Condividi questa pagina su

bianco Status bianco (Livello 1/10)

MattBradshaw

Opinioni scritte

dal 24/04/2012

6

Rowenta RH 8575 AIR Force 27/04/2012

Non si torna più indietro, favolosa!

Rowenta RH 8575 AIR Force Da più di un anno uso questa scopa elettrica per le faccende di casa, e devo dire che rispetto agli altri modelli è una svolta: -perchè è senza sacco: diversamente da altri modelli definiti senza sacco ma dotati di mille filtri e con una conformazione ridicola dell'alloggiamento raccogli polvere, in questa scopa lo svuotaento dell'alloggiamento è estremamente semplice, un semplice click e tutta la polvere viene gettata nell'immondizia, inoltre non si richiede una pulizia dell'alloggiamento così frequente. -è senza fili: si può girare tranquillamente per la casa senza l'ingombro di fili che corrono e senza cambiare spina ogni 3x2 perchè il fino non è sufficientemente lungo. Il tasto di accensione e spegnimento (che funge anche da modulatore di potenza) è in una posizione comodissima e se ci si deve fermare basta metterla in posizione eretta e lei sta su da sola. -la batteria dura tanto: passandola su una superficie di circa 50 mq 2 volte al giorno la metto sotto carica ogni 2 gg, e il tempo di ricarica è di soli 45 minuti. -è leggerissima: va da sè. Concludendo la consiglio a tutti coloro che non hanno tempo ne voglia di diventare matti con fili, sacchi e aspirapolveri pesanti che s'inceppano ogni giorno. Poi viola è anche bella da vedere.

Vileda Virobi Robot Catturapolvere 27/04/2012

Comodo ma non è un aspirapolvere.

Vileda Virobi Robot Catturapolvere Ho comperato tempo fa questo "aspirapolvere" in offerta lancio in un centro commerciale. Si compone di un corpo solido centrale con i due tasti per l'avvio, circondato da una retina dotata di sensori che lo ridirige in un'altra direzione quando viene toccata. Sotto alla retina vengono applicati dei panni (tipo swiffer) demandati alla raccolta della polvere. Scettico all'inizio ho capito che questo è un prodotto che va adattato alle esigenze di ogni uno, e quando si trova l'uso specifico in casa diventa di una comodità quasi insostituibile. Nel mio caso lo faccio andare giornalmente sotto al letto, e devo dire che svolge il suo scopo egregiamente, il panno raccoglie anche i peli dei cani (ne ho 2 quindi la quantità di pelo che mi si forma per casa è imbarazzante). D'inverno bisogna fare attenzione alla condensa poiché se finisce sotto le ruote si blocca e non procede più, quindi bisogna staccare le ruote, pulirlo, aspettare che si asciughino e farlo ripartire. I due tasti servono per l'avvio breve (30 min) o prolungato (60 min). Dopo ogni uso prolungato la batteria va ricaricata. Non essendo dotato di una sede in cui tornare da solo dopo l'uso come i modelli più avanzati, quando finisce il ciclo si ferma, e diverse volte ho dovuto cercarlo per la casa sotto ai mobili o divani. Consiglio a tutti di provarlo per trovarne lo scopo in casa. ...

Laica J406H 27/04/2012

Caraffa filtrante laica. Comoda ma non proprio conveniente

Laica J406H Da circa 5 mesi utilizzo per l'acqua potabile in casa questa caraffa filtrante, DESCRIZIONE: Si presenta in materiale plastico composta da 3 pezzi: il serbatoio per l'acqua filtrata (che compone tutta la parte esterna della caraffa), il serbatoio interno per l'acqua non filtrata con l'alloggiamento per le cartucce intercambiabili e il tappo che va a coprire la parte superiore dotato di una botola basculante e un "timer" a cristalli liquidi che indica la vita della cartuccia. Non è assolutamente collegato alla cartuccia quindi si può dire che ha l'uso di un "reminder" per la sostituzione della stessa. La maniglia è abbastanza ergonomica e comoda. USO: La capacità è di 2,25 lt., e questo fa rendere conto di quanta acqua effettivamente utilizziamo per le faccende di casa, eh si, poiché io la uso per bere a tavola, innaffiare le piante, caricare il serbatoio della macchina del caffè e a volte anche per cucinare. Secondo la casa produttrice riduce il cloro, calcare, pesticidi, metalli pesanti ed impurità organiche presenti nell’acqua di casa, tutto ciò non è verificabile in casa però posso tranquillamente dire che effettivamente il calcare lo elimina in quanto non ho avuto più alcun problema con la macchina del caffè, mentre quando usavo l'acqua "comunale" non filtrata l'uso di prodotti anti-calcare era più elevato. Nota dolente la capacità del serbatoio, facendone un uso massiccio come il mio devo caricarla più volte al giorno. La confezione delle ricariche costa 20 euro e ...

MDNA - Madonna 25/04/2012

Confessions 2.0

MDNA - Madonna Dopo l'infantile e fuorviante Give Me All Your Lovin' finalmente da quasi un mese è possibile acquistare l'album nella sua interezza. E devo dire che non i ha assolutamente deluso. Il sound è fresco, parte subito con delle canzoni che potrebbero essere tranquillamente estratte da Confessions on a Dancefloor, per poi finire in modo riflessivo con Masterpiece e Falling Free. in compagnia di Nicki Minaj, resta in zona American Life (quel passaggio "I tried to be...") nel pseudorap di I Don't Give A, in zona Beautiful Stranger in I'm A Sinner, nel dancefloor truzzo in Turn Up The Radio (prossimo singolo. Poco azzeccata la scelta di far uscire una deluxe version con 2 cd fisici per cui per ascoltare le tracce extra bisogna inserire un nuovo cd.. Purtroppo la intescope a mio avviso non ha tanto occhio con la scelta dei singoli (vedi Born This Way), quindi consiglio di acquistare e ascoltare l'album interamente nonostante i singoli che ci vengono proposti.

HTC Explorer 24/04/2012

Tutto quello che serve per un entry-level

HTC Explorer Il terminale è sicuramente compatto e piccolo, l’impressione è quella di avere un terminale super leggero molto più vicino agli standard di qualche tempo fa, piccolo e comodo, scompare in tasca. Le dimensioni sono 102.8 x 57.2 x 12.9 mmin 108 gr di peso, comprensivi della batteria, quindi ci si rende subito conto di quanto sia veramente un minismartphone, non paragonabile all’Xperia Pro Mini, che tuttora posseggo, ma non siamo molto lontani. Esteticamente si porta in dote una sorta di cover che chiude saldamente tutte le scocche e nonostante non siano usati metalli come alluminio, le plastiche sono di ottima qualità e garantiscono questo peso molto ridotto. Inoltre la plastica della scocca posteriore è antisdrucciolo quindi non necessita di una cover aggiuntiva. Compatto, portatile, leggero, per un entry level è dotato di tutto quello che serve. Il prezzo è più che accessibile e lo consiglio a tutti coloro che hanno a che fare per la prima volta con uno smartphone. Unica pecca: poca memoria interna e android non permette di copiare tutte le applicazioni sulla scheda SD. ...

Titanic 3D 24/04/2012

Sempre bello da vedere ma mi aspettavo qualcosa in più dal 3D

Titanic 3D A mio avviso il film era e resta spettacolare anche in 2D, speravo in qualcosa in più dalla tecnologia 3D applicata ad un vecchio film, alla fine più di qualche pezzo di ghiaccio non esce dallo schermo, e lo stesso identico effetto ho potuto averlo con il mio televisore 3D guardando un semplice bluray. Ritengo comunque resti uno dei più bei film di tutti i tempi 3 o 2D. Per chi non l'avesse mai visto o non se lo ricordasse ecco la trama: Nel 1996 il cacciatore di tesori Brock Lovett e la sua squadra esplorano il relitto del Titanic alla ricerca di una collana di diamanti conosciuta come Cuore dell’Oceano, che dovrebbe trovarsi nella cassaforte di un uomo d’affari americano, Caledon “Cal” Hockley. Rinvenuta la cassaforte, la squadra vi trova invece il bozzetto di una donna nuda con indosso la collana riportante la data del 14 aprile 1912, la notte in cui il Titanic si scontrò con un iceberg nell’Atlantico settentrionale. Venuta a conoscenza del ritrovamento del disegno, Rose Dawson Calvert, un’anziana donna sopravvissuta al naufragio di 84 anni prima, contatta Lovett e dichiara di essere la modella ritratta; in seguito Rose e sua nipote Lizzy Calvert vanno a trovare Lovett e il suo team a bordo della nave da recupero. Quando Lovett le domanda se sia a conoscenza del destino della collana, Rose parla del suo viaggio sul Titanic, rivelando di essere altresì Rose DeWitt Bukater, una passeggera ritenuta morta nell’affondamento. Nel 1912 la diciassettenne passeggera di prima ...
Torna sopra