Condividi questa pagina su

bronzo Status bronzo (Livello 7/10)

FedericoIII

FedericoIII

Autori che si fidano di me: 627 iscritti
Visualizza le statistiche dell´utente

☀ La maggior parte delle persone sono altre persone. I loro pensieri sono opinioni di qualcun altro, la loro vita un’imitazione, le loro passioni una citazione.

Opinioni scritte

dal 16/02/2014

77

Philips Sonicare HX6721/35 31/10/2017

IL MIO E' POTENTE E LUNGO 25 CM ... IL VOSTRO?

Philips Sonicare HX6721/35 Ti sei lavato i denti? Quante volte lo avremo sentito dire da piccoli dai nostri genitori? Anche quando uno magari già li aveva lavati i denti! Una delle frasi più perentorie, di una routine imbarazzante, detta quasi per farti odiare quei 3 minuti davanti allo specchio. Perché diciamocelo, lavarsi i denti da piccoli non è che proprio fosse la goduria di fine giornata. Anche perché dopo quella operazione era dichiarato che la prossima mossa obbligata, quasi come una partita a scacchi mal giocata, era il letto! Dormire. Magari immaginare, fantasticare, ma dopo il lavaggio "forzato" di una delle nostre armi più affilate e affascinanti voleva dire che fino alla mattina seguente non si poteva mangiare nemmeno una caramellina, che ne so, un dolcetto, un salatino. Nulla. Dopo aver lavato i denti solo acqua e dritti da Morfeo, scacco matto quindi, o almeno era scacco alla regina, scacco a chi te pare. Ma era scacco. Che poi c'è lo specchio, e quando inizi a vedere che più che denti hai una sorta di escrescenze una più storta dell'altra ti chiedi pure a cosa serva tutta questa cura e questa premura, poi quando hai anche le finestrelle che fanno del tuo sorriso una zucca di Halloween è la fine. Non capisci molto a cosa serva tutto questo lavaggio, ma lo chiedi ai genitori o ai fratelli più grandi no? oppure te lo spiegano dal loro. Io due risposte avevo, molto semplici in realtà. Una era dei miei genitori, che ci tenevano. L'altra era di mio fratello, che essendo più grande di 6 ...

Sony NWZ-E384 8 GB 31/10/2017

Ascoltare musica con la massima qualità

Sony NWZ-E384 8 GB Sony Walkman “Una vita senza musica è come un corpo senz’anima.” (Marco Tullio Cicerone) Ma perché ascoltiamo la musica? Quel che diceva Marco Tullio Cicerone nel 1 secolo a.C. valeva sicuramente già secoli e secoli prima e potrebbe essere una frase ancora dei nostri tempi. Forse la musica è cambiata con i secoli, i gusti oggi sono senz’altro diversi da quelli degli antichi romani e anche degli strumenti con i loro suoni, i modi di amplificare e anche i mezzi di ascolto sono cambiati radicalmente. Non così il principio. Oggi come allora la musica è sicuramente rimasta una tra le diverse forme di arte e di espressione che più riesce a toccarci in profondità, che più ci trasmette numerosi stati d’animo o che più riesce ad amplificare lo stato d’animo in cui ci troviamo nel momento dell’ascolto. Sicuramente è anche l’arte che ci fa distinguere più fortemente negli svariati gusti, raramente si sentono tanti diverbi sulle altre forme d’arte, sulla pittura, la scrittura etc. Sicuramente anche lì esistono gusti ed opinioni diverse, ma non vengono presi cosi sul personale come i gusti musicali. Un gusto musicale accomuna, o divide, un gusto musicale è lo specchio della personalità. Degli studi hanno evidenziato che le persone con gli stessi gusti musicali vanno più d'accordo rispetto a quelli che hanno gusti completamente diversi. Forse è quello che più ci sentiamo intimo. Come diceva già Platone: "Se volete conoscere un popolo, dovete ascoltare la sua musica." E questa frase non ...

Con la U 14/10/2017

UNA GATTA, UN CANE E...

Con la  U UN CANE, UNA GATTA E... Tutto inizia in un verde mattino di inizio autunno, in un grande parco romano. Uno dei più grandi di tutta Europa e non solo. Uno dei più belli, e sopratutto un parco praticamente al centro della città, dove una volta entrato e inizi a camminare, non sembra più di stare in una città caotica come Roma. Pian piano i rumori lasciano spazio alle sinfonie della natura e ai loro abitanti naturali, tra alberi secolari e ville seicentesche. Inizia così, e qui, questo incontro particolare... Ore 7.54 del mattino...al centro di Villa Borghese. Penelope, (la gatta) : Mhhhhhhhh yaaaaaaaawwwnnnnnnnnnnnnn :)))))))))))))) )))))) che bellissima nottata:)), cielo stellato, aria tiepida di fine estate, Mr. Grillo che ha fatto le sue splendide serenate, Rocco l'allocco che voltava nel cielo come se dipingesse, Violetta la civetta che cercava i suoi spazi, Gianni il barbagianni che come un fantasma si aggirava silenzioso a caccia di prede. Si, davvero una bella nottata:))) Mhhhhhhhhh, chissà cosa provano a volare di notte e vedere come vediamo noi, però da quella prospettiva. Già, perché la nostra vista è identica alla loro di notte, ma hanno il vantaggio dell'udito che è maggiore del nostro ... mmmhh, però noi vediamo bene anche di giorno:)))) ... Uffa, sono la solita lunatica, appena alzata e già mi faccio mille domande e mi do duemila risposte, spesso non riesco a godermi l'attimo ... grrrrr che rabbia! In realtà me li godo i momenti!!! Sono le situazioni che mi ...

Lui è tornato (Timur Vermes) 22/09/2017

Adolf Hitler?...oppure no..."LUI E' TORNATO"...

Lui è tornato (Timur Vermes) Lui è tornato Lui … è tornato! Ma chi? Ma quando? Ma come? Ma perché? … E soprattutto … quali conseguenze porterà con se questo suo ritorno? Tutte le domande, tutto, ci chiederemmo durante la lettura di questo libro se dovesse tornare, ipoteticamente possibile solo immaginarlo che tornasse ... ci chiederemmo di tutto ... Ma incominciamo da un attimo prima, dall' inizio, o meglio dire, dalla premessa ... o dalla fine ...? Premessa: Quest’anno sono passati esattamente 100 anni dall’inizio della prima, e 65 anni dall’inizio della seconda guerra mondiale. In seguito alle quali in Europa si è fatto di tutto per poter evitare un altro gravissimo conflitto di questo genere. Non per niente si è formata pian piano l’Unione Europea, oggi sulla bocca di tutti soprattutto per la crisi finanziaria e per l’Euro, ma stabilita primariamente per assicurare la pace, o diciamo l’assenza di conflitti tra i svariati paesi europei. Insomma, per avere un miglior controllo l’uno sull’altro. Ma ci basta questo per assicurare un Europa pacifica e unita? E’ solamente un’Unione Europea che ci tiene lontani da pensieri e azioni malvagie? Oppure centra anche la mentalità stessa della gente? Il modo di ogni individuo di affrontare le problematiche circostanti? Ovvio, ebbene si, la triste realtà è anche questa, se non risorgiamo noi individualmente, affonderemo insieme come collettivo, è inevitabile, la storia parla chiaro, ora, chi non l'ha mai studiata è sempre in tempo per farlo, sono ...

Il profumo (Patrick Süskind) 15/07/2017

IL PROFUMO: ASSOLUTAMENTE DA LEGGERE

Il profumo (Patrick Süskind) Parlando e leggendo in questo periodi su profumi, profumi e … ancora profumi, mi è tornato inevitabilmente in mente un libro che ho letto qualche anno fa. Di quale libro si potrebbe trattare se non “Il Profumo” di Patrick Süskind? PREMESSA INIZIALE: Come per alcuni film già recensiti, anche questo libro ha un finale che non svelerò, per il rispetto di chi non l'ha letto. Grazie e buona lettura. Tutta la storia di questo romanzo, uscito nel 1985, si basa e gira intorno al mondo degli odori, delle puzze e dei profumi, ogni odore viene descritto nei minimi particolari, e gli ambienti e le persone non si distinguono in base alle loro caratteristiche visive ma strettamente a quelle olfattive. Ma andiamo con ordine. TRAMA Scorre l’anno 1738, quando nel Cimitère des Innocents, quartiere parigino più povero e maleodorante di quei tempi, un ragazzino di nome Jean-Baptiste Grenuille vede per la prima volta la luce del giorno o, più precisamente, annusa per la prima volta gli odori del suo ambiente. Figlio di una madre molto povera che già prima della nascita decide di non volere questo bambino e lo abbandona tra i rifiuti di un pescivendolo, Grenuille viene trovato all’ultimo momento e affidato ad un orfanotrofio, mentre la madre sarà accusata di tentato infanticidio ed in seguito giustiziata in pochissimo tempo. Il piccolo Grenuille non è un bambino adorabile – anzi, suscita in quasi tutti coloro che gli stanno vicino una sensazione di malessere, quasi di paura. Nessuna ...

Vasco Rossi @ Olimpico 07 (Dvd) 17/06/2017

VASCO 2007 LIVE OLIMPICO...E OLTRE...

Vasco Rossi @ Olimpico 07 (Dvd) Cercherò come sempre, per i più intensi lettori, farvi entrare nei miei scritti vissuti, molti lo faranno, molti no, bè, quelli che no, stanno bene così! perché non vorrei nemmeno che leggessero ... in realtà... (da leggere con questa...https://www.youtube.com/watch?v=1ku8iQKRtWY e metterla a ripetizione, se vi va...o se ti va;)) o con questa https://youtu.be/Cy4U2sdh534 Eccoci … rieccoci … siamo solo noi! Che andiamo a letto la mattina presto, e ci svegliamo con il mal di testa!... Arrivederci Roma… In bocca a lupo a tutti, a tutti! Così finiva vi ricordate? Il tour e la recensione del Vasco buoni o cattivi 2004/2005 Perché è così che a volte finisce, con un arrivederci, e magari uno torna, forse torna, o forse, ri-torna, o forse, non torna mai più. Storie della vita, cose classiche, ci si affeziona a una cosa, si pensa che ci sia per sempre. Invece poi, può all’improvviso cambiare rotta e non tornare più … in effetti, quel giorno … sembrava fosse così, si, dopo due anni di assenza presenza, Vasco ritorna, sempre a modo suo eh, sempre diverso dagli altri, sempre Vasco, quello che dal 1977 ancora sta qua … EH GIA… Ora, dopo il 2005, ci ritroviamo tutti più “grandi” di due anni, si, due anni, per molti uguali, per altri diversi e secessione due anni, per altri, solo … due anni … infatti ho sempre pensato, che “domani sarà tardi per rimpiangere la realtà” è meglio viverla … è meglio viverla … la realtà … finché si può. E ora, Bentornati nel mondo del rock italiano, che ...

Prodotti high-tech. La tecnologia cambia velocemente e con essa il nostro modo di rapportarci alle cose. Quanto vi sentite tecnologici e qual è il vostro approccio con oggetti come eReader, tabs e smartphone? 07/06/2017

HAI FACEBOOK?...;)

Prodotti high-tech. La tecnologia cambia velocemente e con essa il nostro modo di rapportarci alle cose. Quanto vi sentite tecnologici e qual è il vostro approccio con oggetti come eReader, tabs e smartphone? La tecnologia, l’amica di tutti, la nemica di tutti, l'abbiamo ogni giorno sotto forma di ogni cosa, la tecnologia che avanza, che avanza senza sosta, senza tregua, ma come avanza? E dove? E soprattutto per chi? Perché è più veloce la tecnologia per alienare le persone invece che la tecnologia per chi per esempio fa terapie di ogni tipo? È normale secondo voi vedere ragazzini di ogni età che nemmeno arrivano a 15 anni passare dall'inizio della vita con gli occhi gonfi di speranza attaccati alla tecnologia? È questa? No ovvio, la tecnologia ha fatto cose importanti senza dubbio, ma sta diventando la droga più brutta, più infida, più sottile di quanto immaginiamo, persone che credono! che credono che la tecnologia li aiuti, che gli sia utile. Invece non si rendono conto, o la maggior parte fa finta, che il maggior numero di ore lo passa su Facebook a scrivere cose improbabili, cose che in realtà non gliene può fregare nulla a nessuno, ma... attenzione al ma, chi riceve il mi piace! Ha come una sensazione di apprezzamento personale sociale, ma nella realtà dei fatti sa benissimo (spero) che è un click … e nulla di più, qualche anno fa, nemmeno tanto, questo non esisteva. Pensate quanto poco tempo ci mette la “tecnologia” a fare danni irreparabili, e quanto ci mette tanto a fare cose realmente utili … ricordo alcune epoche di evoluzione della tecnologia. Sicuramente quelle più rapide e confuse sono quelle dell’alienazione, ci basta guardarci in giro, con i nostri occhi, nulla ...

Canone di bellezza. Come si è evoluto il concetto di bellezza negli anni, da cosa dipende e come vi rapportate a questo trend? 19/05/2017

Non è bello ciò che è bello, ma è bello ciò che piace...

Canone di bellezza. Come si è evoluto il concetto di bellezza negli anni, da cosa dipende e come vi rapportate a questo trend? LA BELLEZZA: Gli antichi Egizi la chiamavano Hathor, gli antichi Greci Afrodite, gli antichi Romani Venere, i Celti Branwen e i Germani Freya. La possiamo ritrovare in numerose altre culture antiche e anche nelle grandi religioni panteiste sopravvissuti fino ai giorni nostri. Le è da sempre stato riservato uno dei posti più importanti nell' Olimpo e nei suoi simili, ed è da sempre stata una delle più popolari divinità … la dea della bellezza. Perché la bellezza è da sempre un concetto di primaria importanza in qualsiasi cultura. Ripercorrendo la storia o guardando le diverse culture odierne si trovano cenni alla bellezza in ogni angolo della storia o del mondo. Quel che cambia è invece il concetto della bellezza, che in base al periodo storico o alla posizione geografica ha subito immensi cambiamenti, e non sempre solamente per questioni di gusto. Per il maggior numero delle volte il gusto venne anzi determinato dalle necessità, le condizioni di vita, dalla vita religiosa o politica, dalla classe sociale, etc. Ma cominciamo dall’inizio … o forse non dall’inizio, ma dalle prime tracce da noi conosciute … … ca. 25000 anni fa Durante un lavoro di scavi archeologici nei pressi di Willendorf in Austria nel anno 1908 fu rinvenuta una piccola statuetta femminile di pietra calcarea, la Venere di Willendorf. Si tratta della più famosa statuetta di una serie di statue femminili ritrovati provenienti dal periodo paleolitico. La Venere di Willendorf di sicuro non è la prima ...

L'amore ai tempi del colera (Gabriel García Márquez) 15/05/2017

"Mi ama, non mi ama, mi ama, non mi ama..."

L'amore ai tempi del colera (Gabriel García Márquez) “Per aspera ad astra”. Cosi dice un antico proverbio latino, descrivendo la vita difficile, i tanti ostacoli da attraversare per arrivare finalmente alle conclusioni eccelse. E solo chi avrà la costanza di inseguire senza tregua i suoi sogni, di non fermarsi davanti alle difficoltà più svariate, solo chi non si da mai per vinto anche quando lo vorrebbe, riesce finalmente ad arrivare alle stelle. Quante volte si sarà ripetuto l’eroe del nostro romanzo questa frase? E si sarebbe mai immaginato di arrivare finalmente alle stelle? Non lo sappiamo, e nemmeno ce lo svela il libro. Ma sappiamo che il nostro eroe ha vissuto cinquantatré anni, sette mesi, ed undici giorni nell’asprezza. Ha vissuto quasi tutta la sua esistenza a partire da quando aveva solamente diciotto anni nella ricerca di una sola cosa, accompagnato giorno e notte da un'unica speranza, non si è piegato davanti a nessuna difficoltà, e ha portato avanti il suo sogno anche quando ormai sembrava perso per sempre… Ma cominciamo dall’inizio, si, l'inizio, perché a volte la fine somiglia all'inizio, ma mai l'inizio si avvicina alla fine ... e se la fine diventa un inizio? Se la fine diventa un nuovo inizio? Dopo aver vissuto l'inizio della fine? ...bè, sarebbe fantastico no?... La Trama: Il nostro romanzo comincia da qualche parte nell’ottocento in una città dei Caraibi, sulle rive del fiume della Magdalena. Il dottor Juvenal Urbino, medico, è uno dei personaggi più illustri della città. Ha passato ormai il meglio ...

Rossi Vasco - Buoni O Cattivi Live Anthology 04.05 (Box) (Dvd) 05/05/2017

VASCO... BUONI O CATTIVI?...TOUR 2004/2005...IO C'ERO.

Rossi Vasco - Buoni O Cattivi Live Anthology 04.05 (Box) (Dvd) BUONI O CATTIVI TOUR 2004/2005 Da leggere con queste https://youtu.be/WPrhVNWNrXI per chi vuole, ma ne varrebbe la pena. Vasco Rossi ... e il suo milione e mezzo di "abitanti" ... Benvenuti ... bentornati ... ben arrivati! La storia ... si ripete ... Buoni o cattivi ... giusto o sbagliato ... questo, è l'inizio! Chi ha visto un concerto di Vasco saprà di cosa andrò a parlare, chi non l'ha mai visto, entrerà su quello che vorrò dire ... e cercherò di farlo o di farla immedesimare nel tour 2004 ... 2005 ... Benvenuti nel mondo di Vasco ... e non solo ... 2004 Date 30-05-2004 Latina - Stadio Francioni 05-06-2004 Roma - Stadio Olimpico 09-06-2004 Bologna - Stadio Dall'Ara 12-06-2004 Milano - Stadio San Siro 13-06-2004 Milano - Stadio San Siro 17-06-2004 Udine - Stadio Friuli 20-06-2004 Genova - Stadio Ferraris 24-06-2004 Verona - Stadio Bentegodi 29-06-2004 Perugia - Stadio R. Curi 03-07-2004 Ancona - Stadio Conero 06-07-2004 Firenze - Stadio A.Franchi 09-07-2004 Napoli - Stadio S. Paolo 08-09-2004 Reggio Emilia - Arena Campo Volo 11-09-2004 Trieste - Stadio Nereo Rocco 15-09-2004 Padova - Stadio Euganeo 18-09-2004 Pescara - Stadio Adriatico 21-09-2004 Bari - Arena della Vittoria 25-09-2004 Catanzaro - Area Verde ingresso gratuito 2005 Date 03/06/2005 Grado ("Data Zero") 07/06/2005 Torino Stadio delle Alpi 10/06/2005 Imola autodromo Enzo Ferarri 14/06/2005 Terni Stadio Liberati 18/06/2005 Cagliari Fiera Campionaria 22/06/2005 Lecce ...

Fontana di Trevi, Roma 28/04/2017

CE STA 'NA LEGGENDA ROMANA LEGATA A STA VECCHIA FONTANA...

Fontana di Trevi, Roma Fontana di Trevi https://youtu.be/sb0KeEWeazM L’acqua è la materia della vita. E’ matrice, madre e mezzo. Non esiste vita senza acqua. (Albert Szent-Gyorgyi) Metà agosto. Caldo. Non una goccia di pioggia da settimane. Cammini per le strade e sudi, senti piano piano che le tue forze stanno diminuendo, la testa comincia a girare, la vista si sta offuscando. Giramento di testa. Bocca secca. Non ti va neanche più di pronunciare una singola parola. E poi all’improvviso la senti. Prima piano e da lontano, ma più ti avvicini, più il suo meraviglioso rumore aumenta. Il solo suono ti da nuovamente la forza di andare avanti, di avvicinarti passo dopo passo e poi ti trovi finalmente d’avanti. Una fonte di acqua fresca. Fresca e limpida. E in quel momento lasceresti ogni piatto prelibato, ogni bevanda sofisticata per potere bere un po’ di quel liquido più comune e più semplice di questo mondo. L’acqua. Si, perché l’acqua per noi è una delle materie elementari per la sopravvivenza. Senza accesso all’acqua nessuna creatura vivente potrebbe esistere. Basti pensare che il corpo umano consiste più o meno del 65 % d’acqua. Beviamo acqua, facciamo l’agricoltura con l' acqua, ci laviamo con l’acqua, e si potrebbe andare avanti per pagine intere in questo modo. Insomma: Senza la presenza d’acqua non ci sarebbe vita su questa terra. Ed è proprio questo il tema di una delle più belle e famose fontane finora costruite, per molti, la più bella fontana del mondo: La Fontana di Trevi. ...

Colosseo. Anfiteatro Flavio, Roma 14/04/2017

ROMA A TAPPE. SECONDA TAPPA: COLOSSEO

Colosseo. Anfiteatro Flavio, Roma Colosseo Premessa Quando si pensa alla città di Roma, una delle prime cose che viene in mente è sicuramente la storia della Roma antica. Della Roma dei sette re, della Roma repubblicana e ancora di più di quella imperiale. E ancora oggi c’è un monumento di quest’epoca imperiale che col tempo è diventato non solo uno dei simboli più famosi di Roma, ma anche di tutta Italia e, perché no, uno dei monumenti più conosciuti al mondo. Ho conosciuto tante persone provenienti dai paesi più svariati e tanti non conoscevano tanti splendidi monumenti ricchi di storia e di arte di tante località, ma non mi è mai successo che qualcuno non sapesse dell’esistenza del Colosseo e del fatto che si trova a Roma. A noi in Italia questo fatto può sembrare di poca importanza, quasi scontato. Ma qui non sto parlando di conoscere bene i monumenti della propria città o nazione, ma quelli che si trovano in un altro paese, un altro continente, dall’altro capo del mondo. Non possiamo mai essere stati in Egitto, ma sappiamo delle Piramidi, non possiamo mai aver messo piede in Grecia, ma abbiamo sentito sicuramente parlare dell’Acropoli, mai a New York, ma sappiamo benissimo cosa sono o erano le Torri Gemelle, possiamo aver visto la Cina solamente da qualche libro o documentario, ma se sentiamo nominare la Muraglia Cinese sappiamo benissimo di cosa si tratta. Ecco, si tratta di quei pochi ma precisi monumenti costruiti dall’uomo che in qualche modo sembra che conosciamo sin da bambini. Li abbiamo visti ...

Pantheon - Chiesa di Santa Maria ad Martyres, Roma 07/04/2017

ROMA A TAPPE...PRIMA TAPPA, PANTHEON.

Pantheon - Chiesa di Santa Maria ad Martyres, Roma ...Siccome ho lanciato io la cosa del link musicale ma non ho chiesto il copy, lo rimetto per questa recensione...(con permesso eh...) da leggere con queste 3...(per chi vuole ovviamente) https://www.youtube.com/watch?v=YZLnGNrsCYg............ https://www.youtube.com/watch?v=5H0SQBOm1go........ https://www.youtube.com/watch?v=3-SGACB54YI....... ...Mi chiedevo qualche giorno fa, di come dopo un anno su ciao.it non abbia mai scritto nulla su Roma. Mi chiedevo, "ma come fai? perché? cavolo, mi pare anche doveroso per te stesso scrivere qualcosa sulla tua città, poi chi la legge la legge, alla fine chissenefrega, l'importante è scrivere quello che si sente dentro, come vivere le emozioni, c'è chi le lascia a metà chi le vive in pieno e chi non le vive per niente. Ma perché non scrivere su Roma come la conosci tu e come la vivi? magari a qualcuno interessa, ma anche se non fosse chissenefrega uguale..." E allora mi trovo a fare un giro per la mia città, che mi stupisce sempre, ogni giorno è diversa, si perché Roma la puoi girare quanto vuoi ma non vedrai mai la stessa cosa due volte, è una sua prerogativa, stranamente cambia sempre, davvero lo dico, quando ti fai un giro specifico ti dimentichi di tutto, tutto sembra apparire in modo diverso. Girando tanti posti nessuno mi ha fatto questo effetto, ma non è perché ci sono nato, è proprio perché quando ci sei e la vivi. Non c'è tramonto al mare, in montagna, non c'è nulla che qui non ci sia se la sai vivere in un ...

Il fantasma di Canterville e altri racconti. Ediz. integrale (Oscar Wilde) 30/03/2017

OSCAR WILDE...E, "IL FANTASMA DI CANTERVILLE..."

Il fantasma di Canterville e altri racconti. Ediz. integrale (Oscar Wilde) PREMESSA 1: Recensirò e descriverò questo libro come ormai faccio con tutte le recensioni che necessitano di lasciare uno spazio al futuro lettore, non svelerò i finali ovviamente, altrimenti, sarò ripetitivo, uno che voglia avrebbe di comprarlo? o semplicemente di leggerlo?... (io sono stato contento da piccolo quando ho scoperto dal mio che Cenerentola alla fine si sposava col principe, se lo avessi saputo prima del cartone animato, o della fiaba ... ci sarei rimasto male;) PREMESSA 2: Il libro è composto da 5 racconti, nei quali, 3 sono scritti per i suoi figli a modo di fiaba, quindi, care lettrici e lettori, se avete dei bambini, potete leggere loro tranquillamente questi racconti, e ditegli magari un giorno, quando saranno più grandi, che gli avete letto delle fiabe di OSCAR WILDE. Aiutandoli così ad entrare ed appassionarsi al mondo della letteratura mondiale fin da piccoli, oltre,che a farli appassionare a queste storie piene di fantasia. (con tutto il rispetto per la signora Peppa Pig;) Adatto tra l'altro anche per un pubblico adulto, fiabe e racconti scritte nel suo modo, perfetto e capibile anche ai più giovani, moderno, come sempre (e parliamo di uno scrittore dell'ottocento) che anche nel leggerle, nel raccontarle, e nel sentirle, si rimane completamenti soddisfatti ed esterrefatti. Per la capacità di Wilde, di scrivere una fiaba per bambini, e farla diventare un capolavoro. PREMESSA 3: Da molti anni sono un grandissimo estimatore e seguace di Oscar ...

Felicità in questo mondo. Un percorso alla scoperta del buddismo e della Soka Gakkai 19/03/2017

Felicità per tutti

Felicità in questo mondo. Un percorso alla scoperta del buddismo e della Soka Gakkai FELICITA IN QUESTO MONDO CON LA FILOSOFIA BUDDISTA Benvenuti, bentornati, ben ritrovati... Recensione con lo scopo che dopo averla letta tutta, abbiate una sensazione di benessere, se questo piccolo grande libro fosse una canzone sarebbe senza dubbio sicuramente questa: https://www.youtube.com/watch?v=7WqbTlUjJTg questa versione è il famoso live di san.siro 2003, dove ho avuto il grande piacere, insieme ad altri numerosi suoi concerti di assistervi! Canzone facilmente schitarrabile, ma con un testo di una semplicità e potenzialità imbarazzante come poche in giro in Italia, live poi ... bè, live lo sa solo chi c'è stato. Se non ricordo male al cantante in questione, un certo Vasco, con questa canzone gli è stato assegnato il Premio Hemingway. Passiamo all'inizio della recensione. Siete felici oggi? Ieri lo eravate? Ma soprattutto, domani lo sarete? PREMESSA: Devo dire che avevo in programma tutt'altro che una recensione scritta di questo genere, avevo in programma e quasi ormai fatta una video recensione, ma poi ho cambiato idea all'ultimo, ho scelto di aspettare ancora un pochino, non si tratta ovviamente di un bizzarro balletto ma qualcosa di "altamente" socialciao, che potrebbe tornare utile ai fini di migliorare nel sito varie situazioni scomode che stanno andando piuttosto di moda ultimamente, sarà più che altro un confrontarci, vedere cosa ne pensate e cosa ne pensiamo, alla fine anche lo staff ci "chiede" di fargli sapere come si potrebbe migliorare il tutto, e poi ...
Visualizza altre opinioni Torna sopra