Condividi questa pagina su

verde Status verde (Livello 2/10)

Mariello

Mariello

Profilo utente non disponibile. La persona che stai cercando non è più un utente di Ciao.

Opinioni scritte

dal 20/04/2000

15

Santa Monica 02/09/2004

Santa Monica: non un luogo sicuro!

Santa Monica We are an Italian young couple and we have just returned from an holiday around the west USA. Our last stage was Santa Monica. We chose Santa Monica as base to visit Los Angeles and all the other surrounding areas of interest, because of its good reputation of being a safe tourist-friendly place to stay and for this reason we paid more money for accommodation than every other place in Los Angeles. But on Aug, 27th 2004 between 10am and 12pm we suffered a theft from our car at the Santa Monica Place parking in broad daylight and in a controlled parking with guards. Therefore we have definitely change our mind about Santa Monica and we want to let others know that Santa Monica is no longer a safe place. We reported the robbery to the local police office, which also didn't seem to be particularly cooperative. I think this is another very bad aspect of a system that should be tourist-friendly, but that instead is not at all. We don't know if it could help other people to avoid a bad experience as the one we had in Santa Monica, but we will also communicate to other mass medias what happened and the bad reputation of the whole system that is hidden behind an economical interest of big expensive hotels on the beach and shopping malls. As far as we are concerned, Santa Monica is only another dangerous ramification of Los Angeles. Mario and Elisa ...

Canon Digital IXUS 500 08/04/2004

Una scelta consapevole

Canon Digital IXUS 500 Da qualche tempo avevo in mente di acquistare una fotocamera digitale e nella "giungla" delle mille scelte disponibili ho optato per la Canon Digital IXUS 500. Questa fotocamera piccola, dal design moderno e accattivante e dalle qualità tecniche eccezzionali, è un vero gioiello!! Innanzitutto la forma, pratica e leggera da portare anche in tasca (ma è preferibile acquistare una custodia apposita), uno schermo a cristalli liquidi nitidissimo. I pulsanti sono pochi e di immediato riconoscimento. Le opzioni di scatto sono: AUTOMATICO: è possibile scattare fotografie di altissima qualità in assoluta tranquillità! La macchina pensa a tutto: bilanciamento del colore, della luce e messa a fuoco, anche grazie ad un particolare sistema ottico/digitale ideato da Canon. MANUALE: Stesse potenzialità dell'automatico, ma in questo caso sarà l'utente a gestire tutte le diverse opzioni di scatto: dall'apertura dell'otturatore, al bilanciamento della luce. Ottimo per soggetti difficili fuori fuoco e per paesaggi notturni. PANORAMICA: In questo caso è possibile effettuare scatti consequenziali e creare dei paesaggi panoramici tipo poster. MOLTO UTILE! VIDEO: E' anche possibile registrare video di qualità buona fino a una dimensione di 640x480 Il mio giudizio è sicuramente positivo, anche se l'ho acquistata da poche settimane. La stampa delle foto è facilitata se si possiede un'apposita stampante Canon. Altrimenti, per chi ha un minimo di manualità in questo campo, è possibile ...

altri luoghi in Germania 20/12/2003

Le terme di Baden Baden

altri luoghi in Germania Un paio di mesi fa mi è stata proposta una meta insolita ma che si è rivelata una vera sorpresa: la cittadina di Baden Baden, nel Baden-Wuettenberg, a pochi chilometri dalla Francia e da Strasburgo. La cittadina è molto "tipica", con le sue case dai tetti spioventi, dalle torrette e dalle decorazioni che richiamano ad uno sfarzo antico, ma che si protrae fino ad oggi: infatti per chi non lo sapesse, Baden Baden è ed è stata una delle stazioni termali più famose d'Europa e da sempre frequentata da svariati intelletuali, re e regine, che qui cercavano un equilibrio interiore...ed esteriore. L'acqua, elemento base, così impalpabile ma allo stesso tempo procacciatrice di piacevoli sensazioni a Baden Baden la fa da padroni. Le terme sono proprio nel centro storico, sotto la rocca del castello. Ci sono 2 strutture: la più antica, i Friedrichsbad, propongono svariati trattamenti e un percorso che attraversa ambienti con piscine e saune a diversa temperatura, e la più moderna "Caracalla Therme", con una zona piscine davvero grande e che, anche in inverno, si estendono all'esterno e un piano intero, recentemente ristrutturato e modernizzato, di saune, bagni turchi e zone relax per tutti i gusti. Personalmente ho frequentato solamente le Caracalla Therme, perchè si addicevamo meglio al tipo di trattamento che intendevo seguire: LIBERO! Infatti in questa struttura, si paga un'entrata di circa 18 Euro per 4 ore (che possono essere però estese, infatti io sono rimasto per ben 8 ore!!!) e ...

Altri luoghi in Costa Azzurra & Provenza 01/05/2003

Antibes fascino provenzale

Altri luoghi in Costa Azzurra & Provenza La mia grande passione per i viaggi questa volta mi ha portato a visitare la Costa Azzurra. Tanti mi avevano consigliato questa meta, sia per la bellezza dei luoghi, che per il clima perfetto, per chi, come me, adora il sole, il mare e il gentile tepore primaverile che profuma già di estate. Effettivamente per me è stato a tutti gli effetti un piacevolissimo anticipo dell'estate. Spiagge affollate e primi bagnanti sotto un sole che già abbronza. Ovviamente passare tutta la vacanza in spiaggia sembrerebbe un po' fuori luogo in Costa Azzurra, visti gli innumerevoli luoghi da visitare e le tante attrazioni disponibili. Tra i tanti luoghi visitati durante il mio soggiorno, uno in particolare mi ha affascinato: Antibes. E' una cittadina molto carina, situata a circa metà strada tra Nizza e Cannes, ma che ha un suo fascino tutto particolare. Sarà stato forse il suo mercato provenzale, così genuino e pieno di colori e profumi ad affascinarmi e a farmi amare subito questo luogo. Ma durante il giorno ci sono anche altre piccole piazzette nella parte vecchia, nelle quali si tengono mercatini dove si trova un po' di tutto e che sono molto pittoreschi. Vi si possono trovare tessuti provenzali dalle mille fantasie e dai mille colori, ma anche accessori per la cucina e per la casa. Antibes non è certo solo questo. La città vecchia è dominata da un castello a picco sul mare e, su un promontorio vicino, da una fortezza. Da citare è sicuramente il museo con opere di Picasso. La parte ...

Londra 14/04/2003

Rave Party a LONDRA

Londra Siete mai stati ad un rave party? E' una di quelle serate in discoteche dall'ambiente apparentemente non molto invitante, ma che possono risultare divertenti e un po' diverse dalle solite serate in discoteca. Londra offre anche questo. Sicuramete un locale tra i più famosi ad organizzare notti rave a Londra è il "Bangley's Studios" nella zona di King's Cross station. Il Bangley's è stato allestito all'interno di vecchi capannoni industriali, e l'interno è stato mantenuto quasi completamente originale. Già all'entrata bisogna prepararsi psicologicamente a un'ora o 2 di coda per entrare. All'entrata c'è poi un'accurata selezione dei clienti. Passata questa prima "selezione" si passa un secondo controllo che è una vera e propria ispezione corporale tipo film polizieschi. E alla fine si entra. Il locale è diviso in 3 sale più una sala guardaroba. Le 3 sale offrono generi musicali diversi, ma sempre sul genere House, Garage, Drum'n'Base e Techno. Ogni sala ha il proprio bar, ma non vengono serviti alcolici dopo una certa ora. Non c'è molto spazio per sedersi e spesso la gente si butta per terra negli spazi tra una sala e l'altra. Quando sono andato io il locale era molto affollato ed era molto difficile spostarsi da una zona all'altra. E' comunque divertente ballare in una folla molto eterogenea di gente. Vi troverete dalla ragazza in costume con boa di struzzo, a quella vestita di lustini, al ragazzo tatuato quasi completamente a quello che balla in boxer con pierciengs. Le luci ...

Ayers Rock 13/04/2003

Il cuore rosso dell'Australia

Ayers Rock Il fascino esotico dell'Australia è per molti rappresentato dal deserto rosso, dai suoi canyon e dal famosissimo monolite di Uluru (Ayers Rock). Il mio lungo viaggio alla scoperta dell'Australia, mi ha portato, ovviamente, anche in questo luogo mistico ed emozionante. Tutto è cominciato all'arrivo all'aereoporto di Alice Springs, piccola cittadina nel bel mezzo del deserto. Era circa la metà di febbraio, che per loro rappresenta piena estate. Appena scesi dall'aereo si capisce di essere in un deserto, per il caldo molto intenso ma abbastanza sopportabile, perchè secco. Avevo precedentemente prenotato un stanza al Red Centre Resort, dotato anche ti piscina e servizi di ristoro. Un loro addetto porta i clienti dall'aeroporto al resort con un piccolo pulmino ad un prezzo contenuto. E già lungo il tragitto ci fanno sognare i colori accesi della terra rossa, del cielo blu e degli alberi di un bianco accecante. Era da sempre che sognavo di poter visitare quel luogo e mi dava una sensazione così strana esserci davvero! Una volta raggiunto il resort, mi rendo subito conto di essere un po' fuori dal centro città, ma c'è un servizio di piccoli bus che porta in centro e ritorno. Ma vicino c'è una piccola stazione di servizio nella quale poter acquistare dei viveri. Alla reception c'è una vasta scelta di depliants per escursioni più o meno lunghe e più o meno avventurose nel deserto, verso il King's Canyon, Ayers Rock e gli Olgas. Ma anche offerte di cenette mistiche con santoni ...

Antiparos 12/04/2003

L'isola delle meraviglie...

Antiparos L'estate scorsa ho trascorso una bellissima vacanza in questa isoletta greca delle Cicladi. Partiti dal Pireo la mattina presto con uno degli aliscafi veloci della Hellas Flying Dolphins, in 4 ore di traversata siamo prima sbarcati a Paros, e quasi istantaneamente ci siamo trovati sul piccolo traghetto che ci portava alla vicina Antiparos. Le isole sono praticamente divise da un brevissimo braccio di mare, che nel suo punto più stretto richiede solo 10 minuti di traversata, e considerando i tempi di attracco, è proprio vicina. L'aliscafo e tutte le altre navi traghetto in arrivo dal Pireo fanno però scalo a Parikia e quindi il tempo per arrivare ad Antiparos via mare è di 45 minuti circa. All'arrivo vi renderete subito conto di essere arrivati su un isola molto diversa da Paros o dalle famose Naxos e Mykonos. Mare cristallino anche nel piccolo porto, affollamento inesistente e una pace quasi inconsueta per l'alta stagione. Il turismo ha cominciato a svilupparsi ad Antiparos solo recentemente, e per questo non è ancora stata invasa dal turismo di massa. Ultimamente si stanno creando nuove strutture ricettive per i turisti, ma molti ancora sono solo di passaggio, per un bagno in una delle sue bellissime baie o per un giretto tra le caratteristiche stradine del paese. Noi abbiamo optato per un soggiorno stabile sull'isola. E la scelta è stata ottima. Alloggiavamo in un appartamento (monolocale con letto matrimoniale king size, divano, tavolino, veranda attrezzata, angolo ...

Minoan 10/04/2003

La lunga traversata Venezia - Patrasso

Minoan Avendo programmato in ritardo la nostra vacanza ad Antiparos e non avendo più a disposizione nessun volo per la nostra destinazione, ci siamo messi a cercare una valida alternativa di viaggio. Volare fino ad Atene sarebbe anche stato fattibile, ma i prezzi per Agosto erano assolutamente inaccettabili per arrivare al di là dell'Adriatico. Abbiamo quindi optato per la nave. Dopo aver visionato parecchi cataloghi di diverse compagnie, ci siamo decisi a prenotare la traversata Venezia - Patrasso e ritorno con la Minoan. La prenotazione si è svolta senza intoppi e partiti alla volta di Venezia sono cominciati i guai. 1. Poche ore prima della partenza, l'agenzia ci comunica che la Minoan ha posticipato la partenza di parecchie ore. Causa: ignota. Per fortuna che avevamo da chi andare a Venezia, altrimenti saremmo rimasti in giro, carichi di valigie, per tutta la giornata! 2. Raggiungere la Stazione Marittima di Venezia non è assolutamente così semplice come possa sembrare. Non ci arrivano direttamente autobus delle linee urbane da Piazzale Roma. Alternative possibili: la circumnavigazione della laguna con i traghetti oppure il taxi. Ovviamente, le compagnie svolgono SOLITAMENTE un servizio di bus navetta da Piazzale Roma. Ma questo lo abbiamo saputo molto dopo, nonostante avessimo chiamato DIRETTAMENTE la Minoan per chiedere se tale servizio era attivo oppure no. La loro risposta è stata che non c'era più nessun servizio. Disorganizzazione ASSOLUTA. Infatti, decisi ad ...

Paros 10/04/2003

Paros in scooter...

Paros Sicuramente il miglior modo di visitare l'isola di Paros è lo scooter. Troverete molteplici possibilità di noleggio all'arrivo al porto di Parikia.Comunque in ogni località si possono trovare buone occasioni di scooter in buone condizioni e spesso con il pieno fatto. Riportando la mia esperienza, state attenti agli indicatori di benzina degli scooter, in quanto più di una volta è capitato che segnassero il pieno costantemente, mentre invece quasi restavamo a secco di benzina, e soprattutto in certe zone disabitate non è certo carino dover mettersi a spingere il vostro mezzo di locomozione, magari sotto un sole cocente!!! Noi viaggiavamo sempre in 2, senza problemi. Il casco è obbligatorio, ed anche se la maggior parte dei locali non lo usa, vi consiglio vivamente di utilizzarlo, in quanto le strade sono parecchio tortuose e il traffico può essere anche parecchio pesante soprattutto nei centri abitati in estate. In una giornata si fa tranquillamente il giro di tutta l'isola. Non è l'unica strada, ma è praticamente impossibile sbagliare strada! In ogni caso procuratevi una cartina dell'isola prima di partire. E soprattutto non dimenticatevi una scorta d'acqua, che può fare sempre comodo. Località di interesse: - Le spiagge: sono moltissime, e la scelta varia molto in base alle vostre esigenze: si va dalle spiagge attrezzate con ogni comfort, alle spiagge-discoteche di alcuni resort dove è sempre festa, alle calette tranquille e deserte, fino alle spiagge naturiste. - ...

Sony CMD J5 12/04/2001

Altri difetti del Sony CMD J5

Sony CMD J5 Anch'io appena uscito nel negozi, sono corso a comprarmi il Sony CMD J5. L'avevo già apprezzato alla sua presentazione alla SMAU 2000, fiera Milanese dei computer e multimedia. Mi aveva colpito per le sue molteplici funzioni (può anche mandare e-mail collegandosi al provider che si usa di solito!!!), per il suo design, per la leggerezza e per la marca Sony, per me - finora - sininimo di alta tecnologia ed affidabilità. Mi devo purtroppo ricredere, perchè invece ho riscontrato PARECCHI problemi con questo telefonino. Ancora non so quali possano essere le cause (software scadente, problemi ai circuiti...o altro), ma non sono l'unico ad avere questi problemi, dato che il negoziante mi ha detto che altri clienti sono tornati a riportare gli stessi difetti. E in particolare, il cellulare si incanta spesso. Sembra avere campo e ricevere, e invece chi chiama trova il cellulare spento...Questo accadeva molto spesso. In più ogni tanto si spegne da solo. Scrivo questa opinione anche per sapere se qualcuno ha riscontrato gli stessi problemi. Scrivete la vostra e fatemi sapere!!!

Londra 02/05/2000

Cosa faccio a LONDRA?

Londra Se sapete un po' di inglese, se volete sempre sapere cosa fare a Londra ed essere informati su tutte le novità del momento non potete non comprare una rivista culto. Il suo nome è "TIME OUT". Esce ogni settimana il Mercoledì e vi informa su tutto quello che c'è da sapere. Locali, ristoranti, discoteche, musei, gallerie, cinema. Tutto insomma. Ogni informazione è molto completa, con prezzi, orari, e descrizione dell'offerta. Infatti, soprattutto le discoteche (che i londinesi chiamano "clubs") hanno ogni sera un tema diverso e offrono diverse cose per ogni giorno della settimana. Per esempio una discoteca che il lunedì offre musica house per tutti, il martedì potrebbe offrire musica Techo per gay. Quindi è molto importante selezionare le proprie scelte in base a quanto recensiona Time Out. Fare anche attenzione alle offerte dei locali dove si può entrare gratis, magari mostrando il tagliando trovato nella rivista stessa. Quindi appena arriverete a Londra, la prima cosa da fare è quella di comprarvi subito "TIME OUT". Prezzo: 1.95£ (circa 6mila lire).

Londra 02/05/2000

Ristorante Giapponese a LONDRA

Londra Quando si vuole mangiare qualcosa a Londra, c'è solo l'imbarazzo della scelta. Si sa che gli inglesi non sono proprio famosi per la loro cucina. Per un italiano risulterà molto difficile infatti mangiare pancetta, fagioli, pane fritto e uova al tegamino al mattino appena sveglio, e farsi accompagnare per tutto il giorno da sandwitches delle più differenti specie e fritti di ogni tipo. Forse si può resistere un paio di giorni, ma poi la scelta di dove consumare un buon pasto ricadrà sicuramente su un ristorante etnico. Londra ne ha a centinaia. C'è solo l'imbarazzo della scelta. Tra i molti ristoranti che vi posso consigliare ce n'è uno in particolare che ogni volta che mi trovo a Londra è per me meta obbligata per almeno un paio di sere. E' il ristorante giapponese "SATSUMA" nel quartiere di Soho (56 Wardour Street) a pochi minuti a piedi da Piccadilly Circus. Di solito c'è un po' di coda all'entrata se si arriva dopo le 8 si sera. Il servizio è veloce ed efficente. E l'ambiente è molto soft e rilassante. Il cibo proposto spazia un po' in tutte le pietanze giapponesi, ma rivedute in versione più moderna e un po' occidentalizzata. Quindi non vi aspettate solo sushi o cose strane. Troverete dei piatti davvero buoni e non troppo strani. Il prezzo è anche molto buono. In 2 non si spende più di 30.000 lire a testa. Io ve lo consiglio davvero...e non ne rimarrete delusi.

Londra 20/04/2000

LONDRA, i bus.

Londra Altro mezzo di trasporto tipicamente londinese è il famosissimo double-decker bus, ossia i bus rossi a 2 piani. Ce ne sono divario tipo, quelli moderni e quelli più vecchi. Se si possiede una qualsiasi travelcard (quei pass di diversa validità temporale e spaziale) basterà mostrarla al conducente o all'addetto che troverete sul bus. Altrimenti dovrete fare il biglietto direttamente sul bus indicando la vostra fermata finale. Se la vostra travelcard non vi permette di raggiungere una determinata fermata, perchè al di fuori della vostra zona di percorrenza, basterà richiedere un "extension" per quella fermata. Non pagate con pezzi troppo grossi, perchè sarà difficile che il conducente abbia da darvi il resto. I bus indicano sulla parte anteriore la direzione e il capolinea. Non è proprio così facile districarsi nella miriade di numeri di bus, ma basta seguire un po' il buon senso, controllare le fermate sui cartelli alle fermate e soprattutto ricordarsi il senso di marcia dei mezzi, che nel Regno Unito è a sinistra! Questo per non sbagliare direzione. I bus non sono quasi mai affollatissimi, anche perchè sono molto frequenti. Dalla mezzanotte alle 6.00, quando metropolitana e linee giornaliere di bus sono sospesi, viene attivato un buon servizio di bus notturni, che sono caratterizzati dalla lettera "N" davanti al numero. Non sono così frequenti come quelli giornalieri, ma sono utilissimi per chi vive Londra by night! Per i bus notturni valgono naturalmente le stesse regole per ...

Londra 20/04/2000

LONDRA, la metropolitana

Londra La metropolitana londinese (chiamata familiarmente TUBE) è sicuramente il mezzo di trasporto urbano più utile di tutti. E' veloce, efficente e molto frequente. Ma anche caro. Il prezzo per una singola tratta in una zona della città (londra è divisa in 5 zone concentriche che partono dal centro e si allargano verso i sobborghi) costa 0.90£ (circa 2900 Lit.). Utile in base al periodo che si intende trascorrere in città e in base all'utilizzo che ne viene fatto, sono i pass gioralieri, week-end, settimanali o mensili. Valgono su tutti i mezzi pubblici (bus e metropolitana) per il periodo e per le zone di percorrenza prescelti. I prezzi sono sicuramente più alti rispetto alla media italiana. Per esempio circa 45.000 Lit. per il pass settimanale valido solo per la zona 1 (il centro). Per esperienza vi consiglio di comprarvi un pass in base alle vostre esigenze, perchè essendo Londra una città molto grande, userete sicuramente e spesso i mezzi pubblici. Specialmente le metropolitana. La rete di linee è molto intricata ed articolata, ma le indicazioni sono molto chiare ed è difficile non sapere dove andare. Basta procurarsi le cartine delle linee (ognuna caratterizata da un proprio colore), individuare la stazione di partenza e quella d'arrivo, decidere il percorso più conveniente e...buttarsi. Se le prime volte avrete magari qualche dubbio sulla direzione da prendere...vedrete che nel giro di un paio di giorni vi abituerete e userete il tube come se foste londinesi da tutta una ...

Londra 20/04/2000

LONDRA, come ci arrivo risparmiando!

Londra Un viaggio a Londra "worth the pain" , cioè ne vale la pena detto all'inglese, sempre! Che si parta d'estate o d'autunno, in inverno o in primavera, Londra è una città che affascina e sorprende in ogni sua caratteristica. Naturalmente il primo problema che si pone di fronte ad un viaggio a Londra è sicuramente quello di trovare il mezzo più economico e diretto per arrivarci senza troppi problemi. Sicuramente la prima idea - sicuramente la più logica - è quella di prenotare un aereo. Sembra facile, ma in realtà ci si trova di fronte ad una miriade di tariffe ed occasione di cui è difficile talvolta scegliere la migliore. L'esperienza di voli a Londra mi porta a consigliarvi di scegliere i voli "no frills", cioè quei voli a prezzi davvero scontatissimi e convenienti in cui non è compreso nel prezzo del biglietto i servizi di ristorazione a bordo, che potrete trovare proposti da compagnie aeree di indubbia professionalità ed efficenza, quali "GO" di British Airways,"RyanAir"(compagnia irlandese) e "Buzz" di KLM oppure "Virgin Express".Voli dai maggiori aereoporti italiani a partire dalle 199.000 a/r. Per maggiori informazioni vi rimando direttamente ai loro siti web: "GO" (www.go-fly.com), "RyanAir" (www.ryanair.ie), "Buzz" (www.buzzaway.com), "Virgin Express" (www.virginexpress.com).Altre proposte di viaggio sono disponibili anche con altre compagnie, come British Airways, British Midland o Alitalia, ma sicuramente a prezzi più elevati, anche se magari il servizio a bordo è più ...
Torna sopra