Condividi questa pagina su

rosso Status rosso (Livello 5/10)

Massimo1973O

Massimo1973O

Autori che si fidano di me: 26 iscritti
Visualizza le statistiche dell´utente

Opinioni scritte

dal 08/10/2009

138

Acer beTouch E100 21/01/2010

Non vi dà fastidio il pennino ? Allora bene anche questo Acer.

Acer beTouch E100 Incomincio con lo spiegare una differenza fondamentale per comprendere la natura di un display touch, cosa che al giorno d'oggi, da iPhone in poi va alla grande. Questo beTouch della Acer è dotata di touchscreen resistivo, che a differenza di quello capacitivo (che utilizza un flusso di elettroni attraverso la superficie del display chiuso come circuito da un'entità capaciva come le dita umane) utilizza il principio di funzionamento della resistenza elettrica: premendo lo schermo si crea un contatto tra due strati cconduttori elettricità. E' ovvio che nel display capacitivo occorrerà usare le dita e non servirà a nulla il classico pennino da palmare, mentre nel resistivo sarà più accurato l'uso del pennino, dato che le dita sono torppo grossolane per chiudere i circuiti resistivi. Chi preferisce quindi usare un pennino e non disdegna un sistema operativo come Windows Mobile (nella sua versione 6.5), alla faccia di iPHone OS, Android e Symbian, allora si può "accontentare" di questo beTouch 100 della Acer per una "modica" cifra di 250 euro circa. IL TELEFONO Quello che colpisce immediatamente ad una prima ispezione tecnica è la memoria di 512 Mb, all giorno d'oggi un po' bassa per le operazioni basilari su un cellulare multimediale. C'è la possibilità di espandere il tutto, ma ovviamente avremo bisogno di una SD card. E' venduto con un set di cover intercambiabili, esattamente tre, di colore rosso, verde e rosa: questo rende più appetibile al pubblico giovanile ...

Sony Vaio FW51MF 20/01/2010

Gira e rigira meglio un Sony Vaio e festa finita

Sony Vaio FW51MF Gira e rigira la gamma Vaio di Sony davvero ispira sempre più garanzia e solidità: sembra che non ci sia niente da fare. Costa, ma a dirla per ridere ripaga con la qualità. La gamma Sony FW, che è quella di cui vi parlo oggi, ha sei modelli diversi che montano tutti processori Intel Core 2 Duo. Si può scegliere tra due displays X black con risoluzioni da 1600 x 900 pixels o uno schermo Full HD da 1920 x 1080 pixel. Il prezzo di dettaglio spazia dal più "economico" di 859 euro fino al più costoso di 1500 euro, ma come detto la qualità della Sony a livello notebook a mio avviso ridà indietro i soldi spesi. Spiace quindi cominciare a dire che quello che ho sotto mano or ora (e cosa senza precedenti, ci sto scrivendo la stessa opinione collegato Wi-fi da casa mia comodamente steso sul divano, perché, shhh, me lo sono portato a casa) è il VGN-FW51MF che è di fascia alta, con processore Core 2 Duo da 2.53 GHz, una ATI Radeon 4650 con 1 GByte di memoria ed una memoria di sistema RAM da 6 GBytes (accidenti). E' dotata del fantastico display HD sopra citato e ha una unità Blu-ray proprio qui sotto. DESIGN E DISPLAY Il chassis è il classico Sony che nel corso degli anni non ha mai stancato. Il pulsante di accensione è davvero ampio, classico anche quello. Il cover è grigio scuro, antracite, con classico logo Vaio lucido realizzato in magnesio, come la scocca del case. La plastica argentata è senza dubbio anch'essa una costante dei Vaio, e predomina sulle cover delgi altoparlanti e ...

Dell Latitude XT 15/01/2010

Un buon tablet convertibile della Dell, date un'occhiata

Dell Latitude XT Dell è stata (non è più) la più grande azienda di computer del mondo nel 2006, superata nel 2007 da HP: è un'azienda texana ed è una multinazionale da 67.000 dipendenti. Dal 2007 è una delle prime grandi aziende a montare sui propri PC il sistema operativo Linux Ubuntu. Mi è capitato di usare questo XT Latitude che anche dalla foto appare bene nella sua natura di Tablet PC con display convertibile: l'opinione è senz'altro buona, data la versatilità che mi ha impresso. DESIGN E DISPLAY Il Dell Latitude XT viene venduto nel colore grigio business. I materiali usati sono solidi e l'impressione che ne esce dal modello chiuso è di estrema compattezza. La qualità della realizzazione è comunque elevata. La batteria presenta un indicatore ottico di livello, cosa sempre utile sotto l'aspetto hardware, si posiziona facilmente e le coperture dei componenti nella parte inferiore possono essere rimosse senza troppa fatica, essendo fissate con poche viti. Particolare da non trascurare, dato che spesso si ha a che fare con net o notebook davvero impossibili da aprire a meno di non rivolgersi all'assistenza (e certe assistenze, vi assicuro, non hanno evitato di crepare il case in diversi casi). La stabilità viene messa un po' in discussione all'apertura dello schermo e credo sia ovvio data la costruzione a cardine centrale come si vede in fotografia. Le dimensioni sono comode per un tablet, 30 cm x 22 x 2.7 e il peso è di 1 Kg e 60. Non è leggerissimo, ma nemmeno pesante per ...

Iomega Screenplay Multimedia Drive 500GB 08/01/2010

Volete liberarvi di un bel po' di DVD e quasi azzerare l'aquisto?

Iomega Screenplay Multimedia Drive 500GB Allora prendete in considerazione l'acquisto di questo Iomega Screenplay Plus, a meno che non abbiate già un riproduttore video DVD con hard disk integrato. Se non l'avete, questo Screenplay plus vi toglie un sacco di castagne dal fuoco e riduce il vostro "parco DVD" dimezzando se non riducendo a zero gli acquisti di supporti ottici per salvataggio di multimedia. L'AZIENDA Iomega è marchio e azienda di EMC (quotato al NYSE, EMC) e leader mondiale nella protezione dei dati. Chi non si ricorda i famosi Iomega Zip che negli anni '90 erano la miglior soluzione per il backup di (allora) ingenti quantità di dati ? Ancora oggi Iomega è il produttore leader di supporti magnetici, lettori e dischi rigidi. L'impresa è nata nel 1980 ed conta oggi circa 600 dipendenti in diversi paesi. Ha sede a San Diego in California. I prodotti più conosciuti sono i lettori Zip e Jaz. Nel giugno 2008 la società è stata acquisita da EMC Corporation per 213 milioni di dollari. E' ancora oggi sinonimo di ottima qualità e di elevata esperienza nella protezione e nella salvaguardia dei dati. IL PRODOTTO Lo Screenplay Plus è il prodotto Entry Level della gamma, ovvero quello che costa meno e ha meno "cose". Al prezzo medio di 120 euro, si configura però come un ottimo compromesso tra il classico Hard Disk esterno e il media player. Risulta inoltre leggero, snello, molto maneggevole, con un design accettabile e soprattutto senza ventola, quindi silenziosissimo. E' fornito in colore nero ed è ...

Bookeen Cybook Opus 08/01/2010

Dissento: si tratta del futuro del libro

Bookeen Cybook Opus Regalato per Natale a mia moglie, questo Cybook Opus della Bookeen si è rivelato quanto di più utile ed adatto per un accanito lettore che sia anche informatizzato e sappia dove reperire on line le sue fonti. Dissento fortemente dall'opinione che nel Novembre scorso è stata scritta dal solo altro utente che ne abbia parlato, dato che in primis, lo dico subito, la tecnologia e-ink (o e-paper) non stanca assolutamente la vista. In seconda istanza davvero non si rischia di accantonarlo, se si è lettori autentici, dato che l'impressione che dà questo aggeggio è di avere davanti una pagina di libro belle che stampata, non retro-illuminata ma perfettamente visibile a tutte le inclinazioni. Vediamo ora in dettaglio le proprietà (che a parte il prezzo, per questo genere di dispositivi, ancora piuttosto alto) che contraddistinguono la postività dell'offerta. TECNOLOGIA E-INK Cominciamo con la tecnologia alla base del funzionamento: è fondamentale capire la differenza tra un display e-ink e un normale LCD. Electronic paper, anche conosciuto come e-ink o e-paper, è una tecnologia di display progettata per imitare l’aspetto dell’inchiostro su un normale foglio. A differenza di un normale display, che usa una luce posteriore al display per illuminare i pixel, l’e-paper riflette la luce come un foglio di carta. Si capisce che in questo modo si diminuisce la stanchezza indotta dall'emissione seppure debole di un LCD (anche più debole con retroilluminazione a led). IL CYBOOK ...

Samsung X120 14/12/2009

Linea X - Un'occhio al design e alla portatilità

Samsung X120 L'X120 è il più piccolo Notebook della linea X Samsung, che si posiziona quasi sulla fascia Netbook, quindi mini portatile. Il display è un 11 pollici e mezzo, per cui ricadiamo quasi nella categoria dei mini da 10 pollici: vedremo però che non è esattamente così, sia a livello di prestazioni che di funzionalità generale. La linea X della Samsung è già di per sé sinonimo di leggerezza e portatilità: in genere i modelli di questa linea sonio tra i più "slim" della gamma Samsung. Particolare che non trascureremo è che sono privi del lettore/masterizzatore DVD, ma sono anche sinonimo di una elevata autonomia di funzionamento. Vediamone in breve qualche nota. DESIGN E DISPLAY Come anticipato la linea X nasce per creare una tendenza anche di design. Il case è cromato e disponibile in due versioni, nera ("Avion") e bianca ("Akio"). La versione che ho provato era di un sobrio quanto elegante bianco. Le finiture sono estremamente lucide, ma fortunatamente per le parti interne c'è un opaco che salva la situazione, dato che lucido è sinonimo di righe immediate e apparenza di sporco, figuriamoci sul bianco. Ci sono particolari metallici in ogni superficie. Di sicuro effetto è anche la passatura in plastica ad effetto cromato che corre tutto intorno al PC. Dal punto di vista della realizzazione direi che la casa Coreana fa vedere tutta la sua attenzione per le opere solide: tutte le parti stanno ben ferme, compresa la tastiera che flette appena ed il notebook comunica ...

Asus G72GX 01/12/2009

L'altra Cina e il suo Notebook da gaming

Asus G72GX Abbiamo visto ieri il Lenovo G550 e abbiamo citato che si trattava della marca cinese (Popolare Cinese, attenzione) che al momento si configura come terzo produttore mondiale di PC. Oggi invece vediamo un altro notebook, sempre cinese, ma che arriva dall'altra Cina, quella di Taiwan. ASUSTeK Computer Inc. è una compagnia con sede a Taipei, Taiwan appunto, che produce schede madri, schede video, lettori ottici, palmari, portatili, telefonini, computer e sistemi di raffreddamento per computer. E' stata fondata nel 1989 e il nome, come per Lenovo, prende origine da una rocambolesca manipolazione di una parola. Asus ha origine da Pegasus, il cavallo alato della mitologia greca come simbolo di successo. Le prime 3 lettere sono state abbandonate per metter l'azienda in una posizione alta nell'ordine alfabetico. Il nome è anche un gioco di parole inglese, poiché può anche essere letto come la combinazione dei termini "AS" e "US", che letteralmente si traduce "come noi", ma potrebbe anche voler dire "Come gli Stati Uniti", in riferimento al fatto che la compagnia non è statunitense, ma sappiamo anche che Taiwan è ancora oggi la Cina protetta dalla ormai leggendaria settima flotta del Pacifico della marina militare statunitense. Ma veniamo al computer. Si tratta di un notebook da gioco. Esistono diverse versioni del G72GX sulla base della CPU montata. Io ho visto e usato per un po' quello diciamo più base, che però non ha un prezzo esattamente alla portata di tutti: parliamo di ...

Lenovo G550 30/11/2009

Il notebook cinese né caldo né freddo.

Nokia 5330 Mobile TV Edition 25/11/2009

Un Nokia che non smentisce il marchio e accelera in avanti

Nokia 5330 Mobile TV Edition Premessa Siccome nelle ultime opinioni sono stato tacciato di parlare di cose che non conosco e che sarebbe questo in palese violazione del regolamento, essendo andato a rileggerlo (così come emerso dal confronto con altri utenti), viene ivi specificato che nell'opinione occorre attenersi alle esperienze personali, ma non si parla di prodotto "che si possiede" come unico criterio (o conditio sine qua non) per procedere. A maggior conferma di questo esiste un tag che è possibile selezionare per specificare se si tratti di prodotto che si possiede ed è implicito che se non lo si possiede il tag non verrà barrato. Così detto, procedo a raccontarvi qualcosa del Nokia 5330, che mi capita sotto mano, guarda guarda, in un modello già in uso, che non possiedo, ma che questa mattina ho potuto maneggiare per una mezz'ora. Quanto scriverò risulta quindi da questo approccio, unito ai feedback dell'utilizzatore, rappresentato da un "premurosissimo" collega che pensa sempre alle mie esigenze (fin troppo). Il modello Il modello di 5330 è stato realizzato per il mercato estero ed è su una rete Vodafone UK. Qui in Italia arriva invece in esclusiva per l'operatore 3 Italia. Esce dopo 4 anni esatti dall'introduzione dello standard DVB-H per la Mobile TV, oltre che per l'uso di social ntework e impieghi multimediali ad ampio spettro. Il design è compatto come nella migliore tradizione Nokia, con l'impressione di avere per le mani l'ennessimo dispositivo se non indistruttibile come i ...

MSI WIND TOP AE2220 24/11/2009

Multi-touch e All-in-one della MSI. Sapete cos'è ?No?Leggete qua.

MSI WIND TOP AE2220 All-in-one è un termine che sta raggiungendo il mercato solo ora; il significato dall'inglese è ovvio, letteralmente tutto in uno, e indica un PC multifunzione che incorpora una serie di funzioni che tradizionalmente vengono svolte da apparecchi separati. Si tratta di un nuovo passo della tecnologia informatica in vista di un'espansione nelle aree domestiche e sempre più dotate di semplicità d'uso (non vorrei scrivere idiot proof, ma a volte sarebbe calzante). L'azienda L'MSI (che non è il movimento sociale italiano) è un'azienda taiwanese il cui acronimo sta per Micro-Star International, produttrice di computer e componenti per computer, specializzata nella progettazione e produzione di schede madri, schede video, portatili, prodotti di reti, server, multimedia, elettronica di consumo e dispositivi di archiviazione. E' arcinota soprattutto per la produzione di chipset per schede grafiche ATI e nVidia. Ha appena presentato un subnotebook (un mini-tablet se vogliamo o mini portatile) a prezzo molto competitivo. Il prodotto Questo Wind Top AE2220 è quindi un all-in-one e multi-touch, ovvero un apparecchio che evolve la tecnologia touch screen differenziandosi per il fatto si essere sensibile al tocco in più punti diversi della superficie contemporaneamente. Il design da lontano mi ricorda molto quello di vari Apple Power PC, ma è di sicuro l'effetto della forte integrazione dei componenti di questo modello. ll risultato è un look pulito ed elegante; è disponibile ...

Sony Vaio Lifestyle VGN-P720K 23/11/2009

Vaio Netbook dalla forma stranissima. Alta qualità, prezzo altino

Sony Vaio Lifestyle VGN-P720K Come abbiamo visto in passato almeno una volta, il marchio Vaio della Sony è sempre sinonimo di qualità elevata, che va però a braccetto con prezzi non accessibili a tutti. Oggi ci soffermiamo sul Netbook della gamma, il Vaio Lifestyle che esce in 4 colori. Abbiamo già visto netbook di altri marchi e sappiamo che il nome indica un portatile in genere con display da 10 pollici molto leggero e di trasportabilità superiore. Vediamo però fin dove si spinge la Sony, per un prezzo di 999 euro. Sono addirittura in forse sul fatto che questo Vaio possa definirsi a pieno titolo un netbook (e quindi se pure leggero un dispositivo che conserva le funzionalità piene di un laptop) o se definirlo invece in MID, vale a dire un Mobile Internet Device, un computer ultra portatile di dimensioni a metà strada tra quelle di un palmare e di un tradizionale Notebook destinato soprattutto alla navigazione in Internet e pensati soprattutto per un pubblico non professionale. Sony VAIO serie P720K pesa meno di 650 grammi ed ha un formato stretto e allungato molto molto inconsueto con un display da 8 pollici: un formato simile a quello delle buste da lettera, che gli consente di essere infilato senza difficoltà nella tasca della giacca o in una borsetta. Le sue dimensioni dipendono dalla presenza come detto di un display da 8 pollici con risoluzione nativa di 1600x768 pixel, incorniciato da due spessi fascioni laterali. DESIGN, DISPLAY E TASTIERA Il design: è uscito in quattro colori diversi, ...

Super Talent USB 3.0 Thumbdrive 32 GB 23/11/2009

La prima "chiavetta" USB 3.0 - Velocissima

Super Talent USB 3.0 Thumbdrive 32 GB Ci chiediamo (io mi chiedo) quante chiavette USB abbiamo (ho) acquistato sino a qui ed ecco che la risposta è già abbastanza notevole: ben 5. La maggior parte di esse, anzi tutte, hanno una velocità di trasferimento di 480 mbps, mega bit per secondo, ovviamnete non Mega byte. Si perde del gran tempo, specie se il trasferimento di dati si affaccia sui giga byte e raggiunge livelli di 4 o 8 giga bytes. Questa Super Talent USB 3.0 Thumbdrive 32 GB è una chiavetta a standard USB 3.0 (la prima !) che dichiara di essere capace di trasferire 4.8 GByte al secondo... Ho scritto giusto ? Sì, sembra proprio di sì. Se la usate in una ordinaria porta USB 2.0, be', funzionerà con le velocità solite, ma se avete una porta USB 3.0 allora ne vedrete delle belle a livello di trasferimento dati. Questa gamma Super Talent è commercializzata in varie capacità, 32, 64 e addirittura 128 GB di capacità. Quest'ultima quindi è un vero e prorio hard disk da portachiavi. Misura 95 x 37 x 13.5 mm e non è piccolissima, a dire il vero, considerate le prestazioni le dimensioni ci possono stare. Il piccolo case è in alluminio satinato, cosa che la rende particolarmente elegante e pregiata nell'aspetto. E' presente una classica luce LED che indica l’attività dell’oggetto e la velocità di trasferimento. Ora, rispetto a quanto detto dalla manualistica e dalle specifiche, sul PC che ho qui, un Sony Vaio, uanche utilizzando una porta USB 3.0 la velocità di trasferimento dati si attesta sui 200MB/sec, circa ...

Yomo Rinforzo Plus Fragole 05/11/2009

Yomo: la risposta Italiana dello "Yogurt Funzionale"

Yomo Rinforzo Plus Fragole Da qualche anno a questa parte si è diffusa in Italia una nuova categoria di prodotti che sta a cavallo tra lo yogurt e gli integratori vitaminici ed alimentari in generale. I marchi che hanno diffuso questo nuovo segmento sono vari (numerosi direi) e alla base dei marchi stanno aziende di diverso tipo, multinazionali o meno. Per fare solo qualche nome ci sono Actimel della Danone (controllata dalla Grameen Danone Foods Social Business Enterprise, Joint Venture tra Danone e Grameen con supporto della Numico, multinazionale olandese proprietaria tra l'altro del marchio Mellin che abbiamo visto raffrontato la scorsa settimana ai Plasmon), LC1 della Nestlé, Kyr della Parmalat. Questi sono i marchi che, per dirne pochi dei circa 15 che in media capita di vedere sugli scaffali di un medio ipermercato, prendono la principale fetta del mercato. "Probiotico" o "Yogurt funzionale" sono in pratica nuove parole magiche dell'industria lattiero-casearia degli ultimi tre lustri. In particolare il primo ricordo alla parola "probiotico" risale al 1995 con il lancio sul mercato del primo marchio Nestlé. Probiotico è definibile come «supplemento alimentare microbico vivo, che influenza favorevolmente la salute dell’ospite, migliorandone l’equilibrio microbico intestinale». Svolgono insomma funzione diametralmente opposta agli antibiotici, ovvero degli antibatterici, che per scopo medico eliminano fattori patogeni di origine microbica. In questo caso l'obiettivo è invece inverso: integrare ...

Valzer con Bashir (Dvd) 05/11/2009

Un drammatico d'animazione ? Sì, se è Ari Folman

Pioneer Elite BDP-09FD 05/11/2009

Blu-ray oltre le aspettative, insomma un pioniere della categoria

Pioneer Elite BDP-09FD La Pioneer Corporation è una multinazionale manco a dirlo giapponese specializzata in prodotti di intrattenimento digitale fondata nel 1938 come radio e negozio di riparazione casse. Da allora di strada ne ha fatta e oggi Pioneer è riconosciuta come un leader negli avanzamenti di tecnologia nell'industria elettronica di consumo. Oggi vediamo questo lettore Blu-ray Elite che promette molto bene in termini di qualità, anzi direi miracoli, però a fronte di un prezzo davvero alto, se possibile anche del Panasonic che abbiamo visto questa mattina. Se possibile Pioneer è stato per me sempre un punto di riferimento per la qualità, a partire dagli anni '80 quando mi regalarono un prestigiossimo impianto hi-fi invidia dei miei amici. Continuo a pensare che ancora oggi, e siamo al Blu-ray, il marchio rappresenti una notevole garanzia di prestazioni e qualità. Vi dico però prima di tutto il prezzo che ho a listino: 1750 €. Siete svenuti ? No ? Allora andiamo avanti. A postilla dico che ora nessuno mi regalerebbe un Pioneer come negli anni '80, i tempi cambiano. Peccato. Design Il BDP-09FD è altino, lo notate dalle foto e non è il classico lettore ad un piano. Da un punto di vista della fattura appare più che solido, con un "frame" di struttura simil metallico e il layer dei pannelli a doppio piano. Di fatto è proprio chiuso da una sottile lastra metallica e a vederlo appare qualcosa di davvero solido. Davanti si trovano alcuni comandi e tutto il set di Led di controllo che ...
Visualizza altre opinioni Torna sopra