Condividi questa pagina su

viola Status viola (Livello 4/10)

Esmeralda86

Esmeralda86

Profilo utente non disponibile. La persona che stai cercando non è più un utente di Ciao.

Opinioni scritte

dal 01/07/2015

94

Detective Hanshichi. I misteri della città di Edo (Okamoto Kido) 01/12/2015

Un dedective di altri tempi.

Detective Hanshichi. I misteri della città di Edo (Okamoto Kido) Io quando penso al Japone immediatamente mi vengono in mente i fiori di cigliegio, il kimono, il té buono, il sake (una bevanda tradizionale japonese alcolica estrata dal riso), alla tecnologia, ed ad altre cose e tradizioni bellissime legate con questo paese. Sono molto legata ai scrittori japonesi ed alla loro arte la ritengo unica. Ma credo che ogni scrittore è unico nel suo genere. Vi presento oggi Okamoto Kido un scritore japonese che scrisse libri meravigliosi ma altretanto divertenti. Io personalmento ho letto solo la prima parte di "Detective Hanshichi" Sto aspettando il secondo volume dopo un ordine online. BREVE SINTESI SU OKAMOTO KIDO Kido Okamoto , all'anagrafe Keiji Okamoto (Tokyo, 15 ottobre 1872 – 1º marzo, 1939) è stato uno scrittore giapponese, considerato il maggior rappresentante del Nuovo Teatro Kabuki. La conoscenza della lingua inglese gli permise di leggere Le avventure di Sherlock Holmes da cui trasse successivamente lo spunto per il detective Hanshichi, personaggio che lo ha reso il fondatore del "romanzo poliziesco" giapponese. In virtù del successo ottenuto, i suoi racconti gialli (scritti fra il 1917 e il 1937) sono stati adattati per la radio, la televisione, il cinema e i suoi libri tradotti in decine di lingue, italiano incluso. LA TRAMA DI "DEDECTIVE HANSHICHI" Come ho già detto io ho letto il primo volume di questo libro, che è una raccolta di indagini del detective Hanshichi, ovviamente quardando anche l'epoca in cui autore svolse la sua ...

La ragazza del cinema (Marguerite Duras) 30/11/2015

Semplicemente divina.

La ragazza del cinema (Marguerite Duras) Eccomi qui con un altra recensione questa di oggi è un libro che ho letto venerdi sera inseme ad un altro ma per ora scrivo su questo meraviglioso libro. Non conoscevo Marguerite Duras lo conosciuta attraverso la recensione di una ciaona (Opera2007) devo dire ottima consigliera. "La ragazza del cinema" lo trovato nella libreria del usato della mia città. Appena lo visto il titolo non me la sono lasciata scapare, un libro di circa centodieci pagine che ho finito venerdi sera insieme ad altro libro. Devo dire che questa scritrice ha un stile sublime nel scrivere. Cosi mi sono messa a fare ricerche su internet per procurarmi tutta la sua opera. -BIBIOGRAFIA DEL AUTRICE. Marguerite Duras, pseudonimo di Marguerite Germaine Marie Donnadieu (Saigon, 4 aprile 1914 – Parigi, 3 marzo 1996), è stata una scrittrice e regista francese. Nacque a Gia Dinh, città che negli anni Cinquanta viene agglomerata da Saigon, nell'Indocina francese (oggi Vietnam), il 4 aprile del 1914. Il padre, Henri Donnadieu, era dirigente scolastico e la madre, Marie, insegnante, ambedue coloni francesi. Successivamente la famiglia si trasferisce prima a Sadek e poi a Vinhlong, dove la madre, rimasta vedova, muore durante una alluvione. Viene mandata in collegio a Saigon ove si innamora di un ricco e giovane cinese. La sua esperienza in Indocina, la lebbra, la giungla, la società coloniale, la natura riemergeranno sempre dai suoi numerosi romanzi. Nel 1932 si trasferisce in Francia, per studiare diritto, ...

Cucina ebraica (Roberta Anau, Elena Loewenthal) 26/11/2015

Buona!! Ma mi aspettavo di più!!

Cucina ebraica (Roberta Anau, Elena Loewenthal) Dopo la cucina etnica araba alla fine ho preso anche la cucina etnica ebraica. Devo dire che mi aspettavo di più da questo libro e ovviamente di più dalle ricette. Mi spiego meglio, conosco la cucina ebraica perché ho delle amiche che provengono da Israele,ed tipico ebraico in questo libro ho trovato ben poche ricette. Ho trovato ricette regionali adattate alla alimentazione Kasher allora non è la tipica cucina ebraica è semplicemente cucina regionale adattata alle regole della alimentazione Kasher. Per chi non conoscesse queste regole non scritte nel vecchio testamento della Sacra Bibbia. Praticamente le dieci tavole di Mosse. Ma torniamo al libro quello che mi e piaciuto ed come e strutturato. CUCINA EBRAICA La struttura di questo libro comincia con: -Introduzione (dove si presenta la cucina ebraica e le regole Kasher) -Le regole alimentari (ciò che si usa e ciò che è vietato mangiare) -La cucina ebraica -Le tante cucine ebraiche (praticamente la cucina ebraica è un mix e cioè ricette dei paesi dove il popolo ebreo ha trovato rifugio in ogni caso si tratta di ricette di una volta). ANTIPASTI Devo dire che il capitolo dei antipasti è uno di quelli che mi e piaciuto tanto. C'erano anche più ricette di questo splendido paese. Ad esempio: hummus o falafel a me sono piaciute tantissimo anzi le cucino anche molto spesso. PRIMI PIATTI In questo capitolo invece ho trovato poco di mio gradimento anche perché loro usano la carne di oca che io non mangio. L'unica ricetta che ho ...

Rougj Mascara Nero Extra Volume 25/11/2015

Che sorpresa amara!!

Rougj Mascara Nero Extra Volume Ciao ciaoni torno per recensire qualche prodotto che ho appena finito con qualcuno mi sono trovata bene con altri devo dire la verita di meno ma molto di meno. Rougj è una marca che trovi in farmacia a baso prezzo devo dire che ho provato precchi di questi prodotti e in generale mi piaciono ma questo mascara è stato davvero un amara sorpresa. LA MIA ESPERIENZA CON ROUGJ Uso il mascara molto spesso quindi non manca mai tra i miei cosmetici. Trovando questo mascara in offerta lancio a 2.99 ne ho approfittato per provarlo. A mio parere ha una spazzola buona, ma crea molti grumi almeno nelle mie ciglia e in più la cosa insolita è che le appicica tra di loro. Non proprio quello che volevo da un mascara. Io ho già le ciglia lunghe però essendo un mascara che dovrebbe donare extra volume il volume neanche lo visto. Devo specifficare che Rougj non testa i prodotti sui animali.

Liquirizia 24/11/2015

Liquirizia un altra storia di bontà.

Liquirizia Oggi vorrei recensire la "liquirizia" che a mio parere significa un altra storia di bontà. Ho sempre sofferto di tensione basa, ma un giorno mia nonna mi consiglio di mangiare della liquirizia. Devo anche dire che nel mio paese essendo poco conosciuta non ne fanno gran uso in più non tutti la conoscono. E per di più quella che trovavi in commercio non era una delle migliori essendo che veniva dal estero. Quindi alla fine smisi di usarla. Poi devo dire che anche in Italia anni fa quando sono venuta non trovavo cosi semplicemente le radici di liquirizia. Ora invece da Natura si ho trovato questa confezione di liquirizia che mi piace tantissimo, ma proviene da agricoltura biologica. Vediamo un po' i benefici di questa meravigliosa pianta. BENEFICI DELLA LIQUIRIZIA. La liquirizia è chiamata la “radice dolce” e contiene un composto che è cinquanta volte più dolce dello zucchero, questa intensa dolcezza è dovuta all’acido glicirrizico che contiene due frazioni di zucchero. La glicirrizina aiuta il corpo a eliminare il muco in eccesso e aiuta a promuovere le prostaglandine e altri fattori che proteggono le barriere chiave nello stomaco , l’intestino e le vie respiratorie. E’ stato anche dimostrato come aiuta a migliorare i sintomi della gola e dei polmoni, irritazioni e tosse , infezioni del tratto urinario, stanchezza surrenali , deficit immunitari , allergie , ulcere , disturbi del fegato e lo stress surrenale, eczema e altri problemi dermatologici. La liquirizia è stata usata ...

Una storia semplice (Leila Guerriero) 23/11/2015

Una storia veramente semplice, ma di cuore.

Una storia semplice (Leila Guerriero) Ciao a tutti, avete passato bene questo fine settimana anche io ho passato bene, ho letto due libri stupendi in più ho passeggiato era da tanto che non lo facevo. Questo libro ho cominciato a leggerlo il venerdì sera e mi sono svegliata presto sabato e lo finito. Devo dire che non conoscevo questa scrittrice inoltre è anche una giornalista molto brava. Inizialmente non riuscivo a entrare nel romanzo ma poi ho deciso di finirlo anche perché avevo già letto 20 pagine. Devo dirlo che è un bel romanzo. BREVE SINTESI SUL AUTRICE Leila Guerriero nasce in Argentina il 17 febbraio 1967 è una scrittrice e giornalista. Collabora sia con giornali prestigiosi come La Nacìon in Spagna, El Pais. TRAMA La trama di questo romanzo ruota intorno alla città di Laborde, nel sudest della provincia di Cordoba Argentina a 500 chilometri da Buenso Aires. Dove si svolge un festival assai poco conosciuto dei balli tradizionali argentini per precisare il "Gaucho" Anche se è poco conosciuto i partecipanti fanno sacrifici impensabili sia per prepararsi sia per partecipare, poi anche se non vincono non si arrendono ricominciano da capo ogni singolo sacrificio per partecipare l'anno seguente. Inizialmente Leila in diversi momenti del romanzo presenta i sacrifici disumani di questi ragazzi che fanno per partecipare in questo festival. Finché arriva a raccontare la storia di un ragazzo semplice che viene da una famiglia semplice e sofferente. Rodolfo Gonzales Alcantara questo è il nome del ragazzo. Un ...

Il gourmet equo e solidale 23/11/2015

Il gourmet equo e solidale.. Un bel regalo!!!

Il gourmet equo e solidale Ho reicevuto questo grandissimo libro in regalo da una mia amica lo scorso natale. Devo dire che è stata veramente una bella sopresa anche per il fatto che non conoscevo questi prodotti e questo mercato che noto che si sta espandendo velocemente. Devo dire che questo libro a mio parere e stato una bellissima sorpresa. Per capire meglio questo libro bisogna leggerlo tutto poi se piace cucinare anche le ricette. IL GOURMET EQUO E SOLIDALE I dieci prodotti che troverete interpretati in questo libro sono: Cacao Quinoa Zucchero Spezie Caffè Tè Miele Frutta Cous Cous Riso Specifico subito che non si tratta di cucina fusion o etnica, ma cucina italiana interperetata da 20 grandi chef. LA STRUTTURA DI QUESTO LIBRO. Con la sua struttura questo libro spiega un pò sia il proggetto equo solidale sia il mondo di questo mercato e cioè i benefici di questo mercato. -dai forum sociali ad alta cucina. un discorso scritto da Gianluca Mazza Direttore generale e Giorgio dal Fiume Presidente del equo e solidale. Io concordo con il presidente che dice che la fame si può combattere in modi diversi il questo proggetto ha come scopo anche questo. Gianluca Mazza si concentra di più sulla qualità di tali prodotti, che anche per esperienza personale gli ritengo ottimi. Mi e piaciuta molto la parte su cui si spiega in che cosa è basto questo tipo di commercio. Sul dialogo, la trasparenza, e il rispetto, perché a mio parere anche se l'altra parte del mondo non è sviluppata come noi il rispetto non ...

Bioscalin Antiforfora Styling Gel Trattante 20/11/2015

Un ottimo rimedio.

Bioscalin Antiforfora Styling Gel Trattante Da un po' di tempo ho cominciato a soffrire di forfora da stress. Il dermatologo mi ha conosigliato di usare i prodotti Bioscalin anche questo prodotto non lo avevo mai usato anche perché non avevo problemi di questo tipo. Io ho comprato una confezione con lo sciampo e il gel. Devo dire entrambi ottimi prodotti. LA MIA ESPERIENZA CON BIOSCALIN Il gel Bioscalin è un prodotto del'azienda "Gliuliani" un azienda di Milano. Questo gel per i capelli fa parte della linea requilibrante per combatere la forfora grassa e secca. -modella i capelli senza lasciare residui -efficacia prolungata per tutto il giorno -con osmodefence -azione normalizante Devo veramente dire che una volta usato nei capelli non lascia residui e i capelli si spazolano facilmente. La confezione è di 100 ml. Modella i capelli e nel fra temo agisce anche sulla forfora grassa e secca. Questo gel è adatto per un styling morbido e di lunga durata. La particolarita che mi e piaciuta di più è l'esclusivo brevetto osmodefence, complesso di sostanze naturali equilibranti che rafforza le difese della struttura del cuio capelluto. Anche in caso di sebo in eccesso le sostanze come piroctone oltamina, derivati del zinco e delle proteine del grano. Resistente all'umidità quindi perfetto per tenere i capelli lisci dopo la piastra. Inoltre è dermatologicamente testato.

Rilastil Aqua Detergente Viso Idratante 20/11/2015

Un ottimo Rilastil.

Rilastil Aqua Detergente Viso Idratante Eccomi cui con un altro prodotto che ho appena finito, si tratta di Rilastil, un detergente viso delicato ma con dei bei benefici, come dico sempre i miracoli della chimica. BENEFICI PRIMARI E CONTENUTO Questo gel detergente è idratante e riequilibrante, svolge due funzioni molto importanti soprattutto per persone che hanno la pelle delicata ma anche per le persone con la pelle grassa. Contiene acido iauronico, ad alto peso moleculare inoltre contiene ceramidi ed omega 6. BENEFICI DEL ACIDO IAURONICO L'acido iauronico è presente naturalmente nel'nostro organismo, ma con l'età cominciamo a perderlo. Serve ad idratare e a dare tonicità alla pelle. Questo significa che conferisce elasticità ai tessuti della pelle. Inoltre è a base peso moleculare che significa che agisce in profondità fino ai strati più profondi, stimolando la produzione fisiologica di proteine preposte alla compattezza e all'elasticità cutanea portando inoltre ad una diminuzione delle rughe. Studi effettuati dimostrano che dopo 8 settimana la pelle acquista elastica. Inoltre la presenza dei ceramidi difende la pelle dalle aggressioni esterne. LA MIA OPINIONE PERSONALE Devo dire che a me piace molto lo comprato che era in offerta lancio in farmacia a 9.90 perché avevo dimenticato il mio a casa durante un viaggio. E' molto delicato sulla pelle e soprattutto non tira la pelle. A volte mi sono addormentata senza mettere la crema e devo dire che lascia la pelle delicatamente liscia. Mi è piaciuto molto.

Cucina araba (Hocine Benchina, Jolanda Guardi) 19/11/2015

Tanta bonta!!!

Cucina araba (Hocine Benchina, Jolanda Guardi) Ritorno a recensire questo libro di cucina etnica, precisamente cucina araba. Magari con quello che è successo a Parigi credo che sarebbe anche meglio conoscere meglio questo tipo di cultura. Io ho diversi amici di fede mussulmana e ho visto veramente che persone splendide sono. Inoltre metà della mia famiglia hanno ereditato questa religione. Ma non abbiamo mai conosciuto la violenza. Ma ritorniamo alla tradizione in cucina e specificamente su questo libro scritto da Jolanda Guardi e Hocine Benchina. Io non ho trovato tutte le ricette di mio gradimento ma la maggioranza delle ricette sono sane e buonissime. Devo dire che di solito quando c'è qualche ricetta che contiene ingredienti che non mi piacciono io aggiungo quelli che mi piacciono personalizzando cosi la ricetta. Il è diviso in vari capitoli ma per capirlo meglio bisogna leggere anche l'introduzione. Questo libro è costruito da diverse ricette dei paesi arabi e non da uno solo. CIBO E TRADIZIONE In questa parte gli autori danno una conoscenza della cucina araba, la tradizione il rispetto per il cibo (p.s. che purtroppo devo dire che in certe culture occidentali non hanno il minimo rispetto per il cibo) e ciò che e proibito dal Corano il loro libro di fede. Inoltre fa una breve nomina sull'invasione araba in Sicilia dove hanno lasciato anche un po' della cultura e tradizione soprattutto in cucina con il famoso "cous-cous". Inoltre una breve conoscenza con il loro modo di ospitare e di consumare i piatti. Poi c'è la ...

Non abbiate paura di accogliere Cristo (Giovanni Paolo II) 18/11/2015

Una guida nella fede.

Non abbiate paura di accogliere Cristo (Giovanni Paolo II) Un altro libro che ho finito non solo di leggere ma anche ad amare è "Non abbiate paura di accogliere Cristo" Di Giovanni Paolo II. Ho presso questo libro quando decisi di ricevere i sacramenti e cioè la cresima e la comunione. Credo che in un momento di crisi nella Chiesa non dobbiamo dimenticare i pastori di Dio come anche Giovanni Paolo II. A me e stato molto utile a non perdere la direzione verso Dio. Questo libro è diviso in sei parti che sono: 1. "Aprite le porte a Cristo" Maestro e Signore nostro unico. 2. "Stupore più grande non si dà". 3. "Il Cristo crocifisso e risorto, l'assoluta bellezza del cosmo" 4."Ma il grazie non basta, lo so" 5. La Parola: audacia missionaria e forza profetica" 6. Il coraggio della parola e dell'amore" Alla fine c'è una breve Bibliografia su Giovanni Paolo II. Devo dire che in ogni pagina di questo piccolo libro ma grande in quello che contiene si manifesta non solo la grande fede di questo pastore di Dio. Ma la sua umiltà e l'amore per il prossimo. A mio parere una grande guida spirituale e in fede. Riporto certe frasi che mi hanno colpito molto. "Non abbiate paura! Cristo sa "cosa è dentro l'uomo". Solo lui lo sa!". "Oggi così spesso l'uomo non sa che cosa si porta dentro, nel profondo del suo animo, del suo cuore. Così spesso è incerto del senso della sua vita su questa terra. E' invaso dal dubbio che si tramuta in disposizione. Permettete, quindi vi prego, vi imploro con umiltà e con fiducia permettete a Cristo di parlare all'uomo. ...

Il medico tedesco Wakolda (Lucía Puenzo) 18/11/2015

Non si salva neanché oltre i confini.

Il medico tedesco Wakolda (Lucía Puenzo) In questo periodo non puoi neanche accendere la tv perché ovviamente sono invase da notizie che fanno solo male al cuore e che non trovi neanche una spiegazione di tutto questo. Allora preferisco un libro e una tazza di tisana. Questo non è un ignorare la realtà o sfuggire. Ma tutti i giorni prendo un treno per andare a lavoro e ovviamente ho paura anche io. Ma un libro può essere una medicina in un tempo dove stiamo dimenticando l'umanità. Questo libro lo finito molto in fretta anche perché e fatto di soli 227 pagine. E' un libro che racconta una realtà che e già esistita come quella del nazismo ma in particolar modo di uno dei complici del nazismo un medico. Praticamente la professione che si dovrebbe dire più umana trasformata dal nazismo in un incubo. Ma uno di quei incubi peggiori che non puoi neanche imagginare. UNA BREVE SINTESI SULLA VITA DEL AUTRICE. LUCIA PUENZO Lucia Puenzo è nata a Buenos Aires (Argentina) 28 novembre 1976 è una regista, sceneggiatrice e scrittrice argentina. Ha esordito nella regia nel 2007 con XXY, ispirato al racconto Cinismo di Sergio di Bizzio con cui ha vinto molti premi internazionali: tra cui il Grand Prix della Settimana della Critica al Festival di Cannes (2007), un Premio Goya e un premio Ariel per la migliore pellicola straniera e premi per miglior film e miglior regia al festival di Edimburgo, Bankok, Atene e Montreal. TRAMA DEL LIBRO. Un medico tedesco che durante il periodo del nazismo era un illuminato nel cercare di ...

Contrabbando (Enrique Serpa) 16/11/2015

Un capolavoro di Serpa.

Contrabbando (Enrique Serpa) Torno questo lunedì con un libro e un scrittore che amo molto. Amo molto leggere, in tanti dopo cena guardano la tv invece io preferisco un libro e una tisana. Enrique Serpa è un scrittore latino americano, cubano che porta attraverso le sue opere la vera situazione reale di ciò che i cubani hanno vissuto. Anche se noi quando pensiamo a Cuba pensiamo a spiagge cristalline e al sole caloroso, ma in realtà come si è vissuto a Cuba e come si vive realmente possiamo immaginarlo ma a volte non basta neanche quella. Questo romanzo è uno specchio di ciò che accade a Cuba. ENRIQUE SERPA Figura del giornalismo internazionale, Enrique Serpa nacque al Avana nel 1900 ed e morto nel 1968. A vent'anni divenne assistente di Fernando Ortiz ed entrò a far parte di quella generazione di scrittori cubani segnati dalla prima guerra mondiale, dall'igerenza americana e dalla crisi economica. A venticinque anni pubblico la sua prima opera, Felisa y yo, e iniziò una lunga carriera come reporter per "El Mundo" e numerose altre testate. fu con Contrabbando che ottene la fama sia in patria vincendo il premio Nacional de Novela che all'estero, ma fu dimenticato dopo la rivoluzione di Fidel Castro. Solo oggi la sua opera è tornata ad essere riconosciuta e al centro di una nuova rivalutazione internazionale. CONTRABBANDO TRAMA Non svelo il finale ma descrivo leggermente il trama di questo capolavoro. L'autore scrive della situazione dell'Avana anni 20. Bella l'Avana, selvaggia da conquistarti il ...

Cannamela Insalata Mia Amata 12/11/2015

Proprio "insalata mia amata".

Cannamela Insalata Mia Amata Utilizzando di più le spezie in cucina, ho trovato questi mix di spezie ed erbe aromatiche per condire le insalate. La Cannamela non smette mai di stupire con questi mix già pronti rimane solo da condire le insalate. Ovviamente con un condimento del genere le insalate non hanno bisogno di sale. Nella confezione è pure specificato. Direi che ridurre il sale e aumentare le spezie fa bene alla salute e non sono per niente un sacrificio dal momento che sono buone lo stesso. Io ho presso la versione Insalata mia amata gusto leggero. La mia esperienza con "Insalata mia amata" gusto leggero. Devo dire che condisco le insalate solo con prodotti del genere. Anzi non le metto solo nelle insalate ma a volte nella pasta o nel riso. Lo faceva mia anche mia mamma al inizio ero un po dubbiosa nel magiare la pasta condita con spezie che uso per l'insalata però poi ho notato che erano buone e lo faccio anche io. L'uso delle spezie aiuta nell'ipertensione sentendo mia mamma da quando le usa non ne fa più a meno. Ma anche nel prevenire altri disturbi che può causare il sale. Gli ingredienti che contiene questo mix sono: erbe aromatiche (maggiorana, menta, erba cipollina, basilico timo, rosmarino, salvia), finocchio, scalogno, anice, pepe nero. La confezione è in plastica e contiene 10 gr di prodotto.

Valverbe Tisana Relax Gambe 12/11/2015

Per gambe salutari.

Valverbe Tisana Relax Gambe Ho conosciuto le tisane Valverbe in erboristeria io ho scelto la linea Relax Gambe per dare un aiuto alle mie gambe lavorando in piedi. Dal mio punto di vista ritengo che siano ottime. Io preparo la tisana sopratutto quando torno dal lavoro. E molto efficace ed è ancora più efficace in estate le lascio in frigo e poi sono ottime per affrontare la giornata evitando cosi anche le gambe gonfie dal caldo. LA MIA ESPERIENZA CON VALVERBE. Valverbe sono tisane 100 percento italiane e bio. La confezione contiene 20 filtri le confezioni sono apri e chiudi ma senza colla. Sulla confezione e riportato che le tisane Valverbe nascono in montagna nelle vallate adiacenti il Monviso e che l'immagine riportata sulla confezione è ripresa proprio da dove vengono fatte. Gli ingredienti che contiene sono tutti naturali dalla vite rossa in foglie al mirtillo nero foglie e bacche, inoltre contiene Tiglio in fiori e bratte e Achillea in fiori. Al giorno è preferibile non superare la dose di due bustine ma sinceramente io in inverno ne prendo una solo in estate ne prendo 2 o 3. Sono molto salutari e favoriscono il microcircolo. Ritengo che siano proprio le tisane perfette per chi lavora in piedi o sta troppo seduto. Il sapore è un po secco e aspro ma con un po di miele diventa più buono. ...
Visualizza altre opinioni Torna sopra