances e vederne almeno 4-5. ** TRAMA ** Robbie è un ragazzo giovane di Glasgow che si trova in tribunale insieme ad altri giovani ragazzi come lui per rispondere di alcuni reati: lui deve rispondere di un pestaggio, un altro per ubriachezza molesta e una per furto. Tutti vengono condannati ai servizi sociali e si ritrovano nello stesso gruppetto gestito da un certo Harry che cerca veramente di aiutare questi ragazzi coinvolgendoli in molte cose tra cui una visita a una distilleria. Durante questa visita, Robbie comincia ad essere affascinato dal mondo del whisky e ne studia bene tutti gli aspetti, o almeno quelli che riesce a capire dai libri. La sua vita, però, continua a essere un continuo disastro nonostante la sua fidanzata abbia appena partorito un bellissimo maschietto: il padre di lei non lo vuole nella sua vita e cerca di mandarlo via a tutti i costi, gli zii della ragazza non appena lo vedono lo pestano a sangue e Robbie continua a non avere un lavoro o una casa e la sua faccia da teppistello non lo aiuta in nessuna delle due cose. I lavori socialmente utili continuano così come le degustazioni di whisky e la sua conoscenza e ben presto arriva la svolta: Harry invita i ragazzi a una degustazione a Edimburgo e Robbie si fa conoscere da un vero ...

Parco Nazionale di Qumran 26/03/2017

Qumran

Parco Nazionale di Qumran Oggi vi parlo un po' di un'altra visita che ho potuto fare grazie al mio viaggio in Israele: il parco nazionale di Qumran. Forse il nome non vi suona totalmente nuovo e penso che continuando a leggere la mia opinione capirete ben presto perché. Ma partiamo dall'inizio. Qumran si trova a ovest della strada Kaliah-Sodoma e a nord-ovest del Mar Morto ed era una città che, secondo recenti studi, era abitata dagli ebrei già nell'VIII secolo a.C., ma la sua fama è data dagli Esseni. Gli Esseni arrivarono a Qumran verso la fine del secondo secolo a.C. e vi risiedettero fino al 31 a.C, quando dovettero abbandonare il luogo in seguito a un grande terremoto. Gli Esseni tornarono a Qumran e la ricostruirono, ma dovettero abbandonarla nuovamente nel 68 d.C. durante la grande rivolta contro i romani che conquistarono la città. I romani non si fermarono nella città che venne, quindi, ben presto abbandonata se non per un breve periodo durato tre anni tra il 132 e il 135 d.C. quando alcuni funzionari di Roma vi presero residenza. Dal 135 d.C. in poi la città e la zona vennero definitivamente abbandonate e dimenticata. La ricerca sull'attività degli Esseni iniziò 70 anni fa quando un beduino alla ricerca di una pecora smarrita, trovò sette antichi rotoli in una delle grotte del posto e ben presto questa scoperta venne diffusa in tutto il mondo. Il frate De Vaux, accompagnato da un gruppo di archeologi francesi, si recò sul posto e cominciò gli scavi dal 1951 per 5 anni, scoprendo altri ...

La Ragazza del Treno (T. Taykor - USA 2016) 24/03/2017

La ragazza del treno

La Ragazza del Treno (T. Taykor - USA 2016) Ho visto questo film al cineforum e devo dire che sono felice di non aver letto prima recensioni molto dettagliate perché mi avrebbero rovinato la visione magari svelando alcuni particolari che, invece, rendono intrigante il film. ** TRAMA ** Rachel Watson (interpretata da Emily Blunt) è una donna alcolizzata che ha appena divorziato dal marito Tom che l'aveva tradita con la loro agente immobiliare. Ora i due si sono sposati e hanno una bella bambina di nome Evie e vivono felici nella casa dove abitava Rachel che, invece, è costretta a farsi ospitare a casa di un'amica. Il suo alcolismo, oltre ad averle distrutto il matrimonio, l'ha portata anche a perdere il lavoro e a farsi licenziare e così, con tutto il giorno libero, Rachel sale su un treno che va in centro a New York, guarda fuori dal finestrino e immagina. Durante i suoi viaggi comincia a notare sempre di più i vicini di casa di Tom e Anna perché sembrano la coppia perfetta, sembra che il loro amore e la loro storia d'amore sia proprio quello che anche lei avrebbe voluto con Tom. Una mattina, però, vede la donna, Megan, sul balconcino di casa sua abbracciata a un altro uomo e si infuria perché non le pare possibile che Megan butti all'aria la sua perfetta storia d'amore con Scott per un banale tradimento. Da quel momento tutto si complica perché Megan scompare e le ricerche cominciano a concentrarsi nei dintorni ma senza risultato alcuno. Rachel decide di aiutare Scott a trovare la moglie e, fingendosi un'amica di ...

A Spasso con Bob (R. Spottiswoode - Gran Bretagna 2016) 22/03/2017

Un gatto di strada di nome Bob

A Spasso con Bob (R. Spottiswoode - Gran Bretagna 2016) Visto da pochi giorni questo film molto carino tratto da un libro biografico che racconta una storia vera. E' un film carino e piacevole, scorre via fluido e piacerà a tutti. ** TRAMA ** James Bowen è un ragazzo inglese, senzatetto e tossicodipendente, che suona agli angoli delle strade per racimolare un po' di soldi. Le cose sembrano prendere davvero una brutta piega quando ricomincia a drogarsi nonostante sia sotto metadone e si ritrova in ospedale nel suo letto dopo aver rischiato di morire. James decide di seguire la terapia perché non vuole morire e vuole in tutti i modi cercare di vivere la sua vita e non buttarla in una siringa ed è fortunato perché Val, l'assistente sociale che lo segue, prende a cuore il suo caso e vede in lui qualcuno che vuole davvero essere salvato. Così forza un po' la mano e le pratiche e gli fa avere una casa tutta per sé dove possa rimettersi in quadro e continuare con la terapia. Una sera mentre è nella vasca sente un rumore provenire dalla cucina, crede sia un ladro e invece è un gatto rosso che mangia i suoi cereali. James tiene il gatto con sé per la notte e il giorno dopo cerca il proprietario, senza successo e così lascia il gatto all'aperto e va “al lavoro”. Tornato la sera, ritrova il gattone che però è stato ferito e, grazie ai consigli di una vicina di casa, lo porta in una clinica veterinaria gratuita dove lo curano e gli danno le medicine per continuare la cura: James deve scegliere, o mangia lui o cura il gatto e decide di curare ...

National Center for Civil and Human Rights, Atlanta 20/03/2017

I diritti civili (ricordarli fa sempre bene)

National Center for Civil and Human Rights, Atlanta Oggi vi vorrei portare in un posto molto particolare, un posto che ho desiderato visitare con la giusta calma e con il giusto stato d'animo. Durante questo mio viaggio negli Stati Uniti, avevo già avuto modo di visitare un luogo simile a Birmingham e spero di potervene parlare al più presto. Questo “museo” un po' particolare si trova ad Atlanta, proprio vicino al Museo della Coca Cola di cui vi ho già parlato in una mia opinione precedente. Di cosa tratti penso lo possiate chiaramente intuire dal titolo, ma vorrei parlarvene in maniera più approfondita. Il Centro per i Diritti Civili e Umani si trova proprio in centro ad Atlanta e si impegna a unire il movimento per i diritti civili americani con l'odierno movimento per i diritti civili globali. La loro missione è quella di stimolare le persone a occuparsi e a difendere in prima persona i diritti civili di tutti. Il Centro (perché non è esattamente solo un museo) si snoda su tre piani: al primo piano viene trattata soprattutto la persona di Martin Luther King Jr; al secondo piano si parla delle lotte per i diritti civili americani e al terzo piano la cosa si estende ai diritti civili del mondo intero. Entriamo nel mondo di Martin Luther King Jr grazie a questo primo piano che mette in mostra oggetti appartenuti o riferiti a colui che viene anche chiamato la Voce di chi non ha Voce. Gli oggetti in mostra in questo piano cambiano molto spesso e si possono considerare delle vere e proprie mostre temporanee che hanno, però, ...

Fuocoammare (G. Rosi - 2016 Italia) 19/03/2017

Migranti

Fuocoammare (G. Rosi - 2016 Italia) Scrivo questa opinione dopo aver appena saputo che non ce l'abbiamo fatta per l'Oscar e me ne dispiace molto per moltissimi motivi che spero di riuscire a raccontare in questa mia opinione. Il film comincia in un giorno qualsiasi di un mese qualsiasi a Lampedusa: una giornata come tante dove si va a scuola, si va a giocare, si prepara il pranzo ascoltando la radio dell'isola, si aspettano i parenti pescatori per mangiare tutti insieme. Samuele è un ragazzino che vive a Lampedusa con la nonna, va a scuola e sta tutto il pomeriggio con i suoi amici in giro per l'isola. Dopo una lunga ricerca trova il bastoncino perfetto per fare una splendida fionda per giocare con Mattias: i due ragazzini vanno lungo il mare dove si trovano moltissimi fichi d'india, disegnano loro occhi e bocca e poi cominciano a bombardarli con la fionda immaginando di lottare con un esercito immaginario. Mentre i due ragazzini giocano spensierati, le navi della marina ricevono una richiesta di aiuto da mare e cominciano subito le ricerche via mare ma anche via aria grazie a un elicottero. Ben presto trovano alcuni barconi di migranti e si affrettano a soccorrerli: vengono tutti trasbordati sulle navi della marina, riscaldati e abbeverati e portati al più presto sulla terraferma dove Pietro Bartolo, l'unico medico di Lampedusa, si occupa di visitarli e dare le prime cure. Ma la vita sull'isola continua a scorrere e così vediamo Maria, una signora di una certa età che sta preparando il pranzo mentre ascolta ...

Complesso Monumentale Sant'Anna dei Lombardi, Napoli 18/03/2017

Il Vasari in vacanza a Napoli

Complesso Monumentale Sant'Anna dei Lombardi, Napoli Non ero mai stata a Napoli fino a circa un annetto fa, poi ci sono andata e me ne sono innamorata per mille motivi che non sto qui ad elencarvi. Da allora ci sono andata altre tre volte e ho avuto modo di vedere un sacco di cose belle e interessanti. Oggi vi vorrei parlare di una delle ultime cose che ho visto: il complesso monumentale di Sant'Anna dei Lombardi. La chiesa si chiama anche Santa Maria di Monteoliveto e si trova proprio in centro non lontano dalla chiesa del Gesù Nuovo; è sopravvissuta ai bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale e rappresenta una testimonianza artistica e architettonica tra le più importanti in città che collega Firenze con Napoli durante il Rinascimento. Un po' di storia: il primo insediamento religioso si fa risalire al Quattrocento quando venne fatto costruire da un nobile della zona e poi affidato alle cure dei frati Olivetani di San Miniato (benedettini). Alla costruzione collaborarono anche due famiglie importanti come i D'Avalos e i Piccolomini prima che intervenisse anche il Re Alfonso d'Aragona. Non è solo una chiesa ma un vero e proprio complesso in quanto comprendeva un convento, quattro chiostri, ampi giardini, una biblioteca e una foresteria. Nel 1799 la chiesa venne trasferita al demanio dello Stato che vi installò le reali segreterie ma appena due anni dopo Ferdinando IV cedette la chiesa di Monteoliveto all'Arciconfraternita dei Lombardi. Devo ammettere che sono andata a vedere questa chiesa più che altro per il refettorio ...

Giochi di morte (David Peoples, 1989) 16/03/2017

Il sangue degli eroi

Giochi di morte (David Peoples, 1989) Avevo letto di questo film proprio su questo sito e mi aveva molto incuriosito e così mi sono messa a cercarlo e alla fine sono riuscita a vederlo e ora eccomi qui a raccontarvi anche la mia idea su questa pellicola di diversi anni fa. ** TRAMA ** Il paesino è in fermento perché da lontano stanno arrivando i Juggers che sfideranno la squadra locale nel Gioco. Ancora prima che inizi il film ci viene comunicato che non si sa quando il Gioco sia cominciato e non si sa nemmeno perché si giochi con un teschio di cane, ma è sicuramente lo sport nazionale con tanto di Lega dove giocano i professionisti. La squadra che arriva in questo paesino è composta da Sharko (ex giocatore professionista cacciato dalla città rossa), Gar (giovane giocatore con tanta voglia di fare), Mbulu (un veterano con la faccia tutta segnata dalle cicatrici), Cimber (giocatrice della squadra con il lato destro della faccia sfigurato), Cowboy (il quick, corridore, della squadra) e Gandhi (tesoriere e allenatore). La partita si prolunga più del solito e la squadra del villaggio si difende molto bene anche grazie alla presenza di una giovane quick di nome Kidda, ma la vittoria va agli stranieri che si godono la festa e la vittoria. Purtroppo, però, Cowboy è gravemente ferito alla gamba e Kidda decide di approfittarne per inseguire i Juggers e il suo sogno di giocare nella Lega. Da quel momento la squadra proseguirà sempre verso nord, sfidando squadre sempre più forti ma portando sempre a casa la vittoria ...

Herodyon National Garden 15/03/2017

Herodium

Herodyon National Garden Altro giorno e altro parco nazionale di Israele che ho avuto modo di visitare durante il mio viaggio oramai di alcuni anni fa (sono un po' in ritardo sulle opinioni ma spero comunque di darvi degli ottimi spunti di viaggio). Intorno al 30 a.C. Erode, dopo essere stato nominato Re della Giudea e aver atteso ben tre anni per poter occupare il territorio che gli spettava, cominciò a costruire Herodium, in apparenza come centro per il governo e l'amministrazione in Giudea, lasciando a Gerusalemme il centro della spiritualità. Erode pensò al posto come un enorme complesso di palazzi che si potrebbe dividere in tre parti ben distinte: il palazzo-fortezza sulla montagna; la bassa Herodium che comprendeva palazzi amministrativi, luoghi di svago, e complessi funerari dei re; e la zona in mezzo sulla quale costruì un'immensa scalinata, la sua tomba e un teatro reale. Poco prima di morire fece anche intraprendere la costruzione di una montagna artificiale che potesse vedersi a molte miglia di distanza in modo che non potesse mai essere dimenticato. Erode morì nel 4 d.C. e il regno passò a suo figli che lo consegnò poi nelle mani dei governatori romani almeno fino al 66 d.C. poco prima della rivolta degli ebrei che conquistò il posto anche se per pochi anni. Da quel momento il luogo passò di mano in mano fino ad arrivare al periodo bizantino dove vennero costruite tre chiese e un piccolo villaggio. Rimase abitato fino al IX secolo e venne poi abbandonato fino a quando non cominciarono ...

Assolo 13/03/2017

Assolo

Assolo E dopo alcune opinioni su luoghi visitati, torno a scrivere un po' su alcuni film che ho avuto modo di vedere al cinema grazie al cineforum che frequento. In questo caso non ne avevo sentito parlare quindi sono andata al cinema completamente all'oscuro di cosa mi sarei dovuta aspettare. Ho chiesto alla staff di inserire questo film in quelli generici, e mi hanno risposto che esisteva già e che, secondo loro, era questo il posto giusto dove inserirla! ** TRAMA ** Flavia (interpretata da Laura Morante) è una donna di mezz'età che vive sola o meglio, dovrebbe vivere sola dopo due divorzi, ma in realtà continua a frequentare i suoi ex mariti e le loro relative famiglie. Gerardo (interpretato da Francesco Pannofino) e Willy (interpretato da Gigio Alberti) sono i suoi due ex mariti che ora si sono risposati e si sono entrambi rifatti una famiglia e Flavia ne fa parte in un modo o nell'altro. Flavia è una donna molto particolare, ingenua e insicura, una donna che ricerca sempre comprensione e affetto oltre che consenso da chiunque la circondi. E così non riesce a lasciare andare i suoi ex mariti, rimane ancora a loro e alle loro nuove vite: è amica delle nuove compagne e li frequenta sempre tutti abitualmente come se fossero una sola famiglia. Ben presto lo spettatore si accorge che questa donna è disperata, vorrebbe che tutti la apprezzassero compresi i suoi due figli e il cane cui bada di tanto in tanto. Però questo suo bisogno di sentirsi accettata e questa sua elevate ...

Chiamatemi Francesco - Il Papa della gente 13/03/2017

Papa Francesco

Chiamatemi Francesco - Il Papa della gente Devo dire che ogni tanto grazie al cineforum riesco a vedere film che altrimenti non sarei mai andata a vedere e questo è sicuramente uno di quelli. Non mi ispira sapere la biografia di un papa quindi penso che lo avrei saltato e invece ora eccomi qui a raccontarvelo. ** TRAMA ** Si potrebbe dire che il film racconta la vita di papa Francesco, o almeno un pezzo di questa vita. Jorge Bergoglio è nato a Buenos Aires in Argentina da una famiglia di immigrati italiani e la sua vita è stata come quella di tanti altri ragazzi fino ai 20 anni. Era un ragazzo che aveva amici, una fidanzata, il sogno peronista e una professoressa di chimica con la quale rimarrà in amicizia per tutta la vita. Intorno ai vent'anni la sua vita cambia soprattutto in seguito alla vocazione che lo fa entrare nella chiesa cattolica dalla porta dei gesuiti: un ordine molto rigoroso e importante. Una svolta molto importante nella sua carriera ma soprattutto nella sua vita si ha sotto la terribile dittatura di Jorge Rafael Videla quando Bergoglio viene nominato Padre Provinciale dei Gesuiti per l'Argentina. La responsabilità è grande ma è anche grande la possibilità di fare realmente qualcosa per la popolazione povera e perseguitata. In effetti il futuro papa si impegnerà in prima persona per difendere le persone perseguitate dal regime, ma metterà in gioco non solo sé stesso ma anche i suoi amici: molti li vedrà sparire e questo segnerà profondamente il suo animo. ** CONSIDERAZIONI PERSONALI ** A parte il ...

Café Society (Dvd) 12/03/2017

Café Society

Café Society (Dvd) l primo film della rassegna al cinema di quest'anno è stato questo di Woody Allen. Devo ammettere la mia completa ignoranza in materia visto che non ricordavo di averne sentito parlare e non sapevo nemmeno di cosa trattasse. ** TRAMA ** Il film comincia negli anni Trenta a New York dove una famiglia ebrea vivacchia tranquillamente. Il figlio minore, però, decide che quella vita gli va stretta e pensa che un cambiamento d'aria e di idee lo potrebbe aiutare. E così Bobby (interpretato da Jesse Eisenberg) decide di andare a Los Angeles da suo zio per cercare di lavorare nel cinema come agente di spettacolo. A Los Angeles le cose, però, non si mettono bene perché lo zio è molto indaffarato e il lavoro che gli offre è comunque di secondo livello, ma Bobby si butta a capofitto in questo lavoro e in questa nuova vita fatta di attori, attrici e feste notturne. Le cose sembrano migliorare quando il ragazzo incontra Vonnie (interpretata da Kristen Stewart) e se ne innamora follemente nonostante lei abbia un fidanzato. Vonnie, però, è sempre molto libera perché il suo ragazzo la trascura e lavora spesso fuori di casa, anche se ben presto si scopre che, in realtà, tutto ciò capita perché Vonnie è l'amante dello zio di Bobby che non sospetta nulla. Nonostante Vonnie e nonostante l'amore che sembra legarli, le cose non vanno così bene come si sarebbe aspettato e il ragazzo decide ben presto di fare ritorno a casa. Tornato a New York, il ragazzo grazie agli agganci del fratello nella ...

Castello di Chantilly, Piccardia 12/03/2017

Castello di Chantilly

Castello di Chantilly, Piccardia Un'altra visita che ho avuto modo di fare durante il mio ultimo soggiorno a Parigi è stata quella al Castello e alla proprietà di Chantilly. Ci sono arrivata tramite treno e poi ho preso un autobus che mi ha lasciata proprio dietro alle scuderie del Castello. Il castello di Chantilly è stata la dimora di illustri personaggi della storia francese e ha conosciuto molte trasformazioni nel corso dei secoli. Il suo ultimo abitante, il duca di Aumale, figlio del re Luigi-Filippo, ha creato al suo interno il Museo Condé al fine di raccogliere la sua collezione di quadri, mobili, libri, manoscritti e oggetti d'arte. Appena entrati nel Castello, al piano terra, la visita vi condurrà immediatamente negli appartamenti privati del duca e della duchessa d'Aumale: in queste 10 stanze potrete ammirare non solo quadri, ma anche dei bellissimi mobili. Ad esempio nella camera da letto della duchessa vi consiglio di ammirare il letto a baldacchino e anche il ritratto della duchessa e del duca nel giorno del loro matrimonio. Proseguendo nel salotto violetto, imperdibili i mobili in legno di rosa e le bellissime vetrate presenti nella galleria Duban. Nelle varie stanze poi, affreschi e quadri, tessuti e tendaggi, vi daranno un po' il senso di come poteva essere la vita a corte. Tornando sui vostri passi, prima di salire al primo piano, vi consiglio ancora di dare un'occhiata al salone del re e alla Biblioteca del Teatro. Saliamo quindi al primo piano che merita una visita un po' più ...

Assolo (Dvd) 12/03/2017

Assolo

Assolo (Dvd) ***** NON VOTATE, NE HO CHIESTO LA CANCELLAZIONE **** E dopo alcune opinioni su luoghi visitati, torno a scrivere un po' su alcuni film che ho avuto modo di vedere al cinema grazie al cineforum che frequento. In questo caso non ne avevo sentito parlare quindi sono andata al cinema completamente all'oscuro di cosa mi sarei dovuta aspettare. ** TRAMA ** Flavia (interpretata da Laura Morante) è una donna di mezz'età che vive sola o meglio, dovrebbe vivere sola dopo due divorzi, ma in realtà continua a frequentare i suoi ex mariti e le loro relative famiglie. Gerardo (interpretato da Francesco Pannofino) e Willy (interpretato da Gigio Alberti) sono i suoi due ex mariti che ora si sono risposati e si sono entrambi rifatti una famiglia e Flavia ne fa parte in un modo o nell'altro. Flavia è una donna molto particolare, ingenua e insicura, una donna che ricerca sempre comprensione e affetto oltre che consenso da chiunque la circondi. E così non riesce a lasciare andare i suoi ex mariti, rimane ancora a loro e alle loro nuove vite: è amica delle nuove compagne e li frequenta sempre tutti abitualmente come se fossero una sola famiglia. Ben presto lo spettatore si accorge che questa donna è disperata, vorrebbe che tutti la apprezzassero compresi i suoi due figli e il cane cui bada di tanto in tanto. Però questo suo bisogno di sentirsi accettata e questa sua elevate insicurezza non fanno altro che renderle la vita difficile da vivere visto che non riesce mai a stare tranquilla e a ...
Visualizza altre opinioni Torna sopra