Condividi questa pagina su

verde Status verde (Livello 2/10)

Maryland1989

Maryland1989

Autori che si fidano di me: 13 iscritti
Visualizza le statistiche dell´utente

Studentessa Universitaria con troppe passioni, dai profumi alla musica, passando per il Fai da te. Amo scrivere e condividere, spero di strapparvi un sorriso :-))

Opinioni scritte

dal 15/07/2017

19

Giochi da tavolo: quali sono i migliori per voi? 21/07/2017

MONOPOLY...MANDALI TUTTI IN BANCAROTTA!!!

Giochi da tavolo: quali sono i migliori per voi? Sono nuova del sito e sto scoprendo tutte le varie possibilità del sito in corso d'opera.. Ho scoperto di questo tema di attualità e mi sono subito emozionata. A chi di voi non è mai capitato di trovarsi a casa con amici, magari dopo cena e trovarsi poi, senza averlo programmato prima, a cercare di mandare in bancarotta l'amico che era riuscito a comprare PARCO DELLA VITTORIA??? Monopoli è il Re dei giochi di società, è adatto a grandi e piccini ed è un gioco che può durare serate intere tra risate e discussioni. Devo raccontarvi una cosa però, durante la mia infanzia io non ho giocato MAI a Monopoli (incredibile ma vero) e così ho recuperato crescendo ed infatti la mia migliore amica mi ha omaggiato di questo gioco quando ormai avevo già più di 20 anni. Ho stressato chiunque per fare una partita a Monopoli, davvero chiunque ma credo che davvero le serate passate attorno ad un tavolo imbandito con un gioco come questo siano l'emblema della serenità e della spensieratezza (certo a parte quando ti mandano in bancarotta perchè in quel caso sono anche l'emblema di un'amicizia finita :-D). STORIA DEL GIOCO E' un gioco che risale al 1935 e prende il suo nome dal concetto economico di monopolio, il dominio del mercato da parte di un singolo venditore. E' venduto in più di 103 Paesi ed è stato stampato in più di 37 lingue. In realtà, il primo vero prototipo del monopoli è stato ideato nel 1903 dalla scrittrice americana Elizabeth Magie. La donna era una sostenitrice della ...

La dieta del supermetabolismo (Eve Adamson, Haylie Pomroy) 21/07/2017

LA DIETA MIRACOLOSA??

La dieta del supermetabolismo (Eve Adamson, Haylie Pomroy) Buonasera... tempi di prove costume questi. D'inverno si mangia perchè ci sono le feste, in primavera nascono gli amori e così si mangia fino a quando non ci si rende conto che l'estate è alle porte (anzi ha già un piede dentro casa) e noi siamo terrorizzate dalla prova costume. Tra l'altro la cosa peggiore è vedere le pubblicità su internet di bellissimi costumi indossati da gnoccolone da un fisico superlativo che ci fanno venire i sensi di colpa anche per aver mangiato due volte la fetta di torta del matrimonio di tua cugina 3 anni prima. Quindi, bando alle ciancie, inizia il fatico momento in cui si corre ai ripari tentando di arginare il danno. Ecco io ho scoperto, proprio mentre correvo ai ripari dopo mesi di abbuffate, che una tal Haylie Pomroy aiutata da una tal Eve Adamson hanno costruito una dieta che (spero) fa al caso mio. Oggi non vi dirò se la dieta funziona oppure no, perchè la sto per iniziare in vista delle mie ferie di fine agosto ma voglio condividere con voi le mie impressioni. Il libro promette di farti perdere fino a 10 kili in 4 settimane. Sì giuro 28 GIORNI di dieta per arrivare a perdere fino a 10 kg. Come poteva non coinvolgermi emotivamente un promessa del genere mentre ripensavo a quel costume bellissimo??? Ho comprato questo libro e il suo gemello con le ricette italiane e ogni pagina che leggevo ero sempre più carica a partire. Lei scrive egregiamente, ti sprona, ti carica, ti parla come se fosse la tua migliore amica, ti racconta la ...

Parlare col malato. Tecnica, arte ed errori della comunicazione (Costantino Iandolo) 20/07/2017

UN LIBRO CHE DOVREBBE LEGGERE CHIUNQUE LAVORI CON UN MALATO

Parlare col malato. Tecnica, arte ed errori della comunicazione (Costantino Iandolo) Quando ho letto questo libro per la prima volta ho capito che chi me l'aveva consigliato, un mio Professore, mi aveva dato un consiglio prezioso. E' un libro di 230 pagine che descrive come un medico dovrebbe approcciarsi fisicamente e verbalmente al paziente. Tuttavia credo che sia un ottima lettura per qualsiasi figura professionale che abbia necessità di confrontarsi con una persona malata, con le sue paure e le sue fragilità. Il libro inizia con un sommario ed è diviso in due parti: PARTE PRIMA: IL PROCESSO DELLA COMUNICAZIONE questa parte comprende diversi capitoli: 1) CARATTERISTICHE DELLA COMUNICAZIONE 2) COMUNICAZIONE VERBALE 3) COMUNICAZIONE NON VERBALE 4) OSTACOLI DELLA COMUNICAZIONE poi si passa alla SECONDA PARTE: LA COMUNICAZIONE CON IL MALATO 5) IL COLLOQUIO E LE SUE FASI 6) GLI OBIETTIVI E I CONTENUTO DEL COLLOQUIO 7) LE COMPETENZE COMUNICATIVE DEL MEDICO 8) OSTACOLI ED ERRORI NELLA COMUNICAZIONE MEDICO-MALATO Dopo il sommario abbiamo un interessante prefazione e tutti i vari capitoli. Come sempre in fondo, dopo la bibliografia troviamo anche un indice analitico. E' un libro che permette, con chiarezza e semplicità narrativa, di entrare in molte dinamiche che quotidianamente un medico affronta (ma come ho detto prima non solo un medico, anche un infermiera, un ostetrica...) e capire che a volte basta porre l'attenzione a dettagli che possono essere sia nella comunicazione verbale che in quella non verbale, per cambiare completamente il rapporto ...

Anatomia umana con riferimenti clinici (Arthur F. Dalley, Keith L. Moore) 20/07/2017

UN VOLUME COMPLETO

Anatomia umana con riferimenti clinici (Arthur F. Dalley, Keith L. Moore) Oggi voglio parlarvi di questo volume di Anatomia Umana che è stato fondamentale per i miei esami di Medicina. E' un libro ben fatto e strutturato che è sicuramente indicato a chi segue un corso di studi in Medicina o affini ma ad essere onesta, grazie ai vari riferimenti grafici, tabelle e casi clinici credo che possa essere svogliato anche per la curiosità di chiunque. E' un libro completo di 1193 pagine (ahimè che le ho dovute studiate :D ) ma ben comprensibile anche nella trattazione degli argomenti più difficili. Aprendo il libro oltre alla prefazione e alla presentazione italiana (scritta dal mio adorato professione universitario Silvano Capitani) troviamo un capitolo introduttivo e 9 capitoli, suddivisi in argomenti: TORACE, ADDOME, PELVI E PERINEO, DORSO, ARTO INFERIORE, ARTO SUPERIORE, TESTA, COLLO, RIASSUNTO DEI NERVI CRANICI. Successivamente alla descrizione abbiamo dei capitoli abbiamo l'Indice con i vari argomenti trattati dentro ogni capitolo e il riferimento della pagina. In fondo poi l'indice analitico alfabetico. La cosa che amo di più di questo libro è la chiarezza espositiva, le numerose immagini e tabelle che aiutano davvero nella comprensione e soprattutto per chi come me ha una memoria visiva, nella memorizzazione. Altra cosa molto interessante è che a termine dei vari capitoletti e paragrafi c'è una parte scritta in più dove sono riassunte le NOZIONI ESSENZIALI, utili quando si vuole fare una sintesi di facile memorizzazione. Inoltre, e ...

Guerlain - L'Homme Ideal Eau de Toilette 19/07/2017

UN BUON PROFUMO DA UOMO..OTTIMO REGALO

Guerlain - L'Homme Ideal Eau de Toilette Stavo riordinando il ripiano dei profumi di mio padre ieri sera e ho trovato questo profumo che gli è stato regalato per Natale. Premetto che credo sempre che regalare un profumo sia azzeccato solo in caso di grande confidenza, perché è sintomo di profonda conoscenza di una persona, ma sbagliare è un attimo. Questo regalo però è stato azzeccatissimo. Guerlain fa sempre degli ottimi profumi ma, non rientra tra i marchi di profumi che preferisco. Eppure, questo è davvero buono, è una fragranza aromatica, fresca, legnosa. Un profumo maschile davvero ben studiato. Appartiene al gruppo Legnoso Aromatico da uomo ed è stato lanciato sul mercato nel 2014 ed è stata ideata da Thierry Wasser. Ha una buona persistenza e le note di agrumi e mandorla avvolgono piacevolmente la pelle. Parlando del packaging devo dire che a me piace molto, confezione quadrata con l'etichetta centrale, bordata di nero così come il tappo. Mi trasmette...virilità (e per un profumo che si chiama "L'Homme Ideal" direi che significa: obiettivo centrato :D ). Andando nello specifico: Le note di testa sono Agrumi, Rosmarino, Fiore d'Arancio e Arancia Amara le note di cuore sono Mandorla e Fava Tonka le note di base sono Cuoio, Cedro e Vetiver Per quanto riguarda il prezzo è medio alto dai, siamo sui 60€ per i 50ml e sui 90€ per i 100ml. In conclusione quindi la mia opinione è molto positiva, ottima per un regalo (se avete però ottima conoscenza dei gusti dell'altra persona).

Prada - Infusion D´Iris Eau de Toilette 19/07/2017

PRADA E' SEMPRE PRADA

Prada - Infusion D´Iris Eau de Toilette Questo profumo è la coccola di mia madre già da diversi anni. Qualche settimana fa è stato il mio compleanno e ho deciso di regalarmi il profumo (Mon Paris - trovate la recensione tra le mie prime opi) e già che c'ero ho regalato anche alla mia cara mamma il suo profumo preferito. Avete presente quando sentite una fragranza che automaticamente associate ad una persona, un luogo, un ricordo? INFUSION D'IRIS per me è casa, è l'abbraccio di mia mamma. Parentesi romantica finita, giuro, ora parlo del profumo :-D Partiamo dal packaging che è tipico di PRADA, ovvero sobrio, con una colorazione verde chiara che è ripresa dalla scatola. Sulla bottiglietta, di forma rettangolare, solo la placchetta loggata Prada e il nome del profumo. Molto fine ma stiamo parlando di Prada quindi... ça va sans dire!! Passiamo ora alla fragranza: Prada Infusion d'Iris lanciato nel 2007 è una fragranza dalle note orientali creata da Daniela Roche-Andrier di Givaudan in collaborazione con Miuccia Prada. Il suo nome è ispirato al metodo di produzione dell'estratto di iris della profumeria classica che richiedeva sei lunghi mesi di appunto...Infusione. Dalla prima spruzzata si percepiscono le caratteriste di questo profumo che è elegante e leggero con delle note agrumate che persistono a lungo sulla pelle. Possiamo sentire infatti il mandarino e i fiori d'arancio e poi ovviamente l'iris protagonista assoluto dell'eleganza di questo profumo. Sul fondo troviamo poi il cedro e l'incenso. Andando ...

Lugo 19/07/2017

LUGOLANDIA ..la mia citta(dina)

Lugo Stasera ho deciso di trascorrere questa pausa studio per raccontarvi di questa cittadina in provincia di Ravenna nella quale 28 anni fa nacque niente popodimeno che...IO :-D Scherzi a parte, Lugo è un paesi in provincia di Ravenna. Una paese della Romagna ricco di storia e cultura. La sua posizione a pochi chilometri dal mare Adriatico e dai primi rilievi dell’Appennino Romagnolo permette di spostarsi per una giornata al mare o per una passeggiata in collina con grande facilità. Una cosa che ho recentemente scoperto è che a guardare dall’alto la pianta di Lugo ricalca fedelmente il profilo di un aeroplano. Una particolare casualità perchè nacque a Lugo (oltre a me :-D) anche il più antico e famoso eroe aviatore italiano: Francesco Baracca. COSA VEDERE Il monumento simbolo della città è la Rocca Estense, oggi residenza del comune, che risale alla fine del Cinquecento, tranne il mastio di Uguccione della Faggiola del 1298. Salendo la rampa che porta all'interno della Rocca si può raggiungere il giardino pensile, che permette una vista panoramica della Piazza di Lugo e che nel periodo estivo ospita anche un ottimo ristorante che non poteva chiamarsi nient'altro che "Roccà" :)) Di fronte alla Rocca si erge il Pavaglione, un quadriportico settecentesco un tempo sede del mercato dei bozzoli del baco da seta. Negli anni ovviamente le cose sono cambiate e oggi ospita il mercato del mercoledì e qualche mercato straordinario oltre che alcune manifestazioni artistiche e ...

Sindrome della personalità borderline 19/07/2017

UN INCUBO PER CHI LO VIVE E CHI LO CIRCONDA

Sindrome della personalità borderline Studio Medicina e mi piacerebbe specializzarmi in Psichiatria. Leggo molte cose sull'argomento Psichiatria, Psicologia e affini. Il disturbo Borderline mi ha sempre affascinato, perchè quando leggo di questo disturbo di personalità, quando sento le testimonianze di chi lo vive e chi sta accanto a chi lo vive, percepisco l'impotenza e la fragilità dell'essere umano. Il disturbo di personalità borderline è caratterizzato da un forte instabilità emotiva, cambiamenti d'umore repentini e improvvisi e difficoltà a muoversi con costanza e coerenza; sono persone che vivono delle tempeste emotive che spesso poi sfociano in reazioni aggressive, atteggiamenti litigiosi e il caos emotivo rende molto difficile la quotidianità. Ovviamente chi ne è affetto ha delle grosse difficoltà a gestire le relazioni familiari, amorose, le amicizie e a gestire situazioni lavorative durature. Semplificando, si passa dall'odio all'amore repentinamente, generalmente in conseguenza ad un qualsiasi evento, vissuto dal soggetto come disconferma (una critica, una disattenzione). Si tratta di eventi di qualsiasi entità, un esempio, forse banalizzando un pò troppo ma per rendere l'idea, avviene quando un paziente borderline si innamora. L'amore in questi casi diffcilmente, anzi è quasi un'utopia, crea un legame sano e lineare, sono quasi sempre relazioni patologiche, con momenti dove si professa amore assoluto ed eterno e momenti in cui la rabbia, l'odio e la fine catastrofica sono espressi ai massimi ...

Prada - L'Homme Prada Eau de Toilette 18/07/2017

UN OTTIMO PROFUMO DA UOMO

Prada - L'Homme Prada Eau de Toilette Prada L'Homme è uno dei profumi cavalli di battaglia di mio padre. E' un profumo raffinato, una fragranza dove la componente talcata, speziata e legnosa sono ben presenti e perfettamente miscelate. E' un profumo di quelli che rimangono nell'aria, con una buona persistenza e avvolgenza, che dona un che di eleganza e raffinatezza. Quando lo spruzzi si sente subito il pepe nero, il gelsomino, l'ambra e il cedro di fondo. Questo profumi è davvero un profumo da Uomo e lo si vede anche dal packaging: una confezione da una sobrietà tipica di Prada, con una parte trasparente e una ricurva completamente rivestita in pelle. Poche scritte e pochi fronzoli. E' un profumo del 2016 che fa parte del gruppo Legnoso Cypre da uomo ed entrando nello specifico vediamo che: Le note di testa sono Neroli e Pepe; Le note di cuore sono Iris, Ambra, Violetta e Geranio; Le note di base sono Patchouli e Cedro. Per finire parliamo di prezzi, le parole prezzi-Prada sono un binomio un pò pericoloso :-) e infatti il prezzo non è subito alla mano: siamo sui 60€ circa per il 50ml e sugli 80€ per il 100ml.

Esperienza Scolastica 18/07/2017

GLI ANNI DI UN LICEO DI PROVINCIA

Esperienza Scolastica Ho visto questa pagina sull'esperienza scolastica e ho pensato che forse qualcosa da dire ce l'ho. Attualmente sono una studentessa universitaria, ma se penso alla Scuola penso ai miei anni del Liceo. L'università è roba da adulti dai... professoroni, centinaia di studenti, aule enormi ed atenei giganteschi. Il liceo invece era una realtà più "a misura di ragazzo" c'erano tante persone si, ma in quei 5 anni piano piano le conoscevi tutte; chiamavi le bidelle per nome, il paninaro era il tuo confidente e sapevi tutti i segreti della macchina del caffè. I tuoi compagni di classe erano la TUA vera FAMIGLIA, con le quali condividevi risate e discussioni, gioie e dolori. E poi c'erano loro ...I PROFESSORI. Inutile dirlo, i professori rispondono spesso ad uno stereotipo di fondo, oggi ripensando ai miei professori ve ne riporto qualcuno: 1) IL BONACCIONE: è quello che quando cresci ricordi quasi con tenerezza, quello che è buono nell'animo e gli studenti, che sono un pò infami si sa, se ne approfittano. Dopo 3 minuti dl suo ingresso la classe è una giungla di quelle vere, con palline di carta volanti, schiamazzi e gente che si alza non curante della sua presenza. Lui ci prova a farsi sentire, a minacciare note e richiami, ma non è credibile, è un professore di quelli buoni dentro che, forse, in fondo si diverte insieme a noi. 2) LA STREGA: di solito è una donna, quella temuta, la famigerata professoressa che interroga 385 giorni su 365. Arriva, appoggia la borsa con ...

Estate 17/07/2017

ESTATE ITALIANA

Estate L'estate...la stagione più attesa... E' vero, non tutti attendono con ansia l'arrivo dell'estate, ma siamo sinceri, la maggior parte di noi gioisce quando inizia la stagione del "Gran Caldo", anche se borbottiamo e ci lamentiamo dentro di noi l'umore è un pò più positivo del solito. Quando penso alla mia estate sicuramente non mi immagino come poi accade realmente: con l'aria condizionata puntata mentre preparo un esame per il 31 Luglio, combattendo con la voglia di mare, sabbia e aperitivi in riva al mare. Ma dentro di me l'estate ha il sapore dell'infanzia, un po' come un secondo natale. Quando ero piccola al mare ci andavo con i nonni, con gli zii e con i cugini. Un grande gruppo vacanze che si spostava a un oretta scarsa da casa per 2 settimane. Tutto sommato eravamo anche vicini a casa ma quando scendevi dalla macchina e scaricavi le valigie eri una persona nuova, pronta alle tue vacanze al mare. I miei ricordi sono vividi e ogni anno aspetto l'estate con la stessa gioia con cui da bambina aspettavo di appoggiare il secchiello e la paletta in riva al mare, sotto l'occhio attento di mia nonna e con in testa un cappellino improbabile. Così arrivavamo tutti in quest'alberghetto di Cervia, molto modesto, ma che a me sembrava il massimo della vita. Appoggiavamo le valigie e partivamo alla conquista della spiaggia. Si arrivava ai lettini e il rito era sempre lo stesso: quindici minuti circa per riempirmi di crema e poi mia nonna non faceva in tempo a chiudere il ...

Head &Shoulders Antiprurito 17/07/2017

BUONINO

Head &Shoulders Antiprurito Premetto che sono molto pignola sui prodotti per capelli e quindi forse pretendo un po' troppo. Girellavo per il supermercato e c'era questa forte pubblicità verso lo shampoo della linea Head and Shoulders. Così mi sono incuriosita e ho deciso di provarne uno. Ho iniziato a sniffarli uno per uno alla ricerca della fragranza che mi colpiva di più e così ho scelto l'antiforfora APPLE FRESH. La confezione si mostra bianca con il tappo blu e un lato leggermente curvato. Sulla confezione oltre al marchio e all'indicazione (nel mio caso antiforfora Apple Fresh) c'è la promessa "liberi fino al 100% dalla forfora". E' indicato per capelli con forfora e usa una tripla azione per combatterla. Viene consigliato per un uso quotidiano. Sono arrivata a casa e dopo cena ho deciso che era giunto il momento di sentenziare sullo shampoo della Federica Nazionale che lei tanto decanta. Purtroppo le mie aspettative sono state disattese, mi spiego meglio, lo shampoo ha in effetti un buon profumo che rimane anche abbastanza sui capelli asciutti, però l'effetto antiforfora non l'ho notato particolarmente. Inoltre ha un aspetto cremoso che però non fa molta schiuma e questo mi ha reso magari più difficile amalgamare il prodotto completamente (però questa era una difficoltà mia). Un buon prodotto? buonino. Anche considerando la grande distribuzione ne preferisco altri. Senza infamia nè lode ma ho provato e non penso lo riproverò. Vi indico comunque i contenuti per completezza: Aqua, ...

Atlante di anatomia umana (Frank H. Netter) 17/07/2017

Non UN atlante ma L'ATLANTE

Atlante di anatomia umana (Frank H. Netter) Va fatta una premessa, sono una studente di Medicina e Chirurgia. Per me questo atlante non è UN atlante ma L'Atlante per eccellenza. Netter nei suoi disegni non lascia nulla al caso, è tutto così perfetto, così reale, così tremendamente bello che quando osservi le immagini non ci credi che siano tutte riproduzioni di disegni fatti a mano. Dopo le prime pagine troviamo l'Indice che divide l'atlante in 8 sezioni, ciascuna delle quali è indicata con i numeri romani: SEZ. I: TESTA E COLLO SEZ II: DORSO E MIDOLLO SPINALE SEZ III: TORACE SEZ. IV: ADDOME SEZ. V: PELVI E PERINEO SEZ VI: ARTO SUPERIORE SEZ. VII: ARTO INFERIORE SEZ. VIII: ANATOMIA PER SEZIONI Per ogni sezione sono disponibili disegni degli organi, dei loro rapporti, della loro vascolarizzazione arteriosa e venosa, dell'innervazione e dei linfonodi e vasi linfatici. In alcuni casi ci sono anche degl ingrandimenti del vetrino. Inoltre insieme con il disegno ci sono le linee che indicano che parte dell'organo, quale vaso, quale nervo e quale linfonodo stiamo osservando. Ogni punto è specificato dalla sua spiegazione. In fondo poi è possibile consultare, subito dopo la bibliografia, l'INDICE ANALITICO dove trovare in ordine alfabetico tutto ciò che vogliamo andare a studiare. Il Netter non è un atlante, è un capolavoro. Ogni disegno apporta la firma di F.Netter. Nelle ultime edizioni inoltre c'è anche un cd che permette di consultare con il pc le varie tavole di Netter.

Esi - Aloe Vera Gel 17/07/2017

L'UNICO RIMEDIO VERO ALLE USTIONI

Esi - Aloe Vera Gel ESTATE....Tutti al mare a mostrar le c.... chiare :- D Scherzi a parte, come ogni anno arriva l'estate e così per non rimanere indietro con la tintarella si sfruttano i giorni di ferie, riposo, pausa pranzo, pausa riposino dei pargoli, ogni momento per prendere più sole possibile e poter vivere serenamente il resto della stagione senza sentirci il biscotto bianco del Ringo accanto ai nostri amici abbronzati. E sì, lo so che bisogna abbronzarsi con cautela, che bisogna usare la protezione 30 ALMENO perchè "Tanto guarda che ti abbronzi lo stesso", però niente da fare IO e so che non sono sola (gli scaffali con le protezioni solari bassissime o le creme super abbronzanti sono sempre le prime a sparire dai negozi! non fate i furbi con me :-) ) beh insomma dicevo, IO nonostante le raccomandazioni faccio sempre lo stesso errore. Quale? ABBRUSTOLIRMI. Come? la ricetta è semplice: primo giorno di mare, un lettino (girato verso il ciocco del sole), un paio di occhiali da sole, lo spray super abbronzante, la crema "marmellatosa" protezione 00 e poi lasci cucinare per 3/4 ore. Il risultato sulla mia pelle, che è pure olivastra quindi tiene bene le botte di sole, è che divento rosso fuoco sul corpo, sulle guance e osservo soddisfatta la differenza di colore tra la parte esposta ai carboni ardenti e quella invece coperta dal costume...generalmente osservo anche con meno soddisfazione la riga sul naso degli occhiali. La gioia del colorito sovrasta i problemi dell'abbrustolimento ...

Clinique Clinique Smart SPF 15 17/07/2017

UNA BUONISSIMA CREMA

Clinique Clinique Smart SPF 15 Clinique è sempre una garanzia. Ho comprato questa crema per mia madre, che ha una pelle mista ma che è sempre molto attenta a prevenire i segni del tempo. Questa crema è studiata "su misura" per ogni tipo di pelle. Infatti è stata studiata in 3 forme: quella per le pelli secche, quella per pelli da secche a miste e quella per le pelli grasse. Io ho optato per l'opzione 2, cioè per le pelli miste. Il packaging è quello tipico di Clinique, sobrio senza particolari dettagli, ma in fondo ciò che conta è il contenuto :-) Ho preso una confezione in taglia piccola da 15 ml, ma non so se fosse perchè era un periodo festivo o se realmente ci sia la possibilità di un formato così piccolo. La crema ha una consistenza molto leggera, cremosa sì, ma al punto giusto. Come per la stragrande maggioranza dei prodotti Clinique non c'è una profumazione ma come cita la crema sul retro è testata al 100% contro le allergie. Promette di donare elasticità, luminosità e ridurre le piccole rughe del viso con un effetto rimpolpante. A questo riguardo posso dire che il risultato è stato raggiunto in termini di luminosità ed elasticità, il viso di mia madre era davvero più fresco, luminoso e levigato. Sull'effetto rughe non posso esprimermi perchè mia madre non ne ha (ancora almeno) per cui non posso dire se mantiene le promesse. E' comunque una buonissima crema, che non appesantisce le pelli miste ungendole e che non dà l'effetto lucido che si rischia con le creme sulle pelli miste/impure. ...
Visualizza altre opinioni Torna sopra