Condividi questa pagina su

arancione Status arancione (Livello 6/10)

EDIZIONI.AZZURRA7

EDIZIONI.AZZURRA7

Profilo utente non disponibile. La persona che stai cercando non è più un utente di Ciao.

Opinioni scritte

dal 10/12/2009

65

Sola di fronte al Leone (Simone Arnold Liebster) 25/08/2017

Una ragazzina resiste al regime nazista

Sola di fronte al Leone (Simone Arnold Liebster) Una ragazzina resiste al regime nazista e ha vinto il regime della morte Alsazia, anni Trenta. Simone, una ragazzina felice e spensierata, scopre a poco a poco la povertà, l'ingiustizia, l'intolleranza e quindi l'angoscia della guerra, degli arresti e degli interrogatori. A scuola, in città e ovunque è sempre più sola di fronte al "Leone", il sistema nazista avido di prede. Costanza, 9 luglio 1943. La porta dell'istituto Wessenberg viene serrata pesantemente. Simone viene separata con crudeltà da sua madre e internata in un riformatorio nazista, Privata di tutte le sue gioie. Sola nella tana del Leone ... Fino a oggi il destino dei figli dei testimoni di Geova, che hanno rigettato l'ideologia nazista fin dai suoi albori, è stato totalmente occultato Con uno stile vivace e anche un tocco di umorismo, Simone Arnold Liebster narra la sua sopravvivenza a un mondo diventato improvvisamente tragico e duro, e la vittoria di una ragazzina normale e vulnerabile in lotta contro il Leone. La sua autobiografia dà alle vittime ignote del nazionalsocialismo un viso, un'identità. È anche una prova molto avvincente che la coscienza ha la forza di resistere a ogni manipolazione, anche sotto pressioni estreme. Fino a oggi il destino dei figli dei testimoni di Geova, che hanno rigettato l'ideologia nazista fin dai suoi albori, è stato totalmente occultato. Questo racconto, simile nella sua forma al Diario di ...

Il Gigante di cartone... con la trave nell'occhio (Umberto Polizzi) 15/07/2017

Analisi critica dei metodi discriminatori adottati dalla chiesa

Il Gigante di cartone... con la trave nell'occhio (Umberto Polizzi) Libro che analizza la condotta dell'alto clero cattolico Questo è il titolo del libro per esteso: IL GIGANTE DI CARTONE CON LA TRAVE NELL'OCCHIO - Analisi critica dei metodi discriminatori adottati dalla chiesa cattolica romana mediante i suoi gruppi "antisette. Rovesciare l'immagine che molti religiosi di gruppi di minoranza hanno, è stato sempre “costume” dell'autorità ecclesiastica predominante in Italia e nel mondo. Trasformare l'atteggiamento nei confronti di queste minoranze religiose che è, in fondo, incontro con "ciò che un altro ha da dire” e abituandosi a controllare e verificare le proprie capacità di ascolto nella discussione, nella situazione, cioè, nella comprensione altrui dei punti referenziati con le Sacre Scritture, potrebbe divenire fattore fondamentale di umiltà, unione e dignità per entrambi gli schieramenti. Se non fosse per l'egemonica interferenza del clero della 'cristianità' apostata, si potrebbero evitare sofferenze alle 'minoranze' che storicamente, nei confronti della prepotenza di chi ha potere, sono sempre stati considerati 'perdenti' per cui molti di questi, infaustamente, sfociano nel deprecato fondamentalismo. Questo rimanda di fare emergere e fissare le valutazioni dei 'diversi' in quanto al 'credo' che in altri tempi, non tanto remoti, sarebbe significato il 'rogo'. In questo libro Umberto Polizzi, giornalista e scrittore, analizza la condotta ...

Emotrasfusioni infette 30/05/2017

Informazioni che generalmente i pazienti medi non conoscono

Emotrasfusioni infette Utile l'informazione per vivere senza complicazioni dal sangue Dopo la precedente recensione sul libro "Sangue Sporco", ho visto alcuni che, pur ammettendo la cosa, cercano di non demonizzare le trasfusioni di sangue. Mi sento in dovere di chiarire la gravità della cosa. Siamo arrivati a tutt'oggi, (Aprile 2017), a 41.000,00 milioni di €. Questo è ciò che il governo italiano dovrà sborsare a favore di tutti i cittadini che sono stati rovinati a causa delle trasfusioni di sangue. Poichè ogni essere umano potrebbe incorrere nel dover ricevere del sangue, è essenziale che chi vuole vivere senza complicazioni, si informi. Continuano gli "sbagli a causa di chi è al potere" Sono centinaia i malati, o i loro eredi, che dovranno essere risarciti dal ministero della Salute per i danni subiti da trasfusioni con sangue infetto. Lo ha deciso la prima corte d’appello civile di Roma con una sentenza nella quale ha riunito una serie di ricorsi, tanto che la vertenza ha assunto le caratteristiche e la portata di una class-action. Ci vorrà un altro giudizio per quantificare l’indennizzo, ma l’Amev (Associazione malati emotrasfusi e vaccinati) calcola che si tratterà di almeno centomila euro per ognuno dei 300 ricorrenti: in sostanza più di 30 milioni. Una somma pro capite che la corte europea di Strasburgo ha considerato adeguata già nel ...

Sangue sporco. Trasfusioni, errori e malasanità (Giovanni Del Giaccio) 22/05/2017

Un libro inchiesta che apre gli occhi

Sangue sporco. Trasfusioni, errori e malasanità (Giovanni Del Giaccio) PREFAZIONE Sono tanti i fatti di cronaca, gli eventi, i processi, gli individui detentori di forme di potere o giudizio a vario titolo che gradualmente ti portano al convincimento che in Italia, nel nostro Paese, nel baluardo della civiltà occidentale, il valore della vita sia un valore del tutto relativo. Per un breve ma prezioso tratto ho avuto la fortuna di avere Giovanni a fianco dal punto di vista professionale. La collaborazione risale ai tempi in cui stendevo il saggio-inchiesta Malapolizia, una discesa negli inferi degli abusi di polizia. Un lavoro simile a questo libro, per tanti motivi. Solo grazie a lui la storia di Stefano Brunetti, un uomo di Anzio vilmente pestato a morte in un commissariato di polizia, è stata inserita nel libro ed è oggi di dominio pubblico. Giovanni sa bene cosa significhi lottare per i diritti civili, utilizzando gli strumenti che un giornalista ha a disposizione. Sa anche che quegli strumenti possono avere effetti dirompenti, rompere i muri del silenzio, dare voce a chi non ne ha; e ciò esula dal mero mestiere giornalistico inteso come redazione di notizie, magari costruite su fonti ufficiali, magari allineate a indebite pressioni esterne. Scrivere di diritti civili porta con sé, necessariamente, un desiderio genuino di lotta. Scrivere per i diritti civili comporta, necessariamente, indipendenza. E questo è un libro indipendente. Ogni pagina trasuda autenticità, ogni storia personale raccolta dall'autore grida dolore e voglia di ...

Via Crucis (Gianluigi Nuzzi) 19/04/2017

La difficile lotta per cambiare la Chiesa

Via Crucis (Gianluigi Nuzzi) Questo libro Avvertenza I dati riferiti in questo libro fotografano la situazione economica e finanziaria del Vaticano secondo i documenti avuti in visione e quindi aggiornata fino all'inverno del 2013-14, quando non esplicitamente indicato in modo diverso. Si è deciso di divulgare anche documenti riservati, segreti o sotto segreto pontificio, data l'autorevolezza delle fonti di provenienza, per l'enorme rilevanza testimoniale e di cronaca delle notizie in essi contenuti, che li rende di evidente e pacifico interesse pubblico. In modo incontrovertibile questi documenti sono stati liberamente messi a disposizione da vari soggetti che ne avevano titolarirà e regolare accesso. Nessun documento è stato quindi visionato o prodotto in fotocopia illecitamente. Questo fatto è facilmente e soprattutto immediatamente documentabile nel momento in cui dovesse ritenersi opportuno, o necessario, per smentire in radice qualsiasi possibile atto e manovra tesi a delegittimare il contenuto. L'Autore GIANLUIGI NUZZI, milanese, è autore di deverse inchieste e scoop che hanno avuto vasta eco, anche internazionale. Nel 2009, con VATICANO SPA, ha rivelato, grazie alle carte segrete di monsignor Renato Dardozzi, gli scandali finanziari e politici dei sacri palazzi, accelerando le dimissioni del presidente dello Ior, Angelo Caloia, in carica da vent'anni. È seguita nel 2010 la pubblicazione di ...

Studi sulle Scritture 1886-1904 (Charles T. Russell) 24/02/2017

Un' opera in sei volume che presenta la verità!

Studi sulle Scritture 1886-1904 (Charles T. Russell) Descrizione Quest'opera presenta la verità, mostra la forza e la bellezza e solo dopo suggerisce l'allontanamento dagli errori, non solo come non approvati da Dio, ma assolutamente inutili e molto dannosi. In questo modo, il lettore in questi sei volumi, trova ad ogni passo una fortificazione della fede e una vicinanza con il Signore e alla fine ottiene la fiducia che si trova sulla via giusta. Dopo che la verità è compresa, sempre di più ci accorgiamo che gli errori sono assurdi, senza valore, dannosi, e così sono abbandonati con gioia. CHIARIMENTO Si comunica che per effettuare la traduzione di questa opera è stato utilizzato il testo originale inglese provveduto dagli "Studenti Biblici" americani. Inoltre è stata dedicata particolare cura nella sua traduzione, essendo il linguaggio di quasi 100 anni fà. OPERA UNICA! Chi l'ha scritta? L'Autore dei volumi è Charles Taze Russell (Pittsburgh, 16 febbraio 1852 – 31 ottobre 1916) è stato un predicatore statunitense, considerato il fondatore degli Studenti biblici, movimento che nel 1931 prese il nome di Testimoni di Geova Foto Russell L'Autore Charles Taze Russell fu il primo presidente della Watch Tower Bible and Tract Society of Pennsylvania. OGNI VOLUME in dettaglio IL DIVIN PIANO DELLE ETÀ - VOLUME I Autore: CHARLES TAZE RUSSELL Formato: 17 X ...

Fede in cammino. La mia vita di servizio gioioso con i Testimoni di Geova (A. M. Macmillan) 03/01/2017

Un libro per chi cerca stabilità, fede e sicurezza!

Fede in cammino. La mia vita di servizio gioioso con i Testimoni di Geova (A. M. Macmillan) INTRODUZIONE Al lettore: A. H. Macmillan è conosciuto da tutti i Testimoni di Geova del mondo. La sua lunga e rilevante associazione con la Società Torre di Guardia di Bibbie Trattati e il fedele stato di servizio quale Ministro Cristiano, lo hanno reso caro ai suoi molti amici. Verso la fine del 1955 il Sig. Macmillan chiese di poter usare le attrezzature della Società per scrivere un racconto delle sue esperienze nel ministero. Poiché egli è un membro fidato del personale della Sede Generale, gli fu data l’autorizzazione. Pochi mesi fa egli mi informò che il lavoro era finito e su sua richiesta accettai di leggere il manoscritto per apportarvi alcune correzioni tecniche. Ben presto la mia attenzione fu assorbita dalla storia e dalle vicende della sua vita in associazione con i Testimoni di Geova. Questo libro è più che la storia della crescente fede di un uomo. Credo che il Sig. Macmillan abbia fatto un sincero sforzo per cogliere e descrivere la vera essenza della religione che, come egli riconosce, ha dato un significato alla sua vita. Ci mostra i Testimoni di Geova come uomini. Ammette i loro errori e spiega perché nessuna organizzazione umana può essere infallibile. Allo stesso tempo rivela le loro speranze, e presenta fondate ragioni Scritturali per l’appello che queste speranze rivolgono a uomini di ogni specie. Il libro è un racconto sincero e verace. E’ particolare solo nelle esperienze personali di A. H. Macmillan. Sotto molti altri aspetti potrebbe essere la ...

I testimoni di Geova e la tradizione della Bibbia. Una risposta alla critica di Valerio Polidori 13/11/2016

F.B.SPIRITO risponde al LIBRO diffamatorio di Valerio Polidori

I testimoni di Geova e la tradizione della Bibbia. Una risposta alla critica di Valerio Polidori La semplicità con cui i critici dei Testimoni di Geova, ed in particolare della Traduzione del Nuovo Mondo, cercano di attaccarli rivela la loro scarsa capacità di giudizio e la loro parzialità e incompetenza teologica. Il libro di Polidori non fà eccezione. Egli presenta una serie di argomenti il cui unico scopo è quello di polemizzare con traduzioni che semplicemente urtano la teologia ufficiale della sua chiesa d'appartenenza. Anche se l'autore manifesta una perizia quasi odontoiatrica nell'estrarre dei particolari filologici che, a suo dire, dimostrerebbero le presunte "falsificazioni" fatte dai Testimoni di Geova, in realtà il suo lavoro non va oltre una visione apologetica e poco aggiornata del processo di traduzione delle scritture. Più che alla persona di cultura, cui l'autore dice di rivolgersi, l'opera sembra invece essere costruita ad hoc proprio per impressionare chi non ha nè la cultura ne gli strumenti per rendersi conto della superficialità e, a volte, della scorrettezza degli argomenti messi in campo da Polidori. Attraverso una puntuale analisi, Felice Buon Spirito, servendosi dei più aggiornati strumenti di ricerca e analizzando il testo greco, fa emergere, primo, i difetti del lavoro di Polidori mettendole a nudo la sua incompetenza e faziosità. Secondo, accuratamente, dimostra come la critica mossa da Polidori alla Traduzione del Nuovo Mondo sia completamente ...

Dio esiste. Come l'ateo più famoso del mondo ha cambiato idea (Antony Flew, Roy A. Varghese) 11/10/2016

Encomio a "Dio esiste"

Dio esiste. Come l'ateo più famoso del mondo ha cambiato idea (Antony Flew, Roy A. Varghese) Avere fede nella ragione "Quanto conta oggi porsi il tema dell'esistenza di Dio? Nell'ambito culturale caratterizzato da un indifferente post-nichilismo e dal neomaterialismo riduzionista, rilanciato nelle recenti discipline delle neuro-scienze e delle scienze bio-fisiche, in cosa crede la persona che crede? Non nascondiamoci. Affrontiamo la questione. Oggi chi crede in Dio e lo afferma è sempre più soggetto a polemiche attenzioni. Si è ritenuti dogmatici e bigotti, con tutta una serie di conseguenze sul piano etico e sociale (tradizionalista, integralista, conservatore); si è considerati immaturi ed infantili, o untuosamente pietosi e consolatori verso se stessi. Si è accusati di mancanza di "senso critico" a favore di una vuota e mielata apologetica. Oppure il credere in Dio è un'opposizione personale e, come tale, alla stessa stregua di tante altre opzioni garantite dal diritto pragmatico di convenienza del convivere sociale, il cui baricentro sembra essere la convinzione che l'individuo sia l'unica fonte creativa dei valori etici. Forse è una storia vecchia: la fede come menzogna, superstizione e dominio delle masse. In sintesi il tema di Dio non è accessibile per la scienza, il pensiero e la ragione: per tali forme di ricerca, Dio è un ignoto, è noli me tangere. Antony Flew è stato un esponente sui generis di rilievo della filosofia analitica inglese. È noto come la sua posizione speculativa sia stata rigorosamente atea. L'essenza della sua argomentazione si ispira e ...

Quando Gesù divenne Dio. La grande controversia sulla divinità di Cristo negli ultimi giorni dell'impero romano (Richard E. Rubestein) 20/08/2016

La Grande Controversia sulla Divinità di Cristo.

Quando Gesù divenne Dio. La grande controversia sulla divinità di Cristo negli ultimi giorni dell'impero romano (Richard E. Rubestein) La Grande Controversia sulla Divinità di Cristo Da dove proviene l'insegnamento cardine della cristianità: Il dogma della Trinità? In questo Best Seller si segue la storia appassionata di una controversia che per circa un secolo agitò il mondo romano, in cui si diedero battaglia, senza esclusione di colpi, i partigiani di Ario e quelli di Atanasio. Un libro dunque che racconta e spiega in maniera chiara e scorrevole, la storia della grandiosa controversia sulla nascita della dottrina della Trinità, iniziata nel 300 d. Cristo. Costantino il Grande, primo imperatore cristiano Nel 324, dopo tre secoli di persecuzioni, il cristianesimo entra in un’epoca di pace e Costantino il Grande diventa il primo imperatore cristiano. Ma appena riconosciuta ufficialmente la Chiesa deve affrontare una delle controversie più violente della sua storia. All’inizio del IV secolo lo statuto teologico di Gesù, il Figlio di Dio, non era stato ancora definito. Gesù era uguale a suo Padre condividendone la stessa essenza divina, come proclamava il vescovo di Alessandria Atanasio, oppure era una creatura, certo di rango elevato, ma subordinato al suo creatore, come sosteneva Ario, un semplice prete? Questa controversia nascondeva una considerevole posta in gioco: * l’unità dell’Impero e quella della Chiesa * la condizione stessa dell’uomo e il suo possibile accesso alla divinità In questo libro, Rubenstein ci racconta la storia appassionata di questa ...

Il silenzio di Pio XII. Papa Pacelli e il nazifascismo (Carlo Falconi) 27/07/2016

Il silenzio di Pio XII. (Papa Pacelli)... Vicario di Cristo?

Il silenzio di Pio XII. Papa Pacelli e il nazifascismo (Carlo Falconi) Un libro scritto da chi la chiesa la conosceva bene Autore: CARLO FALCONI Formato: 15 X 21 Pagine: 520 Anno: 2006 Editore: KAOS EDIZIONI Spedizione: ORDINARIA: €. 1,28 fino a 2 Kg. | €. 3,95 fino a 5 Kg |Oltre fino a 20 Kg. €. 9,10 | Negozio SHOP: Come pagare: 1 Bollettino Postale | 2 Carta di Credito | 3 Bonifico Bancario: Naz. e Internaz.| L'Autore CARLO FALCONI, ex sacerdote CARLO FALCONI (1915-1998), ordinato sacerdote nel 1938, lasciò la Chiesa nel 1949, e si dedicò a un’intensa attività saggistica e giornalistica di studioso del cattolicesimo. Tra le sue opere più note: Gli spretati, o del diritto all’apostasia (del 1958, ripubblicato dalla Kaos edizioni nel 2003). Il testo affronta il problema morale dei rapporti fra il vaticano, Pio XII e il nazifascismo In questo celebre saggio (scritto e pubblicato a metà degli anni Sessanta del secolo scorso), il vaticanista Carlo Falconi affronta anzitutto il problema morale dei rapporti fra il vaticano e Pio XII e il nazifascismo, anche alla luce dei postulati del pensiero teologico cattolico. Quindi , sulla base di una ricca documentazione reperita negli archivi di Varsavia e Zagabria, Falconi analizza il divenire dell’attività politico-diplomatica della Santa sede di papa Pacelli con la Polonia occupata dai nazisti e con lo Stato indipendente di Croazia del nazifascista Ante Pevelic. Qualche attenuante lo libera da una ...

Via col vento in Vaticano (I Millenari) 19/06/2016

Chi si è affrettato a condannare questo libro?

Via col vento in Vaticano (I Millenari) Per servile conformismo e remissività si affrettano a condannare questo libro "L'alleanza di Dio con i poveri e gli umili è in contraddizione con l'arroganza di ogni potere, che condanna e elimina l'innocente scomodo. Questo libro è un’eco raccolta nel deserto, un colombo libero con un messaggio nella zampa, una bottiglia in mare con dentro un ammonimento... Se Dio investe qualcuno del carisma di denunciare le rilassatezze, gli agi, i raggiri, gli intrallazzi, gli ozi, i privilegi 'di una certa casta clericale, da costoro, ammantati di mistico zelo per apparire i difensori della santità della Chiesa, lui, il denunciante, deve attendersi una reazione altrettanto feroce... Molti giudici severi, stracciandosi le vesti, punteranno il dito accusatore, indignati, stupiti, offesi, disgustati, ostili, contro chi ha scelto codesta forma d'informazione, da essi ritenuta dissacrante. E per servile conformismo e remissività, si affrettano a condannare questo libro...” Chi sono i Millenari? Millenari è uno pseudonimo in cui si nasconde un gruppo di prelati della Curia romana. Chi meglio di loro poteva descrivere le miserie umane che riguardano gli uomini di chiesa? Libro che descrive le miserie umane che riguardano gli uomini di chiesa Ho appena terminato la lettura del libro “Fumo di satana in Vaticano” scritto dai stessi autori. Questo volume può essere considerato il seguito del best seller “Via col vento in Vaticano”[2], sempre degli stessi autori. I due volumi descrivono le ...

A sua immagine. Cristo, la sua divinità e la trinità (Carlo Siracusa) 25/05/2016

Gesù: l'immagine diversa dalle dottrine ufficiali della Chiesa

A sua immagine. Cristo, la sua divinità e la trinità (Carlo Siracusa) Prefazione Come l'immagine di un puzzle, diventa chiara, quando l'insieme dei singoli pezzi vengono avvicinati l'uno accanto ali 'altro, così è la Bibbia, formata da espressioni incastonate all'interno di un concetto, che va esaminato alla luce dell' intero contesto, poiché ogni sua espressione, ogni parola ogni respiro d'essa, proviene dalla stessa Fonte ispiratrice, come parte di un unico progetto divino. L'immagine di Cristo, è stata oggetto di travagliate controversie, spesso motivate da speculazioni millenarie, basate su parole e concetti, piuttosto che sull 'armonioso corpo delle Scritture. Sulla base dei Testi ispirati, e alla luce del loro contesto immediato e globale, in questo libro viene tracciata l'identità del Gesù biblico, partendo dagli sviluppi che hanno portato all'affermazione della dottrina trinitaria, per finire con l'analisi dettagliata di aleuni passi Cristologici controversi. ............... ............... ............... ............... ........... cliccare sull'immagine per ingrandire Contenuto dell'opera sull'identificazione della figura di Cristo Carlo Siracusa, appassionato studioso di teologia biblica e ricercatore delle dottrine principali del Cristianesimo primitivo. Ha avuto il suo primo approccio con i Testi sacri, già sin dalla sua adolescenza. Studi liceali; agente di commercio, imprenditore; ha sviluppato competenze nel campo dell'informatica, della ...

In difesa dei testimoni di Geova. Una risposta a studiosi e critici (Greg Stafford) 15/04/2016

Confutata ogni accusa nei confronti dei cristiani T.d. Geova!

In difesa dei testimoni di Geova. Una risposta a studiosi e critici (Greg Stafford) Molti hanno descritto i Testimoni di Geova in una luce negativa A motivo delle molteplici differenze rispetto alle principali chiese della cristianità, i Testimoni di Geova sono spesso considerati una “setta” o un gruppo eretico che abbraccia un cristianesimo diverso da quello di Gesù e degli apostoli. Centinaia di libri, opuscoli, articoli e programmi radio e televisivi hanno descritto i Testimoni di Geova in una luce negativa. Ciò è spesso dovuto ad incomprensioni relative al credo e alle pratiche dei Testimoni. In molti casi tuttavia, la critica è motivata da un profondo pregiudizio. Un libro che nasce con lo scopo di riesaminare le dottrine dei cristiani testimoni di Geova Greg Stafford ritiene che i punti chiave delle differenze dottrinali tra i cristiani testimoni di Geova e le altre confessioni della cristianità debbano essere riesaminati alla luce di prove bibliche, storiche, filologiche e grammaticali. Questo libro nasce con questo scopo e include una dotta e dettagliata discussione sulla dottrina della Trinità e sulla cristologia. Contiene anche una illuminante trattazione sull’uso del nome divino nel Nuovo Testamento e vi si trova spiegata con profonda padronanza delle lingue bibliche (ebraico, aramaico e greco) l’infondatezza delle critiche di manipolazione rivolte ai traduttori della Traduzione del Nuovo Mondo delle Sacre Scritture. Un capitolo contiene informazioni sulla posizione controversa dei Testimoni sul sangue e le trasfusioni Non poteva mancare ...

La cronologia persiana e la durata dell'esilio babilonese degli ebrei. 50 o 70 anni? (Vol. 1) - Cronologie assira, babilonese, egiziana e persinaa a confronto con la cronologia biblica (Rolf Furuli) 07/03/2016

Cronologia Assira, Babilonese, Egiziana II PARTE

La cronologia persiana e la durata dell'esilio babilonese degli ebrei. 50 o 70 anni? (Vol. 1) - Cronologie assira, babilonese, egiziana e persinaa a confronto con la cronologia biblica (Rolf Furuli) Il diario astronomico VAT 4956 indica che il 37° anno di Nabucodonosor fu il 568 a.E.V. e la tavola Strm Kambys indica il 7° anno di Cambise come corrispondente al 523 a.E.V. Questo però lascerebbe solamente circa 50 anni per l'esilio in Babilonia del popolo ebraico, laddove la Bibbia dice, con certezza, che Gerusalemme restò una distesa desolata per 70 anni. Una o due delle fonti, quindi, deve essere necessariamente errata. Ma quale? Lo scopo della presente opera è di gettare nuova luce sull'argomento. La questione relativa alla cronologia biblica è al centro di una grande controversia tra i vari studiosi. Molti presumono che la Bibbia sia in errore e non attendibile quindi sotto il profilo storico, di conseguenza, se una qualsiasi delle antiche cronologie, come quella persiana, risulta confermare il calcolo del tempo come è svolto in ordine temporale nel testo biblico, essa riaccende le concrete possibilità che la Bibbia sia perfettamente attendibile anche per quanto riguarda il calcolo del tempo. Quanto è durato l'esilio babilonese degli ebrei? Come il lettore potrà rendersi conto esaminando le scoperte del prof. Rolf Furuli, lungi dall'essere una tediosa questione accademica che coinvolge le opinioni dei vari studiosi del campo, l'antica cronologia persiana riporta in una nuova avvincente luce la profezia biblica, non solo per quanto riguarda il passato, ma soprattutto per quanto è rivolta ai nostri ...
Visualizza altre opinioni Torna sopra