Condividi questa pagina su

argento Status argento (Livello 8/10)

Meet

Meet

Autori che si fidano di me: 234 iscritti
Visualizza le statistiche dell´utente

Divido il mio account con una strega di nome Serafina. Occhio che volano gl'incantesimi! E' appena partito un Petrificus totalus! :-)

Opinioni scritte

dal 30/11/-0001

170

Miss Peregrine: La Casa dei Ragazzi Speciali (T. Burton - USA 2016) 30/01/2017

Ragazzi speciali e CORAGGIOSI!

Miss Peregrine: La Casa dei Ragazzi Speciali (T. Burton - USA 2016) Premessa Negli ultimi mesi del 2016 ho frequentato spesso i cinema della mia città. Film che ho visto con amiche oppure con i miei cari. Quand’è uscito Miss Peregrine la casa dei ragazzi speciali, come prima cosa, abbiamo visionato il trailer sul p.c. e mio figlio ha manifestato la sua disapprovazione quando io e suo padre gliel’abbiamo proposto. In realtà Giacomo ha visto film come la saga di Harry Potter, il Signore degli anelli, Star Wars, X-man ecc.. quando era più piccolo e la sua passione per questi generi ci ha portato a pensare che potesse piacergli anche questa pellicola “burtoniana”. In realtà le atmosfere che si respirano in questa pellicola sono probabilmente più pesanti e più gotiche di quelle che si respirano nel Signore degli anelli, ad esempio, ma si avvicinano agli ultimi episodi della saga di Harry Potter. Siamo andati al cinema per Rogue one e mia nipote ha esortato il cugino a vedere anche Miss Peregrine in un’occasione successiva poiché stava leggendo il romanzo del giovane scrittore Ransom Riggs e trovava la trama molto avvincente. Incuriosito, mio figlio, si è fatto convincere, ed eccoci al cinema. Il film è piaciuto molto a me ed a mio marito mentre a Giacomo è piaciuto ma ha dovuto ragionarci un po’ su ed oggi, se da una parte mi ha chiesto d’imprestargli il mio libro, dall’altra mi ha detto che non vorrà il dvd nella sua piccola collezione. In realtà devo dire che l’apprezzamento del film, nel mio caso, è stato ad effetto ritardato poiché, a ...

Con la E 22/01/2017

E' arrivata VIOLETTA (detta streghetta)

Con la  E “Caro Babbo Natale… Quest’anno i miei desideri sono soltanto due ma il primo è quello a cui tengo di più e l’altro puoi anche non portarmelo. Vorrei un gatto, vero”. E così, alle 22.00 della sera, “Babbo Natale” parlava alla persona della famiglia più difficile da convincere. Quante volte avevo fatto quel discorso tirando in ballo la gioia di poter crescere con un amico peloso, l’importanza di prendersi cura di un amico peloso, la pet therapy, la casa troppo vuota, le fusa antistress.. Insomma avevo proprio cercato qualunque argomento ma mai Stefano aveva anche solo preso in considerazione l’idea di allargare la famiglia. Anche nostro figlio ci aveva provato, l’ultima sua trovata era stata quella di chiedere una sorellina o un fratellino e, alla risposta negativa, aveva detto: “allora datemi una sorellina o fratellino peloso!”. Compreso che suo padre era irremovibile, questa volta si era affidato al buon cuore di Babbo Natale. E come si fa a dire di no ad una richiesta così? Formulata in questo modo?! E così, una volta messo a dormire mio figlio, sono tornata alla carica. Ero così decisa da arrivare al ricatto, anche. Sono anni che mi manca un gatto o un cane; un animaletto che abbia bisogno di una casa. I ricordi di Milkye, Teo, Cabì, Guendalina, Willy, i gatti ed i cani dei canili e tutti gli animali della mia vita si stanno via via offuscando.. Alla fine ho deciso che il nuovo componente della famiglia sarebbe stato esclusivamente a mio carico (spese, pulizia della ...

Mirabello, Fiera di Primiero 19/09/2016

Non solo BELLO l'hotel MIRABELLO!

Mirabello, Fiera di Primiero Premessa Si ritorna a casa con tanti ricordi belli e tante foto da post produrre. Si ritorna con la sensazione che il tempo passi sempre troppo velocemente quando si è in vacanza e si sta bene, in tutti i sensi. Dopo aver trascorso tanti giorni al mare, un po’ di montagna ci voleva proprio. Per me i primi mesi di quest’anno sono stati pesanti dal punto di vista lavorativo e le vacanze erano necessarie per recuperare energie ed ottimismo. Il mare è il solito, più impegnativo quando si va a Loano con tutta la famiglia di mio marito; le diverse abitudini ed interessi rendono la vacanza meno vacanza e di qui la necessità di allontanarsi da tutti e tutto per almeno una settimana prima di tornare in città. A fine giugno ho iniziato a pensare a quella settimana “tutta nostra”. Sono anni che abbiamo un sogno ma, a causa della spesa troppo elevata per le nostre tasche, sono anni che rimandiamo il viaggio in Irlanda. Dove andare quindi? I ricordi del Trentino Alto Adige sono saliti a galla proprio in quei giorni di decisione ed allora abbiamo iniziato a pensare seriamente alla meta del nostro soggiorno in quella regione. Eravamo già stati in Trentino anni fa e sempre eravamo tornati a casa soddisfatti e rigenerati. Nell’ultimo viaggio in quelle terre, abbiamo conosciuto due fidanzati e fatto amicizia con loro. Lucia è una persona solare, vera, sempre allegra e disponibile. Proprio lei mi ha consigliato Fiera di Primiero e l’hotel Mirabello. Mi sono fidata di lei ed ho contattato via ...

Con la R 12/07/2016

RICORDANDOTI...

Con la  R Anna... Ero tesissima. Un'amica di università mi aveva contattata dicendomi che una sua conoscente aveva bisogno di una dog-sitter. Un pò di esperienza ce l'avevo dato che frequentavo il canile e di cani ne avevo conosciuti tanti e diversi ma non avevo mai fatto la dog-sitter a pagamento e non conoscevo questo cane che avrei dovuto portare a spasso tutti i pomeriggi. Tra l'altro il cane, femmina, aveva avuto anche i cuccioli e quindi avrei dovuto portare a spasso anche i cuccioli dopo aver riportato la madre a casa. Già mi vedevo con cani e guinzagli ovunque a raccogliere cacchine grandi e piccole (avrei potuto chiamarle deiezioni ma trovo che questa parola non renda bene l'idea). 4° piano in ascensore ed ero davanti alla porta. Sentivo del movimento dentro casa e il classico rumore prodotto dai cuccioli giocherelloni. Avevo detto si e non potevo tornare indietro. Mi servivano quei soldini perchè l'università costava e non potevo certo pretendere che i miei mi aiutassero anche per le mie spese. Tanti pensieri ma non potevo più tergiversare perchè mi stavano aspettando. Anna mi ha accolta con un grande sorriso. Era una signora magra, con tanti capelli neri corti e mossi e occhi grandi scuri. Penso che anche per lei sia stata simpatia a prima vista, come per me. Francesca è sopraggiunta e ci ha presentate. Nella camera da letto, anzi in quella che una volta era una camera da letto, i cuccioli scorrazzavano e mangiucchiavano tutto ciò che capitava vicino al loro musetto. ...

Ristorante Cascina Lautier, Chieri 13/05/2016

Un pranzo di Comunione con i FIOCCHI!

Ristorante Cascina Lautier, Chieri Premessa A gennaio ho iniziato a cercare una location dove poster festeggiare la Comunione di mio figlio. La ricerca è stata faticosissima poiché tutti gli agriturismi o ristoranti che contattavo erano già al completo per quel giorno. Mandavo la solita mail chiedendo disponibilità per una trentina di persone per il giorno 8 maggio e la risposta era sempre la stessa. In realtà molti ristoratori mi hanno detto che le domeniche del mese di maggio sono le più richieste e che le prenotazioni risalivano addirittura ad ottobre. Alla luce di questo vi consiglio di partire per tempo, appena conoscete la data della celebrazione. Alla difficoltà di trovare una location c’era la difficoltà dei vari menù dato che io sono vegana, mia sorella vegetariana e mio papà non può mangiare formaggi. Ricordo in particolare un ristoratore che non poteva accontentarmi in quanto vegana; con un tono quasi schifato mi aveva detto che avrebbe potuto darmi al massimo un’insalata. Devo dire che ero rimasta allibita da quella risposta poiché credevo che oggi come oggi tutti i ristoratori fossero elastici dato che ci sono moltissime tipologie di diete diverse, intolleranze ed allergie vere e proprie. Pazienza. Abbiamo poi trovato un ristorantino dove abbiamo pranzato per provare il servizio ma non ci ha convinto ed abbiamo preferito cercare ancora. Le mie ricerche sui vari siti sono diventate un incubo e stavo quasi pensando di fare un piccolo rinfresco a casa invitando solo i famigliari quando mia sorella ...

Carne lavorata e cancro. Cambierete (e come?) le vostre scelte alimentari dopo le rivelazioni choc dell'Organizzazione Mondiale della Sanità? 11/11/2015

Cambiare SI PUO', cambiare SI DEVE se si ha un CUORE!

Carne lavorata e cancro. Cambierete (e come?) le vostre scelte alimentari dopo le rivelazioni choc dell'Organizzazione Mondiale della Sanità? Ciao stregaccia, come te la passi? Sery: non male, ho festeggiato Halloween ed ho sacrificato qualche vegetale per l’occasione. Meet: sei senza pietà, l’ho sempre sostenuto. Ci pensi a quelle povere carotine strappate alla terra e sacrificate per la tua golosità? Sery: la vita è una scelta e quindi occorre pur decidere cosa sacrificare ad Halloween.. Meet: ma potresti scegliere di diventare fruttariana ed in questo modo nessuno avrebbe più argomenti per offenderti. Sery: e poi non mi divertirei più senza qualcuno che mi offende giornalmente per le mie scelte di vita. .. Scusa Meet ma guarda che qui devi parlare della carne e del cancro. Meet: sinceramente preferisco parlare degli animali vivi o forse dovrei parlare di quelli che muoiono tutti i giorni per soddisfare la nostra golosità. Sery: non sei cambiata Meet, ti vuoi sempre mettere nei pasticci. Vivi e lascia vivere dice il proverbio… Meet: che bel proverbio! Vivi e lascia vivere. Viviamo e lasciamo vivere esseri viventi che soffrono come soffriamo noi. Sery: chi vuoi che ti ascolti? Alla gente interessa solo la propria salute. Meet: è che non riesco a darmi pace da quando è uscita questa notiziona dell’OMS… Ora qualcuno che si preoccupa un po’ di più c’è e, alla fine, moriranno meno animali. Sery: e moriranno meno esseri umani… Premessa Quest’argomento mi piace. I motivi sono presto detti poiché ho a cuore la sorte degli animali e tutti gli argomenti che mi danno la possibilità di parlare del loro ...

Al Martin Sec, Vigliano Biellese 21/10/2015

TUTTI a tavola!

Al Martin Sec, Vigliano Biellese Premessa Da quando sono vegana, mia sorella è molto attenta ai locali da consigliare alla famiglia per ritrovi, pranzi di compleanno ecc. Effettivamente, da vegana, non è semplice per me adattarmi nei locali che non sono vegani o che non fanno cucina vegana. Quand’ero vegetariana era molto più facile ma ora preferisco cucinare io ed organizzare a casa piuttosto che fare la dieta in ristoranti che non considerano il numero in aumento di chi ha scelto questo stile di vita etico. A giugno era tempo di festeggiare il compleanno di nostro papà e, viste le previsioni metereologiche, volevamo andare nelle vicinanze del parco della Burcina per poter fare poi una bella passeggiata nel verde. Mia sorella conosceva questo locale poiché era già stata sua ospite due volte. La prima volta aveva cercato su un sito di opinioni ed aveva trovato questo ristorante che non è vegano ma fa cucina onnivora, vegetariana e vegana. Ricordo che la prima impressione che ebbi del locale mi lasciò un un po’ perplessa poiché si trattava di una bocciofila e, la saletta che si trovava appena entrati nel locale, non era nulla di speciale mentre la sala del ristorante era molto accogliente e pulita. A giugno avevamo pranzato fuori, sotto ad uno dei due gazebo allestiti nello spazio retrostante e, siccome c’era un po’ di arietta fresca, il proprietario (persona davvero deliziosa), l’aveva chiuso dicendoci che, se fosse aumentata l’aria durante il pranzo, ci avrebbe spostati all’interno senza alcuna ...

Buono, sano, vegano. Guida facile ai cibi della salute. Con 70 ricette semplici e veloci (Michela De Petris) 11/07/2015

Guida ai CIBI della SALUTE

Buono, sano, vegano. Guida facile ai cibi della salute. Con 70 ricette semplici e veloci (Michela De Petris) Premessa La mia storia l’ho raccontata ormai in tutte le salse (ovviamente veg) ma è sempre giusto, a mio avviso, far comprendere da dove si è partiti per arrivare dove si è. Le esperienze fatte durante questo periodo chiamato vita ci forgiano e ci accompagnano, a volte, ad imboccare strade solitarie o poco frequentate ma che vale la pena di percorrere. La mia adolescenza e post adolescenza è stata costellata da delusioni, da momenti difficili. Momenti che ho superato scegliendo di fare volontariato in canile. I cani ma anche i gatti e tutti gli animali che ho incontrato ed aiutato mi hanno regalato serenità e tanta voglia di mettere da parte i miei problemi per risolvere i loro. Ho conosciuto tanti animali ed ho imparato ad amarli, a rispettarli, a considerarli fratelli. Loro parlano lingue diverse, hanno modi diversi di esprimersi e di manifestare i loro stati d’animo ma soffrono i nostri stessi dolori e gioiscono per cose per cui anche noi gioiamo. Noi siamo diversi da loro ma cosa significa realmente la parola “diversi”? Parliamo di forma, di colore, di linguaggio, di dna, di cosa parliamo? Possiamo dire che un cuore che batte è diverso da un altro? Per me no. Da semplice volontaria a guardia zoofila volontaria il passo è stato breve e così, oltre a pulire box in canile, spazzolare cani, portarli a spasso nei dintorni, ero un agente di polizia giudiziaria che agiva sul territorio per sanzionare chi era in difetto, chi compiva atti contrari alle leggi in vigore che ...

Ristorante Veg & Veg, Torino 15/05/2015

Una bella SORPRESA!

Ristorante Veg & Veg, Torino Premessa Dieci anni di matrimonio sono tanti, oggi come oggi. Non si può certo lasciare passare come se nulla fosse un giorno pieno di ricordi. Bisogna festeggiare. Da quando sono diventata vegana, mio marito ha smesso di propormi pranzi fuori casa. Forse per paura di restare a digiuno lui che è onnivoro, ma, questa volta, è andata diversamente. “Andiamo a mangiare qualcosa domenica a pranzo, in uno dei tuoi posti?” Una domanda che mi ha fatto sorridere perché, “uno dei tuoi posti”, non l’aveva mai detto. In effetti qui a Torino ce ne sono diversi “posti” per chi segue uno stile di vita vegano. Avevo letto tempo fa un articolo su un quotidiano dove si promuoveva la città di Torino come il luogo in cui vi sono più locali, ristoranti, gastronomie vegane. Una notizia che mi aveva riempita di gioia poiché, all’epoca, ancora non avevo dimestichezza con la nuova cucina anche se poi, quando s’inizia a prendere il giro, diventa divertente cucinare.. Ma questa è un’altra storia che vi racconterò in un altro momento. Ritorniamo alla domanda del maritino. Non volevo certo lasciarmi scappare un’occasione simile! Mi sono subito messa alla ricerca di un ristorante. Ne conoscevo già uno ma mi sembrava troppo alternativo per portarci mio marito e mio figlio. Ho trovato Veg & Veg in Largo Montebello, n° 31. Come mio solito, prima di entusiasmarmi, faccio un’accurata ricerca di recensioni; leggo quelle positive ma soprattutto quelle negative. Per questo ristorante ne ho trovate di ...

Conad Patatine 21/04/2015

Le RUSTICHE, per me le migliori!

Conad Patatine Premessa La settimana scorsa ho richiesto l'inserimento del prodotto: "patatine Rustiche Conad". Lo staff di Ciao.it mi ha scritto: "Ci dispiace informarti che le nostre politiche vietano recensioni di uno stesso tipo di prodotto per colore, sapore, dimensione o fragranza. Tali informazioni possono essere riportate all'interno della tua opinione. Grazie per la comprensione." Mi hanno quindi invitato a pubblicare in questa categoria la mia opinione. Ho risposto alla mail chiedendo delucidazioni sulla politica del sito. Non ho, per ora, ricevuto risposta. In ogni caso, dato che mi autorizzano a scrivere qui, scrivo anche se, a mio parere, pubblicare tutte le opinioni su qualunque snack salato di marca Conad che somiglia ad una patatina, non aiuta il consumatore che deve andare a cercare tra le varie opinioni, ciò che gl'interessa. Fine della riflessione. Passiamo alla mia opinione sull'argomento del titolo. Oggi come oggi siamo diventati tutti più attenti a ciò che compriamo. Chi frequenta il web e s’informa, sa che ci sono ingredienti che è meglio evitare sia per la propria salute che per quella dell’ambiente. Parlo, ad esempio, del famigerato olio di palma. Olio di palma che compare nelle liste degli ingredienti di tantissimi prodotti alimentari. Avevo tempo fa scritto sulla pagina di una nota ditta che usava molto questo ingrediente. Dapprima hanno campato in aria storie poco credibili e poi ho visto che hanno iniziato a commercializzare prodotti senza olio di palma. Ma ...

Circo e animali. Una realtà sempre più discussa: Da Milano parte la mozione contro l'impiego degli animali negli spettacoli circensi. Cosa ne pensate? 26/03/2015

...Ed io continuo a sognare la LIBERTA'...

Circo e animali. Una realtà sempre più discussa: Da Milano parte la mozione contro l'impiego degli animali negli spettacoli circensi. Cosa ne pensate? Alla mia terra mi han strappato, ed io mi sono chiesto il perché sono nato. Avevo tanta paura e non sapevo che la vita sarebbe stata così dura. Quattro strette pareti per dormire.. Ed io mi chiedevo: “come andrà a finire?” Prigioniero e schiavo Mi muovevo e trascinavo come un ignavo. Io dovevo lavorare, perché loro dovevano guadagnare. A suon di frustate mi hanno insegnato a fare piroette per essere acclamato. Come premio mi davano da mangiare, ma io avrei solo voluto urlare Lunghi viaggi e tante facce, ma di empatia poche tracce E poi dicono di amarmi, ma pochi pensano a salvarmi. Si va in scena! Poche storie! Ma io non amo le baldorie. Venghino signore e signori, questa è la realtà! …Ed io continuo a sognare la libertà… (Serafina) Serafina (per chi non la conosce è la mia amica strega che collabora con me alla stesura di certe opinioni ed evita che io prenda strade minate), ha voluto dedicare una sua poesia agli animali sfruttati nel circo. Proprio così, sfruttati. Noi “esseri umani” siamo incredibili e vergognosi o, meglio, incredibilmente vergognosi. Pensiamo di essere autorizzati ad usare gli altri esseri viventi come cibo, vestiario, divertimento, ecc... Pensiamo di essere giustificati e non consideriamo che dietro a questo sfruttamento esiste una realtà che pochi di noi hanno il coraggio di leggere, di studiare e di conoscere ed ancor meno hanno il coraggio di toccare con mano e di vedere con i propri occhi (ed a volte anche annusare può far ...

Bjobj Crema mani nutriente 15/03/2015

CAREZZE di velluto

Bjobj Crema mani nutriente Premessa L’inverno è sempre, per le mie mani, un nemico. Appena inizia a fare freddo le mie mani si trasformano in quelle di una vecchia strega diventando secche e ruvide. La situazione peggiora fino alla comparsa di piccole ferite molto dolorose e difficili a guarire. Ho provato in passato varie creme per le mani ma con scarsi risultati. Dalla crema certificata Icea a quella consigliata dall’erborista a quella consigliata dalla farmacista; tutte avevano ingredienti che mi facevano storcere il naso oppure non servivano a nulla o, in alcuni casi, peggioravano la situazione. A poco servivano anche le varie accortezze che si possono leggere in rete tipo quella di mettere i guanti per lavare i piatti oppure asciugarsele bene dopo averle lavate. Ero quasi senza speranza quando.. Ho conosciuto questa ditta e questi prodotti di cui sono felice di parlare, non molto tempo fa. Frequento vari locali vegani della mia città e, alcuni di questi, vendono prodotti vegani. Laura, la proprietaria di uno di questi locali, non ha avuto dubbi sul consigliarmi la crema per le mani all’aloe vera. In realtà mi ha dato due consigli ossia di usare questa crema e di ungere le mani con olio di oliva una volta la settimana e mettere i guanti di cotone prima di andare a dormire. Il secondo consiglio ho deciso che l’avrei messo in pratica nel caso non avesse funzionato la crema ma oggi come oggi, ancora non l’ho messo in pratica. Dopo Laura un’altra amica blogger mi ha consigliato i prodotti di ...

Guardiani della Galassia (Dvd) 16/02/2015

UN PO' e UN PO' ma bellissimo!

Guardiani della Galassia (Dvd) Premessa Dopo aver visto un numero di volte che non riesco neanche a ricordare il trailer, finalmente il film è uscito sui grandi schermi e noi (un gruppetto di mamme con bimbi al seguito) ci siamo precipitate al cinema. Il film a me ed a mio figlio è piaciuto così tanto che, appena è uscito il dvd, mi sono precipitata a comprarlo. Già il fatto che scriva di essermi precipitata ovunque deve dare l’idea dell’entusiasmo per questo decimo, a mio avviso, capolavoro, della Marvel Studios. Entusiasmo che cercherò di trasmettervi in questa mia, chiamiamola recensione. La trama del film (quasi nuda e cruda) Pianeta terra, anno 1988. Un bimbo biondo con un occhio nero ascolta della musica. Il suo walkman azzurro della Sony è proprio come quello che avevo io da ragazzina. Accidenti al momento in cui ho deciso di buttarlo via! ... “Peter, la mamma vorrebbe parlarti..” La madre di Peter Quill è sul letto di morte in un ospedale del Missouri. Con un filo di voce e le sue ultime forze chiede a Peter la causa di quell’occhio nero ed il ragazzino racconta di essere intervenuto per vendicare la morte di una povera rana che dei balordi avevano ucciso. La madre confida al bambino che suo padre è un angelo biondo che verrà a prenderlo. “Dammi la mano Peter, dammi la mano…” Peter non vuole credere che da li a pochi secondi sua madre morirà e non riesce a darle la mano. Scappa via con il regalo che lei gli ha fatto. Scappa all’esterno dove viene rapito da un’astronave aliena. L’inizio è ...

Lanvin - Marry Me Eau de Parfum 24/01/2015

MARRY ME non è CRUELTY-FREE

Lanvin - Marry Me Eau de Parfum PREMESSA Non ho mai amato particolarmente i profumi e non ho mai compreso cosa spinge una donna a spendere cifre non indifferenti per un qualcosa che svanisce dopo qualche ora. Accanto a questo mio disamore diciamo che c’è anche l’amore per gli animali e la mia scelta di acquistare prodotti cruelty free e certificati e, se non certificati, affidabili per quanto concerne la non sperimentazione sugli animali. Da quando sono venuta a conoscenza dei test effettuati nei laboratori di sperimentazione ho sempre cercato di essere coerente con la mia scelta di vita, prima vegetariana e poi vegana. Il discorso si fa complicato quando parliamo di medicine (anche se ho una mia teoria a riguardo che non espongo in questa sede perché diventerei prolissa e rischierei il fuori tema) ma, quando si parla di prodotti di bellezza, allora non ho nessun dubbio e mi rivolgo a brand che hanno a cuore la vita dei nostri fratelli animali. Per quanto riguarda i profumi ho acquistato e mi sono stati regalati profumi certificati Icea per Lav. Non mi sogno neanche di acquistare un profumo che è stato la causa di tanta sofferenza e credo che tutte le ditte dovrebbero impegnarsi sempre di più per evitare vittime innocenti. Detto questo, credo che questa mia posizione non sia chiara a tutti i miei amici o conoscenti perché, qualche giorno fa, una mia collega mi ha comunicato che presso una profumeria da lei frequentata, mi aspettava un regalo. Non so perché mi ha fatto un regalo ma lei è una persona ...

Obiettivi 2015. Quali sono i principali obiettivi in ambito privato e/o lavorativo che vorreste raggiungere quest'anno? 01/01/2015

L'ANNO che VERRA'...

Obiettivi 2015. Quali sono i principali obiettivi in ambito privato e/o lavorativo che vorreste raggiungere quest'anno? Caro amico ti scrivo così mi distraggo un po' e siccome sei molto lontano più forte ti scriverò. Da quando sei partito c'è una grossa novità, l'anno vecchio è finito ormai ma qualcosa ancora qui non va… E già, chissà quanti opinionisti hanno iniziato con questa strofa, un’opinione. Approfitto anch’io del genio di Lucio Dalla e prendo in prestito le sue parole. L’anno vecchio è appena terminato e su Ciao c'è già chi ha scritto cosa farà in quello nuovo. Ci sono in palio dei soldini che, diciamocelo sinceramente, in questo periodo di fatti, fattacci e prese per i fondelli, fanno sempre comodo. Quando sono approdata su quest’isola ero entusiasta del fatto di poter scrivere ed essere letta, di poter leggere e chiacchierare con persone che avevano opinioni anche diverse dalle mie. Ero felice di far parte di una community anche se, già all’inizio, ho subito capito che una community è fatta da gente onesta, sincera ed anche simpatica ma non solo. Come nel mondo reale, ne più ne meno. In nome dei miei ideali di giustizia ho portato avanti delle battaglie. L’onestà mi ha spinta a farmi molti nemici che cercavano, come arieti, di abbattere le mie fondamenta. Ero d’intralcio ai loro progetti, ero fastidiosa e molto presente. Alcuni pensavano che facessi parte dello staff. Ed, in effetti, ero così affezionata al sito dal volerlo liberare dagli impostori. Che idea bislacca! Ovviamente non potevo essere simpatica a tutti e, quelli a cui non ero simpatica, volevano accompagnarmi ...
Visualizza altre opinioni Torna sopra