Condividi questa pagina su

oro Status oro (Livello 9/10)

Ciobin

Ciobin

Autori che si fidano di me: 713 iscritti
Visualizza le statistiche dell´utente

Viaggio saltato, tristezza arrivata!

Opinioni scritte

dal 08/07/2000

1591

Eagle Eye (D.J. Caruso - USA 2008) 19/10/2017

Eagle Eye

Eagle Eye (D.J. Caruso - USA 2008) Quando leggo delle recensioni o vedo dei trailer che mi ispirano, mi segno il nome del film sperando di riuscire a vederlo o in DVD oppure in televisione. Questo è uno di quei film che mi ero segnata ma non ricordo assolutamente come mai lo avevo messo in lista. ** TRAMA ** Jerry Shaw (interpretato da Shia LaBeouf) è un giovane come tanti, un po' strano, senza un vero e proprio lavoro che si trova a dover affrontare un lutto improvviso che lo colpisce da molto vicino: suo fratello gemello è morto. I due non si parlavano da diverso tempo, non erano nemmeno in contatto, ma la morte del fratello lo colpisce molto duramente soprattutto perché non è stata data una spiegazione troppo credibile. Al rientro a casa dopo il funerale, il portiere dello stabile gli dice che sono passati molti corrieri e che ha fatto mettere tutto nel suo appartamento. Un po' stranito, Jerry entra nell'appartamento e trova di tutto: dalle pistole ai lanciarazzi, dalle bombe ai controller elettronici. Pare proprio che qualcuno lo abbia scambiato per qualcun altro e proprio mentre cerca di capire cosa stia succedendo riceve una telefonata e una voce sconosciuta gli dice di fuggire perché a breve sarebbe stato arrestato dall'irruzione delle forze armate. Jerry non crede alla voce, ma, purtroppo, accade esattamente ciò che era stato detto e il giovane uomo viene arrestato con l'accusa di terrorismo. Contemporaneamente anche la madre single Rachel Holloman (interpretata da Michelle Monaghan) viene contattata ...

La Verità Negata (M. Jackson - SUA 2016) 16/10/2017

Negazionismo

La Verità Negata (M. Jackson - SUA 2016) Avevo letto alcune recensioni di questo film e, visto che trattava un argomento che mi interessa molto, ho deciso di cercarlo e di vederlo quindi ora eccomi qui a raccontarvelo un po'. ** TRAMA ** Il film è tratto da un libro scritto da Deborah Lipstadt che racconta della sua battaglia legale contro David Irving, negazionista dell'Olocausto. E questa, più o meno, potrebbe essere la sinossi del film, ma cercherò di raccontarvi qualcosa in più per spingervi a vedere un film comunque molto interessante. Deborah Lipstadt (interpretata da Rachel Weisz) è una studiosa nonché professoressa universitaria che si ritrova invischiata, suo malgrado, in un processo che verrà sicuramente ricordato come uno dei più importanti degli ultimi anni. Tutto questo perché, in un suo intervento, dice che il sedicente storico David Irving è solo un negazionista, che non è uno storico e che le fonti che cita per dare corpo alle sue storie sono tutte sbagliate e fallaci. Irving la porta in giudizio per diffamazione nella sua Inghilterra e, proprio a causa della legge inglese in merito alla diffamazione, sarà carico della Lipstadt dimostrare che quello che ha dichiarato è vero e non è una diffamazione. E così, nel 1996, comincia il processo nel quale, paradossalmente, si dovrà dimostrare che l'Olocausto è realmente avvenuto e che non è tutta un'invenzione come, invece, sostiene da anni il sig. Irving. Ovviamente ad aiutare la storica c'è un pool di avvocati, un patrocinatore e soprattutto i figli delle ...

Rosso Istanbul (F. Özpetek - Turchia 2017) 11/10/2017

Rosso Istanbul

Rosso Istanbul (F. Özpetek - Turchia 2017) Avevo regalato il libro da cui è tratto il film a mio papà per un'occasione e, dopo averlo letto, me l'ha passato ma non sono ancora riuscita a leggerlo quindi in questa mia opinione vi parlerò solo del film senza poter fare dei paragoni con il libro. Magari quando poi vi parlerò del libro, cercherò di farli. ** TRAMA ** Orhan Sahin vive a Londra oramai da moltissimi anni: ha lasciato Istanbul e non ci è più tornato. Ma ora il lavoro lo riconduce nella sua città di origine perché deve aiutare il noto regista Deniz Soysal nella stesura del suo primo romanzo. Al suo arrivo, Orhan viene subito accolto calorosamente dal regista che insiste affinché rimanga a dormire a casa sua dove vive con la madre, una donna che aiuta a gestire la casa e alcuni amici e amiche che girano per le varie stanze. Orhan in un primo momento non vuole accettare: vorrebbe cominciare subito a lavorare per poi andarsene il prima possibile, ma alla fine cede e accetta l'ospitalità del regista. Deniz è un personaggio davvero molto particolare: un regista famosissimo che non sbaglia un colpo, un uomo amato da tutti che viene invitato a ogni evento e ogni party e che si circonda di amici alquanto particolari. Orhan ben presto capisce che le cose andranno per le lunghe e che il suo lavoro si protrarrà molto più del necessario e se all'inizio pare dispiacergli un po', pian piano comincia ad apprezzare nuovamente la sua città di origine. E così comincia ad allentare un po' la tensione e a godersi la bellissima ...

La ragazza del mio migliore amico (H. Deutch - USA 2008) 07/10/2017

Una commedia dimenticabile

La ragazza del mio migliore amico (H. Deutch - USA 2008) Ogni tanto mi faccio incuriosire dai commenti di alcuni amici e decido di vedere alcune commedie, purtroppo, però, il più delle volte non mi piacciono e, anche in questo caso, devo dire che non ne sono rimasta favorevolmente colpita. ** TRAMA ** Alexis (interpretata da Kate Hudson) è una ragazza molto carina di cui si è follemente innamorato Dustin (interpretato da Jason Biggs). Dustin è convinto che la ragazza sia la donna della sua vita e non si pone nemmeno il dubbio che per Alexis non sia la stessa cosa, ma che la donna provi per lui solo quel semplice affetto che si prova per un amico. Dustin condivide l’appartamento con Tank (interpretato da Dane Cook): un ragazzo molto bello e affascinante che lavora in un call center ma che ha anche un secondo lavoro molto particolare. Tank, infatti, cerca di rimettere insieme le coppie che sono scoppiate portando fuori a cena l’ex fidanzata del suo cliente e facendole passare la peggior serata della loro vita. LE malcapitate, dopo aver capito a cosa possono andare incontro, tornano tra le braccia dell’ex fidanzato con cui, tutto sommato, non si trovavano poi così male. Visto che il suo corteggiamento non ha successo, Dustin decide di assoldare Tank affinché porti fuori Alexis e faccia la sua “magia”. Ma la magia, questa volta, non accade perché la donna sembra aver capito qual è il gioco di Tank e passa una serata molto divertente. Tank rimane molto colpito dalla donna e tra i due nasce una relazione basata principalmente sul loro ...

Stop-Loss (K. Peirce - USA 2008) 04/10/2017

Stop loss

Stop-Loss (K. Peirce - USA 2008) STOP LOSS Non so se questo film sia uscito al cinema o solo in televisione perché a me sembra proprio un classico film da televisione, però devo dire che non è affatto male e che si lascia guardare. ** TRAMA ** Ryan Philippe interpreta in questo film il sergente dei marines Brandon King. Brandon ha prestato servizio in Iraq dove si è trovato coinvolto in una missione che ha portato alla morte un suo amico e ha reso invalido un altro commilitone. Ma, nonostante l’imboscata, ha mantenuto il sangue freddo ed è riuscito a riportare a casa molti ragazzi. Questo è uno dei motivi per cui viene ricevuto come un eroe dai suoi concittadini quando rientrerà nel suo paesino in Texas. Brandon non è un pazzo e non ama la guerra e, ora che l’ha fatta, ha capito che non ha alcun senso e vorrebbe solo stare a casa sua, fare la sua vita, sposarsi e fare le cose normali che fanno tutti i ragazzi alla sua età. Ed è convinto di poterlo fare visto che ha già in mano il suo congedo. Quando si presenta a rapporto per consegnare tutto il materiale e ritirare il congedo, apprende la brutta notizia: l’esercito degli Stati Uniti non ha ancora finito con lui e, invece di concedergli il congedo, lo precetta per svolgere ancora un turno in Iraq. Brandon non ci sta, si sente sfruttato e preso in giro e decide di non presentarsi e di cercare qualche escamotage. Parte così per una lunga fuga accompagnato dalla ragazza del suo migliore amico, per cercare di raggiungere Washington DC e un senatore del Texas ...

My Beautiful Dark Twisted Fantasy - Kanye West 30/09/2017

La mia fantasia oscura

My Beautiful Dark Twisted Fantasy - Kanye West Vi ho già raccontato diversi altri cd di questo artista, ma oggi sfrutto l’occasione del mio acquisto on line superscontato per parlarvi anche di questo altro lavoro uscito nel 2010. ** BIOGRAFIA ** Kanye Omari West è il nome completo dell’artista nato nel giugno 1977 ad Atlanta in Georgia anche se fin dall’età di 3 anni si è trasferito a Chicago dove ha poi cominciato la sua carriera non solo di rapper ma anche di produttore, scrittore di brani per altri artisti, regista cinematografico e molto altro. E’, insomma, un artista a tutto tondo quindi tra un suo cd e un altro a volte possono passare molti anni, ma vale sempre la pena seguirlo perché produce sempre dei lavori ottimi. Il suo background musicale si discosta un po’ da quello che spesso ritroviamo negli altri rapper visto che Kanye è nato e cresciuto in una famiglia di livello medio dove ha potuto studiare e seguire meglio le sue inclinazioni artistiche. Si è avvicinato alla musica hip-hop grazie alla scena musicale di Chicago e da quel momento ha cercato di lavorare in più campi possibili per essere un artista a tutto tondo. ** MY BEAUTIFUL DARK TWISTED FANTASY ** “My beautiful dark twisted fantasy” è un album di Kanye West uscito nel novembre 2010 per la Roc-A-Fella e contiene 13 tracce compresi due interludi: "Dark Fantasy" "Gorgeous" (featuring Kid Cudi and Raekwon) "Power" "All of the Lights" "Monster" (featuring Jay-Z, Rick Ross, Nicki Minaj and Bon Iver) "So Appalled" (featuring Swizz Beatz, Jay-Z, Pusha T, ...

Neverland - Un sogno per la vita (Marc Forster) 21/09/2017

Neverland

Neverland - Un sogno per la vita (Marc Forster) Avevo letto di questo film tramite qualche sito e qualche recensione, mi aveva incuriosita ma senza coinvolgermi più di tanto e così lo avevo cercato ma non lo avevo mai visto fino ad oggi. Ho pensato di parlarvene anche se immagino che molti di voi lo abbiano già visto. ** TRAMA ** James Barrie (interpretato da Johnny Depp) è un autore di commedie scozzesi, è amato dal pubblico ma manca sempre quel qualcosa in più che lo potrebbe portare nell’olimpo degli scrittori e il suo produttore continua a spronarlo e a cercare di fargli scrivere la commedia giusta per portare un po’ di pubblico in sala. Un giorno, durante una sua passeggiata creativa nel parco cittadino, Barrie incontra Sylvia Davies (interpretata da Kate Winslet) e i suoi quattro figli. Lo scrittore non viene disturbato dai ragazzini e, anzi, si trova molto bene in loro compagnia tanto da darsi una specie di appuntamento con i bambini per i giorni successivi. Piano piano viene a conoscere la loro storia e scopre che il loro padre è morto, i quattro bambini sono affidati alle cure della madre Sylvia e della nonna di lei che cerca di occuparsi meglio che può di quattro bambini maschi. Tra i quattro, Peter brilla per il suo carattere diverso: schivo, realista fino all’eccesso e con una rabbia neanche troppo repressa nei confronti del mondo e di tutti per la perdita del padre. James Barrie si affeziona sempre di più a quella famiglia e al piccolo Peter tanto da giocare ogni giorno con i bambini, inventare storie solo ...

Coach Carter 11/09/2017

Il basket

Coach Carter Ho visto questo film grazie a una segnalazione di un amico che me lo ha consigliato visto che parlava di basket. In effetti lo avevo segnato tra quelli da vedere, ma non avevo mai avuto l'occasione di farlo fino a pochi mesi fa e così ora vi racconto qualcosa. ** TRAMA ** Il film racconta una storia vera anche se, chiaramente, è stato un po' più romanzato per tirarne fuori un film godibile. Ken Carter (intepretato da Morgan Freeman) è oramai un ex giocatore professionista, la sua vita ora è occupata dal suo lavoro ma soprattutto dalla sua famiglia e da suo figlio Damien che gli sta dando tante soddisfazioni sul campo e soprattutto a scuola. Durante una visita a un vecchio amico della Richmondo High School, scuola dove anche lui ha giocato e studiato, viene a sapere che il coach della squadra di basket sta andando in pensione e sarà proprio il vecchio allenatore a proporgli di allenare gli Oilers. Anche se finge di non essere interessato, ben presto deve arrendersi all'evidenza e cedere alla sua voglia di scendere di nuovo sul parquet anche se solo come allenatore. L'inizio non è dei migliori e l'impatto con i ragazzi lo è ancora meno visto che nessuno di loro è abituato ad allenarsi seriamente, a stancarsi fisicamente e a mettere cervello nelle cose che fa: sono tutti un po' spacconi e si credono delle grandi star nonostante perdano praticamente tutte le partite. Il coach comincia subito il suo programma, detta le sue regole la cui prima, in assoluto, è il rispetto: il ...

Alta 09/09/2017

Alta

Alta Rieccomi pronta per parlarvi di un altro bellissimo posto che ho avuto modo di visitare durante il mio viaggio in Lapponia. Alta è un comune che si trova nel nord della Norvegia, conta circa 19400 abitanti ed è famosissima per le incisioni rupestri che sono state trovate in zona. In effetti nella città ci siamo stati solo di passaggio per poter poi andare a vedere il museo all’aperto dove potrete ammirarli. Una breve passeggiata nella città è comunque piacevole soprattutto perché è una delle città più grandi e popolose della zona, ma quello che non potete assolutamente perdervi è il museo. Come ho già accennato prima, questo è un sito importante e fondamentale da vedere per chiunque si rechi in zona, è un museo all’aperto e si prefigge di farci conoscere i vari graffiti rupestri che sono stati trovati. E’ anche l’unico sito archeologico presente in Norvegia che è stata inserito nella lista dei patrimoni protetti dall’UNESCO. Il museo si trova un po’ fuori dalla città, circa 5 Km, ma non avrete alcuna difficoltà a trovare il posto sia perché è ben segnalato sia perché non esistono moltissime strade in quei posti quindi non vi potrete sbagliare. Ovviamente controllate bene gli orari sul sito che vi segnalerò sotto perché, essendo un museo all’aperto, in inverno osserva un orario ridotto cui corrisponde anche un prezzo ridotto. Noi ci siamo andati in giugno quindi in uno dei periodi migliori e devo ammettere che è stata una mattinata davvero molto interessante: non solo ...

Ringer 02/09/2017

Telefilm interrotto

Ringer Amo moltissimo i telefilm perché ho modo e tempo di vederli durante la mia lunga pausa pranzo e quindi ogni tanto cerco dei nuovi programmi da guardare. Un amico mi ha prestato questo telefilm e devo dire che mi è piaciuto molto quindi ora ve ne parlo un po’. ** TRAMA ** In questa serie televisiva si racconta la storia di due gemelle: Bridget Kelly e Siobhan. Le due non possono essere più diverse tra di loro visto che la prima è una tossicodipendente che, per procurarsi la droga, fa anche la spogliarellista. Proprio durante il suo lavoro assiste all’omicidio di una sua amica e collega da parte di Macawi, un boss locale. Victor Machado, un agente dell’FBI, sta cercando da moltissimo tempo di arrestare Macawi ma non riesce mai a trovare un capo di accusa e così coglie la palla al balzo, mette la donna sotto protezione purché lei accetti di testimoniare contro il malavitoso. In un primo momento Bridget accetta, ma ben presto si rende conto che la sua vita non sarà mai al sicuro e così decide di darsi alla fuga per raggiungere la sua sorella gemella che vive a New York. Siobhan, infatti, ha una vita completamente diversa. Ha sposato un uomo molto ricco, Andrew, con il quale, però, le cose non vanno poi così bene visto che lo tradisce con Henry, il marito della sua migliore amica Gemma. Quanto Bridget arriva dalla sorella, le due vanno a fare una gita in barca. Bridget si appisola e quando si sveglia scopre che la sorelle si è gettata in acqua e si è suicidata. La sua reazione ...

Six feet under 30/08/2017

6 piedi sotto

Six feet under Siccome ho una pausa pranzo molto lunga molto spesso mi ritrovo a vedere film e telefilm e, quindi, sono sempre alla ricerca di nuove serie televisive da vedere. Ho trovato questa per puro caso mentre cercavo qualcosa da vedere e devo dire che ne sono rimasta soddisfatta anche se non la metterei tra le serie tv imperdibili. ** TRAMA ** Il telefilm racconta la storia di una famiglia: Nate Fisher, padre e proprietario dell’impresa funebre di famiglia che si trova nel seminterrato della casa; Ruth, la madre; Nate il figlio maggiore che si trova lontano per lavoro e una vita indipendente; David, il figlio di mezzo che lavora insieme al padre nell’impresa di famiglia; Claire, la sorella minore. La famiglia si sta di nuovo riunendo per trascorrere le feste insieme e il padre va a prendere il figlio maggiore all’aeroporto con il nuovo carro funebre super accessoriato. Durante il tragitto, però, ha un grave incidente e muore sul colpo. Nel frattempo Nate, mentre aspetta il padre, decide di approfondire la conoscenza con Brenda, una donna conosciuta sull’aereo che si rivela essere una persona molto importante per lui e per il suo futuro. Così quella che sarebbe dovuta essere una riunione di famiglia per le feste, diventerà uno dei momenti più tristi della loro storia familiare, ma segnerà anche uno dei momenti di cambiamento più importanti. Nate, ad esempio, si farà convincere a rimanere con la sua famiglia e a portare avanti l’azienda con il fratello anche se non sarà sicuramente ...

Un Giorno Speciale (F. Comencini - Italia 2012) 26/08/2017

Un giorno speciale

Un Giorno Speciale (F. Comencini - Italia 2012) Altro giorno e altro film visto un po’ di tempo fa e che, anche in questo caso, non conoscevo e non ne avevo sentito parlare molto. Conoscevo, però, la regista e devo ammettere che alcuni suoi film mi erano piaciuti molto quindi mi sono avvicinata a questa proiezione ben sapendo che ci sarebbe stato altro oltre al racconto della vicenda. ** TRAMA ** Nonostante questo, però, la vicenda va comunque raccontata e credo che un riassunto sia essenziale per cercare di introdurre il discorso. Il film ha fondamentalmente due protagonisti, Marco (interpretato da Filippo Scicchitano) e Gina (interpretata da Giulia Valentini) anche se forse il vero protagonista è un concetto che è presente in tutta la pellicola. Marco è al suo primo giorno di lavoro, è un ragazzo giovane e ha trovato lavoro come autista dell’auto blu di un onorevole e come primo compito della sua giornata lavorativa ha quello di andare nella periferia di Roma, caricare Gina in macchina e portarla dal suo datore di lavoro. Gina è una ragazza molto bella la cui madre non vede l’ora di vederla sistemata in tv o in qualche trasmissione simile e, visto che l’onorevole è un loro lontano parente, ne vuole approfittare per avere una spintarella. Già durante la preparazione della figlia, la madre sarà ben chiara su come deve comportarsi Gina se vuole entrare nel mondo dello spettacolo e non si smentirà fino a che la figlia non sarà salita sulla macchina. L’incontro tra i due, però, viene rimandato numerose volte a causa di una ...

Il lato positivo (D. Russell - USA 2012) 21/08/2017

Commedia carina

Il lato positivo (D. Russell - USA 2012) Avevo sentito parlare bene di questo film e quindi quando l’hanno proposto al cineforum che frequento l’ho visto felice e speranzosa di vedere un ottimo film. In realtà l’ho trovato buono ma sicuramente non ottimo, ma credo sia solo questione di punti di vista e di gusto personale. ** TRAMA ** Il protagonista assoluto è Pat Solatano (interpretato da Bradley Cooper). E’ un ragazzo come ce ne sono tanti a parte il piccolo particolare che ha perso tutto: la casa, il lavoro e la sua donna. Come se non bastasse è affatto da un disturbo bipolare e ha trascorso otto mesi in un ospedale psichiatrico dal quale proprio ora sta per uscire per buona condotta. Uno degli obblighi prescritti per la sua liberazione è quello di tornare a vivere a casa dei suoi genitori e di venir seguito da una terapista anche ora che è a casa. Nonostante tutto sia sul punto di crollare, Pat non demorde e la sua incrollabile fiducia nel futuro e la sua innata positività gli fanno credere di poter riconquistare tutto ciò che aveva prima partendo dalla moglie. I suoi genitori, però, non sono come lui e soprattutto il padre (interpretato da De Niro), vorrebbe solo che il figlio rimanesse con lui a vedere la partita di football della squadra locale senza che si interessi di nient’altro. Ma Pat non molla ed è deciso a rimettersi in forma prima di incontrare la sua ex moglie e così ogni giorno va a correre con l’idea di migliorarsi fisicamente e scaricare un po’ di tensione. Una sera, ad una cena a casa di amici, ...

Quartet (D. Hoffman - Regno Unito 2012) 19/08/2017

Quartetto... in pensione

Quartet (D. Hoffman - Regno Unito 2012) E rieccomi a raccontarvi un film visto al cineforum che mi è piaciuto molto e nel quale si sorride e si passa un po’ di tempo in serenità. E’ un film che racconta il mondo della musica dopo il ritiro dalle scene. ** TRAMA ** Il film è ambientato in Inghilterra e più nello specifico in una casa di riposo denominata Beecham House. Questa casa di riposo è molto particolare perché al suo interno si trovano moltissimi musicisti e cantanti che ora sono in pensione e che hanno bisogno di qualche aiuto. Il 10 ottobre di ogni anno, gli artisti ospiti della struttura decidono di fare un concerto in onore del compleanno di Verdi ma anche e soprattutto per raccogliere fondi per poter mantenere aperta quella che oramai è diventata la loro casa. I quattro protagonisti principali sono Cecily, Reggie e Wilfred cui si aggiungerà ben presto Jean Horton. I primi tre sono nella casa di cura da un po’ di tempo e, essendo dei cantanti lirici, stanno pensando cosa proporre per la festa. Jean Horton (intepretata da Maggie Smith) è una soprano molto famosa, la diva della situazione, che ben presto si trova in difficoltà e accede anche lei alle cure della struttura ma non appena mette piede comincia subito a far capire chi è lei e qual è il suo posto. A complicare la situazione si scopre ben presto che tra lei e Reggie c’è un passato sentimentale visto che i due erano stati sposati anche se per un periodo molto breve e la tensione tra loro due non sembra affatto passata. Reggie e i suoi amici ...

Rachel sta per sposarsi (J. Demme - USA 2008) 16/08/2017

Rachel Getting Married

Rachel sta per sposarsi (J. Demme - USA 2008) Ho visto questo film dietro consiglio di un amico e devo ammettere la mia ignoranza perché non ne avevo mai sentito parlare. Comunque l'ho recuperato e l'ho trovato carino quindi ho deciso di raccontarvelo un po'. ** TRAMA ** Kym (interpretata da Anne Hathaway) sta uscendo da un centro di recupero per tossicodipendenti perché ha un impegno molto importante da portare a termine: andare da sua sorella Rachel (interpretata da Rosemarie DeWitt) che sta per sposarsi. Al suo arrivo la sorella si rivela davvero entusiasta e non vede l'ora di riabbracciare Kym che è stata tanto lontana da casa e le cose sembrano cominciare nel migliore dei modi visto che tutta la famiglia si è ritrovata per fare festa con musica, cibo e alcool e tanto amore. Purtroppo, però, le cose non rimangono in questo modo e, piano piano, la tensione data dalla presenza di Kym comincia a farsi sentire e il suo modo di comportarsi sicuramente non aiuta nel decomprimere gli avvenimenti. Kym, infatti, ha un modo di fare completamente diverso rispetto alla sorella e le sue frasi sono spesso taglienti e dirette, non lasciano adito a dubbi e riescono ad incidere sempre troppo profondamente sulla sensibilità della famiglia. Ma Rachel non vuole sposarsi senza sua sorella e cerca in ogni modo di appianare le divergenze che si vengono a creare. I personaggi che si si interfacciano tra loro e che vengono presentati di volta in volta al pubblico, sono davvero complessi e affascinanti e riescono a rendere molto bene la ...
Visualizza altre opinioni Torna sopra