Condividi questa pagina su

oro Status oro (Livello 9/10)

Conoscere

Conoscere

Autori che si fidano di me: 618 iscritti
Visualizza le statistiche dell´utente

Gesù e vari profeti descrissero chiaramente gli avvenimenti del nostro tempo: TERREMOTI, PESTILENZE, GUERRE, INQUINAMENTO, CRUDELTA', ecc... avvenimenti che costituiscono il "segno" che è vicino il ristabilimento del Paradiso sulla terra!

Opinioni scritte

dal 06/02/2005

380

Monfalcone 12/11/2017

Venite a visitare la Landa Carsica monfalconese!

Monfalcone Vi piace fare una passeggiata in collina e guardare la bellezza della natura? Vi piace ammirare un prato fiorito, un uccello dai colori variopinti, un verde albero o un panorama incantevole? Venite a passeggiare da noi, salendo sulle colline sopra Monfalcone (GO) e inoltrandovi nella Landa Carsica che può essere assunta ad un elemento imprescindibile, il più ricco in valori emblematici, di tutto il Carso submediterraneo. Nella Landa Carsica potrete ammirare un ecosistema complesso che va dalla flora di poca appariscenza, alla flora che non può passare inosservata, dagli aspetti che dipendono da condizioni ambientali primari, a quelli indotti da interventi umani. Tale cenosi si irradia dal Carso isontino, che ne costituisce l'epicentro, rispettivamente verso nord a lambire la parte basale del Sabotino e la bassa valle dello Judrio, mentre a mezzogiorno, ricoprendo tutta la parte a mare dei Vena, raggiunge la Cicceria. Vi faccio "CONOSCERE" la Landa Carsica che si ammira sopra Monfalcone Noi a Monfalcone, quando diciamo "andiamo sulla Rocca" intendiamo che saliamo su una collina carsica in cui in cima si trova un'antica Rocca di pietra. (vedi foto) La mia “conoscenza” sulla Landa Carsica è il frutto di esperienza diretta, abitandoci molto vicino, e da materiale informativo trovato nella Biblioteca Comunale. La vita vegetale nella Landa Carsica non si arresta finché c’è suolo, seppur roccioso, nel qual caso è rappresentata da muschi e licheni. E' una associazione tipicamente ...

As Aquaristik Juwel Rekord 800 07/09/2017

Una bella "casa" per i miei amici in ammollo... nell'acquario

As Aquaristik Juwel Rekord 800 Da alcuni anni possiedo un' acquario in soggiorno da 80 litri. A molte famiglie, come nel mio caso, piace tenere nel soggiorno un acquario di pesci tropicali ed esotici. Osservarli è un passatempo rilassante. Ma tutti sanno quali preoccupazioni danno? Sapete che un piccolo errore nella regolazione della temperatura dell'acqua o nell'ossigenazione, illuminazione, pulizia o alimentazione può provocare una moria di pesci? Sì, anche i pesci richiedono cure competenti. Comunque sia per mantenere un acquario funzionale ci vogliono buon senso ed equilibrio. Nella maggior parte delle biblioteche pubbliche si trovano libri su come aver cura degli pesci e di un acquario. Di solito anche i negozi di animali hanno pubblicazioni di carattere pratico sull'argomento. Se desiderate iniziare a tenere dei pesci nel vostro soggiorno vale certo la pena di fare uno sforzo per conoscere ciò di cui hanno bisogno. Allora la vita insieme sarà un piacere, sia per il padrone che per i vostri amici... in ammollo. Che cosa sarà per voi un acquario? Un passatempo? Un'istruzione? Un divertimento? Una vasca di pesci può essere ciò che desiderate voi che sia… e potete metterci i pesci che volete. Molte famiglie come la mia, si sono divertite facendo di un acquario domestico un passatempo familiare. Può provvedere ore di trattenimento, consentendo di osservare e aver cura di questi scagliosi amici. Un saggio scrittore ed editore, disse una volta: "I quattro pesci dorati che sono in un grande vaso ...

Testimoni di Geova saldi di fronte all'attacco nazista (Dvd) 20/08/2017

"Un raggio di luce in un'epoca buia"

Testimoni di Geova saldi di fronte all'attacco nazista (Dvd) Cosa significano le parole del tema di questa mia recensione? "Un raggio di luce in un'epoca buia" Queste sono le parole usate da il dott. Detlef Garbe, direttore del Museo di Neuengamme, alla visione del DVD "Testimoni di Geova saldi di fronte all'attacco nazista" che descrive la storia dei testimoni di Geova nel periodo nazista. Devo ammettere che il direttore del museo aveva ragione, perchè anch'io ho avuto l'occasione di essere presente alla presentazione pubblica di questo DVD a Trieste alla "Risiera di San Sabba", "onorato" Museo e famoso monumento nazionale di cui noi triestini siamo molto orgogliosi. La proiezione in pubblico a Trieste del documentario su DVD, "I Testimoni di Geova, saldi di fronte all'attacco nazista" (si può avere anche su videocassetta, io ho entrambi le versioni), ha mosso molte coscienze, compresa la mia. Io ero fra le migliaia di persone presenti a Trieste alla proiezione che si è ripetuta giorno dopo giorno, per un mese. Di fronte alle autorità di Trieste, di fronte agli storici che hanno introdotto la proiezione, abbiamo dovuto tutti ammettere che la storia dimostra che nessun T.di Geova ha mai ucciso un'altra persona in guerra, anzi, la storia documentata dimostra che migliaia di Testimoni di Geova morirono condannati alla pena capitale perchè non volevano partecipare alle guerre e non volevano uccidere i loro "fratelli" di altre nazioni in guerra. Perchè solo i T. di Geova si opposero a Hitler? Gli storici e le autorità triestine ...

Storia del nome di Dio. Un recente studio che fà luce sulla corretta pronuncia del sacro nome (Gèrard Gertoux) 02/07/2017

Il NOME PROPRIO di Dio GEOVA nella storia

Storia del nome di Dio. Un recente studio che fà luce sulla corretta pronuncia del sacro nome (Gèrard Gertoux) Prefazione Qual è la prima cosa che chiediamo quando conosciamo qualcuno? Non chiediamo come si chiama? Lo stesso dicasi per conoscere Dio. Non è un essere innominato, distante, che non si può conoscere né comprendere. In questo libro “STORIA DEL NOME DI DIO”, l'autore ci fa comprendere che Dio ha un nome: JHWH (traduzione del "tetragramma" ebraico: il nome di Dio in caratteri ebraici: Il dottor Gérard GERTOUX, nel suo libro dimostra con convinzione che il Tetragramma biblico scritto in geroglifici si pronunciasse come è scritto IEHOUAH, egli ha studiato la testimonianza egiziana, e perciò egli ricava da un geroglifico egizio la pronuncia del nome del Dio! Eppure alcuni studiosi credono che la forma 'Geova' risalga al 1100 d. Cristo circa. Ma di sicuro esso appare nella Pligio Fidci, un'opera di 800 pagine del 1278, scritta dal frate domenicano Raimondo Martino, il quale "successivamente occupò la cattedra universitaria di Studi Ebraici a Barcellona fino al 1282. Ma non é certo se sia stato lo stesso Martino ad apporre tale forma, oppure se questa fu aggiunta da copisti della sua opera in epoca successiva. Sono registrati dei manoscritti per alcune biblioteche di Sevilla, l'Escorial. Barcellona, Parigi e Tolosa verso la fine del secolo scorso. In una collazione tra quattro manoscritti [oseph Voisin lo trovò in tre di essi nel 1651. Tale inclusione dev'essere stata comunque apportata in epoca anteriore, poiché ...

Bibbia (Giovanni Diodati) 18/06/2017

Come sarà il Giorno del Giudizio?

Bibbia (Giovanni Diodati) Premessa LA versione della Bibbia protestante di Giovanni Diodati, (come tutte le altre versioni della Bibbia al mondo) descrive il Giorno del Giudizio in modo molto diverso da come se lo immaginano molte persone. La sola differenza fra la Bibbia di Giovanni Diodati e le altre versioni della Bibbia più moderne, è che la lingua italiana usata in essa è molto più antica. Dunque oggi usiamo traduzioni che usano parole correnti al posto di parole antiquate. Vi faccio notare alcuni paragoni di parole scritte nella versione di Giovanni Diodati e alcune nuove traduzioni di oggi: * “becchi” = “capri” (Gen. 31:10) * “lampana” = “lampada” (Matt. 6:22) * “banco della gabella” = “ufficio delle tasse” (Mar. 2:14) * “le pedate della fede” = "orme di quella fede” (Rom. 4:12) * “acciocchè" = “affinché" (1 Tess. 3:3), Il Giorno del Giudizio non è un giorno di cui aver paura o terrore Le parole che si leggono in tutte le Bibbia ci danno un’idea di come sarà meraviglioso per l’umanità il Giorno del Giudizio. Le Scritture indicano che Dio ha costituito Gesù Cristo quale Giudice del Giorno del Giudizio. Apro la versione della Bibbia di Giovanni Diodati in Atti 17:31 e leggo: Perciocchè egli ha ordinato un giorno, nel quale egli giudicherà il mondo in giustizia, per quell'uomo, il quale egli ha stabilito; di che ha fatta fede a tutti, avendolo suscitato da' morti. E possiamo aver fiducia che egli sarà un giudice giusto ed equo. In Isaia 11:3-5 nella Bibbia di Giovanni Diodati leggiamo: ''E ...

Paradiso perduto (John Milton) 18/05/2017

Il nostro futuro: presto su una terra paradisiaca!

Paradiso perduto (John Milton) Il nuovo mondo paradisiaco promesso dall'Iddio di verità Le Scritture spiegano che Dio sta per giudicare il mondo mediante Cristo Gesù il Re intronizzato da Geova Dio. Che avverrà subito dopo? Molto tempo fa, nelle Scritture Ebraiche, Dio profetizzò che avrebbe realizzato il suo proposito originale nei confronti del genere umano su questa terra, cioè quello di far godere a un’ubbidiente famiglia umana la vita perfetta su una terra paradisiaca. Il testo Paradiso perduto, scritto da John Milton, (spesso in forma poetica), spiega che il nostro futuro sarà vivere senza malattie e morte, su una terra paradisiaca! Il tentativo di Satana di frustrare quel proposito non ha annullato la promessa di Dio. Per questo motivo il re Davide poté scrivere: “Poiché i malfattori stessi saranno s troncati, ma quelli che sperano in Geova sono coloro che possederanno la terra. E ancora un poco, e il malvagio non sarà più. I giusti stessi possederanno la terra, e risiederanno su di essa per sempre”. ( Salmo 37:9-11, 29; Giovanni 5:21-30). In quale condizione sarà allora la terra? Completamente inquinata? Bruciata? Priva di foreste? Niente affatto! In origine Geova si era proposto che la terra fosse un parco paradisiaco pulito e armonioso. Il potenziale perché questo avvenga esiste nonostante i gravi danni arrecati alla terra dall’uomo. Ma Geova ha promesso che ‘ridurrà in rovina quelli che rovinano la terra’. Solo negli ultimi decenni si è venuta a creare una situazione che rasenta la rovina ...

Watchtower.org 01/04/2017

Non ho ancora battezzato i miei figli

Watchtower.org A qualcuno ho già detto in Ciao che io non ho ancora fatto battezzare i miei figli, scrissi che ho due figli (ora giovani adulti) che non sono ancora battezzati, loro si battezzeranno, se lo vorranno, quando la loro fede li spingerà a voler diventare discepoli di Gesù, nel vero senso della parola. Con la visita al sito di Watchtower.org che si dimostra un sito molto ben fatto, ho avuto la conferma biblica che ho avuto ragione nel non fare battezzare i miei figli, . Infatti nel sito, fra moltissime pagine, si trova pure la pagina Cosa dice la Bibbia e la seguente frase: La Bibbia offre le risposte più esaurienti ai grandi interrogativi sull’esistenza. Lo scorrere dei secoli non ha fatto che confermare tutto il suo valore. In questa sezione scoprirai quanto sia pratica. Poi viene citata la Scrittura di 2 Timoteo 3:16, 17, che dice: "Tutta la Scrittura è ispirata da Dio e utile per insegnare, per riprendere, per correggere, per disciplinare nella giustizia, 17 affinché l’uomo di Dio sia pienamente competente, del tutto preparato per ogni opera buona". Molto interessante, ogni scrittura citata nelle pagine del sito, cliccando su di esse, il contenuto dei versetti biblici si possono leggere su una finestra che si apre velocemente. Il sito come base è un sito in inglese ma c'è la possibilità di vederlo e tantissime altre lingue, compreso l'italiano. Infatti il sito può essere letto in oltre 300 lingue! Penso che nessun sito al mondo ha così tante lingue da leggere, c'è persino la ...

I testimoni di Geova. Un dialogo e un confronto partendo dalla Bibbia (Giuseppe Crocetti) 16/03/2017

Gesù disse: "Tu sarai con me in Paradiso". QUANDO? NON SUBITO!

I testimoni di Geova. Un dialogo e un confronto partendo dalla Bibbia (Giuseppe Crocetti) Molti pensano che Gesù e il malfattore siano andati in cielo il giorno stesso che morirono. Invece la Bibbia non insegna che Gesù e il criminale siano andati in cielo il giorno in cui Gesù gli parlò poco prima di morire. Ma Gesù cosa disse veramente quando uno dei malfattori accanto a lui gli disse: “Gesù, ricordati di me quando sarai venuto nel tuo regno”? Luca 23:42. Gesù aveva detto in anticipo che dopo essere stato ucciso sarebbe stato destato il terzo giorno. (Luca 9:22) Durante quel periodo di tre giorni egli NON ERA in cielo, infatti dopo la sua risurrezione disse a Maria Maddalena: “Non sono ancora asceso al Padre". (Giovanni 20:17) Fu solo dopo 40 giorni dalla sua risurrezione che i discepoli di Gesù lo videro sollevarsi da terra e andare in cielo. — Atti 1:3, 6-11. In Luca 23:43 infatti si legge che Gesù disse al malfattore: In verità ti dico oggi: Tu sarai con me in paradiso. Le traduzioni bibliche che riportano: “In verità ti dico: oggi sarai con me in paradiso” si basano su un segno d’interpunzione inserito nel testo secoli dopo che Gesù ebbe pronunciato quelle parole! Vi chiederete, ma le Scritture originali che punteggiatura hanno nella frase? Il fatto è che nel greco antico non si usava nessun segno di punteggiatura! Semplice! Leggete dunque ciò che insegna la Bibbia sul Paradiso e su quando il malfattore sarebbe stato in paradiso, nel libro "I testimoni di Geova. Un dialogo e un confronto partendo dalla Bibbia" scritto da Giuseppe Crocetti e stampato ...

Opera omnia (Vol. 1) - Le Confessioni (Agostino (sant')) 11/02/2017

S.Agostino riconobbe l'origine filosofica e pagana della Trinità

Opera omnia (Vol. 1) - Le Confessioni (Agostino (sant')) La confessione di Sant'Agostino che più mi ha colpito! In questo libro di cui sono state stampate tante copie con varie copertine, il cui titolo originale è Confessionum libri XIII o Confessiones, il "santo" cattolico fa decine e decine di confessioni, ma la confessione che più mi ha colpito di più si trova nel capitolo XIII dove il "santo" riflette sulla Trinità, e ne risulta che, benchè lo stesso Sant'Agostino, ritenuto “di importanza fondamentale per lo sviluppo occidentale romano della dottrina trinitaria, riconobbe l’origine filosofica e pagana del dogma della Trinità. Naturalmente quasi tutti i sacerdoti e gli ecclesiastici del cattolicesimo e della cristianità intera, negano questa storica e chiara origine filosofica e pagana della Trinità eppure l’autorevole Dictionnaire de Théologie Catholique (Dizionario della Teologia Cattolica) ammette che lo stesso “S.” Agostino riconobbe questa relazione. Perchè il "santo" cattolico Agostino mentre ragionò sulla Trinità, riconobbe l’origine filosofica e pagana del dogma cattolico? Ma è semplice! Agostino nella sua grande abilità di retore e nella sua posizione di grande conoscitore delle Sacre Scritture, non trovò mai che la "trinità" fosse insegnata da Dio, da Gesù e dagli Apostoli. Ma trovò invece che la definizione della fede cattolica come la troviamo espressa nei credo dei sinodi ecumenici della chiesa primitiva, mostra che furono usate categorie non bibliche della filosofia neoplatonica per formulare la dottrina della ...

Risiera di San Sabba, Trieste 28/01/2017

Giorno della memoria: Per ricordare che erano persone come noi.

Risiera di San Sabba, Trieste Prefazione Ieri, 27 di Gennaio, era il "giorno della Memoria", è importante ricordare le migliaia di morti dell'olocausto, ricordare che erano persone come noi e avevano la nostra stessa voglia di vivere. Non erano diverse da noi! Anch'io voglio oggi ricordare le vittime e i martiri dell'odio e del terrore, voglio ricordare in Ciao le vittime della follia umana. Voglio ricordare a tutti che è giusto fermarsi un momentino per "ascoltare" ciò che anche, senza volerlo, tentiamo di rimuovere dalla nostra mente! Chi è a CONOSCENZA che anche a Trieste esisteva un campo di sterminio nazista? Una realtà sulla quale si cerca di “chiudere occhi e orecchie”, è l'esistenza di un campo di sterminio nazista a Trieste, dove migliaia di persone come noi morirono da martiri, semplicemente perché non volevano uccidere i loro fratelli di altre nazioni o razze. Questo campo di sterminio nazista a Trieste è la Risiera di San Sabba. "Risiera di San Sabba", monumento nazionale A Trieste insieme alla mia famiglia siamo andati tempo fa a visitare la Risiera di San Sabba, monumento nazionale di Trieste. Una grande insegna alla sua entrata spiega che era un edificio usato da prima per uno scopo utile, la pilatura del riso, ma che fu “cambiato di utilità” dai nazisti tedeschi nel 1943, infatti fu “cambiato di utilità” e fu trasformato in un campo di "STERMINIO"! E', sentite che "onore", la "Risiera di San ...

La Bibbia aveva ragione (Werner Keller) 14/01/2017

Se la Bibbia ha ragione stiamo attenti al suo avvertimento!

La Bibbia aveva ragione (Werner Keller) Se la Bibbia ha ragione, perchè è importante dare ascolto al suo avvertimento di un pericolo imminente? Come comprendo gli esperti che si interessano di rivelare le truffe alimentari, riesco a capire molto bene i cristiani di oggi che rivelano le truffe religiose perpetuate dalle religioni ufficiali, anche Gesù in Apocalisse rivela le truffe religiose di quella che lui definisce una misteriosa prostituta chiamata "Babilonia la Grande". Perché i medici parliamo tanto circa il fumo delle sigarette e altre forme odierne di inquinamento? Semplicemente perché molti dei loro pazienti non si rendono pienamente conto dei pericoli che queste cose comportano per loro e per l’umanità. Allo stesso modo molti non si rendono conto che esiste la falsa religione e che essa comporta un pericolo per loro individualmente. Questa falsa religione esiste oggi come esisteva al tempo di Gesù Cristo, il quale mise chiaramente a nudo l’erroneità delle pratiche religiose degli scribi e farisei dei suoi giorni. Gesù Cristo disse senza mezzi termini che chi seguiva la religione "ufficiale" di allora, adorava Dio INVANO! Allo stesso modo Gesù Cristo, nel libro di Apocalisse, dice senza mezzi termini che chi segue oggi la religione "ufficiale" che non segue veramente le Sue istruzioni, adora Dio INVANO! Ma non solo, Gesù ci invita a "Uscire da essa", dalla religione ufficiale di oggi (Babilonia la Grande), se non vogliamo "partecipare con lei ai suoi peccati, e se non vogliamo ricevere parte delle sue ...

I cristiani e l'obiezione di coscienza al servizio militare 02/01/2017

"Uccidi chi ha la divisa di un'altro colore!" Solo chi Non lo fa?

I cristiani e l'obiezione di coscienza al servizio militare Prefazione Vi ricordate cosa dice Fabrizio De André nella sua canzone La guerra di Piero? In questa celebre ballata di De André, definita Marco Pandin: "Un solare inno pacifista ed antimilitarista", il soldato Piero, riflettendo sull'inutile ferocia della guerra, ( pazzia, definita da papa Francesco, ) vede in fondo ad una valle un soldato nemico che certamente prova le sue stesse paure ed è tormentato dai suoi stessi dubbi. La follia della guerra si capisce in questa ballata quando Piero muore con l'unica colpa di non aver ucciso un uomo con la divisa di un altro colore, non lo fa per vigliaccheria, ma, come canta Fabrizio De André, lo fa per un senso di fratellanza; perchè era consapevole di essere (come l'altro soldato) una semplice marionetta di un gioco disumano ed assurdo, che schiera uomini umili contro altri uomini umili, in una lotta senza senso, folle. Il libro I cristiani e l'obiezione di coscienza al servizio militare che è curato da A. Cavagna porta avanti questo logico ragionamento che da sempre contraddistingue i veri cristiani, quelli del primo secolo e quelli di oggi, i cristiani Testimoni di Geova, gli unici che mai hanno partecipato alle guerre delle nazioni per obbedienza a Gesù Cristo. Il testo di questo libro, comunque senza dirlo esplicitamente, si schiera in particolare contro la Chiesa Cattolica per il suo comportamento ambiguo nelle guerre di ogni tempo. San Massimiliano, martire perchè obiettore di coscienza Nel 295 dopo Cristo, Massimiliano, ...

Il paradiso in terra. Mappe del giardino dell'Eden (Alessandro Scafi) 15/12/2016

Presto vivremo senza mai morire su una terra paradisiaca!

Il paradiso in terra. Mappe del giardino dell'Eden (Alessandro Scafi) Potete vivere per sempre su una terra paradisiaca NEL 480 a.Cristo il re persiano Serse I, stava passando in rassegna le sue truppe prima di una battaglia. Secondo lo storico greco Erodoto, osservando i suoi uomini il re scoppiò a piangere. Perché? Serse disse: “Mi è sopraggiunto un senso di commiserazione, al pensare quanto è breve nel suo complesso la vita umana, se di tutta questa enorme folla nessuno sarà in vita fra 100 anni”. Probabilmente anche voi avete notato con tristezza che la vita è breve e che nessuno vuole invecchiare, ammalarsi e morire. Oh, se solo potessimo godere la vita in uno stato di vigore giovanile e felicità! Fatto significativo, in un articolo intitolato “Vogliono vivere”, il New York Times Magazine citava un ricercatore che ha detto: “Credo davvero che potremmo essere la prima generazione che vivrà per sempre”! La promessa del vero Dio Forse credete anche voi che la vita eterna sia possibile. Magari ci credete perché la Bibbia promette che possiamo vivere per sempre qui sulla terra? Leggendo qualche libro che spiega la Sacra Bibbia e capirete che potrete vivere per sempre su una terra paradisiaca e capirete pure voi come vivere per sempre su una terra paradisiaca, senza mai invecchiare e morire è possibilissimo! E, soprattutto, sarete meravigliati della straordinaria chiarezza e logica della Sacra Bibbia a differenza di ciò che ci hanno insegnato da piccoli al catechismo religioso! Alessandro Scafi, l'autore del libro "Il paradiso in ...

Vacanze di Natale : a casa o in viaggio ? 10/12/2016

IN CASA, ma senza festeggiare il Natale! Perchè è meglio così?

Vacanze di Natale : a casa o in viaggio ? Il Natale significa cose diverse per persone diverse. Molti lo considerano un periodo di vacanza in cui tutta la famiglia si ritrova. Attendono il Natale come un’occasione gioiosa caratterizzata da buon cibo, canti e balli, compagnie preferite e scambio di doni. Non riassumereste così il prossimo Natale? Ci saranno tutti i miei nonni. Saranno tutti occupati a cucinare, e probabilmente aumenterò di una decina di chili. È la sola occasione dell’anno in cui tutta la famiglia si ritrova. È una cosa davvero eccellente che le famiglie si riuniscano. Anche un dono fatto per esprimere sincero amore può avere molto significato. La Sacra Bibbia da cui mi faccio guidare, incoraggia: “Praticate il dare”. Dice pure: “Vi è più felicità nel dare che nel ricevere”. Che cos’è che non va nel Natale? Avete notato che nel periodo natalizio spesso non vi è felicità? Ho letto ciò che un sacerdote disse sul Natale “l’annuo periodo della depressione e della nevrosi”. Vi siete mai guardati in giro nei grandi centri commerciali? Non notate gente che corre qua e là, per prendere un regalo per il tal dei tali, ed è realmente di malumore. Non fanno regali con gioia! Uno scrittore molto riflessivo additò altri problemi che sorgono a Natale: “Questo è il tempo in cui gli alcolizzati emendati cercano bar intimi e gettano via l’avvenire, il tempo in cui mariti normalmente fedeli cominciano a notare come la gonna di gabardine aderisce alla coscia della segretaria”. L’FBI registra più omicidi in dicembre ...

Impariamo dal grande Insegnante (Watch Tower Tract Society) 28/11/2016

Una domanda a cui nessuno ha mai saputo rispondermi in chiesa

Impariamo dal grande Insegnante (Watch Tower Tract Society) Una domanda che mi sono fatto spesso è "Perchè Giobbe venne premiato da Dio per la sua lealtà e ricevette il doppio di tutto ciò che aveva prima, ma non il doppio dei figli che erano morti?" Faccio un breve riassunto degli avvenimenti. Satana sostiene che la rettitudine di Giobbe è motivata soltanto da interesse e quindi ha il permesso da Dio di "toccare i suoi beni". Giobbe perde bovini, pecore e i dieci figli, tutti in un solo giorno, ma non rinuncia all’integrità. Poi è colpito da una malattia penosa, ripugnante, ma rifiuta di maledire Dio; quindi Giobbe rimane fedele benchè provato da Satana fino all'osso. Nessuno me lo ha saputo spiegare in chiesa LA MIA DOMANDA del perchè Giobbe che venne premiato da Dio per la sua lealtà ricevette il doppio di tutto ciò che aveva perso, ma non ricevette il doppio dei figli morti, non ha avuto alcuna risposta nella mia chiesa fino a che la frequentavo. Infatti Giobbe è benedetto e finisce per avere il doppio, rispetto a prima, in quanto a greggi e armenti, ma riceve solo altri dieci figli, sette maschi e tre femmine, NON RICEVE IL DOPPIO DEI FIGLI MORTI COME TUTTO IL RESTO La risposta non me la sapeva dare nessuno, i preti la sorvolavano imbarazzati... Nessun altro me lo ha saputo spiegare in chiesa. Persino, in chiesa, alcuni non avendo mai sentito leggere o non avendo mai letto personalmente la Bibbia, non avevano nemmeno un'idea vaga di cosa era successo a Giobbe. Pensavano solo che Giobbe era un uomo "paziente" perchè ebbe molta ...
Visualizza altre opinioni Torna sopra